CONTINUA LA RASSEGNA DI FILM AL CINEMA DELLE PROVINCIE

114588269_2239086796235595_8156400180539528260_n113811457_2239086749568933_419678940860358167_nContinua la rassegna Angolo Cinema in viale delle Provincie: i film in proiezione al Delle Provincie fino a domenica 26 luglio: mercoledì 22 luglio • Vulnerabili ore 17.00 •Sorry we missed you ore 19.15 •JoJo Rabbit ore 21.30; giovedì 23 115662440_2239086702902271_5596486849059765339_nFILMluglio •Sorry we missed you ore 17.00 •Alla mia piccola Sama ore 19.15 •Vulnerabili ore 21.30; venerdì 24 luglio •Alla mia piccola Sama ore 17.00 • Vulnerabili ore 19.15 • Sorry we missed you ore 21.30; sabato 25 luglio •Vulnerabili ore 17.00 •Sorry we missed you per 19.15 • Alla mia piccola Sama ore 21.30; domenica 26 luglio • Sorry we missed you ore 17.00 • Alla mia piccola Sama ore 19.15 • Vulnerabili ore 21.30.

E DOMANI, FINALMENTE, RIAPRE IL PARCO NEMORENSE

parco nemorenseFinalmente ci siamo. Domani, 23 luglio, è il giorno x per Parco Nemorense. Dopo otto mesi di ristrutturazione, la villa sarà riaperta e restituita al quartiere. Alle 17.30 avrà luogo la nuova inaugurazione, alla presenza del II Municipio e della sindaca Virginia Raggi. Una data che il Trieste-Salario aspettava da mesi. Il parco era stato infatti chiuso l’11 novembre 2019 per un restyling completo, che sarebbe dovuto durare circa 6 mesi. Tuttavia, complici il lockdown e lungaggini burocratiche – come la verifica formale dei lavori eseguiti e il collaudo – diverse date sono state disattese. Una lunga serie di rinvii che, col passare dei mesi, ha provocato rabbia e delusione tra i residenti, molto affezionati alla villa. Adesso, però, abbiamo una data. E un orario. Il 23 luglio, alle 17.30, Parco Nemorense riaccoglie la sua gente. Fonte: Roma H24

PIAZZA ALESSANDRIA VA IN BUCA

piazza alessandriapiazza alessandria 2Alessandro Ricci, segugio municipale, ci mostra una foto con buca da rattoppare a piazza Alessandria e il successivo rattoppo effettuato. La domanda che si pone e ci poniamo è questa: quanto durerà il rammendo operoso?

MATTARELLA ALL’AUDITORIUM PER L’OMAGGIO A BEETHOVEN

MATTARELLAIl presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha assistito alla esecuzione della Quinta Sinfonia di Beethoven diretta da Antonio Pappano nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. Ad accoglierlo in platea il ministro dei Beni Culturali e del Turismo Dario Franceschini e il sovrintendente dell’Accademia Nazionale Michele dall’Ongaro. Il Capo dello Stato, accompagnato dalla figlia Laura, è stato salutato dal lungo applauso degli spettatori, al quale ha partecipato anche il maestro Pappano dal podio. L’orchestra ha quindi eseguito l’inno nazionale. Il concerto è il penultimo appuntamento del Festival che Santa Cecilia sta dedicando al compositore tedesco con l’ integrale dei nove capolavori sinfonici per le celebrazioni dei 250 anni della sua nascita. Fonte: la Repubblica

CORSO FRANCIA AGLI ALBORI

Corso di Francia, noto anche come corso Francia, è la via principale del quartiere di Vigna Clara che collega viale Maresciallo Pilsudski con la confluenza della via Cassia con la via Flaminia Nuova, nei quartieri Parioli e Tor di Quinto. La via, dedicata alla nazione francese, è suddivisa in due parti: la prima verso il centro città è formata dal ponte Flaminio e da un viadotto che attraversa la zona del Villaggio Olimpico e lungo CORSO FRANCIAcirca 1 km, progettato da Pier Luigi Nervi, le travi della sopraelevata poggiano su pilastri che raggiungono 8 metri di altezza, da un minimo di 3,50. La seconda parte sottopassa il cavalcavia di via del Foro Italico e prosegue fino alla confluenza delle vie Cassia nuova e Flaminia nuova. La foto di Romasparita è stata scattata a metà degli anni Sessanta: si vede il Villaggio Olimpico sottostante, ma l’Auditorium è ancora parecchio di là da venire.

