LA RASSEGNA DI FILM AL DELLE PROVINCIE

I MISERABILIDIO E' DONNAContinua la rassegna Angolo Cinema: ecco i film in proiezione al Delle Provincie fino a domenica 20 settembre. Mercoledi’ 16 settembre – I Miserabili ore 16 – Gli anni GLI ANNIpiù belli ore 18.30 – Dio è donna e si chiama Petrunya ore 21.15. Giovedì 17 settembre – Gli anni più belli ore 16 – Dio è donna e si chiama Petrunya ore 18.45 – I Miserabili ore 21. Venerdì 18 settembre – Dio è donna e si chiama Petrunya ore 16 – I Miserabili ore 18.15 – Gli anni più belli ore 20.30. Sabato 19 settembre – I Miserabili ore 16 – Gli anni più belli ore 18.30 – Dio è donna e si chiama Petrunya ore 21.15. Domenica 20 settembre – Gli anni più belli ore 16 – Dio è donna e si chiama Petrunya ore 18.45 – I Miserabili ore 21.

POLICLINICO: ENDOVENA ALLA FIGLIA, PER IL PM TENTATO OMICIDIO

policlinicoUn farmaco iniettato endovena per mettere fine alla vita della figlia affetta da una malattia genetica. La procura ha chiesto una condanna a 10 anni di reclusione per la mamma che ha provato ad uccidere la figlioletta di 8 anni all’interno dell’ospedale Umberto I. Un tentativo fortunatamente andato a vuoto grazie al tempestivo intervento dei medici che sono riusciti a ricoverarla subito nel reparto di Terapia intensiva e trarla in salvo. Ieri, dunque, il pm Francesco Gualtieri nella sua requisitoria ha ribadito la tesi accusatoria del tentato omicidio. La donna, 30 anni, sposata e con due figli, era stata arrestata in carcere nel luglio del 2019 ed è tuttora ai domiciliari. La notte incriminata è quella del 9 maggio 2019. Intorno all’una, stando alle indagini, la donna ha iniettato il farmaco con una siringa attraverso l’ago cannula che la figlia aveva fissata poco sopra il polso. Continue reading

NETFLIX: DA OGGI LA FICTION SULLE BABY SQUILLO DEI PARIOLI

Baby-3La serie Baby torna su Netflix da oggi, 16 settembre, per l’ultima stagione. Sarà dunque Baby 3 il capitolo finale della serie ispirata alla storia delle baby squillo dei Parioli. Otto episodi, e non sei come le stagioni precedenti, per immergersi ancora una volta nei segreti, negli intrecci e nei sentimenti dei protagonisti. Tutto ha inizio quando non sopportando più la famiglia e i compagni di scuola due ragazze della Roma bene, Chiara e Ludovica interpretate da Benedetta Porcaroli e Alice Pagani, iniziano frequentazioni poco raccomandabili, conducendo una doppia vita. Ma “nessun segreto dura per sempre” – annuncia Netflix dai propri canali. Ed ecco dunque l’ultima stagione di Baby che andrà sulla piattaforma di streaming a settembre. Confermati i protagonisti principali: oltre a Benedetta Porcaroli e Alice Pagani, ritroveremo anche Riccardo Mandolini, Brando Pacitti, Giuseppe Maggio e Brando Pacitti. Presenti pure Isabella Ferrari e Claudia Pandolfi. Tra le new entry Anna Lou Castoldi, figlia di Morgan e Asia Argento, che in Baby 3 sarà Aurora.

MUNICIPIO: SETTIMANA RICCA DI APPUNTAMENTI CON ROMARAMA

gli appuntamentiAl via una nuova settimana di appuntamenti con Romarama, il programma promosso da Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale  che con il racconto, attraverso un unico canale, consente di scoprire eventi e attività fino alla fine dell’anno nella Capitale. Questi alcuni degli eventi  dal 15 al 21 settembre, mentre sul  sito  www.romarama.it  il dettaglio delle iniziative e sul canale social  @culturaaroma aggiornamenti quotidiani. Novità della settimana l’atteso ritorno di Romaeuropa Festival, al via con la grande coreografa tedesca Sasha Waltz dal 18 al 20 alla Cavea dell’ Auditorium Parco della Musica. In prima assoluta sul palco Dialoge Roma 2020 – Terra Sacra: 22 danzatori diventano gli interpreti di un’acuta riflessione sui tempi segnati dalla pandemia rendendo omaggio alla città eterna. Continue reading

VILLA BORGHESE, UNA GALLERIA A CIELO APERTO

villa borgheseVilla Borghese galleria a cielo aperto. Con le opere che dialogano con l’ambiente circostante e riflettono sui cambiamenti climatici. La natura è la protagonista della mostra en plein air “Back to Nature. Arte contemporanea a Villa Borghese”: dal 15 settembre al 13 dicembre prossimo. Grandi opere di artisti di fama internazionale sono fruibili in alcune zone dellla Villa: dal Parco dei Daini alla Loggia dei Vini, dalla Casina della Meridiana al Museo Carlo Bilotti. Il progetto espositivo inedito, curato da Costantino D’Orazio, propone il doppio Igloo di Mario Merz, Drops di Andreco, le bandiere di Mimmo Paladino, la bufala in bronzo di Davide Rivalta, la video installazione notturna  Red Map  di Grazia Toderi e opere di Benedetto Pietromarchi, Edoardo Tresoldi e Nico Vascellari. Continue reading

SALE SCOMPARSE: CORSO TRIESTE, UNA VOLTA C’ERA IL CINEMA REX…

cinema rexex-rexC’era una volta il cinema Rex a corso Trieste. Poi fu buttato giù per lasciare il posto agli uffici di una banca. C’è chi lo ricorda con nostalgia e rabbia per il cambio di destinazione dell’area. Come Luca che dice: “Uno dei più clamorosi e sottaciuti scempi architettonici romani, con una perdita di qualità incredibile: la demolizione dello storico cinema e la sua sostituzione con un cubetto vetrato ospitante una banca e una palazzina piuttosto squallida sul retro, su via San Marino”. Oppure, un prof indignato: “Il progetto iniziale era una vera schifezza… ma quello che poi ne è uscito fuori, se mai possibile, è ancor peggio”. E ancora Ettore: “I fatti meriterebbero nomi e cognomi di questa gentaglia indegna che dovrebbe vergognarsi di aver realizzato una schifezza del genere”. Continue reading

QUANDO MATTARELLA ERA UNO STUDENTE DEL SAN LEONE MAGNO

mattarellaSergio Mattarella è il presidente della Repubblica. In pochi sanno, o almeno sapevano fino ad ora, che da ragazzo il dodicesimo inquilino del Quirinale ha frequentato il prestigioso istituto cattolico San Leone Magno del quartiere Nomentano, all’angolo tra via Nomentana e via di S. Costanza, insieme al fratello Piersanti (nella foto in bianco e nero), ucciso a Palermo dalla mafia. In quegli anni il padre Bernardo era PIERSANTI MATTARELLAministro della Repubblica in vari governi e il figlio Sergio, allora giovanissimo, ottimo studente di quella scuola. Ha poi frequetato Giurisprudenza alla Sapienza. E per restare sempre nel nostro municipio, possiamo anche ricordare che il figlio di Sergio Mattarella, Bernardo Giorgio, è docente all’università Luiss e insegna a viale Parenzo.