VIA NOMENTANA: ATTIVATO UN TOTEM PER PRENDERSI CURA DELLA BICI

via nomentanaUn’iniziativa utile: infatti, nel quartiere Nomentano ora la manutenzione delle biciclette è “fai da te”. E si può fare in strada. Accanto alla ciclabile su via Nomentana, all’altezza di viale Regina Margherita, è stata attivata la nuova colonnina-officina per prendersi cura della propria bici. Una struttura dotata di attrezzi per piccole e immediate riparazioni “fai da te” e di un apparato per gonfiare le ruote. “La colonna-officina fa il paio con il totem, installato in estate sempre sulla ciclabile Nomentana, all’ altezza di via dei Villini – spiegano da Roma servizi per la mobilità – che permette di rilevare il numero di bici e monopattini che circolano sulla pista. Il dato si aggiorna sul display del dispositivo con uno scarto che va dai 10 ai 30 secondi successivi ad ogni passaggio. Il totem non è solo un mero contatore. I dati raccolti confluiscono nella banca dati di Roma Servizi per la Mobilità e sono fondamentali sia ai fini statistici che, soprattutto, per studiare eventuali soluzioni migliorative in tema di mobilità cittadina”.

VIA CHIANA: MOSTRA COLLETTIVA D’ARTE FINO AL 13 NOVEMBRE

mercato triesteEvviva l’arte! L’associazione Sinergie Solidali offre agli appassionati del quartiere la possibilità di mostrare le loro creazioni all’interno della manifestazione “Roma Q.XVII Trieste”, che si tiene al Mercato Trieste, in via Chiana 109, fino al 13 novembre. Per l’occasione si terrà una collettiva riservata a tutti gli artisti, amatoriali e non, residenti nel quartiere Trieste–Salario. La collettiva d’arte non sarà solo una semplice esposizione, ma anche un’occasione di incontro e confronto tra gli artisti locali più affermati come Enrico Benaglia, Carlo D’Orta, Gene Pompa e Corrado Veneziano.

MAXXI, IN MOSTRA “AMAZONIA”

La mostra Amazonia di Sebastiao Salgado approda al Maxxi di Roma, unica tappa italiana di un tour che porterà le fotografie dell’artista a Londra, San Paolo, Avignone e Rio de Janeiro. Ospitata presso il Museo nazionale delle arti del XXI secolo, fino al 13 febbraio 2022, la mostra è curata da Lelia Wanick Salgado, compagna di viaggio e di vita del fotografo. La mostra è composta di circa 200 scatti, realizzati nell’arco di un periodo di sette anni, che fanno vivere un’esperienza immersiva e testimoniano gli effetti del cambiamento climatico sul Pianeta. La mostra è divisa in due parti: una incentrata sui paesaggi (la foresta, i fiumi volanti, le tempeste tropicali); l’altra concentrata sulle popolazioni indigene. Per guidare lo spettatore fra le sensazionali fotografie una traccia audio composta appositamente per la mostra da Jean-Michel Jarre ed ispirata ai suoni della foresta (fruscio degli alberi, scroscio dell’acqua, canto degli uccelli e versi degli animali).

 

VIA GRAMSCI: RASSEGNA DI DOCUMENTARI DELLA IWANAMI

Dopo l’anteprima italiana presentata lo scorso luglio a Bologna, nell’ambito della XXXV edizione del festival Il Cinema Ritrovato organizzato dalla Fondazione Cineteca di Bologna, giunge a Roma, nella sala cinema dell’Istituto Giapponese di Cultura, in via Gramsci, l’intera sezione Il Vero Giappone: I documentari della Iwanami, a cura di Alexander Jacoby e Johan Nordström. Una breve rassegna che rende omaggio al cinema documentario della Iwanami Productions, casa di produzione indipendente fondata nel 1950 e nota per la realizzazione di film educativi e promozionali, spesso commissionati da Ministeri e istituzioni museali giapponesi. Ingresso gratuito con green-pass su prenotazione obbligatoria tramite pagina Eventbrite (max 50 persone). Cliccare qui: Eventi di Istituto Giapponese di Cultura in Roma | Eventbrite Prenotazioni attive. Info: tel. 06 3224794-54. Fino al 26 ottobre.

VIA OMBRONE: SPAZIOCIMA, “STAR & STARLETTES” ULTIMI GIORNI

Visitabile sino a venerdı̀ 29, presso la Galleria SpazioCima (via Ombrone 9), la personale di Mauro De Luca “Stars & Starlettes”. L’esposizione, a cura di Roberta Cima, è a ingresso libero, visitabile da lunedì a giovedì, dalle 15:30 alle 19:30, venerdì e sabato visite su appuntamento. Tra le opere in mostra, i ritratti di star internazionali del calibro di Amy Winehouse, Marilyn Monroe e David Gilmour, affiancati ad altri dello spettacolo italiano, come Anna Magnani, Gigi Proietti, Alberto Sordi, Lucio Battisti e Monica Vitti. A questi si alternano, in una versione del tutto inedita, dipinti raffiguranti segni zodiacali e costellazioni.

MACRO DI VIA NIZZA: “IL PIANETA COME FESTIVAL XL”

MACROAl Macro di via Nizza “Il Pianeta come Festival XL”, un evento in collaborazione con Terraforma, festival internazionale dedicato alla sperimentazione musicale e artistica con una forte attenzione alla sostenibilità ambientale. Si svolgerà a partire dalle ore 18 del 23 ottobre per 24 ore consecutive, coinvolgendo artisti, performer e musicisti internazionali. Lo spunto dell’intero programma è il visionario e iconico progetto Il Pianeta come Festival che Ettore Sottsass pubblicò su Casabella nel 1972.