PARCO NEMORENSE, RESTYLING SOLO A METÀ

PARCO NEMORENSEParco Nemorense, un po’ sì un po’ no. L’area verde del quartiere Trieste-Salario è stata in parte riqualificata negli scorsi mesi, ma il lavoro non è ancora finito. L’iter è iniziato nel 2019 con un profondo restyling interrotto dallo scoppio della pandemia. Nel  2020 una prima apertura ai residenti – con la presenza della sindaca Raggi – poi un’altra chiusura sino al 16 febbraio di quest’anno. Questioni burocratiche, divisioni di competenze e Coronavirus hanno portato a mesi travagliati e a pagarne le conseguenze sono stati i cittadini che frequentano il parco. Ma qual è la situazione attuale? È sufficiente fare un rapido giro per saperlo. Un fugace sguardo può far pensare che tutto sia nella norma: viali e panchine puliti, foglie raccolte, cestini svuotati. Il tutto merito anche del ‘Caffé Nemorense’, detentore del bando. Tuttavia, alcune zone della villa lasciano ancora perplessi, a cominciare dal laghetto. Acqua stagnante, sporcizia, una piccola palude. L’allarme arriva forte dai social. La cura e la manutenzione del laghetto è competenza del Comune. Andrea Rollin, consigliere del Municipio, conferma: “I lavori di riqualificazione del parco non sono stati fatti a regolare d’arte“.

MUNICIPIO: TANTI CANT… IERI, OGGI, DOMANI

LARGO SOMALIAScrive Alessandra: “Il mese di settembre ha visto proliferare il numero di cantieri sulle strade del quartiere Trieste-Salario. Il rientro dalle ferie dei residenti e la ripresa delle scuole hanno aumentato il traffico della zona e accresciuto i disagi nelle vie limitrofe ai lavori. Tra i punti più critici c’è lo snodo di largo Somalia, interrotto alla viabilità a seguito dell’apertura di una voragine lo scorso 24 luglio. Uomini a lavoro anche a via Magliano Sabina e largo Forano. L’elenco dei cantieri è comunque lungo e distribuito su tutto il territorio.”

OGGI, LA MARATONA DI ROMA 2021: DOVE NEL MUNICIPIO

MARATONA 2021Si è svolta oggi la Maratona di Roma 2021. Lo scorso anno era saltata per la pandemia. Partenza fissata alle 6:45, in via dei Fori Imperiali. Il percorso prevede 42,195 chilometri che attraverseranno i punti più belli e famosi della Capitale: partenza e arrivo da Colosseo e Fori Imperiali, poi Piazza Venezia, scalinata del Campidoglio, Teatro Marcello, Bocca della Verità, Circo Massimo, Porta San Paolo, Piramide Cestia, Basilica di San Paolo, poi ancora San Pietro, Foro Italico, Piazza Augusto Imperatore, Via Pacis, Piazza Navona, Piazza del Popolo e Piazza di Spagna. Ma anche dalle nostre parti: viale Maresciallo Pilsudski, Campi Sportivi, Parioli, Villaggio Olimpico, Flaminio. I maratoneti al via 7500, di cui 5300 italiani provenienti da tutte le regioni (1900 i residenti in Lazio) e 2200 invece i provenienti da oltre 60 nazioni. Tutti gli atleti con certificazione verde. In occasione della corsa i bus hanno subìto deviazioni.

L’EPIDEMIOLOGA STEFANIA SALMASO ABITA DALLE NOSTRE PARTI

SALMASOLa vediamo spesso in tv in questi tempi di pandemia. È Stefania Salmaso, epidemiologa. Ha condotto numerose indagini su epidemie e sul controllo delle malattie infettive. In particolare ha lavorato nel settore della prevenzione con vaccinazioni, collaborando con il Ministero della Salute, a livello internazionale con l’agenzia europea Ema e l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ha diretto il Reparto di Epidemiologia delle Malattie Infettive del laboratorio di Epidemiologia e Biostatistica dell’Iss e dal 2004 al 2015 ha diretto il Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute dell’Iss. Alla fine del 2015 ha lasciato l’Iss. Attualmente è un esperto indipendente. Non ha mai partecipato a studi direttamente sponsorizzati da case farmaceutiche, né è mai stata oggetto di trasferimenti di valore da ditte produttrici di vaccini, neanche per la partecipazione ad eventi congressuali. Non è iscritta ad alcuna associazione o società scientifica che riceve supporto da ditte farmaceutiche. Abita nel nostro municipio, dalle parti di viale Regina Elena.

IL 3 E 4 OTTOBRE SI VOTA A ROMA PER ELEGGERE IL NUOVO SINDACO

elezioniDomenica 3 e lunedì 4 ottobre oltre 12 milioni di cittadini andranno alle urne per eleggere i sindaci in 1.162 comuni, tra i quali Roma, a cui si aggiungeranno quelli delle regioni a statuto speciale, come il Friuli Venezia Giulia. Il decreto che ne fissa la data è stato firmato dal ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, e l’eventuale turno di ballottaggio per l’elezione diretta dei sindaci è previsto domenica 17 e lunedì 18 ottobre.

METRO CASTRO PRETORIO E POLICLINICO SEMPRE CHIUSE

METRO ROMACosì vanno le cose del mondo sotterraneo. Dovevano rimanere chiuse pochi mesi e invece le fermate della metro B Castro Pretorio e Policlinico sono sbarrate quasi da un anno. Lo sanno bene gli universitari de La Sapienza di Roma, così come i tanti lavoratori di viale Regina Margherita, improvvisando percorsi alternativi col trasporto pubblico. In tanti hanno dovuto ripiegare sull’auto, per non scommettere su coincidenze e mobilità di Roma, a discapito però del traffico cittadino. Certo, con la pandemia gli spostamenti sono diminuiti, ma è dall’autunno 2020 le due stazioni sono inaccessibili. Continue reading