GIARDINI DEL MUSEO DI VILLA GIULIA, IL RESTAURO DEL TEMPIO DI ALATRI

TEMPIO DI ALATRIA dieci metri d’altezza, in “volo” sul cantiere di restauro del Tempio di Alatri, che sorge nei giardini di Villa Giulia, sede del Museo Etrusco. Siamo al cospetto di un monumento singolare, un unicum nel panorama dei musei italiani: la ricostruzione in scala perfetta (1:1) dell’originario tempio etrusco-italico datato al III-II secolo a.C., scoperto nell’Ottocento nei pressi di Alatri, in Ciociaria. Impresa nell’impresa. «Si tratta di un monumento avveniristico, uno dei primi esempi di open air museum al mondo, contemporaneo alle esperienze del Nord Europa che iniziano proprio negli stessi anni, tra il 1889 e il 1893», racconta il direttore del Museo Etrusco Valentino Nizzo. Continue reading

GNAM: PREMIATE BARBARA GALLOVOTTI E BARBARA ALBERTI

GNAMCombattiva e pungente, e anche molto emozionata, la scrittrice Barbara Alberti ha aperto la cerimonia del ‘Premio Arte: Sostantivo Femminile’ arrivato alla tredicesima edizione, prima delle otto premiate chiamate a ritirare il riconoscimento nell’iconica Sala delle Colonne della Galleria Nazionale. Maddalena Santeroni, presidente dell’associazione Amici dell’Arte Moderna a Valle Giulia – che ha creato e organizza la manifestazione – anche quest’anno ha selezionato una ‘rosa’ di donne speciali, dotate di una indiscussa professionalità e unite dal filo rosso del contributo offerto alla crescita dell’arte, in ogni sua espressione. Stessa location delle origini, il museo di Valle Giulia diretto da Cristiana Collu, e confermato il numero dei riconoscimenti consegnati, sempre otto, nel corso di un evento dal tono intimo e pieno di contenuti, dal cinema alla musica, alla scienza. Continue reading

SOUND SPECIALISSIMO A VILLA ADA

JuggernautCon un cartellone ricco di 60 concerti, decine di incontri e dibattiti culturali senza sosta fino al 18 agosto, la XXVII edizione di Villa Ada Roma Incontra il Mondo è entrata nel vivo. Un programma variegato che quest’anno ha un titolo che risponde a una volontà, un desiderio e un augurio: “La musica che cura”. Stasera arrivano i Juggernaut, consacrati ad una musica strumentale complessa e possente e i Nero di Marte, con il loro sound sperimentale e contaminato dal progressive, dal death metal e dalla musica contemporanea.

VIA FLAMINIA: EXPLORA PARTNER DELLA NOTTE DEI RICERCATORI

safe_image.phpDal 20 al 24 settembre 2021 torna la Notte Europea delle ricercatrici e dei ricercatori. Il tema di quest’anno è “curare il futuro del Pianeta”. Come potrebbe non trovare un posto di primo piano un museo dedicato ai bambini? Infatti, Explora, il museo di via Flaminia, è tra i partner dell’edizione 2021 della Notte.

PARIOLI E DINTORNI: FATTI E FATTACCI TRA ATTICI E VILLONI

oggi i parioliRiprendiamo questo vecchio articolo apparso sul quotidiano Il Foglio: sembra un affresco ben riuscito sui Parioli e dintorni. E su chi ci abita.

Succede ai Parioli. Già quartiere per generoni affluenti, fascini discreti delle borghesie, poi sottoposto a damnatio memoriae, crollo dei prezzi, fuga dei cervelli; e popolazioni solo filippine, dicono i detrattori. Eppure, tanti movimenti sotterranei, e qualche avventura, non solo immobiliare. Sul fronte pinciano, verso villa Borghese, ecco palazzi di suprema eleganza londinese, di proprietà Brachetti-Peretti, ove alloggiano nuovi arrivi; Ginevra Elkann, passione cinematografica, in un attico che guarda i meglio pini di Roma (quando è a Roma), mentre più giù, l’appartamentone della marchesa Giovanna Sacchetti appena rilocata qui ai Parioli con un’operazione immobiliare che ha destato scalpori; ha venduto infatti il piano nobile di palazzo Sacchetti in via Giulia, cartolarizzando un mito; progettato dal Sangallo e affrescato da Pietro da Cortona. Lì furono girate molte scene della “Grande bellezza”di Paolo Sorrentino, quelle malinconiche in cui i finti “Colonna di Reggio” abitavano un sottoscala, salendo a rimirare i saloni inserendo una monetina nell’apposita gettoniera. Continue reading

