IL FUTURO DI QUELL’AREA VERDE IN VIA CESARE DE LOLLIS

VIA DE LOLLISSi potrebbe parafrasare la canzone di Gianni Morandi: “C’è un grande prato verde in via Cesare De Lollis”. Infatti, c’è un’area verde adiacente alla mensa universitaria che attende da anni di essere riqualificata. Doveva essere prima un parcheggio multipiano con tanto di  piscina. Diventerà invece un giardino pubblico. Il Municipio II, convinto della strada intrapresa, ha approvato anche una delibera di Giunta. Prevede che per reperire i fondi necessari a realizzare il progetto serva una sinergia pubblico privato, da attivare attraverso una sponsorizzazione. Il bando non è stato ancora pubblicato ma dall’ente di prossimità si respira ottimismo. Continue reading

VILLA LEOPARDI: PRESENTAZIONE DI UN LIBRO DI ENRICO CAMPOFREDA

COVERIl 10 settembre 2021, ore 18, presso la Biblioteca Villa Leopardi presentazione del libro “Il ragazzo dai Sali d’argento. Claudio Bassi dentro e fuori la camera oscura” di Enrico Campofreda. Lo splendore del bianco, la profondità dello scuro che s’abbracciano e si amano nell’eternità dell’immagine fotografica com’era negli anni Sessanta, Settanta, Ottanta. Il libro narra questo e altri miracoli. A Milano, a Roma, ovunque il click è stato ed è vita.  Campofreda presenta la biografia di Claudio Bassi. Ne parlano con l’autore, il professor Mario De Nardo e il fotografo Tano D’Amico. Letture a cura di Gaudia Sciacca. Posti limitati e contingentati nello spazio esterno e di pertinenza della biblioteca con prenotazione obblgatoria: 0645460621 oppure ill.villaleopardi@bibliotechediroma.it

TANTI APPUNTAMENTI AL MACRO DI VIA NIZZA

Flores, Jorge Jácome, 2017Da ieri al Macro di via Nizza (opening ore 18-21) ha avuto inizio il terzo capitolo di “Daybed” che prende forma a partire dalla collaborazione con Le Cinéma Club, piattaforma streaming che proietta un film ogni settimana, gratuitamente. Il programma proposto da Le Cinéma Club evidenzia uno dei principali obiettivi del progetto streaming: The Lost Record, Ian F Svenonius & Alexandra Cabral, 2021ascoltare le voci di una nuova generazione di cineasti. I film selezionati sono tutte produzioni internazionali recenti, che utilizzano diversi formati e tecnologie, andando dai 16mm o dall’HD Video all’animazione disegnata a mano o alla grafica dei videogiochi. Anche la sezione Agorà ospita due proiezioni. Oggi alle 18:30 avrà luogo quella del STUDIOLI TV, Alessandro Cicoria, 2018–2020film  “Corrado Levi Marrakech Theorie” (2006-2019), dell’artista e filmmaker Alice Guareschi. È una conversazione per interposta persona con l’architetto, artista e collezionista torinese Corrado Levi, girata all’interno della sua casa-scultura a Marrakech nel 2006. Il 9 settembre alle 18:30 in programma la proiezione di  “The Lost Record”  dei registi, videomaker e musicisti Ian F Svenonius e Alexandra Cabral. Si tratta di un film che esplora le relazioni delle persone con gli oggetti inanimati e il potere di cui questi sono investiti, sia esso politico, culturale, sentimentale, sessuale o monetario. Il 14  settembre  nella sezione  “Retrofuturo”  un nuovo lavoro dell’artista italiano: Alessandro Cicoria. Si tratta di una trilogia di video dal titolo  “Studioli Tv”, che testimonia in una forma suggestiva e onirica uno spaccato di Studioli, spazio aperto nel 2015 a Roma dallo stesso Cicoria e da Valerie Giampietro.

SAN LORENZO: CALCINACCI DAL CAMPANILE DELLA CHIESA

449px-Eglise_Santa_Maria_Immacolata_RomeSono crollati dei calcinacci dal campanile della chiesa di San Lorenzo tanto da richiedere l’intervento dei vigili del fuoco e la chiusura al transito pedonale della zona a rischio. La scoperta è stata fatta dai carabinieri della locale stazione di via dei Volsci mentre erano impegnati nei consueti servizi di controllo nella zona di largo degli Osci. Proprio qui, nell’area sottostante il campanile della chiesa Santa Maria Immacolata e San Giovanni Berchmans che svetta nel cuore del quartiere universitario della Capitale i militari hanno trovato a terra dei calcinacci, poi risultati essersi staccati dal cornicione della torre campanaria della chiesa. Pezzi di intonaco sommati ad altri calcinacci già caduti e tolti dal parroco. Accertato il possibile pericolo i carabinieri hanno quindi richiesto l’intervento dei vigili del fuoco per la messa in sicurezza dell’area e gli accertamenti sulla stabilità del campanile. Quindi l’intervento degli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale del II Gruppo Parioli e Sapienza che hanno interdetto l’area a rischio crollo richiedendo l’intervento di una ditta per il transennamento e la messa in sicurezza dell’area.

