FONDAZIONE SMART: NOVE ARTISTI IN MOSTRA A PIAZZA CRATI

Un_giorno_in_casa_invitoFondazione smArt, polo per l’arte di piazza Crati, l’8 giugno inaugura la mostra “Un giorno in casa”, a cura di Davide Ferri e Saverio Verini. La mostra riunisce i lavori di riunisce le opere di nove artisti di diverse generazioni, ed evoca alcune suggestioni attorno all’idea di casa, un interno domestico che entra in risonanza con il carattere dello spazio espositivo, un ex appartamento in un villino di inizio Novecento. Gli artisti sono: Lula Broglio, Anna Capolupo, Manuele Cerutti, Alessandro Fogo, Franco Guerzoni, Miltos Manetas, Amedeo Polazzo, Farid Rahimi, Giulio Saverio Rossi.

MUNICIPIO: FRANCESCA DEL BELLO SI PREPARA ALLA SFIDA PER IL BIS

del belloMancano appena tre settimane alle primarie in vista delle elezioni comunali e municipali in cui il centrosinistra tenterà di ribaltare il risultato che aveva visto prevalere la volta scorsa il Movimento 5 Stelle, tranne in due casi. Francesca Del Bello minisindaca del Pd nel nostro municipio va a caccia del bis senza passare dalle urne: sarà lei la cadidata unica che sfiderà grillini e centrodestra al Parioli-Salario-Trieste-San Lorenzo.

COME PARTECIPARE A UN SONDAGGIO SUL QUARTIERE TRIESTE

mappaScrive su facebook Noah, studentessa al primo anno di Ingegneria edile-architettura: “Nonostante sia alle prime armi, condivido con voi alcune proposte per la riqualificazione del Quartiere Trieste – si tratta per lo più di piccoli interventi di Urbanismo Tattico – mi farebbe molto piacere ascoltare la vostra opinione! Se avete un minuto vi lascio il link per un sondaggio (una sola domanda) per raccogliere i vostri pareri: https://docs.google.com/…/1FAIpQLSe33oBgWY8…/viewform”.

GIARDINI DI VILLA MASSIMO, IL COMITATO RACCOGLIE I FRUTTI

LOGO Viva Villa MassimoL’azione dei cittadini ha dato i suoi frutti: nei giardini di Villa Massimo arrivano, infatti, cestoni più grandi e capienti per i rifiuti. Lo fa sapere il comitato Viva Villa Massimo. Contemporaneamente i volontari lanciano un appello ai frequentatori dei giardini, per mantenere il decoro nell’area verde anche con l’arrivo della bella stagione: “Se i cestoni dovessero essere pieni continuate a gettarci i rifiuti, portateli nei cassonetti esterni”, dicono quelli del comitato.

ROLLIN, PRESIDENTE COMMISSIONE AMBIENTE DEL MUNICIPIO, SU AMA

via isonzo 5Scrive Andrea Rollin presidente della Commissione Ambiente II Municipio: “Roma è di nuovo in una situazione di emergenza per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti. L’Ama non riesce a raccogliere con regolare frequenza i rifiuti. Inoltre, comune e Ama hanno tagliato alcuni servizi come la pulizia delle strade, in particolare il diserbo per eliminare le erbacce, e la raccolta differenziata di negozi e ristoranti. In molte zone i cassonetti rotti vengono levati dalla sede stradale senza sostituzione.  L’amministrazione ha avuto 5 anni di tempo per trovare un sito per una discarica di servizio, implementare la raccolta differenziata e il servizio di raccolta porta a porta. Invece, il comune non ha fatto nulla se non cambiare innumerevoli volte, senza alcun risultato, l’organizzazione e il governo di Ama mentre Roma è sempre più invasa dai rifiuti e vengono tagliati i servizi gestiti da Ama”.

CONCLUSA L’88^ EDIZIONE DEL CONCORSO IPPICO A PIAZZA DI SIENA

piazza di sienaconcorso ippicoPiazza di Siena, si è conclusa l’88^ edizione del concorso ippico con il Rolex Gp Roma: vittoria del tedesco Will, terza la figlia di Bruce Springsteen, Jessica. Sul podio due donne, le atlete statunitensi Laura Kraut e la già citata Jessica Springsteen. Stavolta, niente posti a sedere. e gli spettatori hanno comunque assistito in piedi o accovacciati sul prato, come accadeva tanto tempo fa.

