ZINGARETTI: “IL 18 GENNAIO AL VIA LE SUPERIORI, MA PRIMA I TAMPONI”

zingaretti a via tagliamento“Non c’è il tema di chi non vuole andare a scuola e di chi vuole andare, c’è il Covid. Far andare furi controllo il contagio rischia di farci tornare a una situazione di chiusura totale che dobbiamo evitare. Lunedì nel Lazio riapriremo la scuola ma sapendo che un margine di rischio ci sarà”. Lo ha detto Nicola Zingaretti a SkyTg24. “Stiamo spingendo per una campagna di tamponi prima della riapertura. Si dovrà andare a scuola con una certa frequenza di tamponi”, ha detto il presidente della Regione. “A gennaio 2021, purtroppo, la curva dei contagi è altissima. Non c’è il tema di chi vuole andare a scuola e chi no. Ma c’è il Covid che rischia di far tornare una situazione di chiusure totali che dovremmo evitare”, dice Zingaretti ritornando sulle polemiche dei giorni scorsi. Per il presidente della Regione questo è un tema che “non va affrontato con la demagogia di chi dice ‘è tutto semplice'”.

RIFIUTI URBANI, LE NUOVE REGOLE

RIFIUTIPer conferire indifferenziata, plastica e metalli saranno obbligatori i sacchetti trasparenti. Aumentano le multe per chi getta a terra mozziconi di sigaretta e, in tempi di Covid, anche guanti e mascherine. E poi ancora sanzioni per chi danneggia i cassonetti, per chi li sposta o blocca il conferimento posteggiando in doppia fila, e una maggiore regolamentazione degli accessi ai Centri di raccolta degli ingombranti. Sono alcuni dei punti principali contenuti nel nuovo Regolamento  dei rifiuti urbani, votato in giunta a fine 2020 e passato oggi dal parere favorevole della commissione capitolina Ambiente.

AL VIA DA OGGI I SALDI INVERNALI

saldiOggi a Roma partono i saldi invernali. I commercianti sperano così di recuperare qualcosa dei magri guadagni realizzati nei mesi scorsi. Ecco alcune regolette. Il rispetto delle norme di prevenzione e igiene anti-contagio distanziamento sociale: – Va mantenuta la distanza di almeno un metro tra i clienti in attesa di entrata ed all’interno del negozio (salvo eventuali ulteriori prescrizioni regionali). Disinfezione mani: – Prima di toccare i prodotti è obbligatoria la pulizia delle mani attraverso le soluzioni igienizzanti messe a disposizione degli acquirenti. Mascherine: – I clienti devono obbligatoriamente indossare la mascherina, così come i lavoratori in tutte le occasioni di interazione con i clienti stessi. Continue reading

BREVE STORIA DEL QUARTIERE PINCIANO

QUARTIERE PINCIANOIl Quartiere Pinciano sorge, grosso modo, tra la Via Flaminia e la Via Salaria, nel primo tratto delle due arterie, ed è in gran parte occupato da Villa Borghese. Deve il suo nome alla via Pinciana ed alla Porta Pinciana, che sono in zona, anche se, nel 1911 era nato con il nome di Quartiere Vittorio Emanuele III, ed i romani già lo chiamavano Quartiere dei Fiumi, per via della toponomastica di molte strade, dedicate per l’appunto a fiumi Italiani. La parte settentrionale del Rione, invece, quasi sconfina nei Parioli: una buona parte di esso, infatti, è nella toponomastica comune dei romani parte dei Parioli, per quanto formalmente sia Quartiere Pinciano. 

PORTA PIA, ANNI CINQUANTA

PORTA PIA ANNI 50Porta Pia anni Cinquanta: in primo piano una Topolino e una Giardinetta Fiat (quella con i laterali in legno). E poi pedoni che attraversano il piazzale e qualcuno seduto ai piedi del Bersagliere.

COVID: LE REGOLE DA OGGI A ROMA

COVIDDa oggi, nelle regioni in zona gialla come il Lazio, bar e ristoranti possono restare aperti fino alle 18, fatto salvo il rispetto delle misure anti contagio. Come sempre l’asporto è consentito fino alle 22 mentre per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. I negozi sono aperti, ma viene confermata la chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione di farmacie, tabacchi, punti vendita di generi alimentari ed edicole al loro interno. Serrande abbassate anche per piscine, palestre, teatri e cinema, mentre sono aperti i centri sportivi.