VA IN PENSIONE LA DIRETTRICE DELLA GALLERIA BORGHESE

COLIVADonna bella e altera come un idolo, sempre impeccabilmente elegante, studiosa di lungo corso ma anche protagonista immancabile (e instancabile) di eventi mondani piccoli e grandi. Amata e odiata, come si addice a un personaggio. E come ogni vero personaggio capace anche di alimentare intorno a sé leggende. Non sempre benevoli. Soprannome diffuso tra appassionati d’arte e addetti ai lavori: La divina. Ma all’anagrafe lei è Anna Coliva, di professione direttore della Galleria Borghese, uno dei più importanti musei del mondo, lì dove il suo scettro ha regnato ininterrottamente per 26 anni (prima, dal 1994, come ispettore, poi, dal 2005, come capo supremo). Fino a un imprecisato giorno di questa settimana, quando — dopo un ultimo giro d’ispezione e uno sguardo agli amati capolavori — Lady Coliva entrerà ufficialmente in pensione. Continue reading

PURE BEBE VIO ALLA FESTA DEL MAXXI CON 100 OSPITI VIP

bebe vioÈ tutto quasi un po’ surreale. Festa o non festa? Party o non party (di certo non si balla)? “Little black dress” o jeans? La serata risulta un “fritto misto” molto glamour con mascherine griffate (sfoggiate in paiellettes e pizzo da molte invitate) e guantini in tono. All’inaugurazione ad inviti di Mediterraneo Ristorante & Giardino al museo Maxxi i cento ospiti arrivano quasi timidamente, alla spicciolata e si mettono educatamente in fila, a distanza di un metro, per poter entrare. Sulla porta due body guard con il termoscanner misurano la febbre a tutti, vip o non vip, elegantissimi in nero con mascherina nera con scritto in bianco Mediterraneo, così come la indossano le diverse hostess che accompagnano gli invitati ai tavoli ed i camerieri in divisa scura. Continue reading

PIAZZA VERBANO NEL 1924. E QUELLA BAMBINA…

PIAZZA VERBANOPiazza Verbano nel 1924. I palazzi non sono stati ancora costruiti. Al centro un palo e intorno girano i tram. La bambina della foto diventerà la scrittrice e poetessa Ornella Angeloni Accatino. Nata da una famiglia della borghesia romana nel 1921, Ornella si diploma giovanissima in pianoforte al Conservatorio di Santa Cecilia e si laurea in Lingue, iniziando a collaborare con riviste letterarie e testate editoriali. Si distingue subito per una ricca produzione di novelle e per un romanzo “Una linea sulla montagna” che ottiene una lusinghiera recensione sul Il Popolo d’Italia di Massimo Bontempelli che le apre le porte del mondo letterario romano. Inizia a collaborare a La Fiera Letteraria e al settimanale Vita. La qualità della sua scrittura si rivela nell’opera poetica che l’Angeloni coltiverà per oltre 40 anni, caratterizzandosi per uno stile assolutamente personale che riprende ed evolve le poetiche ermetiche, miscelando le visioni della grande letteratura mistica con la sensualità dei lirici greci. Premio Roma per la poesia nel 1991. Tra le ultime opere “Cerchi d’acqua” e “Mosaico di Sassi”. Tra i suoi maggiori estimatori il critico e poeta Ferruccio Ulivi, che ha dedicato alla sua opera numerosi scritti critici. Scompare nel 2005. Foto: Alfredo Accatino

ASSESSORE FABIANO: LAVORI NELLE PALESTRE SCOLASTICHE

PALESTRAPALESTRA 3Scrive Rino Fabiano, assessore Ambiente, Verde e Sport Municipio II: “Non più di tre mesi fa iniziammo una ricognizione in tutte le palestre scolastiche di competenza municipale al fine di rendere piu sicuri e fruibili gli spazi a tutti, sia durante gli orari scolastici, che durante le ore assegnate alle associazioni sportive. Il lavoro è cominciato e ve SCUOLA WINCKELMANNne diamo riscontro. Scuola Tiburtina Antica, via dei Sardi 37: sostituite 2 lampade di emergenza al led, 10 neon e 10 starter, 1 tappo pipetta grigliato, 3 rubinetti 2 galleggianti e un sifone nei bagni. Smurato 1 canestro pericolante e rimurato, incollato 11m di battiscopa in pvc. Scuola Winckelman: sostituite due lampade di emergenza al led, 4 galleggianti, 4 batterie e un chiusino con la ricostruzione del pozzetto con mattoni. Posa rivestimento mancante e riposizionamento delle griglie. Scuola Santa Maria Goretti: sostituiti 6 rubinetti singoli a muro, 8 galleggianti +sfere, 4 sifoni, 2 tappi, 3 funghetti tenuta acque di scarico. I lavori proseguiranno in tutte le palestre dove a seguito dei nostri sopralluoghi sono stati rilevati problemi. Lo sport in ambienti sicuri. W lo sport!”.