QUANDO ANDREA GHIRA FREQUENTAVA IL GIULIO CESARE

Andrea GhiraGiusto in questi giorni si è parlato del massacro del Circeo, avvenuto 45 anni fa. Ebbene, uno dei tre assassini, Andrea Ghira, da studente aveva frequentato il liceo Giulio Cesare dove si era legato ad ambienti dell’estrema destra. Presso quella scuola, Ghira aveva fondato un gruppo che teorizzava il crimine come mezzo di affermazione sociale. Ghira, da sempre latitante, è morto all’estero di overdose a 41 anni. Era della sua famiglia la villa del Circeo dove con Izzo e Guido aveva ucciso Rosaria Lopez e massacrato Donatella Colasanti.

VIA PAVIA: DUE CORSI DI SCRITTURA CON ELVIRA SEMINARA

seminaraIniziano a novembre, nella libreria l’altracittà di via Pavia, i nuovi itinerari di scrittura con Elvira Seminara, scrittrice, artista e giornalista, ora in libreria con il romanzo “I segreti del giovedì sera” (Einaudi). Si tratta di percorsi di due livelli, di lunga durata, da novembre a luglio. La partecipazione è in presenza, con la garanzia del rispetto delle norme di sicurezza. In caso di eccezionalità e di disposizioni contrarie i percorsi proseguiranno online. Binario 1: verba volant. Tra teoria e prove di scrittura. Come si scrive una storia, quali sono gli ingredienti, i personaggi, i luoghi, l’azione narrativa e l’intreccio, i dialoghi, i colpi di scena, i finali possibili. Vedremo mano a mano nascere i nostri lavori e saremo poi soddisfatti della nostra creazione. Saranno i grandi autori a guidarci, i consigli della Seminara a prenderci per mano e il gruppo a rafforzarci. Il corso è aperto a tutti. Binario 2: scripta manent. l secondo corso della Stazione scrittura di Elvira Seminara. E’ rivolto a chi ha già fatto ha avuto esperienze formative con la docente ed è finalizzato alla composizione e pubblicazione di un libro con gli scritti lavorati durante l’anno. Un percorso che parte dalla discussione tematica, alla composizione dei testi, alla redazione del libro, seguendone tutte le fasi di realizzazione. Per informazioni contattare la libreria L’Altracittà scrivendo a laltracittaroma@gmail.com o telefonando al numero 06.64465725. Il calendario completo e i dettagli del corso saranno forniti agli interessati.

VILLA BORGHESE, POLMONE VERDE E MAGAZZINO CULTURALE

villa borgheseCon i suoi ottanta ettari di verde, Villa Borghese è uno dei parchi urbani più grandi di Roma. La sua importanza è data soprattutto dalla sua centralità. Ora, fino a metà dicembre, ospita anche una diffusa e originale mostra d’arte contemporanea che sembra voglia dialogare con quello scrigno di gioielli dell’arte classica che è la Galleria Borghese. Giacimento naturalistico ma anche magazzino culturale di grande valore: ma il parco è all’altezza del suo ruolo? Non sembra proprio. La contigua Valle Giulia resta da anni in un degrado che pare senza speranza e, entrando nella Villa, le cose non cambiano di molto. Viali, fontane, prati e alberature sono pervasi da una trascuratezza che fa venire in mente, per contrappasso, i parigini Jardins de Luxembourg dove squadre di manutentori puliscono periodicamente perfino le indicazioni che servono il parco. La cura di Villa Borghese è veramente troppo costosa per le casse del Campidoglio? O si tratta di una congenita mancanza di sensibilità per certi capitoli di spesa che riguardano in genere la manutenzione degli spazi pubblici? Fonte: Corriere della Sera

VACCINO ANTINFLUENZALE: CHI, DOVE, QUANDO, COME

VACCINOIl 1 ottobre partirà la campagna di vaccinazione contro il virus dell’influenza e durerà fino al 31 gennaio 2021. La Regione ha acquistato 2,4 milioni di dosi di vaccino antinfluenzale e ne ha già distribuite 1 milioni alle Asl. Entro il 1 ottobre consegnerà il resto e a seguire, nello stesso giorno, partirà la campagna. I vaccini saranno gratuiti e obbligatori per gli over 65 e per tutti gli operatori sanitari e socio assistenziali. Saranno gratuiti e fortemente raccomandati per i bambini dai 6 mesi ai 6 anni e non c’è bisogno della prescrizione medica. Sono consigliati per gli adulti che potranno vaccinarsi con la prescrizione semplice del medico di base o a pagamento da qualsiasi medico privato.  Continue reading

COMUNE/MUNICIPIO: IL 1° OTTOBRE ASSEMBLEA DEL PERSONALE

romacapitale_twitter_d0Il Campidoglio fa sapere che è stata indetta per domani, giovedì 1° ottobre, l’assemblea generale di tutto il personale tecnico-amministrativo di Roma Capitale, con MUNICIPIO IIesclusione del personale del settore educativo-scolastico e del personale della vigilanza, dalle 8 alle 11. E quindi potrebbero verificarsi eventuali disagi che riguarderanno anche il Municipio.

