CONSIGLIO MUNICIPALE IN STREAMING

MUNICIPIO IIScrive Anna Maria Bianchi di Carteinregola: “Il II Municipio da oggi (30 aprile, ndr) effettua lo streaming del consiglio municipale anche per i cittadini. Emergenza fa rima con trasparenza: Carteinregola la settimana scorsa ha scritto al Comune e ai Municipi chiedendo che le restrizioni dovute all’attuale emergenza sanitaria non comprimano i diritti dei cittadini romani di poter seguire e partecipare alle attività istituzionali. Abbiamo già avuto alcune risposte, e il #MunicipioII, da oggi 30 aprile, primo di Roma per quanto riguarda le sedute in videoconferenza, ha attivato la possibilità per i cittadini di seguire in streaming del Consiglio, e anche di intervenire, con le stesse modalità adottate in precedenza. Rispetto alle possibilità vigenti prima dell’emergenza, segnaliamo alcuni Municipi che hanno attivato da tempo lo streaming delle sedute del Consiglio, e in particolare i #Municipi #IV ,#VI e #XIV che anche in questo periodo hanno comunque provveduto a pubblicare le registrazioni delle riunioni, il VI anche lo streaming, alcuni offrendo la possibilità di intervento dei cittadini. Pochissimi Municipi, a oggi, pubblicano invece nei canali istituzionali le riunioni delle Commissioni #GuidoCapraro #FrancescaDelBello >vai alla pagina con le risposte man mano pervenute, aggiornate al 30 aprile https://www.carteinregola.it/…/questionario-inviato-ai-mun…/”.

CARABINIERI A CAVALLO IN PERLUSTRAZIONE A VILLA BORGHESE

VILLA BORGHESEContinua la linea del rispetto, da parte della stragrande maggioranza dei romani, di quanto previsto dal Dpcm in materia di contenimento del Coronavirus. Anche ieri, primo maggio, nel polmone verde della Capitale, Villa Borghese, nessuna anomalia è stata riscontrata dal reparto a cavallo dei carabinieri, il cui “core business” è proprio la sorveglianza dei parchi.

QUANDO ENNIO FLAIANO ABITAVA IN VIA ISONZO

 Scriveva un po’ di anni fa Gianfranco Angelucci, critico cinematografico, regista e sceneggiatore, a proposito di Ennio Flaiano: “Così periodicamente, più volte la settimana, andavo a trovarlo al residence di via Isonzo in cui abitava, nel quartiere Pinciano; un fabbricato moderno, funzionale e anonimo, incastonato tra i palazzi liberty e umbertini di quella zona elegante, dove aveva traslocato dal suo appartamento di via Nomentana, a Montesacro. In quella minuscola suite non doveva pensare più a nulla, la mattina le cameriere gli riordinavano rapidamente l’ambiente, e poteva scrivere senza disturbo sulla sua imponente Ibm a testina rotante, appoggiata sull’unico tavolo rotondo previsto dall’arredamento. In sottofondo, spesso, la musica di Mozart che amava incondizionatamente”.

VILLA TEVERE IN VIA FLAMINIA

villa-tevereVILLA TEVERESulla via Flaminia al civico 187 c’è il complesso immobiliare Villa Tevere. La foto d’epoca, in bianco e nero, e quella d’oggi a colori mostrano i cambiamenti avvenuti nel corso dei decenni.

UN SONDAGGIO DI CITTADINANZATTIVA

RICONNESSINell’ambito della campagna “Riconnessi”, la Scuola di Cittadinanzattiva ha lanciato un sondaggio per conoscere come e quanto si stia realizzando la didattica a distanza nelle scuole italiane, di ogni ordine e grado. Al sondaggio possono rispondere, in forma anonima, studenti, docenti, dirigenti scolastici e genitori o altri familiari. Obiettivo è avere qualche dato in più su come le scuole si siano attrezzate per svolgere le lezioni a distanza e su come studenti e famiglie stiano partecipando alle stesse. Non mancano, infatti, problemi legati al digital divide, ossia alla mancanza di dispositivi elettronici e alla scarsa o assente connessione internet. Nello stesso tempo, è evidente la passione con la quale tanti insegnanti e studenti si siano lanciati in questa impresa, che per molti rappresenta la prima esperienza di didattica digitale. Compila il breve questionario, in forma anonima, a questo link

QUARTIERE AFRICANO: C’ERA UNA VOLTA PIAZZA MISURATA

piazza misurataPiazza Misurata, tra via Tripoli e via Cirenaica, ai primi anni Sessanta. Un uomo gioca con un bambino a fare pugilato, un ragazzo e una ragazza parlano tra loro del più e del meno. Al centro della piazza – a detta dei meno giovani – c’era anche una fontana. Oggi la piazza non c’è più: ha fatto spazio ad un parcheggio.