INCENTIVI: BONUS DI 500 EURO PER BICI E MONOPATTINI

ElebiciRoma3[1]Nella Capitale iniziano a prendere forma le prime ciclabili transitorie ed è argomento caldo quello dell’utilizzo di bici e monopattini per ridurre il traffico e l’uso di mezzi pubblici e affrontare con il piede giusto la Fase 2 e le successive. Già da giorni il ministro delle Infrastrutture e Trasporti aveva annunciato l’arrivo di incentivi per l’acquisto di mezzi sostenibili nelle grandi città. Incentivi confermati nel Decreto Rilancio. Il bonus bici e monopattini interessa i residenti nei Comuni con popolazione superiore a 50 mila abitanti. Il governo stanzia 120 milioni di euro per il 2020 e il bonus sarà pari al 60 per cento della spesa sostenuta e comunque non superiore a 500 euro. Il bonus potrà essere utilizzato per acquistare bici, anche a pedalata assistita, segway, hoverboard, MONOPATTINImonopattini, monowheel e per l’utilizzo dei servizi di mobilità condivisa a uso individuale. Sì al bike sharing e scooter sharing, ma no car sharing. Il bonus sarà valido per tutti quegli acquisti fatti dal 4 maggio e fino al 31 dicembre 2020. l bonus mobilità è riservato a tutti i cittadini maggiorenni che risiedono nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia e nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti. Come il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha detto, si tratta di una misura ambientale “che è contemporaneamente anche strumento di sviluppo e di occupazione: il bonus bici. Continue reading

PINCIANO: LA FONTANA DELLA MATERNITÀ DI FRANCESCO COCCIA

la fontana della maternitàLa Fontana della Maternità si trova nel Quartiere Pinciano, esattamente all’angolo tra via Giovanni Antonelli, via Eustachio Manfredi e via Domenico Chelini. Essa è composta da una vasca allungata e bassa sopra la quale si erge un grande altorilievo raffigurante diverse figure umane che rappresentano la maternità e la famiglia. L’opera è stata realizzata in travertino nel 1936 dallo scultore Francesco Coccia (tra le sue opere, importante è il gruppo scultoreo presso le Fosse Ardeatine).

SAN LORENZO: RIAPRE LA LIBRERIA TOMO DI VIA DEGLI ETRUSCHI

TOMOLa libreria Tomo di via degli Etruschi, a San Lorenzo, dal prossimo lunedì 18 maggio sarà aperta dal lunedì al sabato, dalle 11 alle 19:30. La consegna a domicilio continua con le stesse modalità di sempre. Potete trovare le istruzioni per ordini e pagamenti sul sito della libreria. Per informazioni sulla disponibilità di titoli scrivete a info@libreriatomo.com. E da questa settimana potete anche acquistare il vino esposto vicino alla cassa.

VIA OMERO: L’ACADEMIA BELGICA RIAPRE (AI RICERCATORI)

ACCADEMIA_BELGICA_WEB_37Dal 18 maggio ai ricercatori sarà di nuovo possibile accedere alla biblioteca dell’Academia Belgica di via Omero per consultare opere che non sono accessibili online. Le procedure per accedere alla sala di lettura seguiranno un protocollo rigoroso al fine di rispettare le misure e le raccomandazioni emesse dal governo italiano e garantire la sicurezza dei lettori e del personale dell’Academia Belgica. L’accesso alla sala di lettura sarà possibile solo su appuntamento (la biblioteca accoglierà un solo lettore alla volta). L’ingresso sarà consentito solo ai ricercatori che possono presentare una carta dello studente o qualsiasi documento che ACCADEMIA_BELGICA_WEB_48dimostri di appartenere ad una fondazione, università o istituto scientifico. Potranno accedere solo i lettori con un dispositivo di protezione individuale: guanti e mascherina. I libri devono essere prenotati con almeno 48 ore di anticipo e possono essere consultati dalle 9 alle 13 oppure dalle 14 alle 17. Non sarà consentito l’utilizzo della fotocopiatrice. I libri posti sugli scaffali della sala di lettura non saranno in libero accesso. Le richieste devono essere inviate via e-mail a Pamela Anastasio, bibliotecaria, che pianificherà l’agenda: pamela.anastasio@academiabelgica.it (mailto:pamela.anastasio@academiabelgica.it ). Nell’email indirizzata alla bibliotecaria la ricercatrice/il ricercatore includerà le seguenti informazioni: cognome, nome, istituto di appartenenza, collocazione dei libri da consultare, data e orario proposti (9-13h o 14-17h).

