PALAZZO FURMANIK SUL LUNGOTEVERE FLAMINIO

PALAZZO FURMANIK LUNGOTEVERE FLAMINIOIl lungotevere Flaminio è il tratto di lungotevere che collega piazzale delle Belle Arti al ponte Duca d’Aosta, nel quartiere Flaminio, all’interno del Municipio Roma II. Si tratta di un ampio viale caratterizzato dalla presenza di alcune palazzine d’epoca e di centri sportivi siti lungo il fiume Tevere, come ad esempio quello della fondazione Cavalieri di Colombo, progettato da Bruno Ernesto Lapadula nel 1934. Tra le varie palazzine presenti sul lungotevere, una delle più prestigiose dell’intera città è la palazzina Furmanik, costruita tra il 1941 e il 1942 su progetto di Mario De Renzi e caratterizzata da una serie di logge a sbalzo lungo tutta la facciata principale.

CAOS ALLA STAZIONE TIBURTINA: CENTINAIA IN FUGA DA ROMA

TIBUSSi ripete anche a Roma la folle fuga di centinaia di persone che si accalcano nelle stazioni per riuscire a prendere il primo treno o autobus disponibile per tornare nelle proprie città di origine. Sta accadendo proprio in queste ore alla stazione Tibus, a Tiburtina, dove le persone in fuga, armate di zaini e valigie, sono alla ricerca disperata di un posto libero sui bus diretti nel sud Italia. Molte delle persone, in attesa da ore, sono sprovviste di guanti e mascherine, oltre al fatto che le distanze di sicurezza previste dal nuovo decreto non vengono rispettate. Ciò che fa più discutere però, oltre al comportamento incosciente di tante persone, è la totale assenza di controlli. L’assenza delle forze dell’ordine o di qualche incaricato ai controlli ha lasciato tutti senza parole.

MUNICIPIO: C’ERANO UNA VOLTA LE SALE CINEMATOGRAFICHE

CINEMA TRIESTESe cerchiamo su Google ‘Cinema Trieste’, veniamo spediti alla città giuliana. Ma il Cinema Trieste una volta esisteva a piazza Annibaliano, come viene segnalato su Facebook. Ora c’è un McDonald’s. E sono tanti i cinema scomparsi nel nostro municipio. Proviamo a ricordarli. Il Cinema Gioiello, una piccola e silenziosa perdita del quartiere, si trovava in via Nomentana, 43. Il Cinema Palazzo, a piazza dei Sanniti, vive adesso una situazione di occupazione permanente. C’era poi il Cinema Arlecchino in via Flaminia, 37. Il Cinema Arcobaleno (ex cine Nomentano), sala parrocchiale con cabina di proiezione tra le più antiche della Capitale, in via Francesco Redi, ora è un teatro. Il Cinema Embassy, sala simbolo dei Parioli in via Antonio Stoppani, è irrimediabilmente sbarrato. Per non parlare del Cinema Holiday in largo Benedetto Marcello. Stessa sorte per il Cinema Empire, in viale Regina Margherita. Chiude la mesta carrellata il Cinema Africa di via dei Galla e Sidama. Che dire? È un pezzo di storia dei nostri quartieri che se ne va (se ne è già andato). Ora tra tv megapollici, Sky e compagnia bella, andare al cinema – quello vero – è un’impresa.  “Non ci resta che piangere”, tanto per restare in tema…

PIAZZA TRENTO, VOLONTARI AL LAVORO

PIAZZA TRENTOTramite Paolo Peroso, il comitato Piazza Trento scrive su Facebook: “Continua la nostra opera di piccola ma importante riqualificazione di #Piazza Trento. Decespugliato, rastrellato, smaltito un vecchio tronco e erba nell’organico, oltre rifiuti vari in circa 2 ore di lavoro. Quattro amici di 4 associazioni diverse. Unico ricordo lasciato in esposizione, un sacchetto pieno di #deiezioni canine lasciato appeso a un albero #admemoriam dei loro colpevoli padroni”. Va precisato che Il comitato di Piazza Caprera si impegna a riqualificare Piazza Trento in collaborazione con altre associzioni di quartiere: Amici di Porta Pia, Amici di Villa Leopardi, @amo quartiere Trieste.

