ESPLOSIONE DI COLORI A VIA DI POGGIO CATINO

VIA POGGIO CATINOSboccia lo spettacolo degli oleandri a via di Poggio Catino, all’Africano. In questi giorni la strada si svela in tutta la sua bellezzaSboccia lo spettacolo degli oleandri a via di Poggio Catino, all’Africano. In questi giorni la strada si svela in tutta la sua bellezza. Su entrambi i lati della via, c’è un’autentica esplosione di colori. Dal bianco alle più svariate tonalità di rosa. Vale la pena soffermarsi, per non dimenticare che le nostre strade e parchi non sono solo buche e rifiuti, ma anche luoghi meravigliosi da godere con la giusta calma. Fonte: Roma H24

PARKING DI PIAZZA ANNIBALIANO: A CHE PUNTO È IL PROGETTO?

Ingresso-parking-Piazza-AnnibalianoA che punto è l’iter per il parcheggio di piazza Annibaliano? La gara per l’affidamento dei lavori di completamento è andata deserta. Resta ora una seconda strada per raggiungere l’obiettivo entro la fine del 2020. A fare chiarezza sulla situazione è Valentina Caracciolo, presidente della Commissione urbanistica del II Municipio: “Probabilmente il bando è stato lanciato in un periodo complicato per le ditte, anche per reperire una parte della documentazione necessaria”. E allora cosa succederà? Molto probabilmente ora si procederà con una procedura negoziata, più semplice e rapida per restare fedeli al cronoprogramma che il Dipartimento per la Mobilità di Roma Capitale si è dato. Continue reading

MAXXI: MARCO RISI PARLA DI SUO PADRE DINO

Dino-RisiMercoledì 15 luglio, alle 21, per Estate al Maxxi. Libri sarà presentato il libro “Forte respiro rapido. La mia vita con Dino Risi” del figlio, Marco Risi. Un regista, Dino Risi, che ha arricchito di storie, di emozioni, di immagini la cosiddetta “commedia all’italiana”. Marco ha sfidato il padre sul suo stesso terreno e si è aperto una strada sua.  Nel libro si parla di questo rapporto famigliare ma anche professionale, ripercorrendo soprattutto la carriera straordinaria di Dino. A discuterne ci sarà, oltre all’autore, lo scrittore e giornalista Malcom Pagani. Fonte: Roma H24

VILLA TORLONIA DIVENTA IL PRIMO “PARCO CULTURALE” DI ROMA

villatorlonia_casino_d0Villa Torlonia diventa l’avanguardia di un nuovo modo di gestire le nostre meraviglie. Dipartimento ambiente, Sovrintendenza Capitolina e la controllata Zètema Progetto Cultura hanno dato il via a un progetto pilota che renderà Villa Torlonia il primo “parco culturale” di Roma. L’accordo, nella prima fase sperimentale, durerà fino al 31 dicembre 2022. Basta più cavilli e incertezze sulle competenze, il sito diventa un corpus unico sul quale i tre attori opereranno secondo una linea guida comune. La decisione di intraprendere questo nuovo modello di gestione nasce dalla considerazione che Villa Torlonia, fra le ville storiche di Roma Capitale, è quella che più di tutte si presenta come un sistema integrato, definito e inscindibile, di edifici di pregio storico-artistico e di patrimonio ambientale e vegetazionale. Continue reading

VIA ASMARA: PRENDE A SASSATE L’AMBASCIATA TUNISINA E POI…

Via Asmara ambasciata TunisiaPaura davanti all’Ambasciata tunisina a Roma dove un uomo ha preso a sassate la sede diplomatica puntando poi un coltello alla gola di un dipendente. E’ accaduto alle 8:00 del mattino dello scorso 8 luglio in via Asmara. Qui un giovane nordafricano ha prima scagliato le pietre contro le finestre dell’Ambasciata, mandandole in frantumi e rischiando di ferire le persone all’interno. Poi, non pago, ha aggredito un dipendente della sede diplomatica che si stava recando al lavoro, puntandogli un coltello alla gola, procurandogli ferite ed escoriazioni sul corpo. A bloccarlo sono stati gli agenti dell’Antiterrorismo della Digos, un equipaggio in servizio di controllo del territorio del commissariato di Porta Pia ed un ulteriore agente che, libero dal servizio ed in transito nei pressi dell’Ambasciata in concomitanza con i fatti, non ha esitato ad intervenire tentando di neutralizzare il soggetto, riuscendovi poi con l’intervento degli altri operatori sopraggiunti. Continue reading

