VILLA ADA, QUELLA LUCE MISTERIOSA

VILLA ADAUna misteriosa luce accesa nelle stanze al primo piano dell’ex abitazione del custode (quando c’era) di Villa Ada, accanto all’ingresso di via Salaria 267. Eppure lì dentro non dovrebbe abitare più nessuno e quell’edificio – da tempo – sarebbe dovuto tornare nel pieno possesso del Campidoglio, che ha vinto tutti i LA LUCEgradi di giudizio contro chi proseguiva ad occuparlo abusivamente. Uno scandalo denunciato nel 2014 anche dal M5S, quando era all’opposizione. Ora che governa la città, forse qualcosa potrebbe farla. Da anni si chiede che quell’edificio diventi la “Casa del Parco”, per ospitare un centro di documentazione su Villa Ada, incontri, presentazioni, mostre e attività scientifiche, culturali e didattiche. E che fine hanno fatto le promesse di un rapido riutilizzo sociale dell’altro ex appartamento del custode che era stato sgomberato in pompa magna nel giugno del 2018 nell’edificio della Tribuna?

LARGO SOMALIA: SPETTACOLARE INTERVENTO DEI VIGILI DEL FUOCO

largo somaliaSpettacolare salvataggio mercoledì pomeriggio a largo Somalia, al quartiere Africano. Alcune squadre dei vigili del fuoco sono intervenute per soccorrere una donna affetta da obesità, costretta a letto per la frattura di un femore, che doveva essere trasportata d’urgenza al Policlinico Umberto I per altre patologie, ma non riusciva ad arrivare al pianerottolo e quindi all’ascensore del palazzo dove abita con la famiglia. A questo punto i pompieri del comando provinciale di via Genova sono giunti sul posto con due squadre, insieme con un’autoscala e personale del reparto speciale Saf, speleo-alpino-fluviale, che è salito dall’esterno fino al balcone al quarto piano del palazzo e ha immobilizzato la paziente su una barella-toboga, con la quale tramite un verricello è stata assicurata al cestello dell’autoscala. In strada si è formato un nutrito capannello di persone che ha assistito all’operazione mentre i vigili urbani chiudevano viale Somalia al traffico per consentire ai mezzi dei pompieri di rimanere il più possibile vicino al palazzo. Alla fine la donna è stata portata fino a terra e quindi consegnata al personale medico dell’Ares 118. Fonte: Corriere della Sera

CORSI DI FOTOGRAFIA A VIA SIACCI (ONLINE O IN SEDE)

CORSO INTERMEDIO DI FOTOGRAFIANuovo corso intermedio di fotografia a via Siacci, presso Parioli Fotografia. Vuoi migliorare le tue inquadrature e perfezionare le tecniche della fotografia? Apprenderai e metterai in pratica le tecniche, gli stili e le giuste inquadrature per fotografare in modo efficace, costruttivo e creativo. Da venerdì 25 settembre. Inoltre, nuovo corso base di fotografia digitale, scegliendo di seguirlo in aula oppure online. Hai una macchina fotografica digitale e non sai CORSO DI FOTOGRAFIAusarla bene? Vuoi sfruttare al massimo le sue possibilità? Non rinunciare a scattare belle fotografie con una macchina fotografica digitale. Puoi scegliere se seguire il tuo corso in aula o comodamente da casa. Da lunedì 12 ottobre. In più segui gratuitamente online le  lezioni e talk con fotografi professionisti. Segui sui social per rimanere aggiornato su tutte le attività.

A PIAZZA GENTILE DA FABRIANO SI PARLA DE “LA LINGUA DELLE MADRI”

“La lingua delle madri”La Koob di piazza Gentile da Fabriano informa: “Venerdì 25 settembre, dalle 18 alle 20, sul marciapiede antistante la libreria Marina Marinelli firmerà le copie del suo nuovo romanzo “La lingua delle madri”. È un libro imperniato sulla forza dell’amore materno e sulla imprevedibilità della vita. Tutto ha inizio una notte, quella che cambierà l’esistenza della protagonista e il suo rapporto con l’amato figlio, del quale credeva di conoscere ogni piega nascosta. Un evento drammatico e una rivelazione inattesa manderanno in frantumi la sua identità di donna e di madre. Divisa tra il dolore e la rabbia, sopraffatta dal tradimento e dal senso di fallimento, Irene inizia un viaggio introspettivo alla ricerca del significato profondo di sé e della sua maternità. Una sfida che riguarda tutte le madri, quella di essere donne oltre il ruolo di madri e di accettare che i figli possano essere diversi da come li abbiamo sognati”.

