MUNICIPIO: UFFICI ANAGRAFICI SOLO DI MATTINA E SU APPUNTAMENTO

IL-LOGO-DEL-MUNICIPIO-II[1]Il Municipio informa la cittadinanza che, a seguito di  nuove disposizione per l’emergenza sanitaria da Covid 19, gli uffici anagrafici saranno aperti solo la mattina con orario 8:30 – 13:00 ed esclusivamente su appuntamento, per l’erogazione dei seguenti servizi essenziali e solo se indifferibili: – rilascio della Carta di identità elettronica (Cie)  se non in possesso di altro documento di riconoscimento in corso di validità; – dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà; – copie integrali ed estratti per riassunto dei registri di stato civile. Tali servizi sono erogati esclusivamente in casi di comprovata e documentata urgenza ed indifferibilità.

LA VIA OLIMPICA: CORREVA L’ANNO 1960

1960 VIA OLIMPICASessant’anni fa. La via Olimpica appena tracciata e non ancora aperta al traffico. Monte Antenne con un visibilissimo Forte. Subito sotto sembrerebbe già un accenno del circolo Parioli. L’unico palazzo in basso a sinistra è quello a via Catalani angolo Salaria. A destra l’ansa dell’Aniene. Siamo nel 1960, anno – naturalmente – delle Olimpiadi di Roma. La foto è tratta da Facebook.

SCUOLE CHIUSE FINO A MAGGIO?

scuola-7Il 3 aprile è lontano e ogni decisione sarà rinviata ai giorni immediatamente precedenti a quella data. Ma che le scuole restino chiuse, o meglio la didattica sospesa, appare un dato acclarato. D’altronde basterebbe leggere attentamente le parole del premier Conte di queste ore. Il picco dei contagi è previsto per fine mese dal governo. Per molti esperti, addirittura a metà aprile. Sempre che le misure di emergenza funzionino. Impossibile in queste condizioni riaprire le aule e metterci dentro, tra alunni e personale scolastico, più di dieci milioni di persone. In questa direzione va anche Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità.

LEZIONI DI YOGA ONLINE

YOGACon le misure restrittive che, tra le altre attività, chiudono di fatto le palestre e i centri ricreativi, Pravin Pro ha deciso di utilizzare al tecnologia del web, con le dirette Facebook dalla sua pagina “Yogi Shree Prabin”, per arrivare a tutti i suoi allievi. Uno strumento sempre più utilizzato, un po’ per mantenere vivi i contatti, ma soprattutto per “dare una mano alle persone in un momento tanto difficile”, spiega il maestro. Pravin, originario del Nepal, ha 33 anni e vive a Roma da otto. Da quando ne ha 17 pratica lo yoga, poi i corsi e le certificazioni per poterlo insegnare anche in Italia. “Lo yoga è patrimonio dell’umanità – sottolinea -, una strumento che ci aiuta a cercare il nostro centro, a vedere bene il presente, avendo così gli strumenti migliori per affrontare situazioni difficili come quelle che stiamo vivendo con l’isolamento”. Fonte: Romatoday

QUARTIERE TRIESTE: FARMACIA SPECULAVA SUL PREZZO DEL GEL

5118398_1200_virus_farmacia_gelUn nuovo sequestro di migliaia di prodotti per la disinfezione è stato effettuato nella giornata del 16 marzo dagli agenti della Polizia di Stato della Divisione Amministrativa e Sociale, diretta da Angela Cannavale, finalizzati alla verifica del rispetto delle prescrizioni imposte dalle recenti normative connesse all’emergenza Coronavirus, nonché al contrasto di possibili speculazioni sulla vendita di prodotti e presidi che in questo periodo sono oggetto di richieste straordinarie. Si tratta questa volta di una nota farmacia nel quartiere Trieste che speculava sul prezzo del gel igienizzante per le mani che aveva aumentato del 500% circa acquistato a 2 € e rivenduto a € 9.99 per un singolo flacone, anche in contrasto con quanto sollecitato dalla stessa Federfarma. Il prodotto in questione era esposto per la vendita, in piccola parte nelle vetrine esterne sul piano stradale e la restante parte era detenuta e accatastata nel magazzino. Continue reading