VIA MORGAGNI: ECCO LA CASA IN CUI HA ABITATO ANTONIO GRAMSCI

hotel_villa_morgagni_123147La targa della foto più piccola si trova in via Giovanni Battista Morgagni, al civico 25, nel  Quartiere Nomentano, e ricorda il leader CASA GRAMSCIcomunista Antonio Gramsci (Ales 1891 – Roma 1937), che in questa casa abitò tra il 1925 ed il 1926, quando era segretario del Partito comunista d’Italia. Proprio nel 1926, il regime fascista lo mise nel carcere di Turi, in provincia di Bari, dove fu imprigionato anche Sandro Pertini. La targa di via Morgagni è stata qui posta dal comune di Roma il 27 aprile del 1997, in occasione del sessantesimo anniversario dalla morte di Gramsci. Il palazzo è ora un albergo.

VILLA ADA: FABER QUARTET, OMAGGIO A FABRIZIO DE ANDRÉ

Faber QuartetA poco meno di 22 anni dalla morte di Fabrizio De André, Villa Ada e Face Magazine.it presentano oggi “Caro Faber. Roma Canta De André”: una serata-evento per ricordare l’indimenticato cantautore genovese, scomparso l’11 gennaio 1999. I Faber Quartet (Marco Pinto; Bruno De Benedetto; Peppe D’Agostino; Mimmo Condello); Ilenia Volpe e Mirko G Mazza salgono sul palco per ripercorrere in un caleidoscopio musicale il repertorio di Faber, reinterpretando le sue canzoni più amate.

ANDREA ROLLIN: QUEI TAGLI INDISCRIMINATI DI ALBERI

ANDREA ROLLINScrive Andrea Rollin, presidente della Commissione ambiente del II Municipio: “Continuano senza sosta in tutta la città di Roma gli abbattimenti di alberi, in particolari di pini. Nel Municipio II il Comune  ha di recente effettuato abbattimenti a Villa Glori e a via di Villa Chigi; in particolare a Villa Glori sono stati tagliati più di 100 pini in due interventi diversi. Nonostante numerose richieste , il Comune non ha mai reso noto il piano degli interventi previsti per il 2021 e sta effettuando questi interventi in un perodo in cui sarebbero vietati, come anche prescritto dal regolamento del verde  approvato dallo stesso comune.  Questa amministrazione invece che curare gli alberi procede solo con massicci abbattimenti, anche di alberi sani, e senza prima aver effettuato un’adeguata analisi degli stessi. Infatti, questi interventi avvengono sulla base degli esiti di un TAGLIO PINImonitoraggio, solo visivo, di numerosi alberi romani effettuato tra il 2017 e il 2018 i cui esiti non sono stati mai resi noti dall’amministrazione a cittadini e municipi. Oltre al danno ambientale, il Comune non ha predisposto un piano di piantumazione organico per tutta la città, il Comune agisce in maniera opaca e poco chiara mentre cittadini e  Municipio attendono risposte. Sarebbe invece necessario dare ampia comunicazione degli interventi effettuati. rendere pubbliche  tutte le perizie e le analisi effettuate sugli alberi abbattuti o da abbattere e indicare tempi e modalità della piantumazione di questi alberi.”

ACADEMIA BELGICA DI VIA OMERO: L’EVENTO FA IL BIS ONLINE

academia belgicaL’Academia Belgica di via Omero presenta online, il 30 giugno alle ore 10 e il 2 luglio alle ore 18, “Autobiografia: il dispendio di sé, l’eccesso. XX incontro dell’Osservatorio scientifico della memoria autobiografica scritta, orale, iconografica. Su Webinar, organizzato da Mediapolis.Europa ass. cult, in collaborazione con l’Academia Belgica, e Mnemosyne, rivista scientifica sull’autobiografia – Presses universitaires de Louvain. L’incontro, a carattere interdisciplinare, prevede una trentina di interventi che intendono indagare sul rapporto fra il racconto autobiografico come espressione dell’andare al di là, perseguire l’estremo e il concetto di limite, di eccesso. Il colloquio si terrà in inglese, francese, italiano e spagnolo.

FALSO “GREEN PASS” SU WHATSAPP

green pass falsoAllarme della Polizia Postale su un falso messaggio WhatsApp nel quale si fa riferimento a un link per scaricare il Green Pass. “In questo link puoi scaricare il certificato verde Green Pass Covid-19 che ti permette liberamente di muoverti in tutta Italia senza mascherina”. È questo il testo del messaggio su cui la polizia raccomanda di “fare molta attenzione”. Cliccando sul link, infatti, l’ignaro utente viene catapultato su una finta pagina istituzionale con numerosi loghi simili agli originali. Proseguendo nella navigazione sul sito, all’utente viene richiesto di inserire i propri dati personali e bancari con l’obbiettivo di utilizzarli fraudolentemente. La Polizia Postale, “raccomanda sempre di fare molta attenzione ai link indicati nei messaggi e di aprirli solo dopo averne accertato la veridicità della fonte di provenienza. Non inserire mai i propri dati personali, soprattutto quelli bancari”.