VILLA BORGHESE, IL PINCIO, PORTA PIA E SAN LORENZO IN MUSICA

Ma il cielo è sempre più bluIn parecchi hanno cantato i luoghi del nostro municipio. Potremmo cominciare da Rino Gaetano che in “Ma il cielo è sempre più blu” dice Chi ama la zia, chi va a Porta Pia che poi era lungo la strada che percorreva sempre, anche l’ultima notte della sua vita, visto che abitava sulla Nomentana. Non manca Antonello Venditti che in “C’è un cuore che batte nel cuore di Roma” intona Io esco di casa Ed è già mattino E Villa Borghese È ancora un giardino per poi spostarsi verso corso Trieste e inneggiare, nell’omonima canzone, al liceo più famoso d’Italia, Eravamo C’è un cuore che batte nel cuore di Romatrentaquattro quelli della terza E… Qui davanti a te Giulio Cesare. Il Principe rivale, Francesco De Gregori, in “San Lorenzo” ricorda un giorno tragico Cadevano le bombe come neve, il 19 luglio a San Lorenzo sconquassato il Verano dopo il bombardamento tornano a galla i morti e sono più di cento. Sempre lui in “Per le strade di Roma” parla di un’alba poco alba E spunta il sole sui terrazzi della Tiburtina E tutto si arroventa e tutto fuma. “Addirittura Max Pezzali, recentemente, con “In questa città” confessa Era meglio se scendevo prima a Tiburtina siamo in In questa cittàmille e i taxi forse solo una decina. E torniamo a Villa Borghese: la cantano in tanti. I cugini di campagna in un’esplicita “Villa Borghese” cinguettano in romanesco Villa Borghese… quant’innamorati sotto quei lampioni; quante strette ar core. Villa Borghese… su quel letto d’erba, ancora senza barba, chi ‘tte scorda più! Villa Borghese… quelle pomiciate, sopra le panchine, senza prenne fiato. Villa Borghese… quarche vorta a scola se faceva sega, pè venì da te. Pure negli anni Cinquanta, una stella della radio di allora, Jula De Palma, si cimenta in Vecchio pino di Villa Borghese “Vecchio pino di Villa Borghese” e ricorda i tempi della gioventù quando con i rami le coppie hai coperto, riferendosi alla villa. E andando ancora indietro nel tempo, addirittura nel 1924, Ottorino Respighi compone I pini di Roma, poema sinfonico il cui primo movimento, chiamato “I pini di Villa Borghese”, descrive bambini rumorosi che giocano ai soldati e marciano nella pineta. Musica norvegese, per la voce di Alexander Rybak, afferma Jag lyssnar till trädens sånger I parken en dag i april, ossia Ascolto le canzoni nel parco in un giorno d’aprile. Tal Peppe Cairone, LA FIORAIA DEL PINCIOchitarrista classico, con il solo strumento, in un brano di quasi cinque minuti e mezzo esalta pure lui “Villa Borghese”. Un altro strumentista, questa volta con la tromba – aiutato da piano, basso e batteria – si cimenta per un quarto d’ora in una “Villa Borghese” jazzata. “La fioraia del Pincio” è un’interpretazione della grande Anna Magnani nel film “Siamo donne”: Quante macchine venivano la sera, quanta gente qua affacciata a sta ringhiera, quanta folla de maschiette e de gagà, quante radio ne le macchine a sonà. Nu I Cani Corso Triestescennevano le coppie innamorate se ne stavano abbracciate a pomicià, er barista je portava la guantiera cò’ la bira e cor caffè che allora c’era. Ogni Topolino me pareva un separè… la terazza era un salotto ed ogni sera me pareva una stellata bomboniera. Ci sono pure I Cani con “Corso Trieste” che per la verità non è mai citato, al di là del titolo, ma tant’è: Padri stanchi tornano a casa dal lavoro in moto. È quasi buio, soltanto luci verdi e rosse ed arancioni e gialle. E sotto gli alberi non fanno luce neanche quelle. Il Canzoniere del Lazio interpreta in dialetto “O silvestri Roma Roma” città tanto cara dove se magna se beve (poco) e se paga eee si c’è qualche disoccupato che nun ha magnato ce stà’l Cosimato c’è Villa Borghese pe annà a digerì Regina Coeli pe annacce a dormì. Daniele Silvestri nella recentissima “Bio-Boogie”, tratta da Acrobati, accenna alla Stazione Tiburtina Con l’olio ma del motore ce condivo l’insalata che me dava lo zozzone coltivata alla stazione Tiburtina. Manco con la varecchina je tojevi quella patina giallina. E chiudiamo questa carrellata con “La canzone dei bersaglieri”: La battuta de Porta Pia l’hanno vinta li bersajeri, quelli boja de li stranieri li volemo fucilà. Oh vojantri bersajeri quanno entravio a Porta Pia, li zuavi scapporno via co la cacca a li carzon.

