PARIOLI: IL REBUS DEL SUICIDIO DI ANTONIO CATRICALÀ

Cosa può aver spinto un uomo come Antonio Catricalà al suicidio? Perché l’ex garante dell’Antitrust e sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, che sei giorni fa è stato nominato presidente del Consiglio direttivo dell’Istituto grandi infrastrutture, si è tolto la vita ieri mattina nella sua casa ai Parioli? Perché non ha lasciato biglietti o lettera d’addio alla famiglia? Cosa (o chi) può averlo spinto a compiere un gesto così estremo e, secondo amici e colleghi, assolutamente inaspettato? Tante, forse troppe le domande senza risposta dietro quello che appare come un rebus per gli investigatori della Squadra Mobile di Roma. Che si tratti di suicidio è certo. Quello che non è chiaro è il movente, su cui gli inquirenti ora sono chiamati a far luce. Ma facciamo un passo indietro e torniamo a ieri mattina. Secondo una prima ricostruzione, Catricalà si era svegliato prima del solito, è uscito sul balcone e ha esploso un colpo portandosi la pistola alla tempia. La moglie ha sentito lo sparo ed è accorsa trovandolo riverso a terra. Con il corpo copriva la pistola usata per compiere il gesto, un revolver Smith & Wesson calibro 38, che deteneva regolarmente. Sul posto anche i vigili del fuoco per aiutare gli investigatori a recuperare il bossolo del proiettile, che non è stato trovato sul terrazzo teatro del suicidio. Continue reading

LA SAPIENZA, OGGI INAUGURAZIONE DELL’ANNO ACCADEMICO

Si è tenuta stamattina la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2020-2021, 718° dalla fondazione dello Studium Urbis, avvenuta nel 1303. L’evento è stato aperto dalla prolusione della rettrice Antonella Polimeni dal titolo “Diseguaglianze, mobilità sociale e istruzione: quale ruolo per l’Università?”, cui hanno fatto seguito gli interventi di Antonio Lodise in rappresentanza degli studenti e di Leandro Casini in rappresentanza del personale tecnico-amministrativo.  Elena Cattaneo, scienziata, accademica e senatrice a vita della Repubblica italiana, ha tenuto la lectio magistralis “Competere ad armi pari nella ricerca e nella vita”. L’inaugurazione si è svolta  nell’Aula magna del Rettorato. In ottemperanza alle norme di distanziamento imposte dall’attuale emergenza sanitaria, quest’anno erano presenti in Aula magna solo alcune rappresentanze della comunità universitaria e civile.

VALENTINA CARACCIOLO: IL PUNTO SU VIALE REGINA MARGHERITA

caraccioloFa sapere la consigliera municipale Valentina Caracciolo: “Oltre un’ora e mezza di discussione in Commissione lavori pubblici oggi per fare il punto della situazione sulla preferenziale di viale Regina Margherita che, com’è noto, è sotto controllo delle telecamere dal 1° novembre 2020. Da giorni imperversa la polemica a causa delle multe che alcuni cittadini hanno ricevuto per aver invaso la preferenziale. A loro dire, a causa della sosta in doppia fila che li ha costretti a invadere la preferenziale. Intanto la telecamera di via Adda sulla corsia in direzione via Nomentana è spenta dal 1° di gennaio, su richiesta della Polizia locale in attesa che vengano installati i cordoli e sistemata la segnaletica in maniera più visibile. Come VIALE REGINA MARGHERITAammesso praticamente da tutti, in realtà su quel lato di viale Regina Margherita il fenomeno della doppia fila non è cosi grave… Perciò, è tutto da verificare che l’invasione della preferenziale sia dovuta sempre alla doppia fila. In ogni caso, per tutto gennaio c’è stato il presidio della Polizia locale che tuttora ce l’ha come priorità. La telecamera resterà spenta fino alla installazione dei cordoli. Il progetto andrà in conferenza dei servizi il 31 marzo. Una volta installati i cordoli, la telecamera riprenderà a funzionare. Sarà potenziata la segnaletica all’altezza di via Dalmazia e via Ombrone. Continue reading

IL COMMISSARIATO DI VILLA GLORI TROVA ARGENTERIA RUBATA

IL COMMISSARIATO DI VILLA GLORILa proprietaria si è rivolta al commissariato Villa Glori raccontando i circa 107 pezzi sottratti erano stati sostituiti con altri senza valore, per dissimulare il furto. Li rubava, poi li sostituiva. Così che la signora presso la quale lavorava non se ne accorgesse. Ma non ha funzionato. La proprietaria il 15 febbraio si è infatti presentata presso gli uffici del commissariato Villa Glori, diretto da Anna Galdieri, e ha raccontato che alcuni pezzi della sua argenteria, le erano stati sottratti e sostituiti con altri senza valore, per dissimulare il furto. Dopo una serie di accertamenti, gli investigatori, sono risaliti alla domestica, una donna albanese di 47 anni, l’unica ad aver sempre accesso  all’abitazione pur essendo sprovvista delle chiavi. Gli agenti con un decreto di perquisizione hanno quindi perquisito la casa dove abita e lì hanno trovato 107 utensili in argento per un valore di circa 40mila euro. La donna dovrà rispondere di furto aggravato.

LIBRERIA TOMO, SU FB SI PARLA DEL QUOTIDIANO “IL MANIFESTO”

il manifestoAlla libreria Tomo di via degli Etruschi il 27 febbraio, alle ore 11, su Fb si discute de “Il Giornale-Partito. Per una storia de “il manifesto” di Massimiliano Di Giorgio, Odradek Edizioni. Dialogano con l’autore Daniela Preziosi, Giuliano Santoro, Davide Conti , per Tomo Libreria Caffè: Alessandro Mazzarelli. Il manifesto è stato molte cose: un’area culturale eterodossa all’interno del Pci, un collettivo di politici e intellettuali che scelse di «farsi partito» infine un giornale libero e per questo sempre in lotta per la sua identità e la sua sopravvivenza. Questo libro racconta la sua storia.

MUSEO ETRUSCO DI VILLA GIULIA: SI PARLA DEL VOLUME “FIBULA”

MUSEO ETRUSCOVenerdì 26 febbraio ore 17:30 Valentino Nizzo (Museo etrusco di Villa Giulia), Mario Mineo (Museo delle Civiltà) e Giuliano Volpe presentano il volume “Fibula. Confidenze di un oggetto parlante” (Le vie Maestre 11, Edipuglia). Sarà presente e interverrà l’autore, Sergio Fontana.. Per partecipare collegarsi al link di Google Meet: https://meet.google.com/gdj-sedw-deo. Il volume è disponibile qui: https://edipuglia.it/catalogo/fibula/