NOMENTANO: CASA PAPANICE, DEGRADO E ABBATTIMENTI

CASA PAPANICECasa Papanice, il villino di via Giuseppe Marchi al Nomentano, uno dei capolavori dell’architettura contemporanea disegnato nel 1966 dall’archistar Paolo Portoghesi con l’ingegnere Vittorio Gigliotti, e realizzato nel 1969 con la celebre facciata ornata di  canne come un organo e rivestita di maiolica con i colori della primavera, è ormai solo il pallido ricordo di quello che era, un simbolo del Postmoderno. A lanciare l’allarme è Edmondo Papanice, il nipote del costruttore che lo commissionò, presidente dell’associazione culturale Halp-Humanitarian Aid Life Programs, che ha scritto una lettera alla soprintendente  Daniela Porro, la quale a sua volta ha promesso l’apertura di un fascicolo. Continue reading

LA DENUNCIA DI GREENPEACE: PLASTICA LIQUIDA NEI DETERSIVI

 Fa sapere Greenpeace: “Plastica liquida, semisolida o solubile tra gli ingredienti dei detersivi per bucato, superfici e stoviglie presenti sul mercato italiano che finisce nell’ambiente e nel mare: è il risultato del nostro ultimo rapporto “Plastica liquida: l’ultimo trucco per avvelenare il nostro mare”. Abbiamo consultato le pagine web ufficiali delle principali aziende di detergenti in Italia, e fatto indagini di laboratorio per verificare la presenza di materie plastiche in forma solida inferiori ai 5 millimetri, le cosiddette microplastiche. Interpellate, le aziende hanno confermato l’uso di plastiche come ingredienti dei detergenti e la maggior parte è in formato liquido, semisolido o solubile anziché solido. Continue reading

BIOPARCO, ORA VISIBILI AL PUBBLICO LE DUE LEONCINE ASIATICHE

bioparcoIl personale del Bioparco ha potuto assistere, lo scorso mese di aprile, alla nascita di due leoncine asiatiche, da mamma Sajani e papà Ravi. Alla nascita, pesavano 6 chili: sono state monitorate, giorno dopo giorno, dal personale specializzato, all’interno del loro speciale ricovero. Una razza particolarissima ed in via di estinzione: un tempo popolava un territorio vastissimo dal Mar BIOPARCOMediterraneo all’India; oggi ne sopravvivono solo circa cinquecento esemplari, unicamente nella piccola riserva del Gir e nelle aree limitrofe, nell’India nord-occidentale. Da ieri, i cuccioli sono visibili al pubblico del Bioparco.

CAVEA DELL’AUDITORIUM, LEZIONI DI ROCK: I BEATLES

LEZIONI DI ROCKOggi, ore 21, alla Cavea dell’Auditorium, “Lezioni di Rock – Beatles 1970. Ultimo Atto”, a cura di Ernesto Assante e Gino Castaldo. Il 1970 è stato l’ultimo anno dei Beatles, l’ultimo di dieci anni tumultuosi e avvincenti, rivoluzionari e bellissimi, carichi di innovazione, di poesia, di bellezza e di amore. L’anno di pubblicazione dell’ “ultimo album”, Let it be, che però era stato anticipato dall’uscita dell’ “ultimo album”, ovvero Abbey Road. Ma anche l’anno del nuovo inizio, delle avventure soliste di tutti e quattro, da Ringo a Paul, da George a John. Un anno ricco di grandissima musica e di bellissime canzoni. Che Ernesto Assante e Gino Castaldo vi racconteranno, tra aneddoti, video, memorie e canzoni.