TEATRO TIRSO DE MOLINA, CORSI PER BAMBINI 3/6 e 6/10 ANNI

TIRSO DE MOLICA CORSI PER BAMBINIAl Teatro Tirso de Molina di via Tirso si svolgono corsi di teatro per bambini tra i 3/6 e 6/10 anni. L’idea è quella di guidare i bambini in un percorso espressivo per comunicare con il corpo, con la voce, con le emozioni, e con il testo. Scoprire il fantastico e l’allegoria, trovare il modo di appartenere ad una storia del tutto nuova ed esserne parte integrante ai fini del racconto. Il gioco dei ruoli, aiutando il bambino e trarre insegnamento da tutto quello che lo circonda. Nella pedagogia teatrale la gestualità, la mimica, la voce sono fondamentali per il percorso di un bambino. Prenota la lezione di prova gratuita allo 06 8411827.

ANCORA JAZZ A VILLA LEOPARDI

TimeLapse Jazz Quartet 2Venerdì 27 settembre 2019 alle 19.30 ritorna “Jazz a Villa Leopardi” (via Makallé s.n.c., tel. 0645460621) con un altro degli incontri musicali ad ingresso gratuito organizzati dalla Iuc, Istituzione Universitaria dei Concerti, in collaborazione con Biblioteche di Roma. Il titolo di quest’incontro è “Fascinating Rhythm”, dalla celebre song di Gershwin cantata da Fred Astaire nel musical di Broadway “Lady Be Good” e poi da tante grandi voci del jazz, a cominciare da Ella Fitzgerald. Ne è protagonista il TimeLapse Jazz Quartet, formato da Diego Bettazzi al sax alto, Marco Silvi al pianoforte, Nicolò Pagani al contrabbasso e Davide Sollazzi alla batteria. Continue reading

INTERESSANTE INIZIATIVA DI COUNSELING ONLINE

IL SITOSette ragioni per interessarsi al #Counseling: 1) In due si fa #squadra. 2) I fatti sono fatti. 3) Le #emozioni producono fatti. 4) Anche le opinioni producono #fatti. 5) Da che parte andare per produrre una #logica? 6) L’ultima parola è del #contesto. 7) Il #setting del counseling esistenziale. #webinar – online su #Facebook a questa pagina, lunedì 07 ottobre. Per partecipare fare richiesta a: universitalibera1@gmail.com

DOPPIO CONCERTO AL FORUM AUSTRIACO DI VIALE BRUNO BUOZZI

IL TRIOAl Forum Austriaco di viale Bruno Buozzi il 28 settembre, alle ore 18:30, doppio concerto che presenta i due vincitori del premio speciale del ministero degli affari esteri austriaco nell’ambito di “prima la musica”, il concorso aperto a giovani musicisti indetto in Austria dall’organizzazione “Musik der Jugend”. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Continua a leggere

LIBRERIA KOOB: SI PARLA DI “MOLTO MOSSI GLI ALTRI MARI”

COPERTINAOggi alle ore 18, presso la libreria Koob di piazza Gentile da Fabriano si parla di “Molto mossi gli altri mari” di Francesco Longo, Bollati Boringhieri editore. Il miglior romanzo d’esordio 2019. L’autore incontra i lettori. Interviene Christian Raimo. “La guardai concludere il giro di saluti, baciare, annuire, stringere i polsi delle altre, ascoltarle dimostrando entusiasmo. Sapeva ridere. Sapeva voltare la testa di scatto. Sapeva sorridere e insieme tirarsi su i capelli e tornare seria. Sapeva dove inserire i silenzi, quando essere profonda, sapeva masticare una gomma alla fragola senza che nessuno se ne accorgesse e sapeva infilare delle terribili volgarità nelle frasi senza che l’ascoltatore quasi se ne rendesse conto. Era tornata la sua montagna di capelli ricci e me li godevo.” Il racconto delle promesse dell’estate, della felicità e della malinconia, dell’incertezza, il romanzo di tutte le nostre estati. Il libro perfetto per la fine dell’estate!

“BIMB’IN BURATTIN” AL TEATRO SAN CARLINO DI VILLA BORGHESE

TEATRO SAN CARLINOIl Teatro San Carlino di Villa Borghese propone fino al 29 settembre Bimb’in Burattin. Festival di Teatro di Figura con spettacoli, musica dal vivo e laboratori che daranno la possibilità ai bambini di avvicinarsi al mondo del teatro di figura e del circo di strada per prenderne parte e scoprirne i retroscena. Gli ultimi eventi in programma sono: sabato 28 alle 11.30, Il Bosco di Plastica, spettacolo sul tema dell’educazione ambientale della Compagnia delle Bollicine; alle 17.30, Prendi e te ne vai della Compagnia Circo Sonambulos. Domenica 29 alle 11.30 la Compagnia San Carlino propone Pulcinella in favola mentre, alle 17.30, è la volta di Plutone e Proserpina della Compagnia Divisoperzero. E a cura di Divisoperzero sono anche i laboratori di questi ultimi giorni di manifestazione: Imparare a disegnare male, in programma sabato 28 e domenica 29 alle 12.30, e Oggetti in scena, previsto sabato 28 alle 16.

