DERBY ROMA-LAZIO: ISTRUZIONI SU DIVIETI, PARCHEGGI, TRASPORTI

roma lazio derbyÈ tutto pronto per il derby Roma-Lazio che si disputerà allo stadio Olimpico domenica 26 gennaio alle 18. Una partita attesa con le due squadre della Capitale che lottano, la prima per la Champions e la seconda per il sogno Scudetto. Al fischio d’inizio sono attese, secondo le stime della Questura di Roma, 60000 persone con l’impianto che sarà aperto al pubblico dalle 15.30, senza escludere un’apertura anticipata in caso di un forte afflusso dei tifosi. I tifosi delle due squadre sono invitati ad arrivare allo stadio secondo le direttrici tradizionali: Ponte Milvio per i laziali e Ponte Duca D’Aosta/Ponte della Musica per i romanisti. Continue reading

VIA ATERNO: UN ALBERO IN RICORDO DI EUGENIO FASANO

VIA ATERNOUn albero per ricordare un figlio del quartiere che non c’è più. Oggi, 25 gennaio, a partire dalle 12, in via Aterno 1 sarà intitolata una targa a Eugenio Fasano, carabiniere della caserma di via Clitunno, scomparso il 24 gennaio 2019 in seguito a un improvviso malore. Eugenio era il papà di due bimbe che frequentano tuttora l’asilo “La Maisonnette” al Coppedè. Nel 2018 sua moglie, Maria, scopre di avere un tumore al seno, a cui la donna, però, non si arrende. Dopo un intervento e cicli di chemioterapia e radioterapia, il brutto male viene neutralizzato. Purtroppo, però, la storia non ha un lieto fine. È il 22 gennaio 2019  quando Eugenio, durante una partita di calcetto, viene colto da un improvviso malore e perde la vita due giorni dopo, il 24 gennaio. Uno shock non solo per Maria – ancora debilitata dalle cure – e le sue bambine, ma anche per gli altri genitori de “La Maisonnette”, che conoscevano Eugenio e gli volevano molto bene. Fonte: Roma H24

“IL MISTERO DELL’ASSASSINO MISTERIOSO” AL TEATRO 7

Oggi e domani ultimi due giorni al Teatro 7 di via Benevento della commedia
“Il mistero dell’assassino misterioso” con: Sergio Zecca, Francesca Baragli, Vania Lai, Giancarlo Porcari, Tiko Rossi Vairo, regia: Michele La Ginestra. La prima commedia scritta dalla nota coppia comica Greg e Lillo, un testo pieno di humour assolutamente originale. Un tipico giallo inglese, con l’aggiunta di un pizzico di assurdo che rende il tutto TEATRO 7“drammaticamente comico”. Si parte da un incidente iniziale: qualche minuto prima dell’inizio dello spettacolo, accade un imprevisto… cosa fare? Interrompere la rappresentazione o tentare il tutto per tutto? Il bibitaro di sala, nei panni della “soluzione del problema”, darà del filo da torcere al detective/autore ed all’intera compagnia. Il continuo scambio di ruoli tra attori e personaggi, ci regala uno spettacolo ritmato, pieno di colpi di scena e di risate.

CASA DEL CINEMA/2: RASSEGNA DI DOCUMENTARI ITALIANI

CASA DEL CINEMADOCGennaio alla Casa del Cinema è sinonimo di documentario di qualità grazie all’annuale appuntamento con la rassegna ItaliaDoc, curata DOC 3dal giornalista e critico Maurizio Di Rienzo. Anche quest’anno, a partire dal 29 gennaio e per circa due mesi, si torneranno a raccontare ogni settimana (e in replica la domenica) le storie e i personaggi più noti della nostra penisola grazie al talentuoso punto di vista degli autori selezionati. Già apprezzati in importanti Festival, gli undici film del programma 2020 saranno come sempre presentati e dibattuti dai loro autori.