SAN LORENZO/PIAZZA BOLOGNA: MOVIDA VIOLENTA E ASSEMBRAMENTI

POLIZIA LOCALEA San Lorenzo, ieri sera, le pattuglie della polizia locale, in servizio di controllo nelle vie della movida, hanno soccorso una ragazza di 15 e un ragazzo di 18 anni che mostravano alcune ferite. Si ipotizza siano riconducibili ad una lite avvenuta in precedenza. Sul caso sono state avviate indagini per risalire alla dinamica dei fatti e sono al vaglio le immagini di videosorveglianza della zona. Gli interventi nell’ambito dei controlli attuati da parte della polizia locale in diverse località della Capitale per far rispettare le misure per la tutela della salute pubblica, con isolamenti temporanei di alcune piazze in zona San Lorenzo e piazza Bologna dovuti alla formazione di assembramenti. Oltre 50 gli illeciti contestati e tre i provvedimenti di chiusura di minimarket per vendita di alcolici oltre l’orario consentito, anche a minori.

GALLERIA BORGHESE: DAMIEN HIRST IN MOSTRA DALL’8 GIUGNO

galleria borghese 4GALLERIA BORGHESE 1GALLERIA BORGHESE 2GALLERIA BORGHESE 3Alla Galleria Borghese, oltre 80 opere di Damien Hirst saranno allestite nelle sale del museo dall’8 giugno al 7 novembre. Le sculture, realizzate in materiali rari e preziosi, e i dipinti “Colour Space”, per la prima volta in Italia, affiancheranno la collezione di capolavori dalla statuaria romana classica alla pittura italiana del Cinquecento e del Seicento e alle sculture di Bernini e Canova. Il percorso espositivo coinvolgerà i due piani del museo e il Giardino segreto dell’Uccelliera.

QUANDO SI POTEVA INCROCIARE LEOPOLDO TRIESTE A PIAZZA FIUME

Leopoldo-TriesteEra facile incontrarlo per le strade di Roma. Soprattutto se si sconfinava nella “sua” zona, quel rettangolo irregolarmente squadrato ed ingannevolmente pianeggiante compreso tra Porta Pia e piazza Fiume. Si aggirava, d’abitudine, in quel quadrilatero che la Nomentana separa dalla caotica fascia di Castro Pretorio – ai suoi tempi rione Macao – solcato in basso dal maestoso e rettilineo viale Regina Margherita, circoscritto a nord dalla Salaria – ideale spartiacque rispetto ai Parioli – ed infine delimitato dalle Mura Aureliane e dal serpentone di Muro Torto rispetto al quartiere Ludovisi e a Villa Borghese. Una densa area di palazzi signorili fin de siècle, di ville liberty e di padiglioni industriali della Birra Peroni disposti intorno al popolare mercato ortofrutticolo di piazza Alessandria, da cui si snoda un intrico di strade e stradine trafficate e umorose, fitte di botteghe e trattorie. Questo era il regno in cui si muoveva, con passo sicuro ma al contempo con fare circospetto, Leopoldo Trieste. Continue reading

MARCO MASINI ALL’AUDITORIUM

MASINIMarco Masini celebra 30 anni di carriera artistica e ha deciso di festeggiarli con un nuovo album “Masini +1, 30th Anniversary”, e in compagnia del suo pubblico, in un’atmosfera intima ed elegante, con un tour che arriverà all’Auditorium Parco della Musica oggi. Il nuovo album di Marco Masini contiene 4 inediti, tra cui il brano sanremese “Il confronto”, e 15 grandi successi dell’artista reinterpretati con colleghi e amici.

VILLA LEOPARDI: ROBERTO GUALTIERI PARLA AI COMITATI DEI CITTADINI

gualtieri villa leopardi 2Nel suo giro pro candidatura, il candidato Pd alle primarie di centrosinistra Roberto Gualtieri ha incontrato comitati e associazioni che operano a Villa Leopardi. Da anni gli spazi verdi e la palazzina sono curati dai cittadini che hanno, con il proprio contributo, supplito le carenze dell’amministrazione. “Di spazi non Gualtieri Villa Leopardirestituiti ai cittadini a Roma ce ne sono molti – ha dichiarato Roberto Gualtieri -. Alcuni sono di un pregio potenziale molto alto ed è un vero sperpero di risorse; il valore civico, culturale, sociale e in alcuni casi economico di questi beni generalmente è assai superiore al costo del loro rilancio. Tecnicamente si tratta di un’inefficienza: Roma ha decine e decine di edifici come questo non valorizzati dall’amministrazione”.

MEZZI PUBBLICI, TORNANO I CONTROLLORI: I FURBI SONO AVVISATI

AtacTempi duri per i furbetti dei mezzi di trasporto: tornano i controllori. Dal primo lockdown il controllo dei titoli di viaggio era stato sospeso. Ora che, gradualmente, si sta tornando ad una certa normalità, tra riaperture e vaccini, anche Atac vuole fare la sua parte ripristinando il controllore a bordo dei mezzi pubblici. Sono 300 i controllori che gireranno sui mezzi di superficie come sulle metropolitane. Dipendenti Atac e polizia amministrativa che nell’ultimo anno è stata impiegata soprattutto nel controllo del distanziamento sociale, il mantenimento dei dispositivi di sicurezza e la gestione dei flussi dei passeggeri.

