VIA TIRSO: TEATRO TIRSO DE MOLINA, ARRIVANO PABLO & PEDRO

tirso de molinaTornano, sul palcoscenico del Teatro Tirso De Molina di via Tirso, Pablo & Pedro con la nuova e divertentissima commedia “Zoro…con una ere sola” dal 28 ottobre all’1° novembre. Vi siete mai chiesti perché il segno che identifica Zorro è la zeta? Vi siete mai chiesti se il vero nome del fido destriero di Zorro sia Fulmine o Tornado? Sapete perché, Bernardo il servitore di Zorro, è muto? Se pensate di trovare in questo spettacolo delle risposte, vi sbagliate di grosso. Pablo e Pedro, con Emanuela Tittocchia e Marco Todisco tornano in scena al Teatro Tirso de Molina con uno spettacolo al limite del demenziale, “Zoro…con una ere sola”, in cui districarsi all’interno del filo drammaturgico di questa pièce teatrale è ardua impresa. Infatti, all’interno della storia non ci saranno solo i protagonisti classici del fumetto ovvero Zorro, Bernardo, Isabel, Fulmine, Garcia, ma ci sarà anche Spiderman che insegna a Zorro a ballare salsa e merengue, un arbitro sardo che avrà il compito di moderare il turpiloquio della commedia, Heidi che cercherà con…e basta!! Non vi possiamo mica svelare tutto! “Zoro… con una ere sola” è un turbinio di gag, follie e battute con un unico comune denominatore, far passare al pubblico un’ora e mezza di puro divertimento.

VIA NOVARA: STUDIO MEDICO SENZA VACCINO FINO A NOVEMBRE

VACCINOAl contrario di quel che dicono in tv autorevoli esponenti politici, il vaccino antinfluenzale è un oggetto misterioso. Ieri nello studio medico di via Novara, frequentatissimo da centinaia di pazienti, si sono recati in molti per farselo iniettare. E la risposta è sempre stata uguale per tutti: niente fino alla fine d’ottobre, riprovare dai primi di novembre per essere messi in lista e poterlo finalmente fare. Insomma, per dirla con Totò, bisogna essere più che utenti… pazienti.

CASA DEL CINEMA, UNA SALA PER L’EUROPA

TRISTANAIl 26 ottobre di molti anni fa – era il 1863 – due storie tra loro diversissime prendono il via in Europa: a Ginevra nasce la Croce Rossa Internazionale per tutelare la salute dell’uomo; a Londra si costituisce la prima società calcistica europea per dar vita allo sport oggi più popolare del pianeta. Il 26 ottobre 2020 (a 70 anni dai Trattati di Roma che vedono nascere l’Unione Europea) si apre alla Casa del Cinema la Sala Europa, frutto della collaborazione di Francia (Institut français Italia e Institut français Centre Saint-Louis), Germania (Goethe – Institut), Spagna (Instituto Cervantes). Salute dell’uomo, valore morale dell’idea di Unione, piacere e divertimento del cinema come spettacolo dell’intelligenza: sono gli elementi che collegano idealmente questi anniversari e si traducono in una rassegna permanente di film europei (in versione originale sottotitolata) che caratterizzerà le serate del lunedì alla Casa del Cinema, almeno fino al febbraio 2021. Saranno 12 film che raccontano storie e culture differenti, non parlano di certo di medicina o di sport, ma di tradizioni, passioni, futuro nel segno di un cinema dei valori che non ha confini e che proprio in Europa ha le sue radici e la sua più bella rappresentazione. Sala Europa si aprirà il 26 ottobre con un capolavoro immortale come Tristana di Luis Buñuel.