LA NUOVA COMPAGNIA DI CANTO POPOLARE ALL’AUDITORIUM

NCCPCon alle spalle numerosi album, nei quali hanno ripercorso le molteplici declinazioni di una musica aperta a infinite suggestioni, e innumerevoli spettacoli per piazze e teatri in ogni angolo del mondo, la Nuova Compagnia di Canto Popolare torna alle origini, innestando la sua nuova proposta artistica sulla rivisitazione di un antico codice di villanelle e moresche che, di brano in brano, evocano le atmosfere della Napoli della prima metà del Cinquecento, cariche di mistero e di una entusiastica ansia di vita. Continue reading

ANDREA ROLLIN/1: PARCO NEMORENSE, LAVORI AVANTI (PIANO)

PARCO NEMORENSEparco nemorense 1Interviene Andrea Rollin, consigliere del Municipio II, sulla vicenda del Parco Nemorense: “Da ulteriori interlocuzioni con il comune ho avuto conferma che verranno sistemate le panchine divelte e riverniciato il locale del bar. Inoltre, verrà effettivamente pulito e restaurato l’intonaco presente sulle scale di piazza Volsinio. Per quanto riguarda l’irrigazione: non è prevista una sua riattivazione, ma il comune mi ha assicurato che i tecnici e la società esecutrice dei lavori stanno studiando un modo per predisporre in futuro un impianto di innaffiamento, come richiesto. Non ho avuto invece certezze sull’effettiva fine dei lavori, lavori che procedono ancora lentamente”.

ANDREA ROLLIN/2: CORSO TRIESTE, NESSUN ALTRO INTERVENTO SUI PINI

CORSO TRIESTEScrive il consigliere municipale Andrea Rollin: “Dopo l’abbattimento di un pino avvenuto martedì, non sono previsti a breve altri interventi. Da nuove interlocuzioni con il comune è emersa la volontà di verificare in modo più approfondito lo stato degli alberi, per capire in maniera precisa e scientifica quanti pini sono realmente a rischio caduta, prendere poi le opportune decisioni e condividerle con il Municipio e le associazioni che si occupano della difesa del territorio e dei pini. Si allontana il rischio di un abbattimento veloce e senza criterio di tutti, o quasi tutti, i pini presenti a Corso Trieste. Continuerò a monitorare l’evolversi della situazione”.

IL 25 GENNAIO 2003 CI LASCIAVA LEOPOLDO TRIESTE

Sedotta-TriesteNella notte del 25 gennaio 2003, all’età di 85 anni, presso il Policlinico Umberto I, a causa di un infarto, moriva l’attore Leopoldo Trieste.  Era facile incontrarlo per le strade del municipio. Soprattutto se si sconfinava nella “sua” zona, quel rettangolo irregolarmente squadrato ed ingannevolmente pianeggiante Leopoldo-Trieste-Divorzio all'italianacompreso tra Porta Pia e piazza Fiume. Del resto, Trieste abitava all’inizio di via Bergamo. Lanciato come interprete da Federico Fellini (Lo sceicco bianco del 1952 e I vitelloni del 1953), diresse a sua volta Città di notte (1958) e Il peccato degli anni verdi (1960), per dedicarsi poi totalmente alla carriera di caratterista, Adriana_Giuffrè,_Leopoldo_Trieste_e_Alberto_Sordicon frequenti apparizioni in commedie all’italiana (Divorzio all’italiana del 1961, Sedotta e abbandonata del 1964, Il medico della mutua del 1968, Piso pisello del 1981) ma anche in grandi produzioni come Il padrino – Parte II (1974), Il nome della rosa (1986), Nuovo Cinema Paradiso (1988) e L’uomo delle stelle (1995). Negli anni Sessanta e Settanta prese parte anche a diversi sceneggiati televisivi, Leopoldo-Triestequali Le inchieste del commissario Maigret, La famiglia Benvenuti e Il Circolo Pickwick, nonché nello sceneggiato per ragazzi Le avventure di Ciuffettino, andato in onda tra il 1969 ed il 1970. Nel 2000 partecipò all’episodio Il cane di terracotta della fiction Il commissario Montalbano, nel ruolo di Lillo Rizzitano.