WEEKEND DIGITAL AL MUSEO DI ZOOLOGIA E AL MUSEO BILOTTI

MuseoCivicoZoologia_ID4201Roma Capitale della cultura, aderendo alla campagna #iorestoacasa, prosegue le attività su web e social con il programma #laculturaincasa. Di seguito i contenuti digital dei Musei Civici disponibili dal weekend di venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 maggio. Il canale social @culturaaroma darà aggiornamenti quotidiani con gli hashtag #iorestoacasa e #laculturaincasa e per i contenuti dedicati ai bambini e ai ragazzi con #laculturaincasakids.  Musei Civici.  Per la rubrica proposta Roma e gli altri. Voci di popoli ai Musei Capitolini, venerdì 22 sarà presentata una placchetta d’avorio iscritta rinvenuta in un deposito votivo presso l’area sacra di Sant’Omobono, che attesta il “vincolo di ospitalità”, a distanza di più generazioni, tra gruppi etnici o familiari diversi. Nella serie di MUSEO BILOTTIvideo per ogni età Gli abitanti del Museo dei Fori Imperiali si raccontano! i protagonisti sono i capolavori della collezione, che si animano raccontando la propria storia, venerdì 22 maggio è la volta di Pegaso e Augusto. Balene a Roma è il titolo della rubrica sulla pagina Facebook del Museo di Zoologia che venerdì 22 propone il video Cetacei e non solo… conservati nella collezione osteologica del Museo Civico di Zoologia. Anche questa settimana nell’appuntamento con gli astronomi del Planetario di Roma venerdì 22 Il Cielo dal Balcone presenta la puntata intitolata Ercole e Draco. Per seguire e scaricare i podcast è sufficiente andare sul sito www.planetarioroma.it. Continue reading

VIALE BUOZZI: IL FORUM AUSTRIACO PROPONE UN CONCERTO ONLINE

 Il Forum Austriaco di Cultura di viale Bruno Buozzi propone un concerto online. Ewho (Erstes Wiener Heimorgelorchester) è il regno dell’organo elettrico (Heimorgel) e delle mini-tastierine Bontempi, Casio, Farfisa, Yamaha, ecc. Nel 2020 le restrizioni da coronavirus costringono la band a tornare lì dove ha avuto origine e tenuto i primi concerti, ovvero in un salotto, da dove i quattro componenti del gruppo danno una piccola panoramica del proprio lavoro in video chat: brani propri, liriche musicate di poeti famosi e la cover di una hit degli anni Ottanta, il cui testo mostra che si tratta di una canzone del passato: Move Your Body Close to Me. Video visibile dal 28 maggio, ore 18:00. Programma

PROSEGUONO GLI INTERVENTI NELLE AREE VERDI DEL MUNICIPIO

AREE VERDIAREE VERDI 1Scrive Rino Fabiano, assessore Ambiente Verde e Sport Municipio 2: “Proseguono gli interventi sulle 66 aree verdi di competenza municipale ad opera della nuova ditta che ha vinto la gara. L’obiettivo è rendere più fruibili le aree verdi AREE VERDI 2AREE VERDI 3di prossimità, luoghi fondamentali per una migliore qualità della vita delle persone. Spazi piccoli ma grandi dal punto di vista della socialità, aggregazione, tempo libero da passare all’aperto. Piazza Gimma, piazza Verbano, piazza AREE VERDI 4AREE VERDI 5Annibaliano, piazza Vescovio, piazza Trasimeno, piazza Santa Emerenziana, gli ultimi interventi eseguiti. Nei prossimi giorni sarà il turno di piazza Mancini, parco Don Baldoni, parco di Lorenzo , piazza Galeno, piazza Sassari e tutto il AREE VERDI 6AREE VERDI 7quadrante San Lorenzo. Contemporaneamente stiamo procedendo anche alla riqualificazione dei giardini scolastici per permettere ai bambini di poter accedere in aree sicure durante i centri estivi municipali”.

