IL MAGNIFICO INCIVILE DI VIA LORENZO IL MAGNIFICO

VIA LORENZO IL MAGNIFICO

 

A via Lorenzo il Magnifico, angolo via Gian Luca Squarcialupo, dopo aver attraversato le strisce come un pedone, la macchina si è posizionata sulla piazzola del marciapiede. E dire che basterebbero le multe agli automobilisti incivili per risanare il bilancio del Campidoglio. Ma gli incivili, si sa, sono anche elettori.

VIA GRAMSCI: CONFERENZA SULL’ANTICA CORINTO E I SUOI PORTI

BSRIl 26 febbraio, alle ore 18, nella sede della British School di via Gramsci, conferenza di Bjørn Lovèn (Istituto danese ad Atene) dal titolo “All’incrocio del mondo antico: Lechaion – il porto principale dell’antica Corinto in epoca romana e dei primi periodi bizantini”. L’antica Corinto aveva una coppia di porti che collegavano la città alle reti commerciali del Mediterraneo, uno sul Golfo di Corinto e uno sul Mar Egeo. I recenti scavi hanno rivelato l’ingegneria romana che ha creato il porto nel Golfo di Corinto. Il team ha trovato un grande complesso portuale con un bacino esterno di 40.000 metri quadrati e un bacino interno di 24.500 metri quadrati. I bacini sono delineati da talpe lunghe 45 metri e larghe 18 metri costruite con blocchi di pietra di cinque tonnellate. Il progetto sta rivelando edifici monumentali, un faro e una struttura monumentale su un’isola nel mezzo del bacino interno. Il progetto è una cooperazione tra l’Istituto danese di Atene, l’Università di Copenaghen e l’Eforato greco delle antichità subacquee.

CARLO MANFREDI, CONSIGLIERE MUNICIPALE, INTERVIENE SUL VERDE

CARLO MANFREDIScrive Carlo Manfredi, consigliere nel II Municipio: “Nell’ultimo mese gli alberi del nostro municipio sono stati al centro dell’attenzione pubblica. Sappiamo bene che l’albero, come ogni organismo vivente, ha un inizio e una fine vita, e che la qualità e durata della vita dipende da molti fattori, non tutti controllabili. Sappiamo altrettanto bene che la cura e la manutenzione constante nel tempo sono fattori determinanti che invece possiamo controllare. Le notizie che sono circolate nelle scorse settimane sui pini di corso Trieste, non sempre accurate, hanno CORSO TRIESTEallarmato i cittadini. Finché nella seduta della Commissione ambiente capitolina del 29 gennaio scorso è stata fatta un po’ di chiarezza: i) non vi è nessun piano di abbattimenti indiscriminati di alberi in corso Trieste; ii) sono stati individuati, in seguito a due perizie, 66 pini che presentano dei problemi; iii) è in via di costituzione un tavolo tecnico (al quale partecipa il II Municipio), che in base alle risultanze di una terza perizia deciderà le azioni da compiere per questi 66 pini. Ci è stato assicurato che qualunque decisione verrà presa sulla base di dati empirici accurati, valutati dai massimi esperti del settore. Continue reading

UN BEL PROGRAMMA AL PARCO DELLA MUSICA

GATTIAll’Auditorium, gli amanti della musica potranno scegliere tra le tre repliche (il 20 febbraio alle 19.30, il 21 febbraio alle 20.30 e il 22 febbraio alle 18.00) del Concerto della stagione sinfonica proposto dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Nella Sala Santa Cecilia, l’Orchestra e il coro dell’Accademia diretti da Daniele Gatti e il mezzosoprano Ekaterina Semenchuk proporranno un omaggio agli autori russi Ekaterina Semenchukcon l’esecuzione, tra le altre opere, di Petruška, balletto in quattro scene con musica di Igor Stravinskij. Sempre a cura dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in programma il 25 febbraio alle ore 10.00 e alle ore 11.30 nel Teatro Studio Gianni Borgna la lezione-concerto Come da piccoli si può cantare “alla grande” per studiare nel dettaglio le caratteristiche delle voci. Il pubblico potrà partecipare attivamente e coloro che si presenteranno mascherati concorreranno anche alla votazione per stabilire la maschera più “musicale”. In palio la possibilità di cantare con il Coro delle Voci Bianche e il libro delle collane per ragazzi edite dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

