CORSO TRIESTE (E NON SOLO): A FORTE RISCHIO I PINI

corso_trieste-620x310A Roma sono a rischio 50mila pini comuni. La presenza della temuta cocciniglia tartaruga (Toumeyella parvicornis) specie aliena giunta nella Capitale nel 2018, sta facendo strage di alberi. Da Mostacciano  a corso Trieste gli aghi secchi stanno coprendo strade e marciapiedi, lasciando con sé una melata vischiosa che, a differenza della resina, è facilmente rimovibile. Ma su quel liquido appiccoso, rilasciato dalla coccignila, si crea una fumaggine scura che impedisce alle chiome di nutrirsi. E bloccando la fotosintesi, la pianta s’indebolisce, perdendo le proprie foglie. Continue reading

MOVIDA INCONTROLLATA A PIAZZA BOLOGNA

piazza bolognaSembra che non sia possibile controllare la movida a piazza Bologna. la foto è di stanotte, ma potrebbe essere una settimana fa o chissà quando. I giovani impazziscono e non vedono l’ora di uscire per bere, magari ubriacarsi, senza la protezione delle mascherine. La piazza è vicina alla zona universitaria nonché al quartiere di San Lorenzo, altra centrale di movida e di spaccio.

MAXXI, SI PARLA DI “TERRA ALTA” DI JAVIER CERCAS

javier_cercas_terra_alta_estate_al_maxxiMartedì 15 Settembre alle ore 19, per la rassegna Estate al Maxxi. Libri, si parla di “Terra Alta” di Javier Cercas. Auditorium del Maxxi,  ingresso libero fino a esaurimento posti. L’epopea di un uomo che cerca il suo posto nel mondo, e per questo dovrà lottare e mettere in gioco tutto: i valori, gli affetti, la famiglia, la vita. Un crimine terribile, che travolge una famiglia di imprenditori e scuote una quieta cittadina nel sud della Catalogna. Un detective che ha compiuto un gesto eroico, eliminando in un conflitto a fuoco un commando terrorista, ma che cela un passato fosco ed è in cerca di riscatto, similmente al primattore del suo libro preferito, I miserabili. Javier Cercas racconta l’epopea di un uomo che cerca il suo posto nel mondo, e per questo dovrà lottare e mettere in gioco tutto: i valori, gli affetti, la famiglia, la vita. Una narrazione di assoluta tensione psicologica e morale, che diventa romanzo totale. Introduce Giovanna Melandri, presidente Fondazione Maxxi.

LA GALLERIA BORGHESE HA UNA NUOVA DIRETTRICE

CAPPELLETTIFrancesca Cappelletti è la nuova direttrice della Galleria Borghese. Professoressa ordinaria di Storia dell’Arte Moderna, Membro del Comitato scientifico della Galleria Borghese, Direttore scientifico della Fondazione Ermitage Italia. Di elevato livello scientifico formativo, vanta un’importante e pluriennale esperienza nella curatela di mostre in Italia e all’estero. Il Museo della Galleria Borghese custodisce ed espone in 20 sale affrescate una collezione di sculture, bassorilievi e mosaici antichi, nonché dipinti e sculture dal XV al XIX secolo. Tra i capolavori della raccolta, il cui primo e più importante nucleo risale al collezionismo del cardinale Scipione (1579-1633), nipote di Papa Paolo V, ci sono opere di Caravaggio, Raffaello, Tiziano, Correggio, Antonello da Messina, Giovanni Bellini e le sculture di Gian Lorenzo Bernini e di Canova.

CONTRO I ROGHI TOSSICI ASSEMBLEA A PIAZZA VESCOVIO

LOCANDINA ROGHI“Studiare il metodo applicato alla Caffarella per adattarlo al nostro territorio”. È quanto faranno i membri del gruppo “Quartiere Trieste Salario, no roghi tossici!“. Giovedì 17 settembre alle ore 18 a piazza Vescovio  si terrà un’assemblea pubblica. Molti i temi di cui parlare. Il problema degli incendi resta attuale, tanto che nei giorni scorsi la presidente del II Municipio Francesca Del Bello ha scritto alla sindaca Raggi chiedendo una soluzione per evitare una calamità. Da via Dire Daua è partita una lettera per denunciare i fumi acri che rendono sempre più frequentemente l’aria irrespirabile a ridosso dell’Olimpica e della tangenziale Est. “Tra i punti che affronteremo ci sarà lo studio del metodo Caffarella”, spiega Valerio Ercolino, uno dei promotori del gruppo. Continue reading

