CORONAVIRUS: DA DOMANI CHIUSE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

CORONAVIRUSEmergenza coronavirus: il governo verso la chiusura immediata di scuole e università in tutta Italia da oggi fino a metà marzo. L’orientamento è emerso durante una riunione a Palazzo Chigi. La misura dovrebbe essere presa con un decreto in vigore da oggi. Anche se la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, prende tempo: “Abbiamo chiesto un approfondimento al comitato tecnico-scientifico”. Il governo, sulla chiusura di scuole e università, si è affidato al parere della commissione scientifica che già ieri aveva consigliato la chiusura per un mese degli eventi sportivi in tutto il Paese. E a quello del ministero della Salute di Roberto Speranza, che non aveva fatto mistero di essere favorevole alla chiusura.

PORTA PIA E PORTA SALARIA, DUE STORIE MOLTO DIVERSE

porta piaNon che tutti i fratelli d’Italia siano uguali. E nemmeno le porte. Come Porta Pia o Porta Salaria, tanto per citarne due. Che, così vicine tra di loro, hanno avuto sorte che più lontana non sarebbe potuta essere. Guarda come vanno, a volte, le cose. La prima, conosciuta da tutti, famosa come Garibaldi, spolverata ogni 365 giorni per l’anniversario, rimessa completamente a nuovo ogni cinquant’anni. Fiori, corone, baldacchini, discorsi, vecchi reduci e bambini festanti. Addirittura cardinali che hanno saltato il fosso e ora esaltano l’evento. Un Museo all’interno, dove si trova pure la bicicletta con un solo pedale di Enrico Toti. E, poi, quella statua imponente, lì fuori sulla piazza, a guardia imperitura dello Stato italiano e del luogo. L’altra, a poco più di cento metri, nata porta salariaessa pure col nome di un papa dei tempi andati, ma più prosaicamente ribattezzata Salaria. Perché da lì, come tutti sanno, si arrivava – ancor oggi si arriva – dall’altra parte dell’Italia, all’Adriatico. Bizzarria della Storia, nel 410 d.C. dal suo ingresso era passato come un bersagliere il re dei visigoti, Alarico, per compiere il peggiore tra i sacchi di Roma. Evento epocale che sant’Agostino, nientemeno, aveva visto come segno della prossima fine del mondo o della punizione che Dio infliggeva ad una città corrotta (ma erano, evidentemente, altri tempi). Quello dei barbari, a rifletterci, era già un precedente sinistro. Perché i visigoti non erano passati per la porta poco più giù? Continue reading

QUARTIERE FLAMINIO: QUANDO C’ERA LO STADIO DELLA RONDINELLA

STADIO DELLA RONDINELLALo stadio della Rondinella era un impianto sportivo costruito nel 1914 a Roma e attivo fino al 1957; sorgeva nell’area alberata compresa tra l’attuale curva Nord dello stadio Flaminio e la calotta del palazzetto dello Sport. Dopo essere stati allontanati da piazza d’Armi, il presidente della Lazio, Fortunato Ballerini, si mette alla ricerca di un impianto sportivo da utilizzare per le partite casalinghe dei biancocelesti ed ottenne da Ernesto Nathan, sindaco di Roma, dei terreni nel quartiere Flaminio: il 1º novembre 1914 avviene l’inaugurazione del suo stadio con la vittoria per 3-2 contro l’Audace. Continue reading

PORTA PIA: ALTO FUNZIONARIO DEL MIT ABUSA DI DUE MINORENNI

ministero trasporti romaUn alto funzionario del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit) è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale per abusi su due minorenni. Come riporta Il Messaggero, si tratta di un ingegnere di cinquantaquattro anni, che è stato posto al regime dei domiciliari. Secondo quanto appreso, le violenze si sarebbero consumate per ben sei anni, tra il 2013 e il 2019, anche all’interno del suo ufficio. A denunciare i fatti la madre delle due ragazzine, che ha raccontato l’accaduto alla Polizia di Stato che indaga sull’accaduto, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, con il pubblico ministero Pantaleo Polifemo.

