MAXXI: INCONTRO CON MICHELE MASNERI

masneri bnDomani alle ore 19, l’incontro con Michele Masneri apre una nuova settimana di grandi appuntamenti al Maxxi. L’autore, in conversazione con la scrittrice Camilla Baresani e lo storico del cinema Andrea Minuz, presenta all’auditorium del Maxxi il suo ultimo libro Steve Jobs non abita più qui (Adelphi).  Molti luoghi del mondo sono macchine del tempo, quasi sempre rivolte al passato. Poi ce ne sono alcuni – pochissimi – che portano direttamente, se non al futuro, a quello che del futuro riusciamo a immaginare. Uno è la California di Michele Masneri. Non importa dove Masneri si aggiri, né con chi parli: che ascolti un autista di Uber descrivergli nei particolari la startup che lo renderà miliardario, registri le lagnanze dei vicini di casa di Mark Zuckerberg, tormentati dalle sue perenni ristrutturazioni di interni, esplori quanto sopravvive dell’un tempo gioioso ecosistema gay, o si faccia spiegare molto bene da Jonathan Franzen dove il pianeta dovrebbe andare per salvarsi. Quella che Masneri scrive qui è una lunga, movimentata, esilarante prova provata di quanto ci avesse visto lungo Frank Lloyd Wright, quando sosteneva che tutto quanto sul pianeta non abbia un ancoraggio sufficientemente solido prima o poi comincerà a scivolare verso la California.

PIAZZA MINCIO: L’ACQUA TORNA A SGORGARE NELLA FONTANA

coppedèL’acqua torna a sgorgare nella Fontana delle Rane, al centro di piazza Mincio nel quartiere Coppedè. Un lungo e complesso intervento di restauro sotto la direzione tecnico-scientifica della Sovrintendenza Capitolina, il primo di tale portata dal momento della sua inaugurazione, nel 1927. Alla cerimonia di inaugurazione di stamattina, lunedì 5 ottobre, la sindaca di Roma Virginia Raggi, il vice sindaco con delega alla Cultura, Luca Bergamo, la sovrintendete capitolina ai beni Culturali, Maria Vittoria Marini Clarelli. Prima di poter intervenire sulla fontana è stato necessario consolidare il terreno di fondazione la cui natura instabile ha provocato, nel corso degli anni, l’inclinazione del bacino inferiore, terreno che con l’intervento è stato stabilizzato. Continue reading

CASA DEL CINEMA: “LA STORIA SIAMO NOI” DI JONATHAN GIUSTINI

Diventa reale il racconto tra musica, cinema e arte ideato da Jonathan Giustini che debutterà in una serata speciale alla Casa del Cinema il 7 ottobre alle ore 19. Nato nel pieno della chiusura dovuta alla pandemia con il titolo “La storia siamo noi”, il progetto video-narrativo ideato dal giornalista e scrittore Giustini ruotava intorno all’idea di un formato originale costruito attingendo a materiali di archivio di varia provenienza, anche e CASA DEL CINEMAsoprattutto provenienti dal mondo del web, ma anche con filmati e testimonianze incrociate appositamente realizzate. L’esperimento, anche se realizzato con i mezzi artigianali consentiti dal lockdown, ha avuto successo sul web tanto da diventare anche un rubrica fissa per la Casa del Cinema chiamata Cinema In Canto: ovvero “le canzoni nel cinema”, a partire da Che cosa sono le Nuvole tra Pasolini e Modugno.

