VIA ALLEGRI: FGCI, AL VIA GLI ALLENAMENTI DI CALCIO IN GRUPPO

PALAZZO FGCIl comitato tecnico scientifico ha validato il protocollo scritto dai consulenti medici di Federcalcio e Lega Serie A per gli sport di squadra e autorizzato gli allenamenti di gruppo. Il testo è stato approvato, seppure con precisazioni, e permetterà alle società di iniziare ad allenarsi in gruppo: le sedute collettive sarebbero dovute riprendere già da lunedì ma il protocollo precedente era stato bocciato dai club, contrari al ritiro prolungato imposto dal testo precedente. Ora, il nuovo testo, dovrebbe consentire di evitare le due settimane di quarantena dentro il centro sportivo per tutto il gruppo squadra. Per garantire che il gruppo resti immunizzato, verranno effettuati regolarmente tamponi a tutti i calciatori: questa la soluzione suggerita dal protocollo.

RADUNO A PIAZZA MANILA E RISSA CON LA POLIZIA

PIAZZALE MANILAPiazza Manila trasformata in una curva da stadio. «Non me fate paura. Ve sfonno». Poliziotti insultati e presi a calci e pugni. Poi la fuga finale a piedi per evitare l’arresto. È cosi che Franco Costantino, detto Franchino, l’ultimo capo ultras degli Irriducibili, lo storico gruppo di tifosi della Lazio, ha voluto festeggiare la fine della fase due: ingaggiando un duro corpo a corpo con le forze dell’ordine. Una domenica di scontri in piena regola che si è conclusa per lui, e per il 38enne Simone Nastasi nel peggiore dei modi: con una condanna con rito abbreviato a un anno per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Continue reading

GALLERIA BORGHESE, UNA COPPIA DI GIOVANI I PRIMI VISITATORI

galleria borgheseA tu per tu con la Paolina del Canova ma rigorosamente con la mascherina. Se la sono tenuta stretta sul volto anche i due innamorati che stamattina sono stati tra i primi ad entrare nella Galleria Borghese, che ha riaperto gli eleganti portoni dopo il lungo lockdown per il coronavirus. I visitatori sono arrivati, qualche decina, con biglietti prenotati online. C’erano famiglie con i bambini, amiche, adulti entrati individualmente. E si sono goduti una visita in piena tranquillità, tra Bernini, Caravaggio, Raffaello e Tiziano. Secondo le norme di sicurezza. Assaporando la bellezza all’insegna del distanziamento sociale. Ad accoglierli stamattina la direttrice, Anna Coliva, elegantissima per l’occasione, con un pizzico di emozione, che al Messaggero ha raccontato: «Vedere le persone stamattina per noi è stata una sorpresa, una presenza del tutto inaspettata. Eppure i romani sono venuti, molti sono giovani. Ed è uno spettacolo per noi di grande emozione». Fonte: il Messaggero

FORUM AUSTRIACO: ONLINE, CONCERTO DEL DUO TUBONIKA

il duoIl Forum Austriaco di viale Bruno Buozzi presenta Tubonika, duo musicale della Stiria capace di catturare le correnti della musica popolare tradizionale, proiettandola in una nuova epoca. Jonny Kölbl (fisarmonica) e Tobias Weiß (tuba) spostano la musica popolare nel presente, la aprono musicalmente e la attraversano con elementi di altre forme e stili musicali. Le melodie fluide della fisarmonica vengono abbracciate dai toni voluminosi della tuba, sprigionando dei suoni elettrizzanti. Così i brani dei Tubonika sono una miscela insolita di jazz, musica classica, world music e persino pop. Il video è visibile dal 21 maggio alle ore 18. Programma

NUOVA INIZIATIVA DELL’ISTITUTO GIAPPONESE DI VIA GRAMSCI

istituto-giapponese-romaLa Biblioteca dell’Istituto Giapponese di Cultura, in collaborazione con la Biblioteca dell’Istituto Italiano di Studi Orientali dell’Università di Roma “Sapienza” terrà un ciclo di incontri sulla ricerca bibliografica riguardo alle risorse per studi e la ricerca sul Giappone. Nei due appuntamenti (25 e 27 maggio), i bibliotecari delle rispettive istituzioni spiegheranno come svolgere una ricerca bibliografica sia per la scelta di un argomento di ricerca che per l’approfondimento di un determinato argomento, avvalendosi di vari strumenti di ricerca disponibili sia sul web che nelle rispettive strutture. Questi incontri sono rivolti soprattutto agli studenti universitari di studi giapponesi, specialmente i laureandi. L’incontro si terrà in lingua italiana e la partecipazione è a numero chiuso fino al raggiungimento di un massimo di 100 partecipanti ammessi in ordine cronologico, in base alla data di ricezione delle domande.

SAN LORENZO, MOVIDA ADDIO

piazza dell'immacolataSan Lorenzo resta in silenzio: “Movida addio, qui si chiude”. Con gli studenti lontani, viene meno il grosso della clientela. Una sfilza di “vendesi” e “cedesi attività”. Resistono solo le botteghe storiche. Il barbiere: “Noi non abbiamo mai puntato sui giovani”. Alle 3 del pomeriggio piazza dell’Immacolata sembra un quadro di De Chirico. Vuota, statica, silenziosa. Persino pulita. Poi arrivano Simonetta e i suoi amici: sono in 5, hanno 20 anni e la mascherina. Comprano due birre al bar “Gente di San Lorenzo”, all’angolo con via degli Aurunci e si siedono sul muretto a fumare una sigaretta. San Lorenzo, la Montmartre della Capitale stenta a ritrovare il proprio slancio.

