IL BIOPARCO RIAPRE AL PUBBLICO

bioparcoVenerdì 29 maggio il Bioparco di Roma riapre al pubblico con nuove modalità di accesso provvisorie volte a garantire il rispetto delle regole del distanziamento sociale e della sicurezza. L’ingresso sarà contingentato e a numero chiuso. Il parco sarà aperto dalle ore 9.30 alle 17, con ultimo ingresso alle ore 16. In questa prima, delicata, fase non sarà possibile accedere alle aree al bioparco 1chiuso, incluso il Rettilario, per motivi di sicurezza. In occasione della riapertura la tariffa dei biglietti è stata ridotta a 10 Euro per adulti e bambini e 3 Euro per i bambini al di sotto di un metro di altezza e gli accompagnatori delle persone disabili. Tale tariffa speciale è valida fino al 14 giugno. I biglietti vanno acquistati esclusivamente online su www.bioparco.it; si tratta di biglietti a Sofia_Elefanteasiaticodata fissa giornalieri. L’acquisto si può agevolmente effettuare con uno smart phone sul momento davanti al cancello di ingresso. In questa fase non è possibile effettuare nuovi abbonamenti o biglietti open; sono inoltre temporaneamente sospesi sconti, convenzioni e coupon promozionali. Gli abbonati e chi ha acquistato biglietti open in corso di validità potranno accedere al bioparco 2Bioparco esclusivamente attraverso prenotazione obbligatoria chiamando il numero 348.9013384 tutti i giorni dalle 9.30 alle 17.30. È necessaria la prenotazione telefonica anche per tutti i titolari di abbonamenti e biglietti open che hanno diritto alla proroga a seguito della chiusura del Bioparco compresa nel periodo 11 marzo -28 maggio 2020.   Per accedere al parco è obbligatorio per tutti – ad esclusione dei bambini da zero a sei anni – essere muniti di mascherina; all’interno del parco il pubblico troverà tutte le indicazioni utili per la visita, in primis rispettare la distanza di sicurezza, evitare ogni forma di assembramento e non toccare balaustre e vetrate.

PINCIO: IMMAGINI DALL’OTTOCENTO

PINCIOPINCIO 2Due immagini d’epoca riferite al Pincio. Entrambe sono foto scattate nella seconda metà dell’Ottocento. Nella prima, una giovane donna in costume, probabilmente in gita a Roma con la famiglia. Accanto a lei il marito e un bimbo. Due cani fanno compagnia ai tre. Nell’altra foto, il panorama di Roma visto dalla terrazza, all’incirca nella stessa epoca. Fonti: romaierioggi.it/pinterest.it

LA CATACOMBA DI SANTA FELICITA IN VIA SIMETO

Entrata Catacombe FelicitaLa catacomba di Santa Felicita è uno dei tanti complessi cimiteriali sorti lungo la via Salaria Nova. Si trova a circa mezzo miglio dalla Porta Salaria, precisamente in corrispondenza dell’odierna via Simeto, al civico 2, poco lontano da largo Benedetto Marcello. L’accesso è indicato da una evidente scritta al di sopra di un robusta porta in ferro. Il complesso ipogeo, che si sviluppava su tre livelli, è conosciuto anche con il nome di Cimitero di Massimo, quasi certamente il proprietario del terreno nel quale venne scavato. Le sepolture nell’area iniziarono già nel III secolo. Nel IV secolo il complesso era in piena funzione. Qui fu sepolta Felicita, ricca vedova martirizzata perché convertitasi al critianesimo, intorno al 162, sotto l’imperatore Antonino Pio. Insieme a lei furono uccise altre sette persone, che un’antica leggenda identificò come suoi figli. Nello stesso cimitero fu sepolto anche S. Siliano.

QUEGLI ORARI DI APERTURA UN PO’ STRAMBI

LOGO-NEGOZIO-CANI-GATTIPer la fase 2 la sindaca, con un’ordinanza in vigore fino al 21 giugno, ha deciso di scaglionare le aperture delle attività commerciali per non congestionare il traffico. Tre le fasce orarie ad ora vigenti: la prima, con avvio entro le 8, riguarda il mondo del food (dalle salumerie ai forni, passando per le gelaterie), la seconda (9.30-10) comprende i laboratori artigianali non alimentari e le ditte di noleggio auto, l’ultima (tra le 11 e le 11.30) parrucchieri ed estetisti e soprattutto tutti i negozi di vicinato. L’orario dell 11 appare un po’ strambo, diremmo incomprensibile. E poi non mancano i furbetti che, in barba al provvedimento, alzano le saracinesche già dalla 9.

