TEATRO 7: “RECITAL” DI E CON GIANFRANCO JANNUZZO

TEATRO 7Fino al 15 marzo, al Teatro 7 di via Benevento, va in scena “Recital”. Gianfranco Jannuzzo, versatile attore cresciuto alla scuola di Gigi Proietti con oltre quarant’anni di carriera alle spalle, porta in scena al Teatro 7 il suo strepitoso one man show, uno spettacolo ricco di contenuti ma ma dal titolo molto semplice: “Recital”. Questo termine si riferisce ad una particolare forma di intrattenimento che prevede l’opportunità di raccogliere le cose che, all’interno del proprio repertorio, si reputano migliori da offrire al pubblico. Jannuzzo adora i dialetti ed ecco che questo suo amore viene riversato a piene mani anche in questo suo spettacolo, un tentativo sincero ed appassionato di dialogare con le proprie radici (umane e geografiche) e così facendo, restituirle agli altri. Del resto le emozioni non hanno targhe di appartenenza, i problemi che ci affliggono non sono cittadini di una sola città, i personaggi che ci fanno ridere non hanno casa solo nelle città degli altri.

VIALE CASTRO PRETORIO, CONVEGNO SUI DIALETTI DEL LAZIO

la biblioteca nazionaleMartedì 10 marzo, alle ore 9, presso la Biblioteca nazionale di viale Castro Pretorio, si svolgerà un convegno di studio  dal titolo “I dialetti di Roma e del Lazio, oggi”. L’evento si colloca nel quadro della donazione da parte del “Centro Scarpellino” di oltre 3000 volumi nei dialetti d’Italia alla Biblioteca, che, considerato l’alto valore culturale del materiale, dal marzo 2018 l’ha fatto diventare parte integrante del suo patrimonio.

VIA PAVIA: PRESENTAZIONE DI “CUPIO DISSOLVI”

mastroberti-cupio-dissolviOggi, in via Pavia, alla libreria l’altracittà, ore18:30, Lidia Riviello e Sara Ventroni presentano “Cupio dissolvi” di Pierfrancesco Mastroberti (NullaDie). Il giovane Luca scopre che gli è sparita una caviglia. La novità è scioccante per tutti; soltanto il padre lo accetta come un fatto lungamente atteso, mentre il dottor Pinzi non gli dà alcuna importanza. Quale oscura verità si nasconde dietro la dissoluzione – che presto si rivela progressiva e inarrestabile – di Luca? Dieci personaggi si alternano nel ruolo di narratore – amici e familiari, oltre allo stesso “malato”. Ognuno indaga il problema da un differente punto di vista, cercando di definire le cause della patologia e scongiurarne gli effetti, o nella veste di testimoni involontari di una scoperta aberrante. L’unica speranza sembra una clinica specializzata, in Svizzera; un luogo di camuffamenti, intriso di cinismo beffardo, non privo di carità, di presenze compassionevoli: forse l’unico sollievo possibile in vita, l’unico conforto per il fallimento di un percorso esistenziale e artistico. Pierfrancesco Mastroberti ha pubblicato con lo pseudonimo di Giovanni Monte i romanzi L’indiziato allo specchio (Rusconi), Il terremoto particolare di Antonio M. (Meligrana), e con il suo nome Io sono il Presidente (Il Seme Bianco).

ARRESTATO IN PIAZZALE DI STAZIONE TIBURTINA PER FURTO AGGRAVATO

piazzale della Stazione TiburtinaI carabinieri della Stazione Roma viale Eritrea hanno arrestato un 36enne del Senegal, senza fissa dimora, irregolare in Italia e con precedenti, con l’accusa di furto aggravato. Poco prima, mentre si trovava a bordo dell’autobus della linea 111, l’uomo si è impossessato dello  smartphone di una giovane, sfilandolo dalla borsa che aveva. Il ladro è stato notato da alcuni passeggeri che hanno richiamato l’attenzione dell’autista che, poco dopo, ha fermato il bus in piazzale della Stazione Tiburtina e ha prontamente allertato un carabiniere in servizio presso lo scalo ferroviario. Il militare ha bloccato il 36enne e successivamente con l’aiuto dei colleghi di pattuglia lo ha portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.