PIAZZA UNGHERIA, IERI E OGGI

piazza ungheriaPIAZZA-UNGHERIACome in altre occasioni, riprendiamo una cartolina d’epoca riferita stavolta a piazza Ungheria. Anche in questo caso, ripetiamo l’operazione di aggiungere una foto dello stesso posto ai giorni nostri, per vedere le differenze: sicuramente il traffico da quelle parti, adesso, è quintuplicato. Come in tutta la città, del resto…

ASSESSORE FABIANO: SISTEMAZIONE DELLE AREE VERDI MUNICIPALI

verde municipioverde municipio 1Scrive Rino Fabiano, assessore Ambiente ,Verde e Sport Municipio 2: “È con grande piacere e soddisfazione che annuncio la ripartenza dei lavori di manutenzione del Verde Orizzontale di nostra competenza. Le vicende contrattuali prima e il Covid poi avevano interrotto questi servizi che ora finalmente possiamo erogare. Dò il mio benvenuto alla nuova ditta, verde municipio 2verde municipio 3le auguro un buon lavoro. Ringrazio gli uffici tecnici e il direttore per aver dato corpo ed esecuzione a questa gara. Le aree di nostra competenza sono 66 e la lista è possibile trovarla sulla pagina fb che state leggendo. Crediamo nel decentramento e abbiamo accettato la sfida di attuarlo sul Verde al di sotto dei 5000mq. L’obiettivo è quello di controllare , manutenere , rendere più ospitali possibile spazi pubblici di prossimità e di migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini. Abbiamo ricominciato , il primo giro ci vorrà del tempo a eseguirlo ma arriveremo su tutte. Le are eseguite sono Piazza Bologna, Piazza Lecce, Via Severano, Largo Xxi Aprile ,Villa Grazioli, Piazza Ruggero di Sicilia e Villa Massimo ( in esecuzione ) che stiamo eseguendo noi in accordo con il Dipartimento Tutela Ambiente nello spirito di collaborazione e condivisione dei problemi.

L’ATTENTATO A MAURIZIO COSTANZO IN VIA FAURO: ERA IL 14 MAGGIO 1993

L’attentato di via Fauro fu un’azione dinamitarda compiuta il 14 maggio 1993 a Roma tramite l’esplosione di un’autobomba in via Ruggero Fauro. In quel periodo Maurizio Costanzo era fortemente impegnato nelle sue trasmissioni nel contrastare il messaggio mafioso. Dopo appena un mese dall’omicidio di Libero Grassi, Costanzo insieme a Michele Santoro realizzò una maratona televisiva a reti unite Rai-Fininvest dedicata alla ATTENTATO A MAURIZIO COSTANZO IN VIA FAUROlotta alla mafia. I toni furono aspri (fu bruciata in diretta una maglietta con scritto Mafia made in Italy). In generale, nel paese, la società civile si stava fortemente risvegliando su questi temi. Questo fatto, unito alla acclarata amicizia di Maurizio Costanzo con Giovanni Falcone, più volte presente alle sue trasmissioni per interviste o dibattiti, pose Costanzo, come Santoro, fra i paladini “mediatici” della lotta contro la mafia. Nel febbraio 1992 un gruppo di fuoco composto da mafiosi di Brancaccio e della provincia di Trapani (Giuseppe Graviano, Matteo Messina Denaro, Vincenzo Sinacori, Lorenzo Tinnirello, Cristofaro Cannella, Francesco Geraci) si spostò a Roma per uccidere il giudice Giovanni Falcone, il ministro Claudio Martelli o il presentatore televisivo Maurizio Costanzo; le armi e l’esplosivo necessarie per questi attentati vennero nascoste in un’intercapedine ricavata nel camion di Giovanbattista Coniglio (mafioso di Mazara del Vallo) per essere trasportate a Roma, dove vennero scaricate e occultate nello scantinato dell’abitazione di Antonio Scarano (spacciatore di droga di origini calabresi legato a Messina Denaro). Continue reading