INCONTRO CON LA SCRITTICE PAOLA MUSA A VIA PAVIA

Paola-MusaStasera alle 21 il Circolo della Lettura “Barbara Cosentino” a via Pavia ospita Paola Musa, autrice di “L’ora meridiana”. Per partecipare scrivere a info@circolodellalettura.it Paola Musa è scrittrice, traduttrice, poetessa. Ha ottenuto diversi riconoscimenti in ambito poetico. Collabora da anni con numerosi musicisti come paroliere. Ha firmato diverse canzoni per Nicky Nicolai insieme a Stefano Di Battista e Dario Rosciglione. Per il teatro ha composto le liriche per la commedia musicale Datemi tre caravelle (interpretata da Alessandro Preziosi, con musiche di Stefano Di Battista) e La dodicesima notte di William Shakespeare (per la regia di Armando Pugliese, sulla musica di Ludovico Einaudi). Ha scritto con Tiziana Sensi la versione teatrale del suo romanzo Condominio occidentale, portato in scena da attori vedenti e ipovedenti in importanti teatri romani, e al Festival internazionale Babel Fast di Targoviste (Romania).

PONTE NENNI, SI GETTA NEL TEVERE: CARABINIERE IN CANOA LA SALVA

ponte pietro nenniL’ha agganciata alla sua canoa e, trascinandola verso riva, l’ha messa in salvo. Così, nel tardo pomeriggio del 24 settembre, un carabiniere libero dal servizio ha salvato una donna di 52 anni che si era gettata nel Tevere dal ponte Pietro Nenni, con la volontà di togliersi la vita. I fatti intorno alle 19:45. Il militare, che si stava allenando con la sua canoa nel fiume, ha sentito un tonfo nell’acqua notando poi riemergere il corpo di una persona. Così si è avvicinato e, una volta vista la donna, l’ha agganciata alla sua imbarcazione portandola sulla banchina. Qui ha chiamato i soccorsi. Sul posto il personale medico che ha portato la 52enne all’ospedale Gemelli di Roma. Fonte: Romatoday

TEATRO TIRSO DE MOLINA, LA NUOVA STAGIONE (CON MONTESANO)

MONTESANOMissione buonumore! Il Teatro Tirso de Molina apre la nuova stagione 2019/2020 con un cartellone decisamente entusiasmante che ancora una volta punta sulle commedie di qualità, grazie alla presenza di artisti di successo e grandi produzioni , senza dimenticare di dare voce anche ai giovani talenti. “Si riparte con un nuovo emozionante viaggio – ha dichiarato il direttore artistico Achille Mellini – ancora una volta deciso dal pubblico. Sono i nostri abbonati , infatti, ad esprimere la loro preferenza sugli artisti da inserire nella programmazione che si impreziosisce di piacevoli conferme e grandi novità, una tra tutte l’inserimento di spettacoli per ragazzi la domenica mattina”. Ma le sorprese non sono finite. Continue reading

OGGI SCIOPERO DEL TRASPORTO PUBBLICO DALLE 10 ALLE 12

SCIOPERO BUSL’ennesimo caso di intimidazione di un conducente di mezzo pubblico ha convinto i sindacati a indire per oggi, giovedì 26 settembre, uno sciopero “per la sicurezza” dalle 10 alle 12 del mattino. Vi aderiscono gli autisti di tutte le aziende del trasporto di Roma e Lazio, da Atac a Cotral a RomaTpl. “E’ il momento di mobilitarci e far sentire la nostra voce” fanno sapere i segretari generali della Filt-Cgil e Fit-Cisl di Roma e Lazio, Eugenio Stanziale e Marino Masucci, e il commissario di Uiltrasporti Lazio, Gian Carlo Serafini.

VIA OMERO: CONVEGNO SU PIETER BRUEGEL IL VECCHIO

 Nel 2019 si commemorano i 450 anni dalla morte di Pieter Bruegel il Vecchio, avvenuta a Bruxelles nel 1569. Per celebrare questo maestro del Rinascimento europeo, l’Academia Belgica, i Musée Royaux des Beaux-Arts del Belgio e l’Università degli Studi di Genova hanno organizzato un convegno internazionale intitolato “Bruegel and Italy / Bruegel e l’Italia” che si terrà in via Omero il 27 e 28 settembre. Bruegel è noto soprattutto per le sue scene paesane e invernali, che sono diventate immagini archetipo dei Paesi Bassi, anche se in realtà i suoi capolavori superarono la dimensione locale, come ben dimostrano i suoi paesaggi, in cui ricorre il ricordo del paesaggio roccioso alpestre che egli ebbe modo di osservare durante i suoi viaggi per e dall’Italia. L’artista raggiunse la Penisola intorno al 1552 e il suo soggiorno durò circa due anni. Incredibilmente, rimane pochissimo della sua produzione italiana e recentemente è stato addirittura ipotizzato che alcuni dei suoi disegni ritenuti “italiani”, come la Veduta della Ripa Grande, siano stati eseguiti “ a memoria” dopo il suo rientro nelle Fiandre.