VILLA BORGHESE: SPETTACOLO PER BAMBINI AL GLOBE THEATRE

globeStamattina alle 11, al Globe Theatre di Villa Borghese in scena 2Le tre streghe di Macbeth. Ovvero l’educazione civica di un aspirante Re”. Adatto a bambini dai 5 agli 11 anni. Macbeth ha un unico, grande desiderio: quello di diventare Re, per poter finalmente cingere il suo capo della meravigliosa corona appartenuta a Kenneth Mac Alpine, capostipite dei re scozzesi. Lady mamma, convinta che il figlio non ne abbia la stoffa cerca di dissuaderlo in tutti i modi.Ma quando si metterà contro le tre streghe, queste diverranno complici dell’ambiziosissimo progetto del giovane aspirante Re, e, attraverso una serie di ridicole prove, falsi…

VERANO, ALLA SCOPERTA DELLE TOMBE DEI GRANDI ARTISTI

LA TOMBA DI SORDIRiquadro 145, cappella 2: mazzi di fiori, cartoline e messaggi. Tutti lasciati sulla tomba di Alberto Sordi al Verano. Il cimitero monumentale della capitale è diventato un po’ come il Père Lachaise di Parigi dove ogni anno migliaia di fan dei Doors visitano la tomba di Jim Morrison. Gli appassionati del Verano assicurano: «Nulla di lugubre, solo voglia di celebrare i grandi artisti del cinema e della poesia». C’è un movimento silenzioso di romani e turisti, che ai tour in centro, preferisce i viali alberati del cimitero monumentale per scoprire le tombe dei grandi artisti. E sono oltre 2mila le persone che hanno partecipato alle passeggiate dei ricordi, organizzate dai Cimiteri capitolini e dall’Ama, tra marzo e giugno. «La tomba di Alberto Sordi è la più la tomba di gassmanricercata» racconta Beatrice De Ruggieri, una delle guida del tour Roma e le storie del cinema. «Ci sono anziani – dice – ma anche molti giovani, e tutti chiedono di vedere la tomba di Albertone». Davanti alla cappella scatta sempre un omaggio tutto particolare «con citazioni delle frasi più celebri dei suoi film – aggiunge la guida – dal Marchese del Grillo a Un americano a Roma». Rimangono in silenzio, invece, i visitatori quando Beatrice racconta la storia di quel vecchio paletto sul quale, un tempo, era installato un telefono. «Si trova davanti alla tomba di famiglia di Roberto Rossellini – spiega – veniva usato dal regista per chiamare il set mentre girava i suoi film: era morto da poco il figlio e non voleva allontanarsi dal cimitero». Continue reading

OGGI, IL MUSEO DEI BAMBINI EXPLORA DI VIA FLAMINIA

Explora[1]Nel fine settimana il museo Explora aggiunge il turno delle 12:15 al consueto orario di apertura pomeridiana (ore 15 e 17.15). Inoltre il calendario propone “Scopriamo le emozioni”, un particolare laboratorio artistico-creativo che insegna a comprendere le espressioni del volto e a tradurle in opere d’arte con l’aiuto di colori, cartoncini, caratteri mobili e tiraprove. Via Flaminia 80/86, tel. 06-3613776

MUSICHE DI VIVALDI, IL 20 SETTEMBRE, A VILLA BORGHESE

VIVALDISi diceva di Vivaldi: “Una tale arte non è mai stata sentita e non potrà mai essere eguagliata”. Primavera, Estate, Autunno e Inverno. Le quattro stagioni del celebre compositore veneziano riprendono vita con un’orchestra di 10 elementi diretti da Pier Giorgio Dionisi nella corte rinnovata di Casina Valadier, a Villa Borghese. Per l’occasione ci sarà uno speciale allestimento composto esclusivamente dalla luce di 3000 candele. Prenotazioni al n° 392 382 3924 scrivendo su whatsapp o sms, o chiamando dalle 16 in poi. In alternativa, contattataci su facebook qui: m.me/sunsetbarvaladier. Domenica 20 settembre 2020, piazza Bucarest, Villa Borghese.

