STAZIONE DI PIAZZALE FLAMINIO, DISABILE BLOCCATO SUL TRENO

STAZIONE AL FLAMINIOEnnesimo disagio patito da un disabile in carrozzina portato a braccia da alcuni passeggeri che si sono mobilitati per aiutarlo a scendere dal treno. È successo questa mattina alla stazione piazzale Flaminio. Il convoglio era sprovvisto di pedana per disabili. E un gruppo di soccorritori, armati di buona pazienza, ha alzato la carrozzella, aiutando così l’uomo a lasciare il convoglio. La scena è stata immortalata da un utente ed è stata poco dopo postata sulla pagina social Fb del Comitato pendolari ferrovia Roma Nord. Nella foto si vedono tre uomini che, non senza difficoltà, aiutano l’uomo a scendere dal treno. “Il signore in questione – scrive il comitato pendolari Roma Notd – mette in grosso risalto una grave mancanza sui nostri treni e nelle nostre stazioni, sulle quali non si può chiudere un occhio ma bisogna intervenire! Esiste una ferrovia da terzo mondo, al centro di Roma, la nostra, a prescindere dalle condizioni fisiche”. Continue reading

VIA LUCCA: C’ERA UNA VOLTA UN’AIUOLA

via LuccaFoto pubblicata su Facebook. Riguarda un’ex aiuola di via Lucca, traversa di via Catania. E non mancano i commenti: chi l’ha postata stigmatizza “L’impeccabile cura per il verde”; c’è chi dice che è così dalla nevicata del 2018; chi ironizza che si tratterebbe del vento del cambiamento; chi, infine, più ottimista consiglia di segnalarlo su RomApp che secondo quanto afferma il Comune “permette di partecipare attivamente alla vita del territorio attraverso la condivisione in tempo reale di segnalazioni di ogni genere”. Staremo a vedere.

LA SAPIENZA, CONCERTO PER CHITARRA DI MANUEL BARRUECO

2020.01.28 Barrueco ©Damiano RosaManuel Barrueco, il principe dei chitarristi, torna all’Aula Magna dell’Università “Sapienza” di Roma, stasera alle 20:30, per la stagione della Iuc, Istituzione Universitaria dei Concerti. Suoneranno con lui il bandoneista Cesare Chiacchiaretta e I Solisti Aquilani. Barrueco è considerato uno dei più grandi virtuosi della chitarra di oggi in ambito classico, forse il più grande. “Un musicista superiore” (New York Times), “magico” (Los Angeles Times), “un musicista raffinato, un aristocratico della chitarra” (Dallas Times) sono alcune definizioni coniate per lui dalla stampa internazionale.

DEL BELLO INCONTRA IL COMITATO PER I PINI DI CORSO TRIESTE

CORSO TRIESTEIl comitato “Salviamo i pini di Corso Trieste” ha oggi incontrato la presidente del 2° Municipio Francesca Del Bello per avere rassicurazioni circa il mantenimento delle storiche alberature, assieme all’attenzione per la salute dei cittadini, relativamente ad eventuali altri crolli. Il comitato infatti vuole essere certo che siano prese le opportune misure per la cura e la tutela degli alberi: per prima cosa del bellovalutando i risultati del recente monitoraggio, di cui tanto si parla. Monitoraggio, che la stessa presidente Del Bello, nel corso degli ultimi incontri con l’assessore comunale con la delega al Verde Laura Fiorini, ha chiesto di conoscere, dal momento che è stato effettuato dopo la nevicata del 2018, ma del quale non si sanno ancora i risultati. La presidente inoltre ha chiesto il coinvolgimento dell’Università Sapienza, e più precisamente del Dipartimento di Biologia Ambientale e del Dap (Dipartimento architettura del paesaggio), in virtù anche del fatto che la sede universitaria insiste nel 2° Municipio. “Perché è importante la verifica delle condizioni di ciascun albero, anche con analisi del terreno, prima di decidere se abbatterlo o meno – ha dichiarato Francesca Del Bello –  e anche avere un Piano di Gestione che garantisca la cura e la manutenzione degli alberi.” È stata anche accolta la richiesta del comitato perché il Municipio si attivi a sostenere presso il Dipartimento Ambiente la pratica di inserimento del viale alberato di Corso Trieste nell’elenco delle alberate monumentali presentata dall’Associazione Amici dei Pini di Roma in data 24 gennaio 2020.