WWW.SALUTELAZIO.IT: A COSA SERVE, COME REGISTRARSI

SALUTELAZIONon hai ancora utilizzato i servizi di Salute Lazio? Registrati allora su https://service.regione.lazio.it/sspr/public/newuser . Tutte le info in tempo reale sulle strutture sanitarie del Lazio.  Pronto soccorso, ambulatori di cure primarie, centri vaccinali, case della salute, guardia medica e farmacie di Roma e Provincia. Con l’app è possibile visualizzare su mappa le strutture più vicine, selezionando il raggio di distanza in km, ed eventualmente avviare la navigazione guidata verso la struttura selezionata. In particolare: il pronto soccorso più vicino. Continue reading

IL CINEMA DEI PICCOLI AL TEMPO DEL COVID

CINEMA DEI PICCOLIAl tempo del covid il Cinema dei piccoli di Villa Borghese nel rispetto delle regole si è organizzato per continuare la sua programmazione dal giovedì alla domenica. È possibile acquistare i biglietti online (+ € 0,50 di diritto di prevendita). È possibile prenotare telefonicamente al n° 06 8553485 (prenotazione gratuita). I biglietti dovranno essere ritirati alla cassa del cinema almeno quindici minuti prima dell’inizio dello spettacolo, pena l’annullamento della prenotazione. I posti del cinema sono numerati.

BIOPARCO: “VILLA BORGHESE PIANO DAYS” IL 3 E 4 OTTOBRE

BIOPARCOSabato 3 e domenica 4 ottobre il Bioparco di Roma ospita la manifestazione ‘Villa Borghese piano days’, maratona di concerti per pianoforte gratuiti presso la Sala dei Lecci (ingresso dedicato da Viale Aldrovandi incrocio con Viale Rossini) dalle ore 11.00 alle 21.00. Per l’intera giornata si alterneranno performance dalla classica al jazz alla musica da camera, insieme a momenti dedicati a bambini e famiglie. L’alto livello artistico delle esibizioni è curato dalla direzione artistica di Gaia Vazzoler e Massimo Spada, con giovani talenti del pianismo italiano, ma anche grandi pianisti affermati nel panorama internazionale. In omaggio al 250° anniversario dalla nascita di Beethoven, i programmi dei concerti delle due giornate prevedranno almeno un brano del genio di Bonn, mentre sabato sera Gaia Vazzoler condurrà il pubblico in un affascinante “salotto musicale” raccontando la musica di Beethoven con le esecuzioni al pianoforte di Massimo Spada. Continue reading

VIA TIBURTINA, BLITZ DI GREENPEACE

greenpeaceBlitz di Greenpeace. Nella mattinata di ieri, attiviste e attivisti hanno convertito temporaneamente parte di una trafficata strada della periferia nord-est di Roma in una pista ciclabile, con l’idea di denunciare così le carenze delle città italiane sul fronte della mobilità sostenibile. Sullo sfondo lo striscione: ”Città per le persone non per le auto”. “Se vogliamo mettere un freno alla crisi climatica e all’emergenza dell’inquinamento atmosferico dobbiamo ridurre drasticamente le emissioni dovute ai trasporti, puntando su mobilità che sia davvero sostenibile, a emissioni zero e accessibile a tutta la cittadinanza – dice Federico Spadini, campagna Trasporti di Greenpeace Italia -. Roma deve essere un esempio per tutte le città d’Italia, per questo chiediamo alla giunta di completare al più presto la rete di ciclabili annunciata, mettendole in sicurezza e rendendole permanenti, di potenziare il sistema del trasporto pubblico e riconvertirlo con mezzi a emissioni zero, e di completare l’annunciato bando dei veicoli diesel dal centro della città entro il 2024, allargando progressivamente il provvedimento a tutti i veicoli inquinanti in circolazione”. Continue reading

