TEATRO TIRSO DE MOLINA: IN SCENA “SEI MAI STATO INNAMORATO?”

indexAl Teatro Tirso De Molina di via Tirso da stasera al 22 dicembre va in scena la commedia “Sei mai stato innamorato?”. Di che si tratta? È possibile innamorarsi ai tempi dei social? Federico e Leonardo sono due amici che vivono l’amore in modo goliardico, tra scambi di chat e appuntamenti che sono soliti raccontarsi nei pomeriggi trascorsi a casa di Leonardo. Questo equilibrio è destinato a sconvolgersi quando Leonardo comunicherà a Federico di volersi innamorare, nello sgomento dell’amico, tra malintesi espressi alla massima comicità, lo sviluppo della trama si arricchisce con le figure di Patrizio, fratello di Leonardo, e la signora Fontana, l’anziana vicina di casa. Il finale con colpo di scena e il ritmo serrato delle battute assicurano una serata piena di divertimento dal sapore non scontato.

METRO FLAMINIO: IN UNA LETTERA I MOTIVI DEL SUICIDIO DELLA MILITARE

Suicidio soldatessa metro Flaminio (foto Ansa Claudio Peri)Si chiamava Caterina Glorioso la soldatessa che si è suicidata sparandosi un colpo con la pistola d’ordinanza nei bagni della stazione della linea A della metro Flaminio. Trent’anni, originaria di Vitulazio, Comune della provincia di Caserta, la donna soldato faceva parte del Secondo Reggimento Pontieri di Piacenza ed era in servizio nell’Operazione Strade Sicure con la Brigata Garibaldi. Appurato il gesto volontario della giovane graduata, Caterina Glorioso ha lasciato una lettera di 15 pagine per spiegare i motivi del suo tragico gesto. All’origine ci sarebbero ragioni personali. Continue reading

AUDITORIUM: IN MOSTRA IL 1969, ANNO DELLA CONTROCULTURA

AUDITORIUMUn anno come il 1969 andrebbe raccontato con un libro, e in molti lo hanno fatto. O con un film, una serie televisiva, un documentario, strumenti che possono ricomporre il mosaico ricchissimo di un anno travolgente. La mostra, a cura di Ernesto Assante,  1969. L’anno della controcultura: parole, musica, immagini in programma all’Auditorium fino al 6 gennaio 2020, lo farà AUDITORIUM 1mettendo insieme alcuni pezzi di questo mosaico, quello legato alla controcultura: quelli della sua nascita, nella baia di San Francisco e tra le strade di New York con i poeti della Beat Generation, e tra i docks del porto di Liverpool dove i giovanissimi Beatles accendevano la miccia della nuova cultura giovanile. E poi la mostra ripercorrerà l’anno della controcultura, quello in cui AUDITORIUM 2improvvisamente tutto sembrò possibile, il 1969 appunto. Un racconto fatto attraverso fotografie, poster, giornali, libri, dischi, memorabilia, video e audio legati a poeti, scrittori, musicisti, attivisti, uomini e donne che hanno agito in prima persona in quell’anno decisivo. E ancora la musica, il rock in particolare, la politica, la cultura, la letteratura, la vita, travolti da AUDITORIUM 3un’ondata giovanile che rifiutava regole e abitudini, e ne voleva stabilire delle nuove. AuditoriumArte – Ingresso libero. Fino al 6 gennaio 2020. Orari dal lunedì al sabato dalle ore 17 alle ore 21. Domenica e festivi dalle 11 alle 21.

Fonte: la Repubblica

GALLERIA BORGHESE: DI NOTTE, LO SPLENDORE DEL VALADIER

galleria borgheseLa Galleria Borghese, visita in notturna dei magnifici pezzi unici del Valadier. Fino a fine dicembre la galleria ha previsto un programma di aperture serali il venerdì e il sabato per la mostra “Valadier: Splendore nella Roma del Settecento”. Oltre agli orari tradizionali 9-19, il giovedì la visita si prolunga fino alle 21, il venerdì 9-22 e sabato 9-23. Chiuso il lunedì. Si possono scoprire by night novanta opere di Luigi Valadier, raccolte a cura di Anna Coliva, gemme di una ricostruzione dei fasti della città dell’epoca. Continue reading

AUDITORIUM: AGE & SCARPELLI SUITE

AGE & SCARPELLI SUITENel giorno del compleanno di Furio Scarpelli, le più belle musiche dei film da lui sceneggiati con Age. La storia del cinema italiano in Quattro Suites per un progetto unico dedicato alle colonne sonore della commedia all’italiana: “La grande guerra”, “Sedotta e abbandonata”, “C’eravamo tanto amati”, “Il postino”, sono solo alcuni dei film sceneggiati da Age&Scarpelli sulle celebri note di grandi compositori quali Rota, Trovajoli, Morricone, Bacalov. Con il Felix Piano Trio (violino Riccardo Bonaccini, violoncello Matteo Scarpelli, pianoforte Catia Capua) arrangiamenti di Fabrizio Siciliano. Auditorium / Teatro Studio Borgna – viale Pietro de Coubertin 30, ore 21, euro 15.

SANTA EMERENZIANA, L’ULTIMO SALUTO IERI A CARLO GHISALBERTI

GHISALBERTILo storico Carlo Ghisalberti, insigne studioso della storia costituzionale d’Italia, è morto alla vigilia del 90esimo compleanno. Era nato a Roma il 18 dicembre 1929. I funerali si sono svolti ieri nella chiesa di Santa Emerenziana. Ghisalberti è lo studioso che più autorevolmente si è piazza santa emerenzianaoccupato di storia costituzionale italiana, della storia delle codificazioni giuridiche preunitarie e postunitarie, con particolare riguardo alle costituzioni giacobine, a partire dal suo saggio Le costituzioni Giacobine 1796-1799 del 1957, ed alla società ed alle istituzioni risorgimentali. Autore di numerosi libri, tra le sue opere spicca la fondamentale Storia costituzionale d’Italia, 1848-1994 (prima edizione da Laterza nel 1974, poi più volte aggiornata fino alla decima edizione): il saggio va oltre la forma delle istituzioni e diventa una storia della classe dirigente, delle forze politiche, dei partiti, degli organismi sindacali dal 1848 in poi.