LIMONAIA DI VILLA TORLONIA, SI PARLA DI UN LIBRO DI EVA GRIPPA

invitoDomani, 22 ottobre, presso la Limonaia, riflettori puntati su Elisabetta II, the Queen, raccontata dalla giornalista Eva Grippa nel suo libro “Elisabetta e le altre” edito da De Agostini. La presentazione si terrà alle ore 17:30 a fare gli onori di casa sarà Maria Corbi, giornalista inviata de La Stampa, che intervisterà l’autrice per mettere in luce gli aspetti meno noti di questa icona del nostro tempo. Per capire chi è davvero Elisabetta, Eva Grippa, caposervizio e coordinatrice della redazione digitale di D.it di Repubblica nonché royal watcher, ha scelto di raccontarla attraverso dieci ritratti di donne che hanno giocato un ruolo importante nella vita privata della Regina: da Marion Crawford, la nanny dimenticata ad Elizabeth Bowes-Lyon, l’indomabile Queen Mother, dalla sorella Margaret, principessa senza favola, a Wallis Simpson, la donna dello scandalo, dalla principessa Anna, unica figlia femmina, a Lady Diana Spencer, regina di cuori, da Sarah Ferguson, la Bridget Jones della royal family, a Camilla Parker Bowles, nuora su ricatto, da Kate Middleton, la Queen to be fino a Meghan Markle, la duchessa americana. Al termine dell’evento è previsto un tea time con l’autrice.

TUTTE LE INIZIATIVE IN CORSO ALLA CASA DEL CINEMA

casa del cinela logoAlla Casa del Cinema, nell’ambito delle iniziative della Festa del Cinema di Roma, proseguono le proiezioni della retrospettiva dedicata al regista e produttore statunitense Arthur Penn. Oltre alle proiezioni dei suoi film Bersagli (21 ottobre ore 20.30) e Con la morte non si scherza (22 ottobre ore 18), sabato 23 ottobre alle ore 18 si terrà una conversazione condotta da Mario Sesti e Giorgio Gosetti. (Ingresso libero fino ad esaurimento posti). Fino al 10 novembre, inoltre, è visitabile la mostra Il Marchese del Grillo 40°. I quadri di Enrico Appetito, che celebra i 40 anni dall’uscita del celeberrimo film diretto da Mario Monicelli e interpretato da Alberto Sordi. Attraverso lo sguardo del fotografo di scena Enrico Appetito, artefice delle 60 immagini inedite esposte, scelte accuratamente dalla figlia Tiziana e dalla nipote Claudia, si può rivivere un vero e proprio viaggio nelle scene più rappresentative e nei momenti più divertenti del film. Ingresso gratuito da lunedì a domenica ore 10-20.

VERSO LA CONCLUSIONE LA FESTA DEL CINEMA

FESTA DEL CINEMAGiunge a conclusione la sedicesima edizione della Festa del Cinema di Roma. Molto ricco il programma degli Incontri Ravvicinati all’Auditorium Parco della Musica. Venerdì 22 ottobre il pubblico potrà incontrare Frank Miller, tra i maestri indiscussi del fumetto mondiale, e Claudio Baglioni, uno dei cantautori italiani più amati. Sabato 23 ottobre, Tim Burton ripercorrerà con gli spettatori il suo percorso artistico e riceverà il Premio alla Carriera. Nello stesso giorno, fra gli Eventi Speciali, sarà presentato E noi come stronzi rimanemmo a guardare, il nuovo film di Piefrancesco Diliberto (Pif). Domenica 24 ottobre sul red carpet dell’Auditorium sfileranno Chloé Zhao, Gemma Chan, Richard Madden, Kit Harington e Angelina Jolie in occasione dell’anteprima di Eternals, l’atteso nuovo film Marvel Studios che chiuderà il programma della Festa del Cinema e di Alice nella città.

VILLA TORLONIA: IN MOSTRA “ALFABETI RIFLESSI”

Fino al 16 gennaio 2022, promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, sotto il patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Roma, Institutum Romanum Finlandiae, Istituto culturale dell’Iran – arte e cultura della Persia e Istituto Polacco di Roma, avrà luogo nella Dipendenza della Casina delle Civette, Musei di Villa Torlonia,la mostra Alfabeti Riflessi, arte e scrittura oltre i confini che presenta un lavoro corale sul tema della scrittura dove la cultura e le visioni di artisti provenienti da differenti paesi hanno potuto confrontarsi e trovare un linguaggio comune nella sperimentazione dell’arte incisoria. Servizi museali di Zètema Progetto Cultura. Le 26 opere realizzate a quattro mani racchiudono tutte una doppia identità creativa. La calligrafia araba, realizzata da Usama Saad, artista italo-egiziano, è stata utilizzata come quinta simbolica che accoglie la spiccata individualità con cui le artiste provenienti dal Bangladesh, Canada, Cina, Finlandia, Iran, Italia, Polonia, Tunisia e Usa sono intervenute con proprie tecniche, stili e alfabeti diversi. L’iniziativa testimonia quanto una comunità artistica – che accoglie al suo interno mondi diversi e una prassi artistica collaborativa – possa contribuire al superamento della paura del confronto con qualcosa di stilisticamente e umanamente diverso, e creare così una visione del fare comunicazione creativa aperta al dialogo e capace di leggere la contemporaneità. L’esposizione, realizzata dall’associazione culturale Stamperia Ripa 69, a cura di Ursula Bonetti e Usama Saad,verrà corredata da una serie di attività didattiche dedicate alle diverse tecniche di arte incisoria, tra cui laboratori per bambini e per adulti.