MACRO ASILO: OGGI, INCONTRO CON PATRICIA GERALDES

Latitudo-Art Projects è lieta di presentare presso la Sala Lettura del Macro Asilo venerdì 7 giugno alle ore 18 Patricia Geraldes, artista portoghese invitata a svolgere un periodo di residenza a Roma nell’ambito della piattaforma Magic Carpets, progetto artistico internazionale co-finanziato dal Creative Europe Platforms Programme, nato da un’idea di Benedetta Carpi De Resmini per Latitudo – Art Projects e sviluppato grazie alla Patricia Geraldes_Courtesy Latitudo e Magic Carpets Platform_libricollaborazione di tredici partner europei. Il lavoro di Patricia Geraldes è connotato da una forte prevalenza del lavoro artigianale e del lavoro manuale nel quale sono impiegati diversi materiali, quali legno e carta, inchiostro e acquaforte. Nella sua pratica artistica assumono un forte rilievo la narrazione e il libro, un oggetto che l’artista ripropone in varie sculture con l’idea di ripristinare un equilibrio virtuoso tra l’uomo e la natura. Nella sua pratica artistica ricopre un ruolo fondamentale il legame con la natura e con il territorio, il rispetto dell’ambiente e l’energia che promana dalla vegetazione stessa. Uno degli obiettivi cardine della sua pratica artistica è quello di coinvolgere le diverse comunità del territorio in cui lavora e far emergere storie sull’identità Patricia Geraldes_Courtesy Latitudo e Magic Carpets Platform_livros queimados 1e sulla memoria. L’artista, durante il primo periodo di residenza a Roma, accompagnata dalle persone del quartiere Corviale e con la collaborazione di Latitudo-Art Projects e del Centro per le Arti Contemporanee Mitreo Iside, ha esplorato il palazzo del Nuovo Corviale, scoprendone i segreti, parlando con le persone, andando nelle profondità di questo edificio così grande e per certi versi, inaccessibile. Presso il Mitreo Iside Patricia ha lavorato a stretto contatto con bambini, adolescenti, adulti e persone anziane che vivono al Corviale, stimolandoli a raccontare le loro storie e creando insieme una serie di diari in cui sono state racchiuse memorie, ricordi e fotografie legate al quartiere. Durante l’incontro Tra natura e narrazione Patricia Geraldes mostrerà al pubblico alcuni esempi dei suoi diari, raccontando le tecniche artigianali e manuali che impiega per realizzarli e la sua esperienza presso il quartiere del Corviale. Aprirà l’incontro Benedetta Carpi De Resmini che presenterà la piattaforma Magic Carpets e la tematica scelta per il secondo anno del progetto, la gentrificazione e le periferie urbane. L’incontro avrà una durata di un’ora e mezzo circa e si svolgerà in italiano e in inglese.

VILLA BORGHESE: TANTI LABORATORI ESTIVI ALLA CASINA DI RAFFAELLO

casina_di_raffaello_villa_borghesePer tutta l’estate alla Casina di Raffaello di Villa Borghese i piccoli visitatori potranno divertirsi con tante attività e laboratori. Per tutto il periodo estivo infatti sarà ospitata la mostra Distruzione creativa dell’artista Antoh Mansueto e i bambini potranno divertirsi a fare e disfare scultura e pittura ispirati dalle sue opere. Con carta colorata, forbici e colla potranno CASINA DI RAFFAELLOinoltre realizzare aquiloni variopinti da far volare sopra i prati di Villa Borghese, oppure con argilla e paglia costruire piccoli rifugi per gli uccellini che vivono nella nostra città. Al ritmo di blues e rock, di classica ed elettronica, si potrà anche dipingere la musica realizzando una grande opera collettiva. Uno spazio speciale continuerà infine ad essere riservato ai più piccoli, con un laboratorio di manipolazione dell’argilla dedicato ai bambini dai 24 ai 36 mesi insieme ai loro genitori. Continue reading