NUOVA STAZIONE FLAMINIO, RIPARTE IL CANTIERE

piazzale flaminioSi riparte con il cantiere strategico della “Nuova stazione Flaminio”, all’interno del parco di Villa Borghese, collegamento tra la linea M8-Ferrovia Roma Nord e la M1 della metropolitana. Si scava tra i resti meravigliosi di strade romane in perfetto stato di conservazione.

TECHNOTOWN DI VILLA TORLONIA, TANTE SFIDE CREATIVE ONLINE

ArtHome (2)Anche questa settimana bambini, adulti e famiglie potranno giocare da casa e divertirsi con le attività digital a distanza proposti da Technotown, lo spazio dedicato alla creatività e alla scienza di Villa Torlonia. Ogni pomeriggio in programma l’appuntamento con le divertenti sfide ludico-creative a distanza. Si gioca individualmente o in squadra utilizzando gli oggetti comuni che ciascuno ha in casa a portata di mano e facendo appello a tutta la fantasia e creatività. Basta collegarsi al sito www.technotown.it e scegliere una delle sfide in calendario. Per quelle in partenza viene mostrato un apposito countdown, così che tutti possano collegarsi alla stessa ora e iniziare la sfida. Scaduto il tempo a disposizione, si invia la foto della propria creazione all’indirizzo e-mail Asciugamani d'autorelab@technotown.it ottenendo così un primo punteggio per entrare nella Hall of Fame, la pagina del sito dedicata ai vincitori. Il punteggio iniziale può essere incrementato con altri extrapunti in base ai like che le foto delle proprie creazioni ricevono sui canali social Facebook, Instagram e Twitter di Technotown. Sul sito web e sui canali social, bambini e adulti possono fruire in ogni momento di tanti e diversi contenuti digitali con i quali lo staff di Technotown arricchisce di continuo le sue curiose e creative rubriche. Inoltre, sino alle ore 18.30 di venerdì 29 maggio, tutti i TechnoAmici sono invitati a partecipare al sondaggio “A che ora vorreste partissero le nostre sfide?” postato sulla pagina facebook scegliendo con un like l’orario migliore in cui preferirebbero iniziare le Sfide in questa Fase2. Continue reading

A SAN LORENZO È ANCORA QUARANTENA SOLIDALE

libera repubblica san lorenzo“Reti come la nostra non vedono una riduzione delle richieste, anzi. Ma noi non possiamo risolvere da soli il problema strutturale della povertà di questa città”. Marta è una dei volontari della rete di realtà sociali riunite sotto la “Libera Repubblica di San Lorenzo” che, da quando è iniziato il lockdown, ha deciso di costruire l’iniziativa “Quarantena Solidale”. Un supporto concreto alle famiglie in difficoltà del quartiere e zone limitrofe, a cui è stato da subito offerto un servizio di assistenza per la richiesta degli aiuti istituzionali, ma anche la disponibilità ad effettuare la spesa per chi non potesse uscire di casa. “Per la prima fase dell’emergenza ci siamo dedicati principalmente a questo. Nell’ultimo mese però abbiamo iniziato a fare i pacchi alimentari rispondendo ad una richiesta che ci arrivava da chi non aveva più i soldi per fare la spesa – continua Marta -. Il quartiere ha risposto benissimo con la spesa sospesa fuori dai supermercati, ma anche con la raccolta fondi che abbimo lanciato e che ci permette di acquistare beni particolari e costosi come il latte per bambini, pannolini o farmaci. Continue reading

IL BUNKER DI VILLA ADA (QUANDO SI CHIAMAVA SAVOIA)

villa ada bunkerAlla fine degli anni Trenta la città finiva da quelle parti, intorno a piazza di Priscilla e piazza Acilia, accanto a Villa Ada, allora chiamata Savoia. C’erano pochissimi palazzi, ma uno di questi, a due passi dalle catacombe, poteva contare su un bunker antiaereo di tecnologia tedesca. Quel bunker c’è ancora. Il palazzo è del 1938, un anno dopo, arrivavano su grossi camion direttamente dalla Germania i cilindri di cemento armato per il rifugio sotterraneo.

SETTECEREALI DI VIA ISONZO, A DOMICILIO CON IL 20% DI SCONTO

salarisIn questi giorni complicati, data la difficoltà di accaparrare cibo e il divieto di uscire, viene incontro alle vostre esigenze il ristorante bio Settecereali di via Isonzo. Come? Portando al vostro domicilio pranzi e cene che vi risolveranno almeno il problema dello stomaco. Inoltre, viene praticato il 20% di sconto sul prezzo di listino dei piatti. Allora, approfittate dell’occasione. Telefono: 06.47547700 – email: info@7cereali.net