IL RETROSCENA DELL’INCIDENTE MORTALE DI PIAZZA SALERNO

piazza salerno il monumentoHa un retroscena l’episodio drammatico che è costato la vita a Jacopo Maria Colistra, ragazzo che viveva a Labaro, morto alle ore 4:50 del mattino di sabato a piazza Salerno, quando era in sella al suo Honda Sh. Stava tornando indietro per prendere un amico in via Bari e riportarlo a casa. Quell’amico, però, non vedendolo arrivare, ha iniziato a camminare trovandolo morto, accanto al suo scooter, appunto in piazza Salerno, all’altezza del civico 3.

PETIZIONE PER L’ILLUMINAZIONE DAVANTI AL PALATIZIANO

PALAZZETTO DELLO SPORTAl Flaminio, per il Palazzetto dello sport, come abbiamo già scritto, il Campidoglio ha annunciato la riqualificazione, con tre milioni di euro. Speriamo che nella cifra rientri a buona ragione la quota per l’illuminazione della zona circostante. Infatti, i ragazzi del Flaminio chiedono la luce, almeno quella del campetto comunale proprio davanti al PalaTiziano. Le giornate si fanno sempre più afose, così i giovani cestisti preferirebbero dedicarsi al basket dopo l’imbrunire ma l’area è priva di illuminazione. È stata pure lanciata una raccolta firme a questo proposito, destinatario il Comune.

VIA MASACCIO: RESIDENTI ESASPERATI PER LE NOTTI INSONNI

VIA MASACCIOAccade in via Masaccio, al quartiere Flaminio. “Maxxi, vogliamo dormire”, reclamano gli striscioni appesi alle finestre delle palazzine. Infatti, una parte del quartiere è in rivolta contro le serate di musica “a tutto volume” del locale interno al museo, il Mediterraneo, gestito dalla società che ha vinto il bando per il servizio di ristorazione. Una location d’eccezione – scrivono i gestori – dove gli elementi storici dialogano con il contemporaneo. “Un progetto multisensoriale – così è descritto – che attraverso la cucina, gli arredi ed i colori vuole essere un’esperienza unica in un’oasi artistica lontana dalla routine metropolitana”.  Non la pensano evidentemente così gli abitanti della zona che, esasperati, mercoledì protesteranno davanti ai cancelli del Maxxi, “contro il continuo disturbo provocato da musica ad alto volume e schiamazzi” – si legge in un cartello affisso in uno dei condomini del quartiere. “Una discoteca che ci rende la vita impossibile” – si lamentano i residenti.

29 GIUGNO 2000, MORIVA VITTORIO GASSMANN: RIPOSA AL VERANO

tomba-vittorio-gassman-veranoAl cimitero del Verano è sepolto l’attore e regista Vittorio Gassman (ma all’anagrafe, Gassmann), protagonista per decenni del cinema, del teatro e della cultura italiana. Nato a Genova il 1° settembre del 1922, si spegnerà il 29 giugno del 2000 a Roma. La lapide di marmo bianco è sobria e poco appariscente, la foto mostra un Gassmann che sorride senza ridere, lo sguardo che indaga. L’epigrafe riporta solo “attore” e poi GASSMAN IN VIA DEI VILLINIuna frase di cui molti, si chiedono il significato “non fu mai impallato”. A scrivere il suo epitaffio è stato lo stesso Gassmann nel corso di un’intervista pubblicata sul quotidiano la Repubblica il 2 dicembre del 1989, quando aveva 67 anni, e un periodo di malattia l’aveva costretto ad annullare alcuni impegni pubblici facendo correre le voci sul suo stato di salute. È un’intervista confessione, dove l’attore fa il punto sulla sua vita parlando con Corrado Augias. Il tono generale è di malinconica introspezione. All fine Augias chiede: ” E di sé che direbbe?”. Ecco la risposta: “La mia epigrafe, se è questo che mi chiede, è già scritta. Sulla lapide si leggerà: Vittorio Gassmann, fu attore. Poi una piccola chiosa, giù in fondo quasi illeggibile: Non fu mai impallato. È un termine tecnico cinematografico: è impallato ciò che si nasconde alla macchina da presa. Io mi sono sempre fatto vedere, mi sono esposto e, a teatro, credo addirittura d’ aver avuto un certo coraggio, che per me, date le premesse, è il massimo”. Un epitaffio che va spiegato certo, ma che per Vittorio Gassmann racchiudeva la cifra di una vita intera: mettersi a nudo davanti alla camera o sul palco, donarsi senza risparmiarsi. E anche nell’intervista con Augias Gassmann si mostra, offrendo le proprie debolezze e le proprie paure, a cominciare dalla morte, la solitudine e la paura d’invecchiare.