PIAZZALE FLAMINIO: FERROVIA ROMA NORD DA INCUBO

STAZIONE DI PIAZZALE FLAMINIOFerrovia Roma Nord da incubo: quasi 700 soppressioni e oltre 500 ore di servizio ferroviario perdute, dal primo gennaio ad oggi. Venti in media le corse saltate, urbane ed extraurbane, con punte di circa 40 soppressioni al giorno. Da orario, infatti, sono 180 le corse giornaliere urbane e circa 30 quelle extraurbane presenti sull’intera tratta, che va da piazzale Flaminio a Montebello, nel primo caso, e da Montebello a Viterbo, nel secondo. A denunciarlo il Comitato dei pendolari che ha presentato un esposto in Procura. L’ennesimo: “Si stanno perdendo ore di lavoro, ore di studio e ore di salute – dice Fabrizio Bonanni, presidente del Comitato – e con queste anche la fiducia nelle istituzioni, che dovrebbero governare un servizio che ormai fa acqua da tutte le parti”. Continue reading

VIA PAVIA, SI PARLA DI “EFFETTI DESIDERATI” DI SERGIO ASTORI

Effetti desiderati Sergio AstoriGiovedì 20 febbraio, alla libreria l’altracittà di via Pavia, ore 18:30, presentazione del libro “Effetti desiderati” di Sergio Astori. Intervengono Giuseppe Scaramuzza, Antonio d’Alessandro e Francesca Diamanti (San Paolo Edizioni). In un tempo in cui il tema del benessere psichico è affrontato quasi sempre – e solo – in modo sensazionalistico o allarmistico, questo saggio intende rispondere ai dubbi che circolano, soddisfacendo anche qualche curiosità sulle modalità di prevenzione e intervento disponibili a quarant’anni dalla riforma psichiatrica che ha preso il nome di Legge Basaglia. In un mondo della cura dove quasi sempre si sente parlare di effetti indesiderati, “Effetti desiderati” rimanda alla rottura dei luoghi comuni e alla ricerca di soluzioni valide e positive. Storie di tutti i giorni sono lette in un’ottica differente rispetto a come avrebbero potuto essere riportate in un trattato di psichiatria. Nei manuali scientifici le esemplificazioni sono spesso le uniche note di colore in mezzo a grigie elencazioni terapeutiche, statistiche di incidenza e prognosi. In questo percorso, invece, è rimessa al centro la vita non anestetizzata, con le espansioni, gli azzardi e gli imbarazzi che la dimensione umana comporta. Con l’incompiutezza, che è la prima cifra della fragilità e dell’unicità delle nostre esistenze.

LIBRERIA KOOB: PRESENTAZIONE DI “SCRIVERE DI SE STESSI”

COPERTINAIl 21 febbraio, h. 18, alla libreria Koob di piazza Gentile da Fabriano, presentazione del manuale “Scrivere di se stessi. Autobiografia, memoir, romanzo autobiografico” di Claudia Masia. Ogni vita è unica e degna di essere raccontata, ma per diventare bravi narratori di se stessi è necessario stimolare la memoria, organizzare gli avvenimenti, conoscere gli strumenti stilistici. Il lettore imparerà a farlo grazie alle spiegazioni teoriche, all’analisi dei testi e al ricco eserciziario contenuti in questo libro. “Scrivere di se stessi” utilizza un approccio letterario ma l’autrice non dimentica, né sottovaluta, un aspetto fondamentale: la scrittura autobiografica ha anche un’importanza terapeutica perché rende possibile elaborare il proprio passato e guadagnare un punto di vista nuovo sugli eventi che abbiamo vissuto. Il libro si divide in due parti. La prima, teorica, delinea i tratti storici e letterari dei tre generi legati alla storia di chi scrive: l’autobiografia, che copre l’arco di una vita; il memoir, narrazione tematica riferita a un periodo di tempo circoscritto; il romanzo autobiografico, che prende spunto da fatti personali realmente accaduti ma sviluppati poi con gli strumenti della finzione. La seconda parte invece è un vero e proprio quaderno dove il lettore potrà svolgere tanti esercizi originali che lo accompagneranno dalla prima fase di brainstorming fino alla stesura del testo finale.