AUDITORIUM/1: E MARIO LAVEZZI FESTEGGIA 50 ANNI DI MUSICA

LAVEZZIFa tappa all’Auditorium Parco della Musica  il tour teatrale “E la vita bussò” di  Mario Lavezzi  con cui l’artista festeggia 50 anni di musica d’autore. “E la vita bussò” sarà un viaggio in musica scandito a tappe attraverso i grandi successi del passato fino alle hit di oggi, un percorso musicale che parte dagli anni ’70, e che Lavezzi racconterà con ironia ed eleganza. Lo spettacolo riserverà belle sorprese: le canzoni saranno accompagnate da curiosità e racconti inediti messi a punto insieme a Danilo Vizzini e Marzia Turcato, ed arricchiti da filmati e immagini esclusive che Lavezzi ha trovato e approfondito con l’aiuto del talentuoso scenografo Giuseppe Ragazzini. Ai posti di comando di questo show davvero “spettacolare” c’è una grande firma del settore, il regista Duccio Forzano (“Festival di Sanremo”, “Che tempo che fa”).  Sul palco sarà accompagnato da una band di musicisti eccelsi e da due vocalist che duetteranno con lui. Oggi alle 21 in Sala Petrassi.

AUDITORIUM/2: RICCARDO DEL FRA CON “MOVING PEOPLE”

RICCARDO DEL FRARiccardo Del Fra, presenta all’Auditorium Parco della Musica il suo nuovo progetto, pubblicato dalla Parco della Musica Records, Moving People. Il movimento del genere umano, in tutta la sua vulnerabilità e in tutta la sua forza, l’”Altro” che ci muove, tutto questo è al centro del progetto discografico di Riccardo Del Fra, che per 9 anni è stato il contrabbassista di Chet Baker, ed ha suonato con Johnny Griffin, Bob Brookmeyer, Dizzy Gillespie, Art Blakey, Dave Liebman, Kenny Wheeler, Lee Konitz. Oggi alle 21, Teatro Studio Borgna.

VIA PAVIA: PRESENTAZIONE DI UN LIBRO SULLA COMMEDIA SEXY

la copertinaIl 29 gennaio alle 18:30, nella libreria l’altracittà di via Pavia, presentazione del libro di Marco Giusti “Dizionario stracult della commedia sexy”. Giusti autore di culto di trasmissioni televisive dedicate al cinema, scrittore, saggista, arriverà in libreria a raccontare il meglio del cinema sexy italiano. Giusti è firma autorevole della Rai: alcuni suoi programmi hanno fatto la storia della televisione italiana (Blob, Carosello, Fuori Orario, l’attuale Stracult). Autore di importanti biografie sul cinema, aggiunge con il nuovo Dizionario Stracult della Commedia Sexy (Bloodbuster edizioni) un altro tassello alla sua opera di catalogazione del cinema popolare italiano, iniziata col Dizionario dei film italiani Stracult. Come giornalista e critico cinematografico collabora da diversi anni con importantissime riviste come L’Espresso e Il Manifesto. Dal 2017 è ritornato in televisione con Stracult Live Show con Andrea Delogu e Fabrizio Biggio, trasmesso in seconda serata su Rai2.

VILLA BORGHESE: QUELLE LUCI ACCESE ANCHE DI GIORNO

villa borgheseScrive l’architetto Piero Tinelli al Tavolo Qualità: “Già da alcuni giorni ho notato che i lampioni di Villa Borghese ( e anche alcuni faretti) restano spesso accesi durante tutto il giorno, anche con il sole. Invito tutti ad andare con queste belle giornate a verificare a Piazza di Siena, cuore della Villa. Lascio a Voi ogni commento e da parte mia mi domando come mai nessuno segnala. A Villa Borghese ci sono villa borghese 2giardinieri, custodi, responsabili, vigili urbani, forze dell’ordine in macchina e a cavallo, nessuno si pone il problema? Questione di competenze? Cosa costa fare una segnalazione?  Perché non fare una segnalazione telefonica o solo un rapportino (tutti gli operatori di cui sopra a fine giornata possono farlo) per sollecitare chi può intervenire.  Non interessa a nessuno evitare dei costi che gravano su tutta la comunità. Perché tanto disinteresse a tutti i livelli per le cose di interesse comune?  Questioni facilmente risolvibili, sotto gli occhi di tutti, appaiono a Roma quasi insormontabili.  Solo i comuni cittadini notano queste cose? Allego due foto prese in data odierna alle ore 11:50 circa.”