AL RUSH FINALE L’ABBATTIMENTO DELLA TANGENZIALE EST

Abbattimento Tangenziale EstA sette mesi dall’avvio del cantiere è al rush finale l’abbattimento della Tangenziale Est, di quei 460 metri di cemento armato che correvano lungo lo snodo ferroviario di Tiburtina. Un intervento epocale, nei programmi della città dal 2000 quando fu approvato con un accordo di programma nell’ambito del piano di assetto della stazione. Negli anni ripensamenti e rinvii, progetti alternativi naufragati come quello di boschi urbani e giardini pensili: solo nel luglio del 2017 lo stanziamento di 9,9 milioni di euro da parte della Giunta Raggi. Oggi il completo abbattimento di quel tratto di Tangenziale Est è a un passo. Continue reading

MUSEO DI ZOOLOGIA, SABATO “IL CIELO DEGLI INNAMORATI”

ilcielodegliinnamoratiIl 7 marzo, alle ore 17:30, al Planetario e Museo Astronomico, Open Stars presso il Museo Civico di Zoologia, “Il Cielo degli Innamorati” a cura di Gabriele Catanzaro. Attività gratuita con pagamento del biglietto del museo secondo tariffazione vigente; gratuito per i possessori della MiC Card. Informazioni: 060608 tutti i giorni 09 – 19. Prenotazione consigliata 060608. Il planetario è ospitato all’interno di una cupola gonfiabile che non permette l’ingresso a sedie a rotelle e a carrozzine. Per informazioni chiamare lo 060608.

IL BIOPARCO DOMENICA ADERISCE AL “WORLD WILDLIFE DAY”

BIOPARCODomenica 8 marzo il Bioparco di Roma aderisce alla quinta edizione del World Wildlife Day indetto dall’Onu con una giornata densa di attività a tema foreste. L’intento è sensibilizzare i visitatori sul tema della conservazione della Biodiversità e della sostenibilità ambientale. Dalle 10:30 alle 16 si svolgeranno incontri con lo staff presso postazioni BIOPARCO 1tematiche, con focus sulle foreste, tra cui:  ‘Sos Tigre’, per toccare con mano cosa minaccia questi splendidi felini a serio rischio di estinzione e conoscere da vicino gli ambienti di foresta in cui abitano; ‘Un tuffo in Amazzonia’, alla scoperta delle scimmie più piccole del mondo e del polmone verde del nostro Pianeta. Dalle ore 11 alle 15 sarà possibile BIOPARCO 3partecipare al percorso animato a tappe ‘Animali di foresta’, una visita guidata per imparare a conoscerli e a preservarli. Inoltre si terranno gli ‘A tu x tu con i keeper del Bioparco’ durante i pasti di orsi, lemuri, macachi del Giappone, lupi, elefanti asiatici, scimpanzé e oranghi – specie legate agli ambienti forestali – di cui saranno  svelati comportamenti, abitudini e curiosità (attività su prenotazione da effettuare domenica stessa all’ingresso del parco). Le attività della giornata sono comprese nel costo del biglietto.

FIAMME IN UN APPARTAMENTO AI PARIOLI: DUE DONNE IN SALVO

VIA RESPIGHIDue donne sono state tratte in salvo dai vigili del fuoco intervenuti per domare un incendio divampato poco dopo le 16, in un appartamento al quarto piano in via Lorenzo Respighi 16, in zona Parioli a Roma. A causa delle fiamme l’intera palazzina è stata evacuata. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia del reparto volanti e dei commissariati Vescovio, Villa Glori e Salario. Le due signore, l’anziana proprietaria rimasta intossicata e la governante filippina, si erano rifugiate inizialmente sul balcone per sfuggire alle fiamme e sono state tratte in salvo dai pompieri con un’autoscala. Tra le varie ipotesi sull’origine dell’incendio c’è anche quella di una stufa difettosa che si trovava all’interno dell’appartamento. Fonte: la Repubblica

MA QUANTE SONO LE FONTANE DI VILLA BORGHESE?

Le fontane di Villa Borghese furono costruite tra l’inizio del XVII e gli inizi del XX secolo e si dividono in vari tipi: fontane usate come decorazione, fontane usate come punto di sosta e refrigerio e fontane minori come elementi naturali. Le fontane sotto elencate sono le principali, con cui quest’elenco vuole ripercorrere la collocazione originaria delle primitive fontane nel parco ideato da Flaminio Ponzio su commissione del cardinale Scipione Borghese Caffarelli, nipote di papa Paolo V. Continue reading