MANIFESTAZIONE DELL’EDITORIA ITALIANA ALL’AUDITORIUM

Stampa“Insieme – lettori, autori, editori” è un evento straordinario e irripetibile, un’occasione unica. I tre principali appuntamenti letterari romani – Letterature, Libri Come e Più libri più liberi – si uniscono,dal 1° al 4 ottobre, per riportare a Roma i libri, gli scrittori, gli scienziati, i filosofi, gli artisti, i musicisti e i lettori, in una grande manifestazione dal vivo. Non una versione adattata dei tre festival, ma un nuovo format, adeguato alle esigenze dettate dalla situazione sanitaria. La manifestazione animerà anche l’Auditorium Parco della Musica con una eccezionale rappresentanza dell’editoria italiana che esporrà la propria produzione editoriale e con decine di incontri con autori italiani e stranieri.Insieme prevede la presenza fisica degli espositori per la prima volta dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Continue reading

IL 25 SETTEMBRE SCIOPERO DEL TRASPORTO PUBBLICO A ROMA

SCIOPERO BUSVenerdì di sciopero dei trasporti per Roma. Il 25 settembre è infatti in programma una protesta indetta dai lavoratori aderenti al sindacato Usb. Uno stop di 24 ore su scala regionale che interesserà Atac, Roma Tpl e Cotral. L’agitazione scatterà alle 10 e interesserà bus, filobus, tram, metropolitane, ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, Termini-Centocelle e Roma-Lido. Oltre a possibili ripercussioni anche sulle linee periferiche e sulle corriere extraurbane. I servizi saranno comunque regolari durante le fascia di garanzia dall’inizio del servizio diurno e sino alle 10 e dalle 17 alle 20. Il servizio non sarà invece garantito dalle 0.01 a inizio servizio diurno, dalle 10 alle 17 e dalle 20 sino al termine del servizio diurno. Nelle notti tra il 24 e il 25 e tra il 25 e il 26 settembre, potrebbero verificarsi riduzioni di servizio sulla rete notturna. Nella notte tra il 25 e il 26 settembre non sarà garantito il servizio delle linee metro, delle linee sostitutive serali della metro C e del tram 8.Alla base della protesta i mezzi pubblici all’80% della capienza nel Lazio.

PIAZZA DI SIENA TRA ARTE E SPORT

PIAZZA DI SIENA 3Il 19 settembre Piazza di Siena, tra stupore e apprezzamento dei tanti che come ogni sabato pomeriggio affollano Villa Borghese, ha ospitato un vero e proprio flash mob equestre con profumo di ripartenza. Cavalli e pony nell’ellisse erbosa sono arrivati già ad inizio mattinata e hanno consentito a adulti e bambini di vivere, sotto l’occhio degli istruttori Fise presenti, l’emozione del battesimo della sella.  Più tardi nel corso di un incontro con la stampa (relatori il presidente Fise Marco Di Paola, la sindaca, Virginia Raggi, Il presidente Coni, Giovanni Malagò, il presidente di Sport e Salute, Vito Cozzoli, il critico e storico dell’arte Costantino D’Orazio, l’arch. Giorgia Piloni del Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale, del cavaliere azzurro Luca Marziani e Duccio Bartalucci ct della Nazionale di Salto Ostacoli) sono state presentate le iniziative in atto per il lavoro di restauro del verde e il programma sportivo della 88° edizione del concorso ippico internazionale, lo Csio di Roma, che si terrà dal 27 al 30 maggio 2021. Continue reading

VIA TIRSO: CORSI DI TEATRO PER BAMBINI E RAGAZZI

tirso de molinatirso de molina 1Il Teatro Tirso de Molina di via Tirso fa sapere che si riparte con i corsi di teatro dedicati a bambini e ragazzi! lezioni direttamente sul palcoscenico. Orari e giorni: giovedì teatro baby (dai 3 ai 5 anni) orario 17-18; teatro young (dagli 11 ai 13 anni) orario 18-19.30, lezioni di tirso de molina 2prova 24 settembre. Venerdì teatro junior prima esperienza  (dai 6 ai 10 anni) orario 17-18; teatro junior avanzato (dai 6 ai 10 anni) orario 18-19.30, lezioni di prova 25 settembre. Prenota ora la lezione di prova gratuita, posti limitati, 06 8411827.

VIA NIZZA: QUESTE, LE ATTIVITÀ DEL MACRO

MacroAsilo_d0Tramite l’Octopus Bulletin si annuncia la prossima mostra, at. this moment, prima personale in Italia dell’artista cipriota Phanos Kyriacou, che aprirà il 15 ottobre al Macro. Questa sarà invece l’ultima settimana di apertura per la mostra Museo per l’Immaginazione Preventiva-Editoriale, che si concluderà domenica 27 settembre. Proseguono gli incontri di Agorà: questa settimana, per REwind / REcount, l’appuntamento è con Pop X/Davide Panizza, il 23 settembre alle ore 19. Prenota la visita tramite booking@museomacro.it.

