VIALE ERITREA, ABBATTUTO UN PINO

viale eritreaPare che fosse a rischio caduta. E così un altro albero è stato abbattuto nelle strade del municipio. Si tratta di un pino che stava a viale Eritrea, vicino a piazza Sant’Emerenziana. La pianta era una delle tante che caratterizza il lungo camminamento centrale che va da piazza Gondar a corso Trieste, sino all’incrocio con via Nomentana. La conferma arriva da Rino Fabiano, assessore all’Ambiente del II Municipio: “Il pino è stato abbattuto dopo una segnalazione da parte dei vigili del gruppo Parioli, allarmati dall’inclinazione”, dice. Poi aggiunge: “L’intervento è stato eseguito dal Cev (Centro emergenze verde di Roma Capitale). Ora l’Ufficio Giardini dovrà smaltire i resti e programmarne la sostituzione”.

VIA BORSI: FINALMENTE IL TEATRO PARIOLI RIAPRE IL SIPARIO

teatro-parioli-peppino-de-filippo1Si riparte. Ecco il Parioli, che dà il via a un nuovo corso della storica sede di via Giosuè Borsi, a lungo riconosciuta come Teatro Parioli e che, nella stagione teatrale 2021-2022, dischiude il sipario per un ritorno all’arte scenica nella sua più pura essenza. Tanti i protagonisti in cartellone annunciati in conferenza stampa, tra cui si ritrovano interpreti come, Lina Sastri, Enzo Decaro, Stefano Fresi, Nancy Brilli, Chiara Noschese, Ale e Franz. L’avventura ha preso il via a marzo 2020, quando Michele ed Enzo Gentile insieme a Giovanni Vernassa, con il sostegno di Banca del Fucino, rilevano lo spazio che fu gestito da Luigi De Filippo e la cui attuale direzione artistica, è stata affidata a Piero Maccarinelli.

VIALE ETIOPIA, DAI FILM DI IERI ALLA DISCARICA DI OGGI

VITTORIO GASSMAN E CARLA GRAVIANA IN VIALE ETIOPIA NEL FILM DI MONICELLI DEL 1958Ne è passato del tempo. Nel 1958 Mario Monicelli girava una delle scene cult de ‘I soliti ignoti’ in viale Etiopia, all’altezza del cavalcavia sotto la via Nomentana. Mezzo secolo dopo quell’area è terra di nessuno. Centinaia di scarpe, bottiglie, materassi e rifiuti caratterizzano il degrado della zona, a pochi metri dalle abitazioni. Una situazione che persiste da parecchio tempo, ormai.

CASA DEL CINEMA: “HEROES”, FESTIVAL SUI FILM DI GENERE

Banner-1500x500_ultimissimo_DEF_20_22“Heroes” é il primo festival italiano dedicato al rapporto tra Cinema e Arti Visive. Si tratta di un festival internazionale incentrato su film di genere sci-fi, fantasy, horror, thriller, azione-avventura, cinecomics e crossover, short movies e serie. “Heroes” pone particolare attenzione a nuove forme di storytelling e identità visiva, al lavoro degli art department, degli effetti digitali ed effetti speciali, ai progetti transmediatici e al sound design.  Un evento innovativo in ambito nazionale e internazionale, punto di riferimento per i professionisti, le maestranze e gli artisti al lavoro nell’industria cinematografica e televisiva, le associazioni di settore, per gli studenti di cinema e arte. Un’occasione di approfondimento sul grande cinema e la serialità “di genere”. La seconda edizione si terrà dal 20 al 22 novembre 2021 presso la Casa del Cinema a Villa Borghese.

ROBERTO GUALTIERI DEL PD È IL NUOVO SINDACO DI ROMA

IMG-20211014-WA0003Roberto Gualtieri del Pd è il nuovo sindaco di Roma: il candidato del centrosinistra ha nettamente vinto su Enrico Michetti, che aveva raccolto più voti al primo turno. “Sarò sindaco di tutte le romane e i romani”, ha dichiarato, ringraziando poi i suoi sfidanti. Ex ministro del Governo Conte 2, Roberto Gualtieri sostituirà la sindaca uscente Virginia Raggi. Il risultato era stato confermato prima dagli exit poll, poi dalle proiezioni, dove Gualtieri era dato in netto vantaggio sullo sfidante di centrodestra Enrico Michetti.

E FRANCESCA DEL BELLO FA IL BIS AL MUNICIPIO

DEL BELLO 2Il nostro Municipio rimane al centrosinistra, confermando la classifica del primo turno. La minisindaca uscente Francesca Del Bello ha conquistato così il suo secondo mandato al ballottaggio con circa il 64% dei consensi, battendo il candidato del centrodestra Patrizio Di Tursi che ha ottenuto il 35% dei voti. Un risultato per lo più atteso quello della vittoria del Partito Democratico e degli alleati in uno dei municipi di Roma considerato una sua roccaforte. Il II Municipio è stato anche il municipio record di affluenza con il 47,9% di cittadini aventi diritto che si sono recati alle urne per il ballottaggio.