UN VENERDÌ 17 SENZA BUS E METRO

SCIOPERO BUSSciopero dei mezzi pubblici venerdì 17 maggio. A fermarsi saranno gli aderenti al sindacato Usb nell’ambito di uno sciopero generale nazionale. A Roma la protesta riguarderà la rete Atac e i bus periferici della Roma Tpl e saranno quindi a rischio bus di superficie, tram, metro A, B e C. Lo stop di domani sarà di 4 ore, dalle 8,30 alle 12,30. In Atac, nel corso delle ultime astensioni i dati di adesione sono stati: Si.Cel – Orsa- Usb – sciopero di 4 ore del giorno 26 luglio 2018 – adesione del 17,3% per esercizio superficie e del 20,4% per esercizio metropolitane e ferrovie concesse.

LA SAPIENZA: LABORATORI E VISITE GUIDATE SULLA GEOGRAFIA

LOCANDINA-EUREKA-2019Alla scoperta della geografia è un viaggio tra scienza e arte a cura dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (Aiig), in collaborazione con il Corso di Laurea magistrale in Gestione e valorizzazione del territorio e il Corso di Laurea triennale in Scienze geografiche per l’ambiente e la salute. La Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università La Sapienza ospita tutti i sabati laboratori, spettacoli e visite guidate studiate con l’obiettivo di far conoscere e avvicinare il grande pubblico alla geografia. Di seguito, vi segnaliamo gli eventi in programma sabato 18: dalle 10 alle 11, nella Biblioteca dell’ex Istituto di Geografia, visita guidata alla mostra Gli strumenti del Geografo, durante la quale si potrà sperimentare l’uso di molti strumenti scientifici utilizzati in geografia; dalle 11 alle 12, nella Cartoteca, Le Bandiere del Mondo: laboratorio-gioco per acquisire familiarità con le carte geografiche e il linguaggio della geograficità divertendosi con le bandiere e posizionandole su un tappeto-planisfero. Dalle 12 alle 13, nell’Aula di Geografia, Che clima che fa: laboratorio per bambini e ragazzi sul tema dei cambiamenti climatici durante il quale sarà presentato un fumetto sul clima al quale i piccoli partecipanti dovranno trovare un finale cercando di fare le scelte migliori per l’umanità e il pianeta.

LIBRERIA KOOB, PRESENTAZIONE DI UN ROMANZO DI FRANCESCA ROSSO

il libroIl 18 maggio, alle ore 18:30, presentazione  di “Non più, non ancora” di Francesca Rosso, Golem edizioni, presso la libreria Koob di piazza Gentile da Fabriano. La Rosso parla del suo primo romanzo, dialoga con lei Elisabetta Bolondi. Chiara è una donna in bilico, sospesa fra non più e non ancora. È una suora, ha 48 anni, di cui 25 passati a insegnare italiano alle superiori. Un evento la manda in crisi non con la fede ma con l’istituzione: il velo, le regole, tutto le sembra troppo stretto. Così parte per il Brasile in cerca di se stessa. La vita da laica non è facile: tutto è da imparare, dalla gestione del denaro a cosa fare quando arriva una scintilla di innamoramento. Soprattutto se arriva Diego, un uomo non del tutto risolto. Chiara si sente a metà di un fiume che sta attraversando: ha lasciato una sponda conosciuta e l’altra riva è ancora lontana. È proprio lì, in quel tempo e luogo sospeso, tutto può succedere. Fra personaggi bizzarri, natura generosa e analfabetismi affettivi, Chiara cercherà la sua vocazione. Dubbi, slanci e fughe intessono una trama leggera e profonda che mescola colori, sapori e sensazioni seguendo la musica del cuore. E che ci parla, con ironia e tenerezza, di quella parte di noi che vive di paure e desideri con la speranza e il timore che diventino realtà.

