SOUND SPECIALISSIMO A VILLA ADA

JuggernautCon un cartellone ricco di 60 concerti, decine di incontri e dibattiti culturali senza sosta fino al 18 agosto, la XXVII edizione di Villa Ada Roma Incontra il Mondo è entrata nel vivo. Un programma variegato che quest’anno ha un titolo che risponde a una volontà, un desiderio e un augurio: “La musica che cura”. Stasera arrivano i Juggernaut, consacrati ad una musica strumentale complessa e possente e i Nero di Marte, con il loro sound sperimentale e contaminato dal progressive, dal death metal e dalla musica contemporanea.

VIA FLAMINIA: EXPLORA PARTNER DELLA NOTTE DEI RICERCATORI

safe_image.phpDal 20 al 24 settembre 2021 torna la Notte Europea delle ricercatrici e dei ricercatori. Il tema di quest’anno è “curare il futuro del Pianeta”. Come potrebbe non trovare un posto di primo piano un museo dedicato ai bambini? Infatti, Explora, il museo di via Flaminia, è tra i partner dell’edizione 2021 della Notte.

VILLA ADA: FABER QUARTET, OMAGGIO A FABRIZIO DE ANDRÉ

Faber QuartetA poco meno di 22 anni dalla morte di Fabrizio De André, Villa Ada e Face Magazine.it presentano oggi “Caro Faber. Roma Canta De André”: una serata-evento per ricordare l’indimenticato cantautore genovese, scomparso l’11 gennaio 1999. I Faber Quartet (Marco Pinto; Bruno De Benedetto; Peppe D’Agostino; Mimmo Condello); Ilenia Volpe e Mirko G Mazza salgono sul palco per ripercorrere in un caleidoscopio musicale il repertorio di Faber, reinterpretando le sue canzoni più amate.

ACADEMIA BELGICA DI VIA OMERO: L’EVENTO FA IL BIS ONLINE

academia belgicaL’Academia Belgica di via Omero presenta online, il 30 giugno alle ore 10 e il 2 luglio alle ore 18, “Autobiografia: il dispendio di sé, l’eccesso. XX incontro dell’Osservatorio scientifico della memoria autobiografica scritta, orale, iconografica. Su Webinar, organizzato da Mediapolis.Europa ass. cult, in collaborazione con l’Academia Belgica, e Mnemosyne, rivista scientifica sull’autobiografia – Presses universitaires de Louvain. L’incontro, a carattere interdisciplinare, prevede una trentina di interventi che intendono indagare sul rapporto fra il racconto autobiografico come espressione dell’andare al di là, perseguire l’estremo e il concetto di limite, di eccesso. Il colloquio si terrà in inglese, francese, italiano e spagnolo.

PETIZIONE PER L’ILLUMINAZIONE DAVANTI AL PALATIZIANO

PALAZZETTO DELLO SPORTAl Flaminio, per il Palazzetto dello sport, come abbiamo già scritto, il Campidoglio ha annunciato la riqualificazione, con tre milioni di euro. Speriamo che nella cifra rientri a buona ragione la quota per l’illuminazione della zona circostante. Infatti, i ragazzi del Flaminio chiedono la luce, almeno quella del campetto comunale proprio davanti al PalaTiziano. Le giornate si fanno sempre più afose, così i giovani cestisti preferirebbero dedicarsi al basket dopo l’imbrunire ma l’area è priva di illuminazione. È stata pure lanciata una raccolta firme a questo proposito, destinatario il Comune.

VIA MASACCIO: RESIDENTI ESASPERATI PER LE NOTTI INSONNI

VIA MASACCIOAccade in via Masaccio, al quartiere Flaminio. “Maxxi, vogliamo dormire”, reclamano gli striscioni appesi alle finestre delle palazzine. Infatti, una parte del quartiere è in rivolta contro le serate di musica “a tutto volume” del locale interno al museo, il Mediterraneo, gestito dalla società che ha vinto il bando per il servizio di ristorazione. Una location d’eccezione – scrivono i gestori – dove gli elementi storici dialogano con il contemporaneo. “Un progetto multisensoriale – così è descritto – che attraverso la cucina, gli arredi ed i colori vuole essere un’esperienza unica in un’oasi artistica lontana dalla routine metropolitana”.  Non la pensano evidentemente così gli abitanti della zona che, esasperati, mercoledì protesteranno davanti ai cancelli del Maxxi, “contro il continuo disturbo provocato da musica ad alto volume e schiamazzi” – si legge in un cartello affisso in uno dei condomini del quartiere. “Una discoteca che ci rende la vita impossibile” – si lamentano i residenti.