MUNICIPIO: INDIZIONE DELLE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DEI GIOVANI

Consiglio dei Giovani del II Municipio.Il municipio fa sapere che, ai sensi dell’articolo 17 del Regolamento Istitutivo del Consiglio dei Giovani, sono indette le elezioni per il Consiglio municipale dei giovani. Prot. CB/54691 del 18 maggio 2021 – Rinvio delle Elezioni del Consiglio dei Giovani Le elezioni si svolgeranno con le medesime modalità indicate nell’atto di indizione del 16 aprile 2021 secondo il seguente calendario: Lunedì 31 maggio 2021 – Piazzale del Verano; Martedì 1 giugno 2021 – Viale Pietro De Courbertin (nei pressi dell’Auditorium); Giovedì 3 giugno 2021 – Piazza Annibaliano; Venerdì 4 giugno 2021 – Piazza Fiume.

VIA FLAMINIA: AMUSE, VISITA GUIDATA AL MUSEO DEI BAMBINI EXPLORA

Explora[1]Explora compie 18 anni e Amuse, in collaborazione con il museo, partecipa al festeggiamento organizzando,  domenica 30 maggio alle ore 10:30, una passeggiata con animazione culturale di circa un’ora per bambini dell’età di 6/8 anni nel quartiere Flaminio nell’ambito del progetto Roma2pass. L’itinerario, con partenza dal cancello di Explora, coinvolgerà i partecipanti in una visita dei luoghi più caratteristici del quartiere, tra cui il capitello ritrovato, Piazzale Flaminio, la via Flaminia: un racconto arricchito da curiosità e aneddoti alla scoperta della meravigliosa storia della zona in cui è nato Explora, il Museo dei Bambini di Roma. Continue reading

SI ALLAGA LA METRO LIBIA PER UN GUASTO TECNICO: SALTA LA FERMATA

metro b1 jonio-2Non c’è pace per la metro di Roma: la stazione Libia, una delle fermate della metro B1, si è allagata. A causa di un non meglio precisato guasto tecnico, intorno alle 10:30 di stamattina è partito l’impianto idrico anti incendio dello scalo ferroviario, allagando la zona a ridosso delle scale mobili. E così Atac ha chiuso la stazione al servizio dei viaggiatori, con i treni che circolano senza fermarsi.

IL MUSEO MAXXI DA VIA GUIDO RENI A L’AQUILA

MAXXIA L'AQUILAIl Maxxi di via Guido Reni ora ha – diciamo così – una succursale a 100 km di distanza, nel capoluogo abruzzese: l’Aquila. Bloccata più volte l’inaugurazione dalla pandemia, il museo ha finalmente visto la luce. Il progetto si colloca nel settecentesco Palazzo Ardinghelli restaurato ad opera del Mic. Non poteva dunque mancare in questo tanto atteso opening il ministro Dario Franceschini che ha “tagliato il nastro” e inaugurato la mostra delle collezioni.

RACCOLTA SANGUE A SANT’ANGELA MERICI: QUANDO? DOMANI

donazione sangueDomani, dalle ore 8 alle 11, la Croce rossa italiana, comitato del II e III municipio, organizza una raccolta di sangue presso la chiesa di Sant’Angela Merici, nell’omonima via al civico 57. Per donare bisogna essere maggiorenni, pesare almeno 50 chilogrammi, non aver assunto derivati del latte a colazione (ma è sconsigliato presentarsi a stomaco vuoto), non essere sottoposti a terapie farmacologiche e ovviamente essere privi di febbre e altri sintomi influenzali. Chiunque volesse donare, è obbligato a prenotare scrivendo a donazionesangue@criroma2-3.it

PIAZZA DI SIENA: NELLA COPPA DELLE NAZIONI VINCE IL BELGIO

PIAZZA DI SIENA 3Quello di ieri è stato il giorno della Coppa delle Nazioni Intesa Sanpaolo al Concorso Ippico Internazionale di Piazza di Siena, nella magnifica cornice di Villa Borghese, e a trionfare è il Belgio. L’atteso appuntamento a squadre non ha deluso le attese, grazie alle prestazioni delle 12 compagini iscritte, numero record che eguaglia quelli delle edizioni del 1959 e del 1990. La gara ha riservato molte emozioni e un altissimo contenuto tecnico, assicurato dall’opera di Uliano Vezzani, che ha disegnato un percorso di rara bellezza. A contendersi la vittoria finale sono state Belgio e Germania, in un crescendo di emozioni culminate nel finale.