ALLA SCOPERTA DEL QUARTIERE COPPEDÈ: VISITA VIRTUALE

COPPEDENascosto e preservato dalla frenetica vita dei romani, nel cuore di Roma vive un quartiere, avvolto in un’atmosfera magica: il quartiere Coppedè. Un tour per immagini ci permetterà di scoprire l’eclettismo di questo quartiere il cui ideatore, Luigi Coppedè, ha mescolato elementi diversi dell’arte romana, gotica, rinascimentale, barocca e liberty, dando così vita al famoso “Stile Coppedè”. Prenotazione obbligatoria. Continue reading

VIA ALLEGRI: CAMPIONATO, PER LA FGCI BISOGNA GIOCARE A OLTRANZA

PALAZZO FIGCLa Figc insiste: si gioca a oltranza, tutti, in qualsiasi modo. Sulla scia del parere positivo per gli allenamenti di gruppo, la FederCalcio ha ribadito la volontà di riprendere il campionato, non solo di Serie A, anche di Serie B, e persino di Serie C, che pure aveva votato la chiusura della stagione. Per farlo, come aveva anticipato il Fatto Quotidiano la stagione sarà prolungata fino al 31 agosto, e ci sarà tempo fino al 20 per le partite. Che ciò succeda per davvero, però, è tutto da vedere: resta il nodo della quarantena obbligatoria in caso di nuovi contagi, che ancora non è stato risolto. Tanto che la Figc aggiunge pure che in caso di nuovo stop, potranno essere varati i playoff (idea che tanto piace al presidente Gravina) o addirittura congelata la classifica. Insomma, siamo ancora alla “tripla”.

RIAPRE IL MAXXI, MISURE DI SICUREZZA E BIGLIETTO SOLIDALE

Venerdì 22 maggio il Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secolo riapre i suoi spazi, in maniera graduale, con grande attenzione alla funzione sociale del museo e un grande impegno per garantire ai visitatori una visita serena nel rispetto delle norme sulla sicurezza. La prima mostra a riaprire negli ultimi 2 weekend di maggio (venerdì 22, sabato MAXXI_GioPonti_AmareLArchitettura23 e domenica 24 e venerdì 29, sabato 30 e domenica 31 maggio) è Gio Ponti. Amare l’architettura, dedicata al grande e poliedrico architetto, prorogata fino alla metà di settembre. L’allestimento è immersivo e scenografico e suggerisce l’idea dello spazio del maestro: fluido, dinamico, colorato. Già nella lobby del museo, il visitatore viene accolto da una potente installazione di grandi stendardi, sospesi negli spazi a tutta altezza di Zaha Hadid, che riproducono facciate stilizzate di grattacieli ed evocano lo skyline di una mai vista città pontiana. Il 2 giugno, Festa della Repubblica, riapre Real_Italy, affresco della scena artistica italiana più attuale attraverso i lavori di 13 artisti vincitori del programma Italian Council 2017 della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Mibact. Continue reading

PARCO NEMORENSE/1: AMUSE SCRIVE AI DIRIGENTI DEL COMUNE

Parco_NemorensePaolo Anzisi, dell’associazione Amuse, segnala quanto accaduto ieri mattina al Parco Nemorense in occasione di un incontro chiesto da otto associazioni di cittadini – tra cui Amuse – per protestare e sollecitare i lavori in corso di sistemazione del Parco. Il direttore del Dipartimento di Tutela Ambientale del Comune – Guido Calzia – prima ha convocato con una email le associazioni alle ore 10 di ieri e poi le ha mandate via con la polizia – due auto pattuglie – perchè l’impresa esecutrice ha sostenuto che, a causa del Covid 19, i 15 cittadini costituivamo un assembramento IL LOGO DI AMUSEpericoloso per la salute pubblica. Lo stesso Anzisi ha inviato una lettera ai dirigenti del Comune e alla sindaca Raggi, di cui alleghiamo il testo: “Egregio Direttore Calzia, le scrivo per protestare fortissimamente per quello che è accaduto questa mattina. Noi cittadini, da Lei convocati come da allegata sua email, siamo rimasti fuori dal cancello del Parco Nemorense fino al suo arrivo alle ore 10,45 con l’autista di servizio, trattati con estrema scortesia dal numeroso personale presente all’interno del Parco (circa 30 persone). L’unico che si è attivato nei nostri confronti è stato l’Assessore Municipale Rosario Fabiano, ma è stato trattato con estrema sufficienza e più volte zittito dai rappresentanti dell’Impresa. Il Responsabile della Sicurezza dell’Impresa ha addirittura chiamato la Forza Pubblica perchè noi cittadini – 15 in tutto – rappresentavamo un grave pericolo per la salute pubblica in quanto “assembrati”. Quando Lei è arrivato, non ci ha neanche salutato, non si è scusato, ha raggiunto i 30 già “assembrati” all’’interno del Parco e poi ci ha fatto sapere che, contrariamente a quanto comunicato con la sua email, sarebbe potuto entrare solo 1 (uno) cittadino in rappresentanza di tutte le Associazioni convocate. Continue reading

PARCO NEMORENSE/2: I LAVORI FINIRANNO A GIUGNO?

