INCONTRI AL PARCO NEMORENSE ALL’ORA DELL’APERITIVO

appuntifff-khve-u31201737980682t1g-656x492corriere-web-roma_255x191Anche quest’anno dal 18 giugno al 4 luglio, al Parco Nemorense, nove incontri per parlare di diritti, migrazioni, questioni di genere, lavoro, caporalato, città, ma anche di lingua e racconto del presente, adottando come chiave la leggerezza, attraverso letteratura, giornalismo, fotografia, cibo, musica e teatro. La seconda edizione di Be Pop! – Senza perdere l’amore si apre con gli eventi della Refugee Week (18-20 giugno) in occasione della Giornata Internazionale del Rifugiato, insieme a Unhcr, Internazionale, Radio Rai 3. Ecco il programma di stasera: Continue reading

DI NUOVO CHIUSI I GIARDINI DI VILLA MASSIMO

giardino di villa massimoI cancelli di Villa Massimo sono di nuovo chiusi. Lo storico giardino del quartiere nomentano, a due passi da piazza Bologna era stato riaperto in pompa magna lo scorso 15 maggio, alla presenza della sindaca Raggi, dopo ben sei anni. Tutto era iniziato il 14 gennaio 2013, in occasione di alcuni lavori di riqualificazione previsti per lo spazio verde: da allora Villa Massimo era rimasta chiusa, fino allo scorso 15 maggio appunto. Oggi, ad appena un mese dalla riapertura, ci si trova al punto di partenza, o quasi: il parco non è accessibile ai cittadini. Almeno non la mattina, stando alle testimonianze di alcuni cittadini (sabato e domenica è rimasto praticamente sempre chiuso). Le operazioni di apertura e di chiusura dei cancelli sono gestite dall’associazione Carabinieri in congedo martiri di Nassirya, che però si è detta non disponibile a continuare a causa di un contenzioso con il Comune. Volontari senza rimborsi e, come conseguenza, villa chiusa. L’assessore all’ambiente del secondo Municipio, Rino Fabiano, ha chiesto al Comune la convocazione di una commissione urgente per stabilire chiaramente le mansioni istituzionali e le competenze riguardo la cura e la tutela del parco. Continue reading

STUDENTESSA DI SCIENZE POLITICHE VINCE BORSA DI STUDIO “A. CABRAL”

LA VINCITRICELa quarta edizione della Borsa di Studio Amílcar Cabral ha una vincitrice, cui verranno conferiti i 1.000 € per l’anno accademico 2019/2020. La Giuria – composta dai membri di Ncc-Ccn (Network Culturale Capoverdiano-Capeverdean Cultural Network) e dal media partner Fefè Editore – ha individuato in Kelly Araujo Gomes la candidata più meritevole per ottenere un sostegno e uno stimolo ai suoi studi universitari. Kelly Araujo Gomes – giovane di origine capoverdiana, nata e residente in Roma – è iscritta al terzo anno del corso di laurea in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla Sapienza Università di Roma. La prima parte della somma sarà consegnata a Kelly il prossimo 5 luglio in occasione del Giorno dell’Indipendenza di Capo Verde. La seconda parte le sarà conferita a fine 2019 dopo il riscontro del numero di esami superati nei prossimi mesi (come richiesto dal regolamento della Borsa Cabral). La Borsa di Studio Amílcar Cabral – ideata da Ncc-Ccn con il supporto tecnico di Fefè Editore di Roma – viene conferita ogni anno a giovani di origine capoverdiana residenti in Italia, che abbiano dimostrato eccellenza durante gli anni del liceo e desiderio di proseguire gli studi superiori o che già frequentino l’università.

VILLA BORGHESE, CINEMA A CIELO APERTO FINO AL 9 SETTEMBRE

casa del cinemaOttantasei serate gratuite a cielo aperto dedicate alle stelle della cinematografia italiana e internazionale nel suggestivo scenario di Villa Borghese. Fino al 9 settembre, con la consueta formula di una rassegna per ogni giorno della settimana, il cinema si racconterà, aprendo un’arena e una sala e ospitando 300 spettatori per sera, attraverso festival internazionali, omaggi a due pietre miliari della sceneggiatura italiana, Age e Scarpelli, allo scomparso autore italiano Carlo Mazzacurati e a una società di distribuzione, la Bim, definita la casa degli autori. Ed anche film opera diretti da illustri registi di cinema e visioni ed “escursioni” astrofisiche organizzate dal Planetario di Roma e  dall’Istituto di Astrofisica. E tra gli eventi speciali il ricordo di Cesare Zavattini a 30 anni dalla morte con un’”anteprima” tanto originale quanto inattesa nella serata in cui, insieme ad Aamod, si festeggia la nuova edizione del Premio Zavattini.