VIA DI VILLA MASSIMO: GIARDINI NEL DEGRADO E NELL’INSICUREZZA

via di villa massimo“Denunciamo l’intollerabile situazione di insicurezza, abbandono e degrado i cui versa l’immobile della ex Casina dei Pini, all’interno del giardino pubblico di viale di Villa Massimo, a poca distanza da Piazza Bologna. Il parco è stato inaugurato a maggio 2019 dalla sindaca Raggi in persona, accompagnata dalla presidente del secondo municipio, dopo oltre sei anni di chiusura. Ma l’immobile, che per anni aveva ospitato il punto ristoro giardini di via di villa massimoa servizio della villa, ancora dopo oltre un anno è rimasto in rovina e preda di vandali e sbandati. Per decenni questo spazio aveva rappresentato un fiore all’occhiello per il quartiere Nomentano-Italia, ed un importante punto di socialità ed aggregazione e socialità per i suoi cittadini. Oggi invece è stato condannato ad ospitare solo degrado e rifiuti. Inoltre, rappresenta ormai anche una grave fonte di insicurezza e pericolo, perché la recinzione perimetrale è pericolante e la struttura interna è diroccata, il tutto a pochi metri da una area giochi pubblica destinata alla prima infanzia. Cosa aspettano comune e municipio ad intervenire, che accada qualche disgrazia?”. E’ quanto dichiara Emanuele Iannuzzi, fondatore e portavoce del Comitato Viva Villa Massimo.

OGGI E DOMANI, ASCANIO CELESTINI ALLA CAVEA DELL’AUDITORIUM

222_mu_celestiniOggi e domani alle 21, Cavea dell’Auditorium, Ascanio Celestini. Dopo il successo di Barzellette, Celestini torna al Romaeuropa Festival in un confronto con Tonino Battista e il Pmce Parco della Musica Contemporanea Ensemble. Loro l’idea di portare in scena Pierino e il lupo di Prokof’ev e Pulcinella di Stravinskij per dare vita a un confronto tra tradizione musicale e tradizione popolare. Narrazione e musica si fondono in uno spettacolo in cui le due storiche composizioni divengono strumento per indagare con ironia gli archetipi sottesi ai personaggi che le abitano.

VIA OMBRONE, PERSONALE DI GIUSY LAURIOLA A SPAZIOCIMA

Perimetro Infinito N. 2 acrilico bitume e resina su tela 100x100 2020Una inedita speranza illumina i nuovi lavori di Giusy Lauriola, che trasudano un sentimento riappropriato, tradotto in atmosfere che ci parlano di convivialità, amicizia e passione. Vediamo qui affiorare volti vicini di un uomo e di una donna, oppure profili femminili immortalati in un’aurea di metafisica sintonia. La vicinanza delle anime sensibili si impone come antidoto al veleno della deriva individualista del mondo di oggi. Le opere, sospese tra reale e etereo, di Giusy Lauriola Perimetro Infinito N. 5 acrilico bitume e resina su tela 100x100 2020saranno le protagoniste della mostra di riapertura post lockdown di Galleria SpazioCima, sita in via Ombrone 9. La personale – che si intitola Perimentro Infinito –  inaugurerà mercoledì 30 settembre (vernissage ore 17) e proseguirà sino a venerdì 30 ottobre. La mostra, curata e organizzata da Roberta Cima, è a ingresso libero, visitabile da lunedì a giovedì, dalle 15:30 alle 19. Testo critico di Carlo Ercoli. Circa venti le opere in esposizione, acrilici e resina su tela di vari formati. Tra pennellate morbide e tratti Perimetro Infinito N. 9 acrilico bitume e resina su tela 100x100 2020decisi, Giusy racconta frammenti di sentimenti e di passioni, che non hanno un inizio né una fine. Che accennano, ma che non confermano. Flash di vita e di feeling su cui l’osservatore cuce il proprio vissuto, le proprie speranze e paure, creando un trait d’union con la visione appositamente frammentata di Lauriola. Scene d’amore consumato o ancora inespresso, all’interno di un bar o di un incontro casalingo, innaffiato da vino, sgabelli e Perimetro Infinito N. 10 acrilico bitume e resina su tela 150x100 2020quanto di rosso l’artista ha voluto rappresentare. Cromie che si ripetono, quelle gialle e blu, linee che si alternano, tra curve di corpi e confini quasi temporali. A fare da sfondo tele vissute, stratificate, quasi come un muro consumato dal tempo.

