VILLA BORGHESE, QUELLA STATUA DI WOLFANG GOETHE

STATUA GOETHE VILLA BORGHESEIl monumento a Wolfang Goethe sorge a Villa Borghese al bivio tra viale San Paolo del Brasile e viale Goethe. Johann Wolfang von Goethe nasce a Francoforte nel 1749 e muore a Weimar nel 1832. È uno scrittore, poeta e drammaturgo di fama mondiale. Perchè la statua di Goethe a Roma? Egli è stato un grande ammiratore dell’Italia e delle sue bellezze. Nel 1786, all’età di 37 anni, intraprese un viaggio in cui visitò tutta l’Italia fermandosi per più di un anno a Roma dove venne accolto con grande ospitalità. Nel suo soggiorno a Roma abitò in via del Corso 18 dove oggi vi è un museo a lui dedicato. Tornato in Germania scrisse “Viaggio in Italia”, uno dei più interessanti resoconti di viaggio che siano mai stati scritti. La statua di Goethe a Villa Borghese è stata realizzata in marmo di Carrara dallo scultore Valentino Casali su modelli predisposti dallo scultore tedesco Gustav Eberlein. Continue reading

GLOBE THEATRE: “SHAKESPEA RE DI NAPOLI” DI RUGGERO CAPPUCCIO

GLOBESpazio per gli appassionati di Shakespeare: al Globe Theatre di Villa Borghese debutta da mercoledì 2 settembre a domenica 6 Shakespea Re di Napoli, di Ruggero Cappuccio (ore 21). In molti hanno teorizzato intorno all’origine ispirativa dei Sonetti di Shakespeare. Così il misterioso W.H. cui sono dedicati i centocinquantaquattro componimenti del Poeta di Stratford, ha finito per assumere ora le sembianze del conte di Pembroke, ora quelle di Lord Southampton. Tuttavia, le immagini dei due gentiluomini inglesi hanno ceduto il passo, specie nell’ultimo secolo, a nuove e sempre più approfondite indagini testuali, fino alla capitolazione finale ad opera di analisi incentrate sui riferimenti ermetici e simbolici annidati nei Sonnets. Continue reading

STAZIONE TIBURTINA: TENTA DI VIOLENTARE LA CAPOTRENO

piazzale della Stazione TiburtinaLa capotreno, appena scesa dal vagone, lo invita a indossare la mascherina. E lui, come reazione – anche se probabilmente aveva già progettato l’aggressione a sfondo sessuale – la spinge in un angolo della stazione Tiburtina e tenta di violentarla. A salvare la donna è stata la sua prontezza e il fatto che si è messa a gridare. Urla cosi forti da richiamare l’attenzione degli agenti della Polfer, intervenuti in tempo per arrestare il violentatore, Kelvin Imoesala, 24 anni, nigeriano. O almeno questo è il nome con cui l’uomo è stato processato e condannato a quattro anni e quattro mesi di reclusione con l’accusa di violenza sessuale. Una volta arrestato è infatti emerso che, in passato, l’imputato ha fornito almeno cinque identità diverse. In un’occasione si è presentato come Imoisili Kelvin, nato in Nigeria ma il 15 ottobre del 1990. Continue reading

VERANO: LAPIDI ROTTE, TOMBE ALLA LUCE DEL SOLE

veranoSotto alle lapidi rotte si vedono le tombe. Passeggiare per i viali del Verano fa sprofondare in uno stato di ansia e di malinconia. Non solo perché si pensa ai propri cari, ma per le condizioni devastanti del campo santo monumentale della Capitale, un patrimonio, considerando i personaggi illustri che vi riposano e le opere d’arte che custodisce. Lì, nel cimitero diventato attrazione turistica, ci sono Goffredo Mameli, ma anche a Eduardo De Filippo, Vittorio Gassman, Roberto Rossellini, Pietro Nenni ed Ernesto Nathan. Ma c’è ancora più sofferenza pensando agli “sconosciuti” sepolti qui, anime che hanno figli, genitori, mogli, mariti. Le lapidi sono in frantumi, le tombe aperte. Possibile che nella Capitale non si possa neanche morire in pace? Continue reading

MOSTRA IN CORSO AL MACRO

macro_vianizza_d0In corso al Macro di via Nizza, all’interno della rassegna Romarama, la mostra Museo per l’Immaginazione Preventiva — Editoriale che prosegue fino al 27 settembre con ingresso gratuito e prenotazione obbligatoria. Sono partiti anche gli appuntamenti di Rewind/Recount, il primo dei formati della sezione “Agorà”, mentre prosegue sui canali digitali la rassegna Surrogate Paintings — Art as movie prop.

SCUOLA: LIBRI DI TESTO, COME E DOVE ACQUISTARLI

LIBRIAMONonostante siano ancora tante le incognite che riguardano l’anno scolastico, a causa dell’emergenza Covid-19, è tempo di iniziare a pensare ai libri di testo. Come sappiamo comprarli nuovi ogni anno comporta una spesa ingente per le famiglie che può arrivare fino a 500 euro, soprattutto per i libri delle scuole superiori. Per risparmiare e avere libri nuovi senza stress, Amazon mette a disposizione un servizio online che con pochi click fa arrivare comodamente a casa tutti i libri di cui avete bisogno senza rischiare di dimenticare qualche titolo e approfittando anche di uno sconto. Sono diversi i punti di riferimento a Roma per chi è alla ricerca di libri scolastici, nuovi o usati. Ci si può rivolgere direttamente in libreria, non in una qualunque, però, ma in quelle specializzate nella vendita di testi per la scuola (dalle elementari alle superiori). In alternativa ci si può rivolgere agli storici mercati di libri usati che da anni e anni sono un’istituzione assoluta nella Capitale. Un po’ caotici ma dove si risparmia trovando anche testi in buone condizioni. Di seguito un elenco di librerie dove acquistare (e spesso anche vendere) libri scolastici nuovi e usati a Roma:

CAVEA DELL’AUDITORIUM: SPETTACOLO CON LINO GUANCIALE

GUANCIALEDopo il successo di “Itaca… il viaggio”, Lino Guanciale e Davide Cavuti tornano in scena oggi alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica, con un nuovo spettacolo, “Non svegliate lo spettatore”, prodotto dal Tsa Teatro Stabile d’Abruzzo in collaborazione con Stefano Francioni Produzioni, dedicato alla vita di Ennio Flaiano, scrittore (vincitore del Premio Strega 1947 con Tempo di uccidere) e sceneggiatore di numerose pellicole dirette da Federico Fellini (I Vitelloni, La strada, Le notti di Cabiria, La dolce vita, 8 ½ ), da Alessandro Blasetti (Peccato che sia una canaglia), da Steno-Monicelli (Guardie e Ladri) e di altri capolavori della cinematografia italiana. Lo spettatore sarà proiettato, con i piedi fortemente poggiati sulle nuvole, nel mondo della letteratura, del cinema e del teatro attraverso la recitazione di uno straordinario attore quale Lino Guanciale e il commento musicale del maestro Davide Cavuti.