QUANDO ALLA SAPIENZA C’ERA LA PANTERA: CORREVA L’ANNO 1990

In Italia la Pantera fu un movimento studentesco di protesta contro la riforma Ruberti delle università italiane che nacque dall’occupazione dell’Università degli Studi di Palermo, e in particolare della Facoltà di Lettere e Filosofia, il 5 dicembre 1989 e si estese poi a numerose università italiane fino alla primavera del 1990. La mobilitazione palermitana Corteo-Circense-nella-Città-Universitaria-foto-di-Cesario-Oliva-1990riscosse molto interesse negli altri atenei italiani, a cominciare dalla Sapienza di Roma. Presto furono convocate molte assemblee d’ateneo in ogni città, per discutere del progetto Ruberti. Quasi dappertutto le assemblee d’Ateneo decisero per l’occupazione, ed il movimento si dichiarò “politico apartitico, democratico, non-violento ed antifascista”. Talvolta gli studenti si connotavano più nettamente come pacifisti. La notte del 27 dicembre venne avvistata una pantera a Roma, in mezzo a via Nomentana. Poco dopo una volante della polizia confermò l’avvistamento. Da qui l’inizio di una lunga quanto vana caccia alla pantera di Roma. Continue reading

“IL GIARDINO DELLE MERAVIGLIE” IN MOSTRA A VILLA TORLONIA

12Non è ovvio dipingere la natura. Se poi si tratta di materializzare lo spirito del Giardino della Casina delle Civette, l’impresa si fa molto interessante e complessa. Ci ha provato con successo l’artista Garth Speight con la mostra “Il Giardino delle Meraviglie. Opere dell’artista Garth Speight”, mirabile sintesi delle due anime, la sua e quella romana di Villa Torlonia. “Il Giardino delle Meraviglie”, ospitata alla Casina delle Civette di Villa Torlonia prorogata fino al 22 marzo 2020, ha l’obiettivo di far conoscere l’universo artistico del Maestro, da sempre abituato ai paesaggi verdi della sua terra di origine, il Canada, attraverso 50 dipinti in acrilico nei quali campeggia la Natura tra uccelli acquatici, ninfee, iris bianchi e blu, fiori di campo, boschi di betulle, crisantemi. Continue reading

CORSO TRIESTE, SARANNO TOLTI I PINI: SONO A RISCHIO CROLLO

CORSO TRIESTETutti i pini di corso Trieste sono a rischio crollo e saranno abbattuti. Lo aveva anticipato molto tempo fa Il Messaggero, denunciato il II Municipio e ora è il Campidoglio ammette: «Quegli alberi vanno abbattuti». Sono malati, colpiti da un maledetto fungo, altri arrivati a fine vita, ciondolano, crollano nella tempesta della mancata manutenzione del verde. I romani in realtà si erano accorti da tempo che quegli alberi erano a rischio, lo hanno constato de visu quando sono stati sfiorati dai loro rami e tronchi più volte. L’ultima lunedì scorso quando un’enorme parte di un albero si è abbattuta su un’auto guidata da una donna. E ancora quando il 22 dicembre un maestoso ma malconcio pino è crollato vicino alla stazione metro Annibaliano. Anche lo storico liceo Giulio Cesare a febbraio dello scorso anno è stato colpito da uno dei pini, in pieno giorno, alle 11 del mattino, quando era affollato di studenti.

FLAMINIO: “GOODY MUSIC”, DI TUTTO DI PIÙ A VIA CESARE BECCARIA

goody musicGoody Music, a via Cesare Beccaria, due passi da piazzale Flaminio, è da decenni il punto di riferimento per gli amanti della musica nella capitale. Aperto a metà degli anni Settanta, ha visto passare dentro le sue mura tantissimi generi diversi dalla disco (diciamo il periodo della Febbre del sabato sera) fino ad oggi, passando per techno, house, funk. Ci potete trovare i dischi di vinile, tornati di moda e qualsiasi altro dispositivo di musica. Buona anche la sezione usato con accessori, amplificatori, casse, mixer, giradischi e lettori cd. Da Goody Music è inoltre possibile seguire corsi per dj e dj producer, presso la scuola che il negozio ha fondato nel 2002.