ASSESSORE RINO FABIANO: SE CI SONO ESIGENZE PIÙ… ESIGENTI

villa ada 2Scrive Rino Fabiano, assessore all’Ambiente Verde e Sport del Municipio II: “Ci sono periodi, che purtroppo durano da troppo tempo, dove per la mancanza di un sistema funzionante, di uomini e di mezzi bisogna operare delle scelte di priorità. Tutti gli interventi sono giusti, alcunii risultano essere però più giusti. Due settimane fa diversi genitori ci hanno segnalato le enormi difficoltà a portare i villa adafigli presso l’asilo nido Villa Ada per l’impraticabilità dei marciapiedi. Abbiamo segnalato ad Ama il problema. Le squadre di zona gestite dal responsabile Sergio Sgriccia hanno concentrato le loro forze e ottenuto un grande risultato. L’accesso al nido ora è sicuro, l’ingresso di Villa Ada presso il laghetto anche, e la strada che collega Villa Ada verso Monte Antenne a via della Moschea in un suo tratto è decisamente piu percorribile. Con l’augurio che dopo l’annuncio della sindaca di esecutività dell’appalto di 48 milioni d’euro sul verde di Roma il Dipartimento tutela ambiente torni ad occuparsi di verde, ringrazio gli operai di zona Ama che pur non avendo competenze e mezzi hanno fatto la cosa più giusta”.

COVID: POLICLINICO, PRONTO SOCCORSO A NUMERO CHIUSO

policlinico umberto IPronto Soccorso a numero chiuso per i sospetti Covid che arrivano all’Umberto I: «Il direttore generale ha emanato oggi una disposizione di servizio che vieta l’accesso in Pronto soccorso ai pazienti sospetti Covid quando il numero dei soggetti in osservazione superi le 8 persone», denunciano Giancarlo Cenciarelli, Roberto Chierchia e Sandro Bernardini, segretari regionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl. L’accesso nella struttura d’emergenza, quindi, rischia di diventare una sorta di «terno all’8» per i sospetti Covid, «con l’inaudita prospettiva, per gli utenti trasportati in ambulanza, di rimanere in attesa a tempo indeterminato. E a prescindere dall’urgenza», aggiungono i sindacalisti, che tengono a ricordare come l’Umberto I sia, peraltro, anche «un hub Covid», ossia uno dei nosocomi del Lazio «destinati a gestire i casi di maggior impegno clinico e assistenziale», come prescrive la Regione. Fonte: il Tempo

MOSTRA DI ARCHITETTURA AL MAXXI FINO AL 25 OTTOBRE

yap-maxxiFino al 25 ottobre Young Architects Program, giunto alla 8ª edizione, al Maxxi. Lo Yap seleziona ogni anno uno studio di giovani architetti cui affidare il progetto per realizzare uno spazio in ciascuno dei musei partecipanti di diversi Paesi. I cinque finalisti per ogni città sono raccolti in un’unica mostra esposta nelle istituzioni coinvolte. I 5 finalisti dell’8ª edizione di Yap Rome at Maxxi: Ateliermob (Portogallo), Breathe Earth Collective (Austria), Ecòle (Italia), Gnomone (Italia), Lucy Styles (Gran Bretagna).

LICEO GIULIO CESARE E AVOGADRO, NUOVI FOCOLAI

LICEO GIULIO CESAREQuando suona la campanella sfuggono a qualsiasi controllo. Ma l’autunno è in mano ai giovani, sono loro in questo momento a fare la differenza in termini di contagi da covid. E nei prossimi 15 giorni si capirà quanto incidono anche i più piccoli. Purtroppo le notizie che arrivano dalle scuole, il termometro della diffusione del virus, non sono buone: un positivo al Villa Flaminia di via del Vignola e classe in quarantena, 2 positivi e 2 classi in quarantena sia al liceo Tasso, sia al Giulio Cesare (in entrambi una prima e una terza), si allarga il focolaio all’Avogadro, che ha chiuso le tre sedi per una settimana a partire da oggi, dopo che a causa di una festa di 18 IL LICEO SCIENTIFICO AVOGADROanni, 7 ragazzi e un prof, si sono infettati. Ora i numeri sono diversi: dopo i tamponi rapidi effettuati ieri al Santa Maria della Pietà e quelli fatti privatamente, la preside Stefania Senni conta una ventina di positivi. Tre le classi coinvolte, tutte quinte. Sul sito del liceo ha fatto un appello agli studenti: «Nelle scuole stiamo vivendo una situazione che ha dell’assurdo. Da un lato all’interno degli edifici scolastici, nelle classi mettiamo in atto il protocollo di sicurezza fra enormi difficoltà: spazi inadeguati, aule sottodimensionate, mancanza di banchi monoposto che forse arriveranno a fine ottobre; dall’altra all’esterno delle scuole gli adolescenti si frequentano al chiuso e all’aperto (feste dei 18 anni, aperitivi ed altro) senza rispettare le regole di sicurezza e i contagi si moltiplicano. E’ una situazione insostenibile. Desidero fare un appello ai nostri ragazzi, perché riflettano sul fatto che l’emergenza non è finita e che il loro comportamento in questo momento può fare la differenza. Continue reading