SCIOPERO DEL TRASPORTO PUBBLICO IL 25 SETTEMBRE

SCIOPERO BUSI mezzi di Atac, Roma Tpl e Cotral si fermano per 24 ore il 25 settembre. L’Usb ha infatti proclamato ufficialmente lo sciopero a Roma e nel resto del Lazio per protestare contro le misure decise dalla Regione e dal governo per evitare i contagi a bordo. Con le scuole già aperte da 10 giorni, bus e metro si fermeranno dalle 10 alle 17 e dalle 20 fino alla fine del servizio. Saranno garantite le fasce di garanzia. Come si legge nella comunicazione del sindacato, che impugnerà al Tar del Lazio tanto gli atti della Pisana con cui l’afflusso a bordo dei mezzi è stato fissato al 60% che quelli della conferenza Stato-Regioni con cui l’asticella è stata alzata all’80%, secondo i lavoratori continuare a guidare in questo stato è troppo pericoloso. La sigla lo mette nero su bianco: “Le aziende non assicurano il contingentamento degli ingressi su bus e metro, dove spesso si supera il 100% della capienza”. Quindi via alla protesta.

E SI FERMA ANCHE LA SCUOLA

SCUOLA SCIOPERODa oggi sarà una due giorni di scioperi e manifestazioni, ma anche di disagi per i cittadini, che coinvolgeranno scuola e trasporti pubblici. A indire l’agitazione, nei giorni in cui il 30% degli istituti del Lazio che avevano differito il riavvio finalmente ripartiranno, sono Usb, Unicobas e Cub, “per dire no ai docenti usa e getta che serviranno semplicemente a svolgere operazione di baby-sitting in attesa dei docenti titolari”, fanno sapere dall’Unione sindacale di base, che ha coinvolto nella protesta anche i trasporti. A scendere in piazza il 25 saranno anche gli studenti: mentre Osa e Usb protesteranno davanti al Miur dalle 9.30, gli Studenti Medi, La Strada e Autonomia saranno a Montecitorio. Continue reading

BOMBA D’ACQUA IERI A ROMA: DISAGI ANCHE NEL SECONDO MUNICIPIO

Roma, pioggia e grandine.Pioggia, fulmini e guasti. È quel che si è vissuto a Roma nel tardo pomeriggio, quando un violento nubifragio si è abbattuto sulla città. Dalle 19.50 numerose fermate della linea A della metro si sono bloccate per “guasti” da maltempo. Tanta acqua in strada anche nel quartiere Trieste. Decine di interventi in poco più di un’ora da parte della pattuglie della polizia locale a causa della forte pioggia che si è abbattuta sulla Capitale. Difficoltà anche per la circolazione dei tram: linee 2 e 19 interrotte per danni da maltempo in zona Belle Arti; linea 3 limitata a Piramide per lo stesso motivo; linea 8 interrotta in zona Induno. Temporali sono previsti anche per i prossimi giorni, la protezione civile ha emesso un avviso di condizioni metereologiche avverse (livello giallo) almeno fino a venerdì.

MOSTRA IN CORSO AL MACRO

macro_vianizza_d0In corso al Macro di via Nizza, all’interno della rassegna Romarama, la mostra Museo per l’Immaginazione Preventiva — Editoriale che prosegue fino al 27 settembre con ingresso gratuito e prenotazione obbligatoria. Sono partiti anche gli appuntamenti di Rewind/Recount, il primo dei formati della sezione “Agorà”, mentre prosegue sui canali digitali la rassegna Surrogate Paintings — Art as movie prop.