PIAZZA GENTILE DA FABRIANO: LIBRERIA KOOB, ORARI E…

koobKOOBLa libreria Koob di piazza Gentile da Fabriano fa sapere gli orari di apertura: lunedì/sabato: 11 – 14; 15:30-19:30. Prosegue pure il servizio di consegna a domicilio: funziona benissimo e in questo periodo ancora così incerto si consiglia di usarlo per acquistare libri, per regalarli, per regalare buoni acquisto, da usare subito con la consegna a domicilio o da utilizzare in libreria.

TUTTE LE RIAPERTURE DEL MAXXI

logo_MAXXI_istituzionale_rosso_171114Da oggi al Maxxi apre Z community, lo spazio di studio e creatività dedicato ai ragazzi dai 14 ai 19 anni, e riaprono le porte della Biblioteca e della Caffetteria Palombini. Da venerdì 22 maggio, dal venerdì alla domenica, riaprono anche le porte unnameddel Museo, con la grande mostra dedicata a Gio Ponti. Amare l’architettura e il Bookshop del Maxxi. Dal 2 giugno tornano i consueti giorni e orari di apertura e riapre anche la mostra Real_Italy. E da oggi anche la la biblioteca del museo riapre al pubblico, su prenotazione, dal martedì al venerdì dalle 11 alle 18.

VILLA ADA HA FESTEGGIATO I 62 ANNI DA PARCO PUBBLICO

villa adaIl 18 maggio Villa Ada ha festeggiato 62 anni dalla prima apertura come parco pubblico. Domenica 18 maggio 1958, infatti, le chiavi dell’area verde sulla Salaria furono donate dal Demanio dello Stato al Comune di Roma e una prima area di 35 ettari dell’ex proprietà Savoia venne aperta alla libera fruizione. Da quella storica data ci sono voluti altri 39 anni per arrivare nel 1997 – grazie alle battaglie dei cittadini, delle associazioni ambientaliste e del compianto Antonio Cederna – all’esproprio completo e all’apertura anche della restante parte privata del parco con la legge per Roma Capitale. Qui il video della cerimonia del 1958.

E AMUSE HA COMPIUTO DIECI ANNI

Logo_AmuseScrive Federica Alatri: “Dieci anni fa, nel marzo 2010, su iniziativa di un gruppo di amici nasceva Amuse, Associazione Amici Municipio II, per “definire proposte e sviluppare iniziative per migliorare la qualità della vita nei quartieri del Municipio Secondo di Roma, nell’ambito di costruttivi rapporti interpersonali, basati su stima e fiducia reciproca”. Tante sono le persone, i cittadini, gli amici e le amiche, i soci e le socie che negli anni ci hanno sostenuto e accompagnato in questo lungo percorso fatto di impegno personale, passione, senso civico e partecipazione. Continue reading

CAVALLI MARINI, LEONI, AQUILE & C.: SPETTACOLI DI MARMO

Pubblichiamo questo interessante articolo di Margherita d’Amico, apparso qualche anno fa su la Repubblica.

Via del Biscione, salita del Grillo, l’elefantino di piazza della Minerva: leggiamo la storia guardando sempre e solo all’uomo, come se null’altro avesse attraversato i secoli, ma basta una passeggiata per Roma a dimostrarci quante specie abbiano incrociato il nostro cammino. S’incomincia con larghi, piazze e strade intitolati a Delfini, Caprettari, Palombella, Serpenti, Scrofa, Falco, Uccelliera, Tritone, spesso motivati dalla presenza dell’animale in questione. Se la marmorea Gatta dell’omonima via controlla il passante da un cornicione con tanta discrezione da essere notata a stento, i Cavalli Marini di Villa Borghese emergono impetuosi dalle acque della fontana. Più d’una le sale a titolo faunistico dei Musei Capitolini; candide Aquile, Oche che per la verità sono anatre col becco aperto, bronzee come pure il gruppo che ritrae Romolo e Remo allattati dalla Lupa. Si poggiano su una conchiglia le grandi api pensate da Bernini per il fontanile all’angolo fra piazza Barberini e via Veneto, commissionata nel 1644 da Urbano VIII come abbeveratoio pubblico. Allo stesso Bernini o a Andrea Sacchi sono attribuite le Tartarughe di un’altra fontana, i cui quattro efebi trattengono la coda di altrettanti delfini. Ruggisce il leone d’oro dello stemma rionale di Trastevere, diverse le interpretazioni. Secondo alcuni si rifà a una fiera anticamente custodita ai piedi del Campidoglio e giustiziata per aver sbranato un ragazzo che si era avvicinato troppo alla gabbia. Altri suggeriscono si tratti piuttosto del leone di Androclo. Questi, schiavo in fuga da un padrone crudele, in Africa soccorse un felino togliendogli una dolorosa spina dalla zampa. Catturato e ricondotto a Roma fu dato in pasto alle belve, ma nell’arena incontrò il suo amico. Grato, il leone gli andò incontro con affetto, suscitando tanta meraviglia che l’imperatore graziò entrambi.