VIA PAVIA, FIRMACOPIE DI UN LIBRO PER BAMBINI: “ZELDA MEZZACODA”

coverOggi, presso la libreria l’altracittà di via Pavia, alle 17, Firmacopie del libro “Zelda mezzacoda” (L’Altracittà media e arti). Alle ore19 presentazione alla stampa e diretta online, live su https://www.facebook.com/librerialaltracitta/live e su https://www.facebook.com/groups/laltracittaroma/. “Zelda Mezzacoda” è del giornalista Filippo Golia e illustrato dalla matita di Valentina Marino. La storia: l difficile periodo del lockdown in una prospettiva a quattro zampe: le nostre paure e ansie nella tenera lettera di una cagnolina alla sua bambina. “Zelda Mezzacoda” è un libro per bambini, paradigmatico del manifesto editoriale dell’Altracittà: verità e invenzione, realtà e le titolari della libreriafantasia, storia e cronaca viste da una prospettiva originale e indipendente. “L’Altracittà Media e Arti” è una nuova casa editrice, che nasce in questo ottobre 2020, grazie all’intuizione, la passione e i 20 anni di esperienza libraria e editoriale di Silvia Dionisi, Lucilla Lucchese e Arianna Ballabene.

L’INCIDENTE DI VIA NOMENTANA: “STO PER TORNARE” DICEVA SERENA

5542293_2257_incidente_corso_triesteSe potesse tornare indietro e riavvolgere il tempo fino alle 16 di ieri pomeriggio quando ha sentito sua moglie per telefono che gli diceva «Sono sulla Nomentana, fra poco arrivo a casa» Alessandro D. A. le avrebbe detto «Amore fermati, non proseguire, accosta il motorino» ma lui, insegnante di scherma della Federazione italiana, non poteva sapere cosa sarebbe accaduto e così ha chiuso il telefono, convinto di sentire, di lì a poco, il rumore delle chiavi che aprono la porta di casa e di vedere Serena rientrare, liberarsi della giacca a vento, della borsa e abbracciare entrambi i suoi figli, ancora troppo piccoli per dire addio alla loro madre. Continue reading

VIA NOMENTANA E VIA LIVORNO: DUE INCIDENTI MORTALI, IERI

VIA NOMENTANA 303Scontro mortale alle 16.30 all’angolo tra corso Trieste e via Nomentana (ieri, ndr). Coinvolti un Liberty guidato da una donna di 38 anni, un altro scooter, un’utilitaria e un camioncino. La donna, subito dopo l’impatto, è stata trasportata dal 118 al Policlinico Umberto I, dove è deceduta poco dopo il ricovero. L’uomo invece è arrivato all’ospedale San Giovanni in gravissime condizioni e in codice rosso. Sul posto sono interventi gli agenti della polizia di Roma Capitale del gruppo Parioli, che stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica del sinistro. Si cerca un terzo veicolo che secondo alcune testimonianze sarebbe coinvolto ma sarebbe poi scappato. Decine di persone hanno chiamato il 118 per chiedere soccorsi: fin da subito la ragazza è apparsa VIA LIVORNOgravissima. Mentre i sanitari tentatavano la rianimazione è stata trasportata al policlinico. Lo scontro alla stessa altezza (ma dall’altra parte della Nomentana) di quello del luglio 2017, quando, all’angolo tra via Spallanzani e via Nomentana, perse la vita un ragazzo di 18 anni. Un altro incidente è avvenuto alle 14.30 in via Livorno: un 51enne ha perso il controllo del proprio veicolo andando a sbattere contro i mezzi in sosta. L’uomo è deceduto poco dopo. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, gli agenti del II Gruppo Sapienza della polizia locale di Roma Capitale che hanno provveduto ad effettuare i rilievi. Fonte: la Repubblica

NELLA NOTTE TRA OGGI E DOMANI TORNA L’ORA SOLARE

ora solareNella notte tra sabato 24 e domenica 25 ottobre torna l’ora solare. E dovremo portare le lancette un’ora indietro, dalle 3 alle 2. Guadagneremo un’ora di sonno, perderemo un’ora di luce al pomeriggio che guadagneremo invece la mattina. L’ora solare resterà attiva fino all’ultimo weekend del mese di marzo (tra sabato 27 e domenica 28 marzo 2021) quando torneremo a spostare in avanti le lancette.