STADIO FLAMINIO, FUTURO INCERTO

via donatello via flaminiaBisogna dirlo: la chiusura dello stadio Flaminio non è un problema solo per il calcio. Il suo inutilizzo rappresenta un danno per lo sport e per l’intera città che invece, con la sua riapertura e con il completamento dei lavori del PalaTiziano, potrebbe disporre di un importante distretto sportivo. Nonostante le denunce del Codacons, gli appelli del Municipio e le manifestazioni dei tifosi della Lazio, l’impianto progettato dai Nervi è rimasto off limits. Continue reading

CORSI DI DISEGNO PER BAMBINI IN VIA LARIANO

Junior Art AcademyLa Junior Art Academy di Simonetta Gagliano (docente Rufa) con la collaborazione di Micol Nacamulli , scuola di disegno e pittura per bambini e adolescenti vi aspetta: domenica 19 settembre h.18 alla mostra e open day di presentazione dei corsi che si terranno tutti i giovedì o venerdì dalle 17:15 alle 19:15, presso L’ archivio14 in via Lariana14 (piazza Verbano). Se ti iscrivi entro il 19 settembre avrai uno sconto sulla quota d’iscrizione e risparmi 30€. Per maggiori informazioni: Simonetta Gagliano 3397644860 info@larchivio14.it

MAXXI: PELLEGRINI E JACOBS ALL’EVENTO SU GIACOMO BALLA

logo_MAXXI_istituzionale_rosso_171114Per festeggiare i 150 anni della nascita di Giacomo Balla (nato a Torino nel 1871 e morto a Roma nel 1958) in scena al Maxxi la sfilata di Laura Biagiotti. Nel parterre Marcell Jacobs e Federica Pellegrini, mentre in passerella Eleonora Abbagnato ha ballato con una gonna rotante. Un omaggio al grande Futurista e a una idea di estetica vibrante. Un matrimonio tra moda e arte. Solo l’ultimo di una serie di appuntamenti dedicati all’esponente Futurista: pittore, stilista, arredatore. Era convinto che l’arte dovesse far parte della vita quotidiana. Sedie, tavoli, vestiti, non solo quadri e arazzi.

PINCIO: IMBRATTATO DI VERNICE IL BUSTO DI GUGLIELMO MARCONI

PINCIOÈ stato imbrattato con vernice colorata il busto di Guglielmo Marconi al Pincio. È avvenuto domenica 12 settembre. L’azione è stata rivendicata dal gruppo Creare è Distruggere. Alla base dell’iniziativa la presunta adesione al partito fascista dell’inventore morto nel 1937. «È possibile accettare di venerare personaggi che hanno fatto del fascismo una mentalità, senza ripensamenti? Con le sue invenzioni Marconi fu l’iniziatore di una delle mutazioni più pericolose e devastanti per il mondo contemporaneo. Portandoci a tutto questo» scrive sulla sua pagina Facebook il gruppo Creare è Distruggere che ha postato online un video che riprende tutte le fasi del blitz messo in atto da un uomo giunto in bicicletta. Sotto al busto è stato anche lasciato un foglio con la scritta: «Tutte le lotte sono la stessa lotta, non dimenticarlo». Sul posto i carabinieri della compagnia Roma Centro. «Stiamo raccogliendo quanto scritto su Internet e analizzando anche le foto – spiega il maggiore Fabio Valletta – per dare un nome e cognome all’autore dell’azione».

MAXXI: RASSEGNA DEDICATA AI LAVORI DELLA COLLEZIONE LEMAÎTRE

MAXXI_CollezioneLemaitre_Passaggi_EXTASE_03Da giovedì 16 a domenica 22 settembre la Videogallery del Maxxi ospita, per la prima volta in Italia, una rassegna dedicata ai lavori della Collezione Lemaître, una delle rare collezioni private costituita interamente da videoarte.  (Passaggi. La Collezione Lemaître tra videoarte e cinema,  a cura di Maria Laura 02_Lola Gonzàlez_07_stilldavideoCavaliere. Videogallery del Maxxi, ingresso libero durante gli orari di apertura del Museo info https://www.maxxi.art/events/passaggi/ ).  In programma 18 opere video, tra lavori storici e nuove acquisizioni, articolate in due sezioni: L’estetica del documentario e La decostruzione del linguaggio cinematografico. Un excursus nella 03_MathildeRosier09_stilldavideostoria recente della videoarte, caratterizzata dall’influsso del cinema come orizzonte estetico e modello culturale. La rassegna sarà inaugurata giovedì 16 settembre alle 18 dal talk “Collezionare videoarte”, per raccontare il collezionismo privato come passione, ma soprattutto prezioso strumento per promuovere e valorizzare l’arte contemporanea e i suoi linguaggi più innovativi e sperimentali come la videoarte. Interverranno il direttore artistico del Maxxi Hou Hanru, i collezionisti Jean Conrad e Isabelle Lemaître e Beatrice Bulgari, collezionista, mecenate e presidente di In Between Art Film. Modera Maria Laura Cavaliere. Continue reading

FESTIVAL “ARTESCIENZA” TRA AUDITORIUM E GOETHE-INSTITUT

Immagine guida con date__logo ER 2021_1200x627Riprende la 29esima edizione di Artescienza, Festival di arte scienza e cultura contemporanea che, dopo gli appuntamenti estivi, proseguirà presso il Goethe-Institut di Roma dal 17 al 30 settembre e presso l’Auditorium Parco della Musica con un appuntamento finale il 22 Codici-a-Trattinovembre. ArteScienza 2021 – “Forme Traslate” approfondisce il tema del rapporto tra “movimento” e “stasi”, tra “realtà” e “virtualità”, della necessità di tornare al reale – inteso come interdipendenza, come interconnessione reale e tangibile (Baumann) – e del concetto di spiritualità come livello più elevato di ogni linea evolutiva tramite approfondimenti teorici, Incontri e Colloqui con personalità della cultura 17-30_sett_CODICI_A_TRATTI_part4@PACcontemporanea. In questo contesto, tra gli appuntamenti più importanti, ricordiamo che venerdì 17 settembre alle ore 19:30 verrà inaugurata l’opera scultoreo-musicale Codici a tratti ver. 1, del compositore Michelangelo Lupone e della scultrice Licia Galizia, un lavoro adattivo che permetterà al pubblico di Codici-a-Tratti_part5_fotoPAC (1)interagire modulando il proprio andamento musicale. In apertura un dialogo con la violista Carlotta Libonati nella performance interattiva Vivo e virtuale in forma di dialogo farà sì che l’opera metta in relazione la musica strumentale con quella virtuale. Giovedì 23 settembre alle ore 17, presso l’Auditorium del Goethe-Institut, si terrà il Colloquio Arte e Spiritualità. Maria Giovanna Musso, docente di “Sociologia del Mutamento, dell’Arte e della Creatività” alla Sapienza di Roma, dialogherà con Enzo Bianchi, fondatore della comunità monastica di Bose, sul tema della “spiritualità” come livello più elevato di ogni linea evolutiva e dell’”arte” come motore per il progresso umano.