VILLA BORGHESE: ALLENAMENTI A DISTANZA DI SICUREZZA

VILLA BORGHESEAllenamenti all’aria aperta a più di tre metri di distanza. Le competizioni sportive sono state sospese a seguito dell’emergenza sanitaria del coronavirus, ma gli atleti non si fermano. Le squadre agonistiche dopo 24 ore dall’ordinanza regionale che ha chiuso palestre, piscine e centri benessere si spostano nelle ville e nei parchi. «Quando ci hanno comunicato che l’attività agonistica è sospesa il nostro allenatore ha proposto la palestra sul prato con il tappetino a Villa Borghese», raccontano i ragazzi della squadra di nuoto pinnato «Belle Arti». Alcuni hanno la tuta federale dei campionati nazionali, altri semplici felpe: sono una ventina di ragazzi, per la maggior parte minorenni, che seguono le indicazioni del coach sul prato a ridosso dell’ippodromo di piazza di Siena. Continue reading

CONTAGIATI ALMENO SETTE MEDICI DEL POLICLINICO UMBERTO I

POLICLINICO UMBERTO INel silenzio generale, almeno sette medici dell’Umberto l sono risultati positivi al coronavirus dopo aver avuto contatti con centinaia di persone, tra pazienti, parenti di questi, studenti e colleghi. Tra i camici bianchi affetti dal Covid 19, dopo il governatore-commissario alla Sanità regionale, Nicola Zingaretti, c’è un’altra figura di spicco nel panorama dell’assistenza sanitaria pubblica, l’oncologo Enrico Cortesi. Con lui, hanno contratto il virus un altro collega di reparto e tre specializzandi, tutti in forza nel dipartimento di Oncologia B, e due  dirigenti medici di un altro dipartimento. Continue reading

L’AUDITORIUM INVITA A RESTARE NELLA PROPRIA ABITAZIONE

AUDITORIUMLo smarrimento che coinvolge tutti, la solitudine delle piazze di Roma, la voglia di riappropriarsene un giorno, presto. La Fondazione Musica per Roma lancia il suo spot di contributo alla campagna del Mibact #iorestoacasa che invita tutti a restare responsabilmente nelle proprie abitazioni in questa fase così delicata per il Paese. Contemporaneamente invita tutti a ritrovarsi sui canali social dell’Auditorium (Facebook, Instagram, Twitter, Spotify) dove ogni giorno verranno pubblicati contributi video dall’archivio della Fondazione, playlist dedicate con tutti gli artisti dell’etichetta della Parco della Musica Records. L’Auditorium si somma così alla campagna nazionale che sta coinvolgendo artisti e luoghi d’arte per offrire contenuti culturali sul web e sui social network, in attesa di riprogrammare il calendario degli eventi. Il messaggio si chiude con una frase di Gianni Rodari: “In cuore abbiamo tutti un cavaliere pieno di coraggio, pronto a rimettersi sempre in viaggio”. Fonte: la Repubblica

CORONAVIRUS: TUTTA ITALIA DIVENTA ZONA PROTETTA

CORONAVIRUS“Tutta Italia sarà zona protetta”. Tutti gli spostamenti sono vietati se non per comprovate necessità, in tutto il paese come fino a oggi era avvenuto in Lombardia e nelle 14 province focolaio dell’epidemia di Coronavirus. Lo ha annunciato il premier Conte in una conferenza stampa a Palazzo Chigi, confermando quanto preannunciato il ministro per i Rapporti con le Regioni, Francesco Boccia, parlando di “progressiva omogenizzazione delle regole su tutto il territorio nazionale”. Come già oggi in Lombardia e nelle 14 province del nord, gli spostamenti delle persone sono vietati se non per comprovati motivi di salute, di necessità o di lavoro. “Sono pienamente consapevole della gravità e della responsabilità”, spiega Conte. Continue reading