RINO FABIANO: LA PULIZIA DELLE STRADE NEL MUNICIPIO

90111857_3155306581166319_46701301123252224_n84789730_3155306491166328_2894196263966736384_nScrive l’assessore municipale all’Ambiente, Rino Fabiano: “Aspettando risposte da Roma Capitale e Protezione Civile su sanificazione, programmi e modalità le squadre operative di zona hanno cominciato, nonostante lo “smart working ” e la riduzione 90685917_3155308004499510_8004589772859244544_n90232357_3155308471166130_5171201896387444736_ndi personale attivo, un diffuso intervento di lavaggi di strade utilizzando i mezzi a disposizione. È un lavoro che non ha nulla a che vedere con la sanificazione ma rappresenta la volontà di essere comunque 90268546_3155307194499591_5888450882084798464_n90442016_3155307074499603_22028182886547456_npresenti e fattivi sul campo. Rimango in attesa di risposte in merito alla sanificazione, contestualmente vi do l’elenco degli interventi svolti. RIngrazio le Zone Operative del Municipio e il responsabile Sergio Sgriccia per la preziosa 90468415_3155306837832960_1271545512025128960_n90083055_3155306694499641_5837358926089158656_niniziativa intrapresa su tutto il territorio. Lavaggi: viale Libia, piazza Istria, corso Trieste, viale Eritrea, viale Libia,via Antrodoco, viale Etiopia, via Amatrice, via Collalto Sabino, via Nemorense, piazza Immacolata, via dei Falisci, via degli Ernici, via degli Umbri, via dei Marsi, via Cesare De Lollis, via Ausoni, via dei Sabelli, vicolo del Verano, piazza Bologna, via Maes, via Lanciani, viale XXI Aprile, circonvallazione Nomentana, Batteria Nomentana, via Livorno. Diserbi: viale XXI Aprile, via del Verano”.

AUSER DI VIA NIZZA: SERVIZI DI SUPPORTO ONLINE ALLE PERSONE

auserNella pagina speciale dedicata all’Emergenza Coronavirus sul sito di Auser Nazionale, è da oggi online la sezione  “Auser c’è” dedicata alle iniziative di aiuto alla persona che i volontari Auser stanno portando avanti nelle diverse regioni a sostegno  delle persone anziane, sole e fragili. Servizi di telecompagnia  e ascolto, segretariato sociale, consegna della spesa e dei medicinali e in alcuni casi trasporto per le persone dializzate e che necessitano di cure salvavita, la rete Auser c’è con le sue volontarie e i suoi volontari,  pur fra numerose difficoltà dettate dall’ emergenza che stiamo attraversando. La sezione è facilmente consultabile per ordine alfabetico e verrà aggiornata quotidianamente. Clicca qui per accedere all’elenco delle iniziative

CORONAVIRUS: PULIRE, PULIRE, PULIRE

Progetto-senza-titolo-1-1-1024x535Ilaria Bronco, medico di medicina generale, ci ha riportato un nuovo studio condotto dai ricercatori della University Medicine Greifswald, in Germania, in base al quale il coronavirus può rimanere infettivo su superfici inanimate fino a nove giorni a temperatura ambiente. “Oltre a curare maggiormente l’igiene personale – come ben indicato dai comportamenti da seguire indicati del Ministero della Salute – il consiglio è quello di disinfettare gli oggetti che usiamo di più durante la giornata – come lo smartphone, probabilmente l’oggetto che tocchiamo di più in assoluto – ,  con Progetto-senza-titolo-2prodotti a base di alcool (etilico o isopropilico) per almeno il 60%. Stessa cosa per tutti gli altri oggetti che fanno parte della nostra vita e sono un ricettacolo di batteri e virus”.Ma non solo gli smartphone. Se pensate a tutti gli oggetti che toccate ogni giorno e sul quale potrebbero annidarsi insidiosi batteri e virus dannosi per la vostra salute, cosa vi viene in mente? Le tastiere del vostro computer fisso e quella del laptop, ad esempio, ma anche la scrivania sulla quale ogni giorno appoggiate i vostri oggetti in ufficio o il tavolo di casa.E che dire della cornetta del telefono? Sulla superficie di tutti questi oggetti ci sono più germi di quelli che possiamo immaginare. Fare un buon lavoro per proteggervi da possibili virus e germi significa armarsi di santa pazienza ed iniziare a pulire gli oggetti sul quale questi si annidano. Continue reading