LE INIZIATIVE ‘ESTIVE’ DEL MUNICIPIO

205185690_4028147613889579_4533361159551956468_n204612926_4028147887222885_5537122807086668488_nDice l’assessore municipale alle politiche sociali Carla Fermariello: “Riprendono le passeggiate nel verde organizzate dal Municipio Roma II in collaborazione con l’associazione Vita Attiva. Nell’ambito del numero unico municipale, #prontoanziani, l’amministrazione municipale ha voluto garantire una risposta 205496889_4028148093889531_8495830888493483925_nimmediata e gratuita contro l’ #emergenzacaldo senza lasciare indietro nessuno. Benessere, sport, cultura e natura per riprenderci la vita e per farlo tutti insieme. Grazie come sempre agli Uffici dell’area sociale e agli operatori del terzo settore sempre presenti.”

DEL BELLO: SAN LORENZO, A MEZZANOTTE COME CENERENTOLA

RAGGI DEL BELLOMovida violenta a San Lorenzo e la presidente del Municipio Del Bello chiede alla Raggi di emanare un provvedimento che faccia chiudere tutte le attività a mezzanotte. Schiamazzi, musica ad alto volume, urla e gruppi di giovani che a notte inoltrata stazionano davanti ai locali, sotto le finestre dei residenti. E quindi notti insonni, risveglio tra i rifiuti con le vie e le piazze che si trasformano in un accumulo di rifiuti, bicchieri sparsi e cartacce. Gli abitanti di San Lorenzo sono perciò esasperati. A buon diritto!

VILLA ADA, SABATO 3 LUGLIO “TIME 2 RAP FESTIVAL”

Metal Carter Al via sabato 3 luglio “Time 2 Rap Festival”, il primo evento dal vivo firmato Time 2 Rap Records in collaborazione con Radar Concerti. La neonata etichetta romana dedicata al rap hardcore e alle contaminazioni estreme tra metal e Hip-Hop, presenta al pubblico di Villa Ada gli artisti del suo roster che presenteranno dal vivo i loro rispettivi ultimi lavori. Durante la serata sarà presente anche una postazione con tutti i vinili, cd edizioni e special edition prodotti da T2r tra cui Metal Carter, Chef Ragoo, Brutal Philosophy e una selezione degli oggetti del merchandise tra cui tutte le t-shirt di Metal Carter, le nuove maglie di Chef Ragoo e Suarez e tutto il merch ufficiale dell’etichetta . Appuntamento, sabato 3 luglio, ore 21:30, a Villa Ada Roma Incontra il Mondo, via di Ponte Salario 28. Costo, euro 10.

CASA DEL CINEMA, A LUGLIO “LITHUANIAN FILM DAYS”

show_img.phpSi tiene a Roma, il 20, 21 e 22 luglio, presso la Casa del Cinema, a ingresso gratuito, in presenza e fino a esaurimento posti, la seconda edizione dei Lithuanian Film Days, iniziativa dell’Ambasciata della Repubblica di Lituania in Italia, Lithuanian Culture Institute e Lithuanian Film center per promuovere il cinema lituano nel nostro Paese. La rassegna si svolge nel pieno rispetto delle norme di distanziamento anti Covid-19. Dal dramma al documentario, passando per la commedia tragicomica: lavori eterogenei anche del passato, che raccontano un popolo e una nazione e le loro varie sfaccettature, a partire dall’analisi storica. Due proiezioni al giorno, a partire dalle ore 19, la prima nella sala Deluxe della Casa del Cinema, la seconda, a partire dalle ore 21 nel Teatro all’aperto Ettore Scola, sempre della Casa del Cinema, immersa nel parco di Villa Borghese. I film della sera saranno presentati da giornalisti e critici cinematografici, che introdurranno i film e modereranno gli incontri Q&A con i registi presenti. L’ingresso al Teatro all’aperto Ettore Scola è subordinato alla prenotazione – fino a esaurimento dei posti disponibili – da effettuare presso la portineria della Casa del Cinema a partire da un’ora e mezza prima dell’inizio della serata. L’accesso ai posti a sedere sarà consentito mezz’ora prima dell’inizio.