MUSEO ETRUSCO DI VILLA GIULIA, SU FACEBOOK SI RACCONTA…

MUSEO ETRUSCOSu Facebook si racconta la celebre  Cista Ficoroni, un oggetto straordinario delle nostre collezioni che fu donato da una madre alla figlia, probabilmente nel giorno delle nozze.
È il terzo appuntamento con “Identikit di un capolavoro”, ciclo di descrizioni audio delle opere identitarie del Museo, curato dal Servizio accessibilità, che consentirà al pubblico non vedente e ipovedente di scoprire i capolavori più celebri delle nostre raccolte, custoditi in vetrina in modo permanente e per questo non accessibili per l’esplorazione tattile. L’appuntamento è sul canale youtube Etruschannel e sulla pagina Facebook del Museo.

UN QUIZ PER SOSTENERE SANT’EGIDIO: COME PARTECIPARE

SANT'EGIDIOUn quiz show dal vivo online dove tutti giocano contro tutti: il Dr Why della Befana per sostenere la Comunità di Sant’Egidio. Un evento online dal vivo dove ognuno avrà una squadra e si sfiderà in contemporanea con tutti i partecipanti al Dr Why: un gioco quiz con premi per i primi 3 classificati. Con la conduzione online e la possibilità di interagire live. Un gioco adatto a tutti: coppie, famiglie, bambini. Per partecipare cerca un’e-mail con mittente orders@eventbrite.com

MUNICIPIO: OPPOSIZIONE IRRESPONSABILE, AFFERMA ROLLIN

ROLLINScrive Andrea Rollin, consigliere del Municipio: “Oggi va così. II Municipio, opposizione irresponsabile prova a impedire la discussione del bilancio. A rischio i servizi essenziali. Che non si sappia far politica – e meno che mai nell’interesse dei cittadini- da parte dell’opposizione, lo capiamo. D’altro canto sono stati gli stessi cittadini a stabilire che in questo municipio Fratelli d’Italia, Lega e 5stelle non dovessero governare. Ma quando di fronte a un bilancio di previsione drammatico, che per i prossimi 3 anni taglia fondi per prestazioni essenziali che i Municipi devono garantire per legge, l’opposizione ha come unico strumento politico quello di eccezioni regolamentari anche infondate pur di non far discutere l’aula, davvero cadono le braccia. Continue reading

“UN ANNO A GIUGNO”, ROMANZO AMBIENTATO NEI NOSTRI QUARTIERI

UN ANNO A GIUGNO“Un anno a giugno”, bel libro di Anna Balzarro, parla degli anni 1943 e 1944, vissuti dai protagonisti della storia a Roma. L’intreccio è inventato – come dice l’autrice –, ma poggia su fatti storici realmente accaduti. E tra i quartieri che la vicenda attraversa ci sono quelli del nostro municipio: in particolare piazzale delle Province, piazza Bologna, San Lorenzo, via dei Monti Parioli e anche il liceo Giulio Cesare di corso Trieste. E proprio mentre Nino e Franca stanno per recarsi al Policlinico per visitare una parente c’è il boato spaventoso del bombardamento del 19 luglio 1943. Il piazzale delle Province non è stato colpito mentre “… a San Lorenzo ci so’ più morti in quelle case che al cimitero”. Via dei Monti Parioli è, poi, la strada dove vivono i romani agiati. Lì Elettra, cameriera, nasconde nella casa di un avvocato il soldato slavo Stojil e procura il cibo per le affamate Armida e Marisa e i familiari scappati da piazzale delle Province. Il libro è corredato da parecchie fotografie d’epoca che rendono in pieno l’atmosfera di quel periodo terribile per la nostra città.

LOCKDOWN: IL CALENDARIO DEI DIVIETI FINO AL 15 GENNAIO

CONTEIl consiglio dei ministri convocato per il 4 gennaio ha dato l’ok al decreto legge che introduce nuove restrizioni dal 7 al 15 gennaio e cambia i parametri che portano le regioni in zona gialla, arancione e rossa. Nel decreto si stabilisce che il week end del 9-10 sia “arancione” per tutta l’Italia mentre negli altri giorni entrerà in vigore una fascia “gialla rafforzata” con lo stop agli spostamenti tra le regioni (anche quelle “gialle”). Queste norme varranno fino all’arrivo di un nuovo decreto legge e/o di un nuovo Dpcm, previsto per la metà del mese. Intanto crescono le vaccinazioni. E c’è chi scrive che la stretta verrà prorogata almeno fino al 31 gennaio. Continue reading

QUANDO A PIAZZA FIUME C’ERA LA “BEFANA DEI VIGILI”

C’era una volta la “Befana dei vigili”. I cittadini portavano nelle piazze regali e pensierini ai pizzardoni. Altri tempi. Come si vede dalla foto in bianco e nero, scattata a piazza Fiume negli anni Cinquanta. Non c’è ancora il sottopasso, la pavimentazione della strada è in sampietrini e il tram si avvia verso piazzale Flaminio, lungo il Muro Torto.

PASTIFERO: ORA LO PUOI TROVARE ANCHE IN VIA SALARIA 65

pastifero 6pastifero 2Non c’è due senza tre. Pastifero, il negozio che sforna tanti prodotti di eccellenza & qualità in via Alessandria e ai Parioli, ha aperto un altro punto vendita in via Salaria 65.. Vai dunque a scoprire le leccornie nel nuovo negozio o contatta pastifero 1pastifero 7Pastifero (cell. 3489654936) che, se vuoi, porterà i prodotti scelti direttamente a casa tua. Alcuni esempi: tartufo d’estate (Tartuflanghe) un prodotto unico nel suo sapore per impreziosire le tue creazioni – i tagliolini tagliati al coltello di Pastifero, pastifero 5pastifero 3perfetto connubio per un piatto estivo dalla qualità eccellente – olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici – Jamon de Bellota, nella campagna intorno a Salamanca @jamonblasquez, produce uno tra i migliori prosciutti iberici al mondo, capace di soddisfare anche il più esigente dei palati: Patanegra. Solamente il meglio sulla tua tavola, selezione giornaliera dei prodotti di eccellenza che il mercato offre: le uova di Parisi, un prodotto unico, di qualità superiore, dal gusto diverso rispetto alle altre uova tradizionali e, naturalmente, oltre alla pasta  anche tortellini, agnolotti, ravioli e quant’altro.