QUEL DELITTACCIO BRUTTO DI PONTE MATTEOTTI

MARGARETELa sua vita era finita in un tunnel, che non era soltanto quello metaforico e fin troppo abusato della droga che ti strappa via l’anima e la dignità, rendendoti schiava di un bisogno quotidiano e rassegnata a subire qualsiasi umiliazione, 30 euro per un rapporto sessuale, in piedi contro un muro, o in macchina, e se il cliente non sta ai patti anche meno, una manciata di spiccioli. No, il tunnel nel quale era finita era reale, concreto. Lurido, puzzolente. Abitato da zombie barcollanti tra bottiglie di birra e indumenti raccattati nei cassonetti. Lei, così bella e corteggiata ai tempi del liceo, scappata da una villa traboccante di fiori, come era potuta sprofondare nell’abisso? Possibile che nessuno le avesse teso la mano? Domande tardive, purtroppo. In quel passaggio pedonale sotto ponte Matteotti – spaventoso slum nelle viscere della Roma monumentale – Margarete Wilfling, austriaca di 36 anni, fuggita da casa per ritrovare le sue radici, fu soffocata premendole qualcosa in bocca e trafitta da una decina di coltellate alla testa e al petto. Accadeva nelle prime ore del 17 marzo 2001, un venerdì di quaresima, quando l’alba non era ancora spuntata sulla Roma tirata a lucido (solo in superficie, evidentemente) per le celebrazioni appena concluse del Grande Giubileo. Continue reading

PROGETTO PER L’ACCOGLIENZA VIENE PRESENTATO A VIA VOLSINIO

via volsinioVenerdì 21 giugno alle ore 19, per la settimana della Giornata Mondiale del Rifugiato e inserito nel programma “I migranti secondo noi” del Municipio II, si terrà l’incontro  “Accogliamoli a casa nostra”. L’evento, ospitato dall’associazione SinergieSolidali in via Volsinio, sarà occasione per presentare il progetto di accoglienza in famiglia per rifugiati organizzato in collaborazione con il Cir, Consiglio italiano per i rifugiati. Nel corso dell’incontro ci sarà una testimonianza di un beneficiario dell’iniziativa e di una famiglia che ha già fatto l’esperienza di accoglienza. Verrà inoltre trasmesso un breve cortometraggio e saranno esposte alcune foto. Ingresso libero.

FESTA DELLA MUSICA ALLA BIBLIOTECA EUROPEA DI VIA SAVOIA

BIBLIOTECA EUROPEAVenerdì 21 giugno alle ore 18, in occasione della Festa della Musica 2019, la Biblioteca Europea di via Savoia ospiterà l’acoustic band dei GrandmaLì. Il gruppo composto da sei giovani musicisti, quattro voci femminili, un percussionista e un chitarrista, rielabora in chiave acustica, secondo uno stile originale, un repertorio che va dagli anni Cinquanta ai giorni nostri, spaziando da brani retrò a quelli swing, soul, folk e pop contemporaneo. Ingresso libero, consentito fino ad esaurimento posti.

VIA VOLSINIO: SINERGIE SOLIDALI, DIBATTITO E FILM SUI MIGRANTI

consulta-locandina-20-giuGiovedì 20 giugno alle ore 18, per la Giornata Mondiale del Rifugiato e inserito nel programma “I migranti secondo noi” del Municipio II, si terrà l’incontro “L’Europa e i rifugiati in questi ultimi anni. parliamone…”, con la proiezione del film “l’Ospite inatteso” di  Thomas McCarthy. L’evento è organizzato dalla Consulta del Volontariato del Municipio Roma II, si terrà presso la sede dell’associazione SinergieSolidali in via Volsinio, con la presenza delle Istituzioni del Municipio II. Il film sarà preceduto da una relazione di Francesco Petrelli, portavoce Concord Italia.