LIBRERIA TOMO: SI PARLA DI “SCANSATEVI DALLA LUCE”

copertinaAlla libreria Tomo di via degli Etruschi oggi alle 19:30 James Williams presenta “Scansatevi dalla luce. Libertà e resistenza nel digitale” (effequ). Interviene: Valerio Mattioli. Cos’è l’economia dell’attenzione? Come ci condiziona? Per James Williams, prima strategist di Google poi filosofo formatosi a Oxford, la più recente minaccia alla libertà degli uomini viene dai sistemi di persuasione intelligente che sempre di più indirizzano i nostri pensieri e le nostre azioni.

FINALMENTE RIAPERTI I GIARDINI DI VILLA MASSIMO

GIARDINI VILLA MASSIMOIl nastro giallo e rosso tagliato, centinaia di palloncini di tutti i colori che volano in cielo lanciati dalle mani dei bambini delle scuole, il coro dei vigili che intona le note di “Canta se la voi cantà” e un grande applauso che scoppia tra le aiuole, i vialetti bianchi, i prati fioriti e i giochi di questo parco rinato a nuova vita. E’ una grande GIARDINI VILLA MASSIMO 1festa di quartiere quella che riapre i cancelli dei giardini di Villa Massimo. “Una giornata bellissima, anche sotto la pioggia, una gioia infinita”, dice la dem Francesca Del Bello, con la fascia di presidente del II Municipio. “Inaugurazione bagnata, inaugurazione fortunata”, aggiunge la sindaca Virginia Raggi, venuta qui, nel cuore del quartiere Italia per la GIARDINI VILLA MASSIMO 2cerimonia. Sì, la riaperura dopo sei anni di questo piccolo paradiso verde tanto amato dagli abitanti è stata veramente una festa di tutti. “Noi del Comitato” spiega Marina Casali “a un certo punto abbiamo visto le ruspe in azione e siamo intervenuti contro gli abusi, rivolgendoci alla magistratura e facendo scoprire un vincolo che ha fatto ritornare il parco come era prima”. Il nastro giallo e rosso tagliato, centinaia di palloncini di tutti i colori che volano in cielo lanciati dalle mani dei bambini delle scuole, il coro dei vigili che intona le note di “Canta se la voi cantà” e un grande applauso che scoppia tra le aiuole, i vialetti bianchi, i prati fioriti e i giochi di questo parco rinato a nuova vita. Continue reading

VIALE REGINA ELENA: RAGAZZA INVESTITA DA UN TRAM

viale regina elenaSaranno i rilievi a stabilire cosa è accaduto questo pomeriggio (ieri, ndr)  intorno alle 17:40 quando un tram all’incrocio tra viale Regina Elena e viale dell’Università ha travolto una ragazza di 20 anni di origini ecuadoriane. Per estrarla da sotto il mezzo pesante è stato necessario l’intervento dei pompieri. La ragazza è sempre rimasta cosciente, ha riportato diversi traumi ma non è in pericolo di vita. È stata trasportata in codice rosso al policlinico Umberto I. L’autista del tram invece è stato sottoposto ai test di alcol e droga come da procedura. L’intero perimetro è stato chiuso al traffico.

UN ANNO FA CI LASCIAVA MASSIMO TALLARIGO

massimo tallarigoUn anno fa ci lasciava Massimo Tallarigo. In un modo improvviso e inaspettato. Lo avevamo sentito qualche ora prima perché risolvesse come al solito un problema informatico. Ci eravamo conosciuti tra i soci di Amuse e poi l’amicizia si era consolidata quando avevamo fondato insieme Roma2oggi. Massimo, in particolare, aveva messo su il sito grazie alle sue competenze tecnologiche e a volte scriveva anche dei pezzi, specie quelli che riguardavano il suo quartiere, il Flaminio, per i problemi legati al decoro urbano e non solo. Qualche mese fa, Amuse ha voluto ricordarlo piantando un albero in piazza Apollodoro che, ci dicono, in questi giorni è pure fiorito. E Massimo era un amante dei fiori che fotografava spesso, con la bravura che si addice ad un professionista.