FORSE AL GLOBE THEATRE LA CAMERA ARDENTE DI PROIETTI

 «Gigi sarà ricordato come merita», assicurano fonti vicine alla famiglia. I funerali del grande attore Gigi Proietti si terranno nei tempi e nei modi compatibili con le attuali restrizioni anti Covid. Le esequie – a quanto si apprende – saranno pubbliche, ma con ingressi contingentati. La Sindaca di Roma Virginia Raggi, secondo quanto si apprende, proclamerà il lutto cittadino a Roma nel giorno dei funerali.  Le modalità sono ancora in via di definizione sia da parte della famiglia che delle autorità. La Raggi ha messo a disposizione il Campidoglio per la camera ardente. Si parla anche del Globe Theatre Silvano Toti nel verde di Villa Borghese, il teatro che Proietti stesso realizzò. Ma i funerali si celebreranno in chiesa. Fonte: il Messaggero

VIA DI VILLA MASSIMO: UN BIGLIETTO PER GIGI PROIETTI

CLINICA VILLA MARGHERITA«Sta mandrakata non ce la dovevi fa. Grazie per quello che ci hai regalato». Firmato Luca e Silvia. Il primo biglietto per Gigi Proietti è legato con una piccola rosa rossa sul muretto della clinica romana dove questa mattina all’alba è morto l’attore che ha preso il cuore del pubblico con il personaggio «Mandrake» del film “Febbre da cavallo”.

PIAZZA VERDI: I CARABINIERI FERMANO DUE CON FARE SOSPETTO

PIAZZA VERDINella notte, nel quartiere Parioli, in piazza Verdi, i Carabinieri della Stazione Roma Parioli, nel corso di un servizio finalizzato alla repressione dei reati predatori, hanno sottoposto a controllo due persone, un 48enne romano ed un 41enne cittadino albanese, poiché notati con fare sospetto, aggirarsi a bordo di un’auto, nei pressi di un condominio. Fonte: Romatoday

PIAZZA CRATI: TRAVESTITO DA MORTE, CON UNA FALCE VERA

Falce vestito Halloween Quartiere AfricanoTravestito da morte la notte di Halloween per le strade del Salario con in mano una vera falce lunga oltre un metro. A incutere terrore ai passanti che si trovavano nel quartiere adiacente a Villa Ada un 65enne romano, già con precedenti, denunciato dai Carabinieri della Stazione Viale Libia per possesso ingiustificato di arma bianca. In particolare i militari sono intervenuti in Piazza Crati, dove veniva segnalata la presenza di una persona travestita di nero con in spalla una falce. Giunti sul posto, i Carabinieri hanno intercettato il 65enne in una via limitrofa, camuffato con un vestito scenico da “morte” e con in mano una falce vera, dotata di lama ricurva, affilata ed appuntita lunga un metro e 35 centimetri.  Fonte: Romatoday

LA SCOMPARSA DI GIGI PROIETTI

GIGI PROIETTIProiettiGlobe_d0Aveva sempre ironizzato sulla sua data di nascita: “Che dobbiamo fa’? La data è quella che è, il 2 novembre”. Gigi Proietti è morto per gravi problemi cardiaci, dopo essere stato ricoverato in terapia intensiva nella clinica Villa Margherita, in viale di Villa Massimo. Sempre nel nostro municipio l’abbiamo visto tante volte all’Auditorium. Proietti aveva pure fatto rivivere Shakespeare al Globe Theatre di Villa Borghese. Non aspettava i compleanni per fare i bilanci. “Sono abituato a farli tutti i giorni, quando arrivano gli appuntamenti importanti li ho esauriti. Sa cosa rispondeva Anna Proclemer a chi le chiedeva: ‘Cosa serve per fare l’attore?’. ‘La salute’. È fondamentale, e deve funzionare la testa”. Tre settimane fa, in una lunga intervista, aveva spiegato che era di sinistra. “Chi è di sinistra resta di sinistra, anche se non sono mai d’accordo con quello che dicono”. Era innamorato di Roma, la sua città, e Roma era innamorata di lui.