NUOVO CORSO INTERMEDIO DI FOTOGRAFIA IN VIA SIACCI

 CORSO FOTODal 12 febbraio 2020 nuovo corso intermedio di fotografia digitale con Gilberto Maltinti a via Siacci. Hai appena terminato il corso base di fotografia? Non scatti da tempo e vuoi ricominciare? Fai pratica fotografica con il corso intermedio che sta per cominciare! Uscite con la macchina fotografica, estetica fotografica, programmi di fotoritocco, dedicati a chi vuole intraprendere un percorso avanzato e approfondito di pratica fotografica, per migliorare le proprie inquadrature e perfezionare le tecniche della fotografia reflex digitale. Durante il corso si apprenderà e metterà in pratica sul campo le tecniche, gli stili e le giuste inquadrature per fotografare in modo efficace, costruttivo e creativo.

 

VIA ARNO: DOPO UNA SEGNALAZIONE L’AMA PASSA, MA POI…

VIA ARNOUna denuncia, pubblicata dal Tavolo Qualità II Municipio: <<In data 9 novembre scorso è stata fatta una segnalazione circa i cassonetti di via Arno 49.  Eccola: Si segnala la drammatica situazione relativa ai cassonetti posti al civico di via Arno 49. “Il caso è stato più volte segnalato anche tramite il sito “Dillo ad Ama”, da ultimo in data 5.11.2019, vedi di seguito:  “Grazie per la sua segnalazione. La richiesta sarà evasa nel più breve tempo possibile. Per informazioni è attivo il numero verde Ama 800867035 (dal lunedì al giovedì ore 8.00-17.00; venerdì ore 8.00-14.00). Il numero della sua segnalazione è 000300593090. Solo dopo la segnalazione via e-mail al Tavolo della Qualità, l’Ama ha effettuato la raccolta. Siamo ora di nuovo nella stessa situazione. Oggi 23.01.2020 ecco una foto dei cassonetti in questione. Una identica foto era stata scattata il 20.01.2020, dopo che la raccolta non era stata effettuata dal sabato precedente (18.01.2020). Quest’ultima inviata in allegato ad una segnalazione del 20.01.2020 alle ore 15 sempre al sito “Dillo ad Ama” . “Il numero della sua segnalazione è 000300749213”. Sempre più drammatico! Quindi 6 giorni senza che alcuno sia passato a ritirare l’organico. Tralascio che anche la carta ed il cartone non sono stati equamente ritirati. È possibile lasciare, un cassonetto stracolmo dell’organico fuori controllo a disposizioni dei topi e dei gabbiani quando accanto a via Tagliamento, a solo 50 metri, sono passati almeno tre volte!>>.

GNAM: IN MOSTRA “EVERGREEN. STORIA DI ATTILIO”

evergreen-storia-attilio-mostre-galleria-nazionale-d-arte-moderna-e-contemporaneaCon il focus su Attilio Cassinelli, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea dedica per la prima volta una mostra al linguaggio dell’illustrazione. Illustratore, poeta, narratore per immagini, amante per diretta ammissione “delle cose semplici”, Attilio Cassinelli ha il grande merito di aver valorizzato la comunicazione visiva rivolta ai bambini più piccoli grazie alla sua singolare capacità di sintesi. La mostra Evergreen. Storia di Attilio espone oltre 80 opere tra disegni, studi originali, libri e modellini, in buona parte materiali inediti, provenienti dal magico “antro” creativo dell’artista, con una breve sezione dedicata alla grafica pubblicitaria degli anni Sessanta (il “Cynar”, le sigarette “Nazionali”) e al caricaturismo (memorabile il suo Totò) per poi focalizzare l’evoluzione intervenuta fino a oggi all’interno dell’enciclopedico “bestiario”, dentro e fuori le due edizioni Giunti del Pinocchio. Opening lunedì 3 febbraio ore 18.30

