ADRIANO PANATTA COMPIE 70 ANNI: I PRIMI PASSI AL CIRCOLO PARIOLI

PANATTAUno smash spalle alla rete, dalla parte del rovescio e con una frustata di polso non indifferente. E’ il colpo più iconico di Adriano Panatta, quella ‘veronica’ (termine coniato da Rino Tommasi rifacendosi a un gesto del torero durante la corrida) entrata nell’immaginario collettivo come un binomio legato indissolubilmente al tennista romano, che giovedì taglia il traguardo dei 70 anni. Anzi, un autentico marchio di fabbrica che lo ha accompagnato nel corso della sua straordinaria carriera, Roland Garros compreso. Nel 1976, anno del suo storico trionfo nello Slam parigino (dopo quello nel “suo” Foro Italico, con il trionfo in Coppa Davis, l’unica conquistata dall’Italia, a completare una stagione da record), Panatta rischiò di salutare il torneo al primo turno con Hutka, quando si ritrovò a fronteggiare un match point sul 9-10 al quinto set. “Prima la ‘veronica’, poi la volee in tuffo: passarono quel punto su tutte le tv – ricorda con una vena d’orgoglio – Sono cose difficili da spiegare, su quanta bravura o fortuna ci fosse. Penso sia un misto di entrambi i fattori, sono dell’idea che alla fine tutto si compensi”. Al circolo Parioli era per tutti “Ascenzietto”, il figlio di Ascenzio il custode. Continue reading

IL DEGRADO DELLO STADIO FLAMINIO SU YOUTUBE

rizzanteIl canale Youtube Gian Luca Rizzante ha una dote di 593.738 visitatori e oltre 10.000 ore di visualizzazioni. Tra i servizi che possono interessare i residenti del municipio secondo c’è quello sullo stato di degrado e di abbandono in cui versa lo Stadio Flaminio.

IL CONSIGLIERE ANDREA ROLLIN SUL TAGLIO DEGLI ALBERI A VILLA ADA

villa adaScrive Andrea Rollin, consigliere del secondo municipio: “A Villa Ada da anni è in corso un taglio indiscriminato di pini e altri alberi (lecci, aceri e altre specie). Dal 2017 sono stati tagliati oltre duecento pini in varie zone della villa: dai sentieri nella zona di forte antenne, nella parte alta di villa Ada, nei sentieri intorno al grande lago e nel sentiero che porta al grande lago. Qualche albero sarà sicuramente malato e da tagliare ma è in corso una vera e propria mattanza di pini. Nessuna sostituzione di questi alberi è stata effettuata nonostante il comune abbia approvato, dopo essere stato ampiamente votato, il progetto presentato nell’ambito del percorso “Bilancio Partecipato” che prevede la piantumazione di più di cento alberi nella villa. Continue reading

VENERDÌ, FERZAN OZPETEK OSPITE DELLA CASA DEL CINEMA

OZPETEKGrande ripartenza della programmazione estiva della Casa del Cinema con le proiezioni gratuite sul grande schermo del Teatro all’aperto Ettore Scola. Ospite d’eccezione venerdì 10 alle 21:30 Ferzan Ozpetek che presenzierà alla partenza della rassegna a lui dedicata Ferzan Soirée introducendo il suo film d’esordio Il bagno turco. Mentre martedì 7 si parlerà di sceneggiatura con Francesco Bruni, giovedì 9 Valentina Lodovini parlerà di recitazione prima del film Una giornata particolare di Scola e domenica 12 Gianni Vezzosi parlerà di montaggio cinematografico, prima del film Viaggio in Italia di Rossellini.

DISSESTO A VIA CREMONA

VIA CREMONA

 

 

 

A via Cremona si potrebbe giocare alla caccia al tesoro, ossia alla mattonella intera. Oppure rivangare il ballo della mattonella degli anni Sessanta. Dicono i residenti che è così un po’ dappertutto. E, allora, occhio alle caviglie!

AL MUSEO MAXXI LA PREMIAZIONE DEI NASTRI D’ARGENTO

nastri-dargentoSi è svolta non al Teatro Greco, nella splendida cornice di Taormina che da decenni accoglie i più importanti protagonisti italiani e internazionali del cinema, bensì al Museo Maxxi di Roma, la cerimonia dei Nastri d’Argento 2020. E ancora una volta è stata la bravissima Anna Ferzetti a guidare lo show, in diretta su Rai Movie. La splendida attrice, compagna di Pierfrancesco Favino, ha sorpreso tutti con un meraviglioso abito bianco di un’eleganza incredibile, ad esaltare la sua bellezza delicata ed eterea. Compito non facile per Anna, in questa occasione: per la prima volta la premiazione, oltre ad avere una location d’eccezione, ha dovuto seguire regole speciali per rispettare le misure di sicurezza. Continue reading