“MAMME NARRANTI” ALLA BIBLIOTECA DI VIA TIBURTINA 113

BIBLIOTECA DE MAURONella biblioteca Tullio De Mauro di via Tiburtina 113 oggi alle ore 18, “Mamme Narranti. Letture Spettacolo”. Si tratta di un progetto dell’Associazione Culturale Têtes de Bois e scaturisce da un’esperienza nata nell’ambulatorio pediatrico di Andrea Satta, cantante del gruppo, che ha visto protagoniste mamme provenienti da tutti i paesi del mondo. Nel corso degli anni, l’idea è diventata un festival. L’iniziativa prevede la realizzazione di quattro letture spettacolarizzate, nelle quali il regista Andrea Satta inviterà il pubblico, in particolare le mamme italiane e straniere del territorio della biblioteca, a raccontare le fiabe con le quali si addormentavano da bambine nel proprio paese, in un confronto letterario e interculturale sulle favole provenienti da tutto il mondo. Le letture saranno accompagnate dalla musica di Angelo Pelini al piano, dalle incursioni circensi di Circo Maximo e dai disegni di Fabio Magnasciutti che illustrerà in diretta le fiabe raccontate. Sono previsti inoltre interventi di ospiti illustri nelle varie occasioni.

TEATRO KEIROS: QUELLE SCIENZIATE DELLA TAVOLA DI MENDELEEV

07--08-GIUGNO--19Nel 2019 la tavola di Mendeleev compie 150 anni. Nel 2019 le donne in Italia, e in molte parti del mondo, vivono ancora in una cultura fortemente ostile che non prevede veramente che esse possano realizzare la loro identità umana, professionale, artistica, sociale, tanto quanto gli uomini. Questi sono i reagenti: il prodotto è uno spettacolo ironico, sferzante e dalle grandi ambizioni. Attraverso il racconto delle storie di quelle donne scienziate che alla tavola di Mendeleev hanno contribuito nel tempo, intessendo con i loro colleghi rapporti di profonda amicizia o grande amore, vogliamo festeggiare una delle più grandi scoperte della ricerca e della scienza. E allo stesso tempo farci una serie di domande: analizzando i risultati, interpretando i dati, proponendo riflessioni. Perché le donne sono state escluse dalla conoscenza? Quante difficoltà hanno dovuto superare coloro le quali sono state capaci di farsi spazio in un mondo che le escludeva per principio? Continue reading

VILLA TORLONIA: CASINA DELLE CIVETTE, MOSTRA DI CLARA GARESIO

GARESIO-CERAMICHE-CARTELa personale di Clara Garesio dal titolo “Mirabilia e Naturalia. Ceramiche e carte”, a cura di Lisa Hockemeyer, in programma alla Casina delle Civette – Musei di Villa Torlonia dal 7 giugno al 29 settembre 2019, propone una selezione di opere fittili della storica ceramista di formazione faentina: tutti esemplari unici appartenenti alla più recente produzione dell’artista, con alcune opere inedite e installazioni site specific concepite per gli spazi del museo. La mostra, che inaugura venerdì 7 giugno alle ore 17.00, è GARESIO-CARTEGGIpromossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, si avvale del patrocinio morale del Comune di Atrani ed è organizzata con la collaborazione della Fondazione Humaniter e con il sostegno della Scuderia del Duca di Amalfi. Servizi museali di Zètema Progetto Cultura. Alle terrecotte dipinte con smalti e alle porcellane decorate a terzo fuoco sono affiancate per la prima volta opere di pittura e disegno eseguite su carta di Amalfi e concepite come bozzetti preparatori per le creazioni ceramiche o come elaborati autonomi o libri d’artista, così da ricreare, di concerto con i preziosi arredi della Casina delle Civette, l’atmosfera di un suggestivo cabinet de curiosité. Dall’artificio alla natura, dall’immaginario al reale, spaziando attraverso significati e significanti diversi, Clara Garesio espone una summa della propria ricerca artistica che, a partire dalla matura consapevolezza del patrimonio culturale e tecnico della grande tradizione ceramica italiana, la conduce a sperimentare con inesaurito spirito di meraviglia sempre nuove possibilità espressive dell’arte del fuoco.

PRESO L’AGGRESSORE AL PORTANTINO DEL POLICLINICO

APOLICLINICOI carabinieri della compagnia di Roma Centro hanno fermato il cittadino nigeriano autore della violentissima aggressione a un portantino dell’ospedale Umberto I, avvenuta lo scorso 2 giugno al pronto soccorso. L’uomo si trova ora presso l’ospedale S. Spirito, sedato e piantonato dai militari; dovrà rispondere di tentato omicidio. Il pestaggio era scattato, apparentemente senza motivo, domenica sera nella sala d’attesa del policlinico Umberto I. L’escalation di violenza, ripresa dalle telecamere di videosorveglianza della struttura sanitaria, era iniziata mentre la vittima distribuiva volantini sui servizi di trasporto in ambulanza alle persone presenti nella sala d’attesa. Continue reading