ESTATE AL MAXXI: SI PARLA DI VIRUS E CAPITALISMO

donatella_di_cesare_virus_sovrano_estate_al_maxxiMercoledì 30 settembre, ore 19, per la rassegna Estate al Maxxi. Libri, “Virus sovrano? L’asfissia capitalistica” di Donatella Di Cesare. Auditorium del Maxxi,  ingresso libero fino a esaurimento posti. Il virus ha messo allo scoperto la spietatezza del capitalismo e mostra l’impossibilità di salvarsi, se non con l’aiuto reciproco, costringendo a pensare un nuovo modo di coabitare. Un quadro suggestivo dell’evento epocale che ha già segnato il ventunesimo secolo. Dalla questione ecologica al governo degli esperti, dallo stato d’eccezione alla democrazia immunitaria, dal dominio della paura al contagio del complotto, dalla distanza imposta al controllo digitale: come sta già cambiando l’esistenza, quali potranno essere gli effetti politici nel futuro. Il coronavirus è un virus sovrano che aggira i muri patriottici, le boriose frontiere dei sovranisti. E rivela in tutta la sua terribile crudezza la logica immunitaria che esclude i più deboli. La disparità tra protetti e indifesi, che sfida ogni idea di giustizia, non è mai stata così sfrontata. Introduce e modera Pietro Barrera,  segretario generale Fondazione Maxxi.

PORTA SALARIA NELL’ANNO 1871

PORTA SALARIA 1871

Quella che oggi è piazza Fiume una volta aveva un ingresso chiamato Porta Salaria, di cui resta sull’asfalto una scritta alla memoria. Nel 1871, un anno dopo la Breccia di Porta Pia, era ancora così ridotta, con le macerie dovute al bombardamento effettuato per entrare nella Roma pontificia.

VIA APUANIA: IL PERICOLO È IL NOSTRO MESTIERE, DICE CHI CI ABITA

VIA APUANIAIn tanti (Dona, Luca) scrivono che via Apuania è davvero molto pericolosa la sera quando fa buio. Molto spesso manca l’illuminazione, i marciapiedi sono tutti sconnessi e da rifare, occorre girare con la torcia per poter vedere dove mettere i piedi. Non ci sono insegne luminose, ad eccezione di un tabaccaio e di un bar. Possibile che non si possa renderla più sicura e percorribile? È così da anni. Gente che spesso cade, scippi, furti di auto, è un gioco da ragazzi per i malviventi.

IL QUARTIERE TRIESTE-SALARIO AVRÀ UN SUO STEMMA UFFICIALE

LO STEMMA“La giuria è quasi pronta, mancano solo alcuni elementi ma ci siamo”. Si avvicina a grandi passi il 20 novembre, data della scadenza del bando che porterà alla nascita di uno stemma ufficiale del Trieste-Salario. Un momento importante per la nostra comunità, come afferma l’organizzatore Riccardo Leolini, presidente di SinergieSolidali, l’associazione di via Volsinio 21 che dal 2016 è il cuore aggregativo del nostro quartiere. “L’idea è nata dopo la presentazione del libro dedicato al quartiere di Fabrizio Gasparollo – racconta Leolini, uno dei 100 personaggi (+1) del volume di Typimedia “Trieste-Salario. Vite nel quartiere” -. Abbiamo scoperto che i rioni di Roma che sono all’interno delle mura, che sono 22, hanno uno stemma definito e riconosciuto dal Comune. Continue reading

E PIAZZA TRENTO SI TRASFORMA IN UN SALOTTO GRAZIE AI COMITATI

Piazza-TrentoDa alcuni giorni piazza Trento sembra un piccolo salotto. I volontari del Comitato piazza Caprera in questi mesi hanno lavorato a un progetto di riqualificazione dell’area, potendo contare su un fondo di 14.000 euro che nel 2018 si sono aggiudicati partecipando a un bando della Regione Lazio. L’iniziativa, promossa con la legge regionale numero 9 del 14 agosto 2017, Piazza-Trento-02-300x225prevedeva incentivi per la manutenzione di aree verdi da parte dei cittadini. Risultato? Una nuova pavimentazione al posto delle vecchie mattonelle rovinate intorno alle aiuole. “Prima di intervenire abbiamo chiesto la consulenza a un agronomo, così da fare un lavoro che rendesse sicura e decorosa l’area, ma permettesse anche alle radici degli alberi di respirare”, spiega Nicoletta Camboni, presidente dell’associazione di quartiere. Non solo: “Abbiamo posizionato quattro panchine e due bidoni della spazzatura nello spazio delimitato tra via Appennini, via Malta e corso Trieste e altre due panchine e un bidone nello spazio delimitato da via Ticino, via Postumia e corso Trieste”. Il progetto è stato portato avanti in sinergia con il II Municipio e il Servizio giardini. A breve seguirà la piantumazione di nuovi alberi in via Malta, in sostituzione di quelli morti. “Per sostenere l’intero progetto abbiamo integrato il fondo regionale con 2.000 euro dalle casse del comitato, e siamo certi che ne varrà la pena” – conclude Camboni. Fonte: Roma H24