AUDITORIUM, ARRIVA IL SASSOFONISTA JAZZ EMILE PARISIEN

PARISIENIl sassofonista Emile Parisien, uno dei più importanti protagonisti del jazz francese e un grande musicista della scena jazz internazionale, presenta all’Auditorium Parco della Musica il nuovo album Double Screening, insieme al suo quartetto: Julien Touery, Ivan Gélugne e Julien Loutelier. Con abilità tecniche mozzafiato, grande sensibilità, immaginazione e una buona dose di anarchia, Emile Parisien indaga, sfida ed espande il genere jazz. Il risultato è una musica fresca, europea, stimolante, virtuosa e piena di emozioni. In più di dieci anni il quartetto Emile Parisien ha suonato in vari concerti in tutto il mondo. Il quartetto ha il suo modo di raccontare storie musicali e di mostrare la sua esuberante creatività e freakiness. E il nuovo album della band, combina tutte le loro eccezionali qualità. Mercoledì 4 marzo, ore 21, Teatro Studio Borgna.

LE ESPOSIZIONI DEL 2020 NEL MUNICIPIO SECONDO E NON SOLO

Dalle grandi esposizioni celebrative ai progetti di valorizzazione delle collezioni permanenti, dalle rassegne di arte contemporanea alle iniziative in omaggio al mondo del cinema, della fotografia e della televisione. Questi sono solo alcuni dei temi delle 47 mostre che nel 2020 si potranno scoprire nel Sistema dei Musei Civici di Roma Capitale. MUSEI IN COMUNEVi segnaliamo quelle che avverranno nel nostro territorio o comunque sono legate al secondo municipio. La mostra-evento dell’anno sarà I marmi Torlonia. Collezionare capolavori (The Torlonia marbles. Collecting masterpieces). Con la sua apertura al pubblico, dal 4 aprile al 10 gennaio 2021, verrà inaugurata la nuova sede espositiva dei Musei Capitolini a Villa Caffarelli riaperta al pubblico dopo 55 anni di chiusura. La grande esposizione dedicata all’imponente collezione di sculture antiche raccolte a Roma dalla famiglia Torlonia nel corso del XIX secolo che, per la ricchezza e la qualità delle opere conservate, rappresenta una delle più importanti raccolte private d’arte classica. Continue reading

VISITE GUIDATE NEL MESE DI MARZO A ROMA: DOVE, QUANDO, COME

villatorlonia_casino_d0L’Ufficio Visite Guidate del Dipartimento Tutela Ambiente di Roma Capitale ha predisposto il calendario delle visite guidate del mese di marzo 2020. Di seguito, l’intero elenco.

Giovedì  5 marzo 2020

Visita guidata: Villa Torlonia

Racconteremo la storia dell’ultima grande villa suburbana edificata a Roma, maggiore testimonianza rimasta del gusto e delle ambizioni della più facoltosa famiglia di mecenati romani del secolo scorso i Torlonia. Continue reading

ANDREA ROLLIN: “QUEI LAVORI A RILENTO AL PARCO NEMORENSE”

parco_nemorense_o_virgiliano_Scrive il consigliere municipale Andrea Rollin: “Il Comune di Roma ha deciso di effettuare dei lavori di manutenzione straordinaria all’interno del Parco Nemorense.  Lo stesso Comune ha determinato per tutta la  durata dei lavori la chiusura dell’intero parco e del chiosco bar adducendo come motivo  un avanzamento dei lavori più rapido dei previsti 6 mesi.  Il  Municipio si è opposto a questa chiusura, visto che si poteva benissimo chiudere porzioni di parco a seconda delle esigenze. Purtroppo fin dall’apertura del cantiere i lavori sono proceduti a rilento, contrariamente a quanto promesso dal Comune, e solo dopo vari interventi del Municipio,  verso gennaio, la società esecutrice ha iniziato ad eseguire  gli interventi previsti. Continue reading

VIA GRAMSCI: SI PARLA DI DIASPORA IBERICA NELLA ROMA BAROCCA

bsrIl 9 marzo, alle ore 18, nella sede della British School in via Gramsci, James W. Nelson Novoa (Bsr Ottawa) parlerà di “Diaspora iberica nella Roma barocca”. La ricerca sulla presenza degli iberici nella prima Roma moderna tende a concentrarsi su élite, diplomatici, funzionari curiali, cerimonie e autorappresentazioni, patrocinio artistico e chiese nazionali. Molto meno lavoro è stato fatto sul territorio spagnolo e portoghese e le loro interazioni con la società romana. La conferenza tratterà in particolare un gruppo all’interno della comunità iberica nella Città Eterna: quelli di origine ebraica chiamati nuovi cristiani o conversos. In un’era di confessione post-tridentina, l’affermazione pubblica della fede e l’ostentazione della pietà erano importanti, specialmente nella Roma barocca.