DUE SUGGESTIVE PALAZZINE IN PIAZZA MINCIO

piazza mincioPIAZZA MINCIOFoto di due suggestive palazzine a piazza Mincio, nel quartiere Coppedè. Il quartiere è formato da edifici situati nel quartiere Trieste, nell’isolato compreso fra via Tagliamento, via Arno, via Ombrone, via Serchio e via Clitunno. Pur non essendo propriamente un quartiere, venne così chiamato dall’architetto che lo ha progettato e da cui prende il nome, Gino Coppedè. È composto da diciotto palazzi e ventisette tra palazzine ed edifici disposti intorno al nucleo centrale di piazza Mincio.

CHI LAVORA PER IL DECORO DEL MUNICIPIO LO FA CON IMPEGNO

municipioScrive Rino Fabiano, assessore all’Ambiente Verde e Sport del Municipio II: “Aggiornamento interventi eseguiti in queste ore su tutto il territorio: Ciclabile Tiburtina, San Lorenzo, piazza Immacolata, via Nomentana, via Bacchiglione, piazza Ledro, via Di Villa Chigi, via Aniene, largo Gondar, ponte delle Valli, viale Libia, Stazione Tiburtina. Questi interventi san lorenzosono possibili grazie al lavoro di coordinamento delle forze reali che ci sono in servizio ad opera del responsabile Ama del Municipio, Sergio Sgriccia. Stiamo a scadenza mandato e voglio esprimere grande riconoscenza a Sgriccia, dirigente operaio , che da anni senza fare un fiato o lamentarsi si ingegna e trova soluzioni al mantenimento dei servizi su tutto il territorio (neve, vento, covid). Lo fa con le forze e i mezzi a disposizione. Un Municipio vissuto e attraversato da 700mila persone al giorno e abitato invece da soli 170mila residenti. Un Municipio dove i rifiuti della movida si mescolano a quelli dei lavori nelle case e dove 300mila studenti al giorno girano per il nostro territorio. Un fabianoMunicipio dove migliaia di uffici, centinaia di banche, luoghi di intrattenimento, ville storiche, scuole, le due stazioni ferroviarie più grandi e importanti d’italia, ministeri, ambasciate, stadi, ospedali portano tanta ricchezza ma anche tanti rifiuti. Rifiuti serviti da un contratto vergognoso che considera il nostro Municipio solo abitato da residenti. Spero che persone come Sgriccia , i suoi capi zona e gli operai possano essere più valorizzati e rispettati da chi governerà questa città in futuro, al di là della mia permanenza nelle istituzioni, perché sono brave persone, oneste e operose, che troppo spesso pagano e hanno pagato gli errori di chi invece firma i contratti in base a numeri che non corrispondono alle reali esigenze della città”.

VIA FLAMINIA: GLI ORARI ESTIVI DEL MUSEO EXPLORA

exploraIl Museo Explora di via Flaminia 80/86 è aperto, fino al 30 settembre 2020, nei turni delle ore 15 e delle ore 17:15. L’ingresso al Museo è contingentato per motivi di sicurezza consentendo l’accesso a un numero massimo di 85 persone  e prevede tante novità. Explora è un museo speciale dove oltre alla vista, si impegnano tatto, olfatto e udito: tanta esperienza sul campo, soprattutto fisica, dove il fare è più forte del dire e il gioco il motore di tutto.

MAXXI, PROROGATA AL 6 SETTEMBRE LA MOSTRA SULLA CATALANO

È stata prorogata fino al 6 settembre 2020 la mostra allestita nello spazio Archive Wall, l’area espositiva del Maxxi, Museo nazionale delle Arti del XXI secolo, dedicata alla valorizzazione degli archivi del contemporaneo. Realizzata dal Museo in collaborazione con l’Archivio Catalano e curata dall’architetto Aldo Enrico Ponis, con la consulenza scientifica di Laura Cherubini, la mostra si configura come duplice omaggio alla fotografa Elisabetta Catalano, ritrattista elegante e sensibile di artisti, poeti e intellettuali, e alla storia locandina catalanodella performance come forma d’arte. La rassegna, ad ingresso libero, si concentra su un aspetto particolarmente interessante della produzione di Catalano, ossia la sua collaborazione alle performance o azioni di alcune delle figure più importanti della Neoavanguardia degli anni Settanta. In quegli anni, infatti, la fotografa romana realizzò per vari artisti sequenze fotografiche che documentano azioni e performance, spesso ricostruite a posteriori e talvolta nate invece nel suo stesso studio.

VIALE LIBIA, STUDENTE PRECIPITA DAL SETTIMO PIANO: IN FIN DI VITA

IL PALAZZO DI VIALE LIBIAUno studente è stato soccorso in gravissime condizioni nel cortile condominiale di un palazzo in zona viale Libia a Roma. Il giovane, studente di Rimini fuori sede di 27 anni, è precipitato dalla finestra della cucina dell’appartamento in cui vive, al settimo piano del palazzo. È stato portato in ospedale al San Giovanni Addolorata in gravissime condizioni. Sono in corso indagini dei carabinieri del Nucleo Investigativo per ricostruire la dinamica dell’accaduto. Il giovane è precipitato dalla finestra della cucina dell’appartamento dove abita insieme a dei coinquilini. Rimane da chiarire la dinamica esatta dell’accaduto. Sono ancora in corso indagini, ma per ora  la pista dell’incidente sembrerebbe la più accreditata. Continue reading

CAVEA DELL’AUDITORIUM: QUESTA SERA I PINK FLOYD LEGEND

pink floyd legendStasera, alle ore 21, alla Cavea del Parco della Musica di Roma per Auditorium Reloaded, va in scena il “Pink Floyd Legend Day” il concerto-evento dedicato all’universo floydiano. Protagonisti i Pink Floyd Legend, oggi riconosciuti da pubblico e critica come il gruppo italiano che rende il miglior omaggio alla musica dei Pink Floyd, e che solo negli ultimi tre anni si è esibito davanti a più di 100.000 spettatori. Da “Astronomy Domine” a “Learning to fly”, da “Sheep” a “Another brick in the wall” a “Brain Damage”, “The final cut”, “One of these days” fino a “Louder than words”: 50 anni di storia della immortale band britannica, condensati in oltre due ore di musica in cui i Pink Floyd Legend si avvarranno di un incredibile disegno luci e laser, il tutto unito alla fedeltà degli arrangiamenti, all’utilizzo di strumentazione vintage, ai video dell’epoca proiettati sul grande schermo circolare, ai grandi oggetti di scena, ai costumi, per ricreare “The real Pink Floyd experience”. Nati nel 2005, i Pink Floyd Legend sono oggi riconosciuti come il gruppo italiano che rende, in ogni loro spettacolo, il miglior omaggio alla musica dei Pink Floyd, grazie alla realizzazione di show perfetti, frutto dello studio approfondito delle partiture e dei concerti live che la band inglese ha proposto nel corso degli anni.