PIAZZALE FLAMINIO: TEMPI DIFFICILI PER LA FERROVIA ROMA-VITERBO

Quindici mesi di lavori sulla ferrovia Roma-Viterbo, nel tratto tra Morlupo e Riano. E’ questo il progetto della Regione, che sta preparando la gara per il raddoppio di alcune parti della tratta. “Stiamo studiando ogni tipo di variazione possibile per non chiudere – promettono dalla Regione – Ma sappiamo già che scongiurare la chiusura del tutto sarà quasi impossibile”. E i pendolari già insorgono: “La provincia di Viterbo rischia di rimanere STAZIONE DI PIAZZALE FLAMINIOisolata – spiega Fabrizio Bonanni, presidente del comitato pendolari Roma Nord – vogliamo che ci vengano assicurati gli spostamenti verso la Capitale. Anche perché noi paghiamo un abbonamento e vogliamo viaggiare”. I pendolari temono che ad essere chiusa possa essere l’intera tratta extraurbana, da Sacrofano fino a Viterbo, mentre rimarrebbe aperta quella Euclide-Montebello. A quel punto, per chi viene da fuori spostarsi sarebbe ancora più complicato: “Saremo costretti ad utilizzare l’auto privata oppure la FL3, che percorre il tragitto da Viterbo – Porta Fiorentina a Roma Ostiense -Tiburtina – aggiunge Bonanni – oppure, in alternativa, aspettare i bus sostitutivi. Ma non sarà la stessa cosa. Il traffico sarà ancora più congestionato, soprattutto sulla Tiberina”. Continue reading

CERTIFICATI ORA PURE IN EDICOLA: DOVE, NEL MUNICIPIO

viale pinturicchio 8Certificati anagrafici e di stato civile da ottenere direttamente in edicola. Il servizio, da tempo allo studio di Roma Capitale, partirà a breve in via sperimentale. Come funzionerà? Sarà sufficiente presentare un documento di riconoscimento e codice fiscale, presso una delle edicole aderenti, compilare il modulo di richiesta e ottenere la stampa del proprio certificato (Stato di famiglia, Residenza, Matrimonio, Nascita, ecc.) al costo di 1,50 euro da corrispondere all’edicolante per l’erogazione del servizio, oltre al pagamento dell’imposta di bollo ove dovuta. Ecco dove nel II Municipio e dintorni: piazza Vescovio 2, viale Pinturicchio 8, piazzale Ponte Milvio alt.civ.44-45.

“LE DUE FRANCESCHE” IN CONCERTO ALLA SAPIENZA IL 1° FEBBRAIO

Francesca Dego Francesca Leonardi mediaFrancesca Dego è una delle più note rappresentanti di quella nouvelle vague di violiniste che sta strappando ai signori uomini il predominio in questo campo e a soli trent’anni è già una protagonista del concertismo internazionale e un vanto per la musica italiana.  Sabato 1 febbraio alle 17:30 il suo concerto nell’Aula Magna della Sapienza per la stagione della Iuc si aprirà con un omaggio a Ludwig van Beethoven, in occasione del duecentocinquantesimo anniversario della nascita. Con lei suona la pianista Francesca Leonardi, con cui forma un affiatatissimo duo, noto anche con l’affettuoso nomignolo “le due Francesche”. Continue reading

I LEGAMI DELLA GRANDE ANNA MAGNANI CON IL NOSTRO MUNICIPIO

anna magnaniAnna Magnani è una delle più grandi attrici della storia del cinema italiano ed internazionale, con due nomination all’Oscar ed uno vinto (nel 1956 con il film La rosa tatuata accanto a Burt Lancaster). Memorabili anche le sue interpretazioni in Roma città aperta di Rossellini e Bellissima di Luchino Visconti. Interprete di ruoli forti e appassionati, anche nella vita ha sfidato con caparbietà la società del suo tempo. Ci sono poi aspetti che la legano al nostro municipio: il primo, che nacque il 7 marzo del 1908 dalle parti di Porta Pia; il secondo, che a lei è intitolata una strada nel quartiere Parioli.

FORUM AUSTRIACO: UN FILM PER IL GIORNO DELLA MEMORIA

FORUMAl Forum Austriaco di viale Bruno Buozzi, stasera alle ore 20, per il Giorno della Memoria, proiezione del film “Julius Madritsch – Giusto tra le nazioni“. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Il documentario di Piotr Szalsza racconta la vita del viennese Julius Madritsch, che tra il 1940 e il 1944 salvò la vita di centinaia di ebrei nelle sue fabbriche tessili nella Polonia occupata. Introduce la pellicola lo storico Amedeo Osti Guerrazzi (Fondazione Museo della Shoah).