WEEKEND: TRE APPUNTAMENTI AL MUSEO DI ZOOLOGIA

museo_zoologia_facciata_d0Saranno tre gli appuntamenti del weekend al Museo Civico di Zoologia di via Aldrovandi rivolti al pubblico di tutte le età. Il 18 gennaio alle 15.30 i bambini dai 5 agli 11 anni potranno cimentarsi nel laboratorio Scienza divertente: “esperimenti e pozioni”; sempre il 18 gennaio dalle 15.30 alle 17.30 nell’ambito dell’esposizione fotografica Carpe Sidera. La Meraviglia del Cielo sulla Bellezza di Roma, il curatore della mostra Gianluca Masi terrà l’incontro dal titolo Paesaggio urbano e paesaggio celeste: regole per una perfetta armonia per svelare i segreti per realizzare immagini di notevole effetto compositivo. Il 19 gennaio, invece, alle 15.30, 16.30 e 17.30 bambini e adulti saranno coinvolti in Museo Game: “La regina dell’Asia”, un percorso giocato su enigmi e imprevisti che li porterà a conoscere i segreti di uno degli animali più affascinanti del nostro Pianeta.

CASA DEL CINEMA: ANTONIO MONDA RACCONTA NEW YORK

MONDACon il titolo Viaggio a New York, lunedì 20 gennaio alle 19:30, Antonio Monda dialogherà alla Casa del Cinema con Giorgio Gosetti sulla grandezza, l’unicità e le contraddizioni di New York, alternando immagini di personaggi della città, sequenze di film celeberrimi e brani dei suoi libri letti da Chiara Caselli. Un viaggio e una celebrazione per quella che è tuttora vissuta come la città-simbolo nella cultura americana e mondiale. Per il direttore artistico della Festa del Cinema, l’appuntamento alla Casa del Cinema è ormai una tradizione che va di pari passo con l’uscita dei suoi romanzi dedicati alla Grande Mela. Attraverso il suo progetto editoriale di dieci libri iniziato nel 2012 per Mondadori, Monda continua a raccontare la New York del ventesimo secolo, con personaggi che ricorrono da un testo all’altro e storie ambientate in decenni diversi: dagli anni cinquanta del primo romanzo L’America non esiste, ai successivi La casa sulla roccia (anni sessanta), Ota Benga (anni dieci), L’indegno (anni settanta), L’evidenza delle cose non viste (anni ottanta), Io sono il fuoco (anni quaranta) e Nel territorio del Diavolo (anni novanta) che in egual misura hanno affrontato le epoche del secolo scorso.

DAL PONTE DELLA MUSICA LA CORSA DI MIGUEL NON COMPETITIVA

LA CORSA DI MIGUELSport sociale, diritti e antirazzismo in marcia con la Corsa di Miguel. L’appuntamento è per domenica 19 gennaio a Roma. La corsa agonistica di 10 km partirà e arriverà allo Stadio Olimpico. Prevista la partecipazione record di 10.000 maratoneti tra la la-corsa-di-miguel-stadio-olimpico-romaprova competitiva e non di 10 chilometri e la passeggiata di 3 chilometri. La corsa non competitiva è ricca di valori sociali: è intitolata StrAntirazzismo, partirà alle 10.45 dal Ponte della Musica, l’arrivo è previsto allo stadio Olimpico, il percorso è appunto di 3 chilomtri, parteciperanno migliaia di stiudenti con i loro insegnanti e si tratterà di un happening contro il razzismo, per i diritti e la convivenza pacifica.

L’ADDIO A PIETRO ANTONIO MIGLIACCIO A S. CROCE AL FLAMINIO

MIGLIACCIOÈ morto al Policlinico Umberto I, a 86 anni, il nutrizionista Pietro Antonio Migliaccio, volto noto della televisione e docente in Scienza dell’alimentazione. La notizia è stata resa nota sul sito del suo studio medico. Specialista in Gastroenterologia, presidente emerito della Società italiana di Scienza dell’Alimentazione aveva infatti partecipato a numerose trasmissioni come divulgatore. Era fra i massimi esperti in Italia di nutrizione e sostenitore della dieta Mediterranea, contro gli eccessi delle diete estreme.  Le esequie si terranno domani alle 10:30 nella chiesa di S. Croce al Flaminio in via Guido Reni.

SMOG, DIESEL FERMI ANCHE OGGI

smogDiesel fermi anche oggi. Per il quarto giorno di seguito  il Campidoglio proroga il blocco della circolazione nella Ztl fascia verde con le stesse fasce orarie dalle  7.30 alle 10.30 e dalle 16.30 alle 20.30. La limitazione riguarda  per tutti gli autoveicoli diesel da euro 3 fino a euro 6.

VILLA TORLONIA: TECHNOTOWN, TRE GIORNI DI LABORATORI E…

technotownTechnotown, lo spazio di Villa Torlonia dedicato alla creatività e alla scienza, dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale, con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura, propone per venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 gennaio alcune educative e divertenti attività didattiche rivolte al pubblico dai 6 ai 99 anni. Dai 6 ai 10 anni è indispensabile la presenza di un adulto che lavorerà con il bambino. Continue reading