VIA DEI SABELLI: IN DUE PICCHIANO TITOLARE E DANNEGGIANO BAR

VIA DEI SABELLIÈ accaduto a San Lorenzo, in via dei Sabelli. Prima hanno picchiato il titolare del bar ed il cognato intervenuto in difesa dell’uomo, poi hanno minacciato di dar fuoco al locale. Quindi la rapina del denaro dalla cassa con la coppia di criminali che ha poi distrutto tavolini e sedie della bottiglieria. Vittime due cittadini del Bangladesh, un 40enne ed un 35enne, con il primo ricoverato con il naso rotto e varie contusioni all’ospedale San Giovanni. La polizia ha poi ricostruito l’accaduto denunciano i malviventi, due romani di 40 e 46 anni. Sono stati gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Roma ad individuare e denunciare i due 2 italiani con precedenti di polizia, responsabili, in concorso tra di loro, di rapina, danneggiamento e lesioni personali nei confronti del titolare del bar in questione.

MAXXI, RIPRENDONO GLI INCONTRI: IL 10 SETTEMBRE CON LUCA VITONE

logo_MAXXI_istituzionale_rosso_171114Riparte il programma di incontri al Maxxi di via Guido Reni tra arte, fotografia, libri, cinema, performance e molto altro. Primo appuntamento venerdì 10 settembre alle 19, “Perfidia del classicismo”, incontro con l’artista Luca Vitone in occasione della sua mostra “Io, Villa Adriana” (al Maxxi fino al 12 settembre). Auditorium del Maxxi, ingresso gratuito* su prenotazione fino a esaurimento posti.

OGGI IN TV “IMMATURI”, STORIA DI EX STUDENTI DEL LICEO GIULIO CESARE

LOCANDINAQuesta sera in tv (Cine 34, ore 21), il film di Paolo Genovese “Immaturi”. Un giorno come gli altri, ai 26 ex studenti classe 1972 della sezione E del liceo Giulio Cesare di corso Trieste arriva una lettera dal Ministero della pubblica istruzione, che li informa dell’annullamento del loro diploma, conseguito 20 anni prima, per via della non validità del titolo di studi di un membro della commissione dell’esame di maturità. I 26 si ritrovano, quindi, costretti a ripetere gli esami, per evitare di perdere non solo il diploma, ma anche eventuali titoli di studio conseguiti successivamente…

CAMBIARE MEDICO DI BASE: ECCO COME FARE (ANCHE ONLINE)

MEDICO DI BASEOgni persona, in qualunque città italiana, ha diritto ad avere un proprio medico di base, professionista che riveste un ruolo fondamentale in ogni famiglia. Si tratta di colui al quale ci si rivolge in caso di malattie, di visite, di certificati e di qualunque altra esigenza sanitaria. Proprio come il pediatra per i bambini, il medico di base è un vero punto di riferimento per qualunque adulto. A volte, però, magari perché ci si trasferisce da altra città o da altro municipio, per esigenze di orari particolari o, più semplicemente, perché si ha fiducia di un determinato professionista, si decide di voler cambiare il medico di base. Come poterlo fare anche a Roma? Continue reading

CAVEA DELL’AUDITORIUM, STASERA SUL PALCO THE ZEN CIRCUS

the zen circusThe Zen Circus torna oggi dal vivo e porta sul palco della Cavea all’Auditorium Parco della Musica di Roma il tour dell’Ultima Casa Accogliente, dal titolo dell’ultimo album di studio della band. The Zen Circus, vanta dieci album, un Ep e una raccolta, venti anni di onorata carriera e oltre mille concerti. Ha riportato lo spirito padre del folk e del punk al moderno cantautorato con “Andate Tutti Affanculo” (2009), un album che l’ha consacrato dopo anni di duro lavoro. Il disco – per Rolling Stone fra i migliori 100 album italiani di tutti i tempi – ha contribuito a definire la nuova generazione della musica italiana degli anni zero. Il loro talento è stato riconosciuto anche da importanti artisti internazionali, che hanno scelto di collaborare con loro, come Violent Femmes, Pixies e Talking Heads. Oggi più che mai il gruppo si conferma come una certezza del rock indipendente italiano, portabandiera indiscutibile della musica libera da vincoli. Questa attitudine è stata premiata nel tempo da un pubblico affezionato e sempre più transgenerazionale, che riempie ormai da anni i migliori club e festival d’Italia.