PARCO NEMORENSEPARCO NEMORENSE 2Scrive Andrea Rollin, consigliere del Municipio: “Stamane (ieri, ndr) sono stato a un breve incontro con i tecnici del comune, richiesto dal Municipio e da numerose associazioni del II Municipio, per verificare la situazione dei lavori in corso a parco Nemorense che sto seguendo fin dall’avvio degli stessi lavori. I tecnici del comune hanno assicurato che la ditta finirà i lavori per fine giugno. Vigilerò attentamente anche perché i lavori procedono molto lentamente”.

VIA MORGAGNI: ECCO LA CASA DOVE HA ABITATO ANTONIO GRAMSCI

hotel_villa_morgagni_123147La targa della foto più piccola si trova in via Giovanni Battista Morgagni, al civico 25, nel  Quartiere Nomentano, e ricorda il leader CASA GRAMSCIcomunista Antonio Gramsci (Ales 1891 – Roma 1937), che in questa casa abitò tra il 1925 ed il 1926, quando era segretario del Partito comunista d’Italia. Proprio nel 1926, il regime fascista lo mise nel carcere di Turi, in provincia di Bari, dove fu imprigionato anche Sandro Pertini. La targa di via Morgagni è stata qui posta dal comune di Roma il 27 aprile del 1997, in occasione del sessantesimo anniversario dalla morte di Gramsci. Il palazzo è ora un albergo.

NEL 1966 SI INIZIAVA A COSTRUIRE LA SCUOLA DI VIA S. MARIA GORETTI

via tigrèVia di Santa Maria Goretti, incrocio con via Tigrè, foto dall’alto dello sbanco per la costruzione della scuola. Siamo nell’autunno del 1966. L’immagine, tratta da Roma Sparita è di Mario Mazzei. Il plesso S. Maria Goretti fino al 31 agosto 2012  ha fatto parte del 63° Circolo Didattico Ugo Bartolomei, successivamente soppresso. È stato costruito intorno agli anni ’70 a seguito dell’aumento PLESSO SANTA MARIA GORETTIdemografico e dell’espansione del quartiere Africano e affiancato al plesso di via Asmara, nato nei primi anni del Novecento nel contesto del quartiere Trieste. Dall’anno scolastico 2012/2013 la sede di via S. Maria Goretti 43 è entrata a far parte dell’Istituto Comprensivo via Volsinio insieme alla Scuola Primaria Giuseppe Mazzini e alla Scuola Secondaria di I grado Esopo. Nel plesso sono presenti 3 sezioni di Scuola Primaria, sia a tempo pieno che a tempo lungo e 2 sezioni di Scuola Secondaria. Nello stesso edificio sono presenti sezioni di scuola materna comunale.

PIAZZA SALERNO: C’ERA UNA VOLTA IL TEMPIO PRO CADUTI DI GUERRA

PIAZZA SALERNOLA CHIESA DI PIAZZA SALERNO

Ci troviamo a piazza Salerno. Quello che si vede, una volta si chiamava Tempio nazionale del perpetuo suffragio pro caduti di guerra: ora è la chiesa dei Sette santi fondatori. Nel 1920 fu posta la prima pietra della nuova chiesa dedicata ai Sette Santi Fondatori. La chiesa per un complesso di circostanze potè essere terminata soltanto nel 1926. La nuova chiesa, pur restando di proprietà delle suore, venne subito ufficiata dai Frati Servi di Maria della Comunità Generalizia di San Marcello al Corso. Il 26 maggio del 1935 il cardinale Marchetti Selvaggiani, per provvedere in modo migliore e più stabile al bene spirituale della popolazione, la erigeva in parrocchia e la affidava ai Frati Servi di Maria della Provincia Romana, con l’onere di costruire una nuova casa per le Suore nei pressi della parrocchia. Il giorno 8 settembre 1935 presente la madre generale e le suore compassioniste di Roma, il priore generale Raffaele Baldini benedisse solennemente la prima pietra del nuovo edificio destinato alle Suore, in via Alessandro Torlonia.

TORTELLINI LASCIATI IN STRADA DALLE PARTI DI PIAZZA BOLOGNA

TORTELLONIINCROCIOAll’incrocio tra via di S. Ippolito e via Eleonora d’Arborea, una busta piena di tortellini. Sulle foto, trovate su Facebook, si è scatenata l’ironia. Chi ha scritto che qualcuno voleva piantarli per far crescere un albero. Qualcun altro l’ha descritto come street food. Altri, più concretamente, hanno detto che almeno qualche animale di strada si sarebbe sfamato. Così vanno le cose dalle parti di piazza Bologna.