IRENE GRANDI STASERA ALLA CAVEA DELL’AUDITORIUM

irene grandiIrene Grandi dopo il nuovo  singolo e video, “Devi volerti bene” uscito il 19 giugno, sarà in concerto stasera con un live unico nella cavea dell’Auditorium Parco della Musica. Devi volerti bene è una canzone che chiude il cerchio aperto al Festival di Sanremo con “Finalmente io”, brano scritto per lei da Vasco Rossi (insieme a Roberto Casini, Gaetano Curreri e Andrea Righi) che affrontava gli errori, i limiti, le mancanze, guidando una riscossa, attraverso l’invito a fare ciò che sentiamo giusto per noi, alla consapevolezza, dove la ricerca del bene dentro e fuori di noi diventa un imperativo di rinascita. Il concerto avrà inizio alle ore 21 in Cavea.

ISABELLA RAGONESE AL MAXXI CON “SPIAGGE”

EstateAlMAXXI_22Luglio_IsabellaRagonese photo Dirk VogelL’Italia ha migliaia di chilometri di costa e sul mare si affacciano le vite di moltissimi italiani. Le nostre spiagge raccontano la quotidianità, il pensiero e le azioni di un popolo, vizi e virtù di una società e non a caso la scrittura ha spesso collocato in riva al mare spaccati di esistenze e pagine celebri. Spiagge, di e con Isabella Ragonese, al Maxxi in prima nazionale, mercoledì 22 luglio alle 21, è un viaggio emozionante guidato dalle parole sapienti e dalle visioni di alcuni fra i maggiori esponenti della letteratura, del cinema e del teatro del nostro paese, che attraverso le loro suggestioni ci hanno restituito un complesso ritratto della cangiante società dell’Italia contemporanea (ingresso 10 €). Con testi tratti da Pier Paolo Pasolini (La lunga strada di sabbia), Italo Calvino (L’avventura di una bagnante); Goffredo Parise (Mistero),  Elsa Morante (L’Isola di Arturo),  Chiara Valerio (Spiaggia libera tutti) e Vittorio Tondelli (Un weekend postmoderno).

PRESA BANDA DEL NUOVO SBALLO: SPACCIAVA TRA PARIOLI E FLAMINIO

l'arrestoOssicodone e metadone da mischiare a morfina e codeina per produrre la “New Joint”: la nuova droga in voga tra i giovanissimi con un giro di spaccio concentrato soprattutto a Roma nord. E proprio New Joint è stata chiamata la maxi operazione del commissariato Prati coordinata dal dirigente Filiberto Mastropasqua. Si è conclusa con 3 ordinanze di collocamento in comunità emesse dal gip per il Tribunale dei Minorenni e 9 denunce. Gli investigatori attraverso intercettazioni, pedinamenti e “monitoraggio” dei social dei giovani hanno ricostruito la lunga filiera di spaccio. Che partiva da ricette false precompilate anche con nomi di fantasia per agevolare l’acquisto di farmaci del tipo stupefacente. Continue reading

FURTI CON LA FIAMMA OSSIDRICA: PRESA LA BANDA DEL FLAMINIO

IL COMMISSARIATO DI VILLA GLORIPresa la banda del Flaminio. È stata la polizia a smascherare tre individui mentre si accingevano a colpire con furti nelle abitazioni del Flaminio e Villa Glori. Sono stati gli agenti del commissariato Villa Glori a bloccare due romeni ed un italiano trovati in possesso di fiamma ossidrica e tanti altri sofisticati arnesi da scasso. Nelle perquisizioni sono stati trovati dei passamontagna e guanti in lattice. Insomma tutto l’occorrente per mettere a segno dei saccheggi in abitazione. Continue reading

LA BATTAGLIA DELLE TASSE ALLA SAPIENZA

LA SAPIENZAGli studenti che hanno manifestato ieri alla Sapienza avrebbero voluto l’istituzione di un semestre straordinario e un innalzamento fino a 25 mila euro della no tax area, cioè più agevolazioni per questo momento di crisi dovuto al coronavirus. Invece, nell’ultimo cda, la proposta sul semestre non è passata, come del resto non era passata nell’ultima seduta del senato accademico del 7 luglio, mentre l’esenzione dalle tasse è stata allargata fino a 24 mila euro. Così loro, insoddisfatti, denunciano un atteggiamento troppo verticistico dell’ateneo e promettono che la battaglia riprenderà subito a settembre: «Durante il lockdown e la fase 2 la componente studentesca ha visto moltiplicarsi gli ostacoli e le difficoltà nell’accedere a servizi fondamentali – scrivono gli studenti -: non trovando né ascolto né volontà di fornire risposte concrete da parte dell’ateneo abbiamo voluto inscenare un processo alle istituzioni della Sapienza, il processo è stato simbolico ma le difficoltà e le responsabilità sono reali». Continue reading

E LA SAPIENZA STAVA PER NASCERE

LA SAPIENZA CANTIERI 1933È il lontano 1933 e l’università La Sapienza sta quasi per nascere. Quelli nella foto sono i lavori appena iniziati. Nel 1935 il nuovo complesso ideato da Marcello Piacentini, la nuova Città Universitaria, fu inaugurato alla presenza dei reali.