IL MURO TORTO NEL 1880

VIALE MURO TORTOEcco viale del Muro Torto nel lontanissimo 1880. Niente strade, niente macchine. Solo le vecchie Mura Aureliane e tantissima vegetazione. Sul muretto sembra di intravedere qualcuno a cavalcioni in una posizione pericolosissima, visto che di sotto c’è lo sprofondo.

CHIUSA DA OGGI LA METRO B DI CASTRO PRETORIO

METRO B CASTRO PRETORIODa oggi la stazione Castro Pretorio della metro B resterà chiusa e i treni transiteranno senza fermare. La chiusura si rende necessaria, informa Atac, per consentire i lavori di sostituzione di scale mobili e ascensori che hanno raggiunto il limite trentennale di utilizzo. Per quanto riguarda le alternative, potrà essere utilizzata la vicina fermata Termini o le linee di superficie che transitano nei pressi della stazione: 310 (Termini-piazza Vescovio), 492 (Tiburtina Mb-Cipro Ma), 649 (Tiburtina Mb-Ponte Lungo Ma/largo Don Orione). In direzione Porta Pia, transitano anche le linee 61-62-66-82 provenienti da Flaminio/San Pietro/Termini e dirette a piazza Riccardo Balsamo Crivelli-Tiburtina MB-viale Marx-piazza Sempione. Continue reading

PIAZZA LEDRO, IERI E OGGI

PIAZZA LEDROPIAZZA LEDRO OGGIPiazza Ledro si trova tra via Nemorense e corso Trieste (vedi mappa). Nella foto più grande, ecco come appariva nel lontano 1937, anno in cui venivano costruiti PIAZZA LEDRO MAPPAalcuni palazzi nella stessa piazza e nei dintorni. La foto a colori dei giorni nostri mostra il luogo come è adesso.

MAXXI: MOSTRA FOTOGRAFICA DI GASTEL FINO AL 24 NOVEMBRE

01_MAXXI_GiovanniGastel_BARACK-OBAMA-450x600L’autunno del Maxxi vede in corso una grande mostra fotografica, quella che presenta gli scatti di Giovanni Gastel fino al 24 novembre. Più di 200 ritratti, un labirinto di volti, pose, sogni di personaggi del mondo della cultura, del design, dell’arte, della moda, della musica, dello spettacolo, della politica, incontrati nel corso di una carriera quarantennale. Il titolo della mostra The people I like dice già molto dell’artista. Gastel, infatti, ha scelto di svelarsi nella sua più intima autenticità e consacra il ”ritratto” opera artistica d’eccellenza. Un’inedita, avvolgente galleria di ritratti in bianco e nero, in grande formato. Tra questi: Marco Pannella, Barack Obama, Forattini, Ettore Sottsass, Germano Celant, Mimmo Jodice, Fiorello, Zucchero, Tiziano Ferro, Vasco Rossi, Roberto Bolle, Bebe Vio, Bianca Balti, Luciana Littizzetto, Franca Sozzani, Miriam Leone, Monica Bellucci, Mara Venier, Carolina Crescentini e moltissimi altri.