FLAMINIO: SICILIAINBOCCA, LA TRADIZIONE DELLA CUCINA SICILIANA

siciliainboccaIl marchio “Sicialiainbocca” nasce nel 1999 da un’idea di Roberto Di Stefano. Mosso dall’amore per la sua terra e dalla passione per la cultura culinaria dell’isola del sole, decide di creare un punto di riferimento a Roma per apprezzare la vera tradizione della cucina siciliana. Così nasce Siciliainbocca! Questo rito si ripete quotidianamente nella sola sede di via Flaminia 390. Da 21 anni nulla viene lasciato al caso, tutto il pescato, le primizie ortofrutticole e le materie prime, per la lavorazione delle nostre ricette tipiche, arrivano giornalmente dalla nostra isola, nelle mani dei nostri chef fino al vostro tavolo. Il Ristorante Siciliainbocca al Flaminio si trova in via Flaminia 390 (tel: 06/3240187  06/3207745). L’ atmosfera di questo ristorante evoca inequivocabilmente i sapori e la tradizione della vera cucina siciliana. Pesce freschissimo e piatti unici, accompagnati dall’ottima selezione della nostra cantina, rigorosamente siciliana!  Aperto tutti i giorni, comprese le festività. Fonte: Romatoday

REFERENDUM: PARIOLI E SAN LORENZO, VINCE IL “NO”

Referendum del 20-21 settembre per il taglio dei parlamentariA Roma al referendum per il taglio dei parlamentari prevale il Sì con il 60,2% quando restano da scrutinare meno di 200 delle 2.603 sezioni cittadine. Il No prevale solamente nei due Municipi più centrali, il primo che comprende Centro storico e Prati e il secondo dai Parioli a San Lorenzo, arrivando al 57% nel territorio che ospita quartieri come San Lorenzo e i Parioli. I Sì crescono esponenzialmente a mano a mano che ci si allontana dal centro, con un picco massimo del 73% nel Municipio VI, quello di Tor Bella Monaca e Torre Angela.

SANT’ANDREA IN VIA FLAMINIA: STORIA DI UNA PICCOLA CHIESA

SANT'ANDREA IN UN DISEGNO D'EPOCASant’Andrea a via Flaminia è una piccola chiesa che si trova nel quartiere Flaminio. È nota anche come Sant’Andrea del Vignola. Fu costruita nel tratto urbano della via Flaminia, tra porta del Popolo e ponte Milvio su progetto di Jacopo Barozzi da Vignola. Papa Giulio III la fece erigere verso il 1553 all’interno del complesso della sua villa suburbana (villa Giulia), per ricordo della sua  fuga da Roma. Durante il sacco di Roma dei lanzichenecchi di Carlo V, quando era ancora cardinale, era uno degli ostaggi ed era probabilmente destinato ad essere giustiziato. Riuscì a fuggire dalla città il 30 novembre, giorno dedicato dalla chiesa cattolica all’apostolo Andrea, fratello di Pietro, ha perciò la funzione di chiesa votiva, cappella privata e SANT'ANDREA IERIchiesa rurale extra urbana. La cupola e l’intera chiesa subì degli interventi di parziale restauro negli anni 1826-1830 ai quali partecipò anche l’architetto Giuseppe Valadier, autore noto anche per la sistemazione di piazza del Popolo e della terrazza del Pincio. Ulteriori interventi vennero realizzati nel 1977 rivestendo la cupola con piombo e successivamente negli anni SANT'ANDREAnovanta, ripristinando il primitivo rivestimento della cupola in “coccio pesto” e restituendole in tal modo l’originaria resa cromatica. Nel 1950 fu restaurato il particolare pavimento policromo della chiesa con la sovrintendenza dell’architetto Zander, all’epoca nominato architetto della basilica di San Pietro in Vaticano. L’edificio è un parallelepipedo in laterizio lasciato a vista su tre lati. La facciata è di peperino con un portale fiancheggiato da lesene e sovrastato da un timpano triangolare. La chiesa, SANT'ANDREA OGGIunica nel suo genere, presenta una volta impostata su una cornice interna ovale, perciò la cupola è una semi-calotta ovale. L’interno è costituito da un’aula rettangolare e un piccolo abside anch’esso rettangolare. La chiesetta, quando fu costruita, si trovava in campagna. Ora si trova tra via Flaminia e viale Tiziano, all’altezza dell’incrocio con via Luigi Canina e via Enrico Chiaradia. Dal punto di vista architettonico, malgrado le sue minute dimensioni, essa rappresenta un’importante testimonianza della sintesi tra cultura umanistica, con le chiese a pianta centrale, e gli esempi degli edifici di culto a pianta longitudinale, propri della Controriforma, dalla seconda metà del Cinquecento in poi.

24 SETTEMBRE: FLASH MOB A CORSO TRIESTE PER TUTELARE I PINI

CORSO TRIESTEPer la tutela e la cura dei pini di corso Trieste e di tutta Roma partecipate al flash mob giovedì 24 settembre a partire dalle ore 17:30. La manifestazione si svolgerà nelle aiuole centrali di corso Trieste, con appuntamento a piazza Trasimeno (antistante la scuola Giulio Cesare). I partecipanti si collocheranno, distanziati e con le mascherine, nel pieno rispetto delle norme anti Covid, sotto gli alberi, con cartelli che illustrano le istanze. Si chiede al Comune e alla Regione di monitorare lo stato di salute dei pini e di tutte le piante ad alto fusto che arricchiscono e rendono più vivibile la strada, soprattutto alla luce della epidemia da Toumeyella parvicornis (cocciniglia tartaruga) che sta infestando i pini di Roma a grandissima velocità e contro la quale non è stato preso ancora alcun provvedimento.