HAMBUGER A 360° NEL NOSTRO TERRITORIO

Hamburgeseria-_Burger_Bar_RomaEcco una carrellata di hamburgerie presenti nel nostro territorio: non c’è che da scegliere. In via dei Reti, a San Lorenzo, c’è Hamburgeseria – Burger Bar. Locale in stile newyorkese molto curato. Qui gli hamburger sono belli grandi e accompagnati da patatine fritte. Il sapore della carne riflette la qualità degli hamburger, inoltre nel menù vi sono anche proposte alternative di hamburger vegetariani. Prezzo onestissimo. In via Clisio c’è, invece, un locale in stile Tex-Mex con spazi ampi e ben organizzati. Qui gli hamburger sono enormi, la carne Docks_Co_Hamburger_Giganti_Romadi qualità italiana che si fonde con lo stile americano. Si consiglia di provare il loro hamburger Jack Daniel’s, la vera specialità della casa. Sempre ottime le birre artigianali presenti. Prezzi non economici ma in linea con la quantità/qualità. A via Cirenaica, trovate Taste Good Hamburgeria Italiana: semplice ma allo stesso tempo accogliente. Si differenzia per la scelta delle materie prime, in primis Taste-Good-hamburgeria-italiana_Roma_Hamburger_Giganticarne e pane. Qui si potrà assemblare il panino scegliendo i singoli ingredienti e grammatura della carne. Da assaggiare le patate speziate e il Social Burger! È presente anche una proposta di hamburger vegetariani. Poca scelta di birre. Rapporto qualità-prezzo più che buono. A via Brescia c’è il locale dell’ex birrificio Peroni, un posto con una grande storia alle spalle. All’interno lo stile industrial e retrò si sposa bene con l’anima del locale molto amichevole. Passando ai panini, si trova un vero specialista dell’hamburger gourmet, carni top, una volta ho provato Ham_Holy_Burger_Roma_Migliori_e_Gigantiaddirittura un hamburger di cinghiale davvero sublime. L’ordine è in relax, infatti si può fare tramite un tablet su cui è possibile personalizzare anche gli ingredienti. Nota positiva è il pane, fresco e perfetto per questo tipo di hamburger. Il prezzo è leggermente superiore alla media giustificato dalla proposta di hamburger gourmet di alto livello. Il T-Burger Station si trova a piazza Istria. Il piatto forte è la bistecca. Ma non mancano i fritti, i pork sandwich e l’home made burger. Infine, a via Spalato si trova White Rabbit: hamburgeria semplice ma allo stesso T-Burger_Station_Hamburger_Romatempo accogliente. Si differenzia per la scelta delle materie prime, in primis carne e pane. Qui si potrà assemblare il panino scegliendo ingredienti e grammatura della carne. Da assaggiare le patate speziate e il Social Burger! È presente anche una proposta di hamburger vegetariani. Poca scelta di birre. Rapporto qualità-prezzo più che buono.

I GIARDINI DI VIA DI VILLA MASSIMO SPROFONDATI NEL DEGRADO

GIARDINI VIA DI VILLA MASSIMODenuncia Emanuele: “Ancora degrado ed abbandono nel giardino di viale di Villa Massimo, dove quello che era uno spazio bello e frequentato da migliaia di famiglie ora è stato ridotto ad un rudere pericolante e tetro. Coloro i quali hanno voluto tutto questo, la chiamano una “vittoria della legalità”. A loro, oggi come sempre, da parte mia va tutto il disprezzo possibile. Chi il compito di amministrare oggi il GIARDINI VIA DI VILLA MASSIMO 1nostro territorio intervenga con urgenza, e non con letterine e volantini ma con fatti concreti, altrimenti si faccia da parte e consenta a chi ama davvero la nostra città di lavorare per ricostruirla e restituirle la dignità, la vivibilità e la bellezza che merita”.

MUNICIPIO: DICHIARAZIONE DI RINO FABIANO SULLO SPORT

palestraPALESTRADichiara Rino Fabiano, assessore all’Ambiente Verde e Sport del Municipio II: “Lo sport nelle scuole è una attività primaria da difendere. Ringrazio i dirigenti municipali Vitaliano Taccioli, Maria Carolina Cirillo, Marco Simoncini per aver trasformato, con assoluta dedizione e competenza, i nostri indirizzi in materia di tutela degli spazi sportivi municipali, in fatti concreti. Con questa nota si fa chiarezza sull’importanza dello sport nelle scuole per il nostro Municipio e sulla gestione degli spazi anche durante l’emergenza Covid 19. Nel rispetto dei vincoli e delle prescrizioni auguro buon lavoro a tutte le associazioni sportive /società sportive che operano nelle nostre scuole e a tutti gli insegnanti di educazione fisica o attività motoria. W lo Sport”.