VIA SAVOIA, AL GOETHE INSTITUT DIBATTITO SULL’EUROPA

Divano verdeI cittadini di Parigi, Bruxelles, Milano e Nicosia si apprestano a votare. Ma quali sono i temi che hanno maggiormente a cuore? Un progetto del Goethe Institut, Freiraum (Spazi di libertà), ha indagato in 42 città del nostro continente europeo il concetto di libertà, per scoprire che uno dei valori fondanti dell’Europa ha nei singoli Paesi connotazioni e accezioni molto diverse. Quale valore ha la libertà nella città di Nicosia, divisa ancora oggi da un muro, quale a Dresda dopo il crollo del muro, di quali libertà godono i cittadini europei svantaggiati e quali le libertà dei tanti che aspirano a diventare europei? Sul divano verde del Goethe Institut, il 15 maggio alle 19, discutono Christiane Mennicke-Schwarz, direttore artistico del Kunsthaus a Dresda e Francesca De Benedetti, giornalista freelance (La Repubblica). Modera Melanie Bono, direttrice dei programmi culturali del Goethe Institut Londra.

PASTIFICIO CECERE: MOSTRA ISPIRATA ALLE TECNICHE BAUHAUS

ex pastificio“100 Bauhaus: l’eredità in un manifesto”: protagonisti di questa mostra sono gli studenti di Graphic Design della Rufa che hanno creato a mano i manifesti, utilizzando le tecniche di esplorazione del Bauhaus: forma, materia e colore si sono espressi qui direttamente nella manualità del laboratorio. Nell’ambito della mostra, che si svolge dal 20 al 24 maggio 2019 presso il Pastificio Cecere a San Lorenzo, il 22 maggio si terrà anche una lectio magistralis con Luigi Prestinenza Puglisi.

VIA GRAMSCI: SI PARLA DI PIRRO LIGORIO E GLI ACQUEDOTTI ROMANI

bsrMartedi 21 maggio alle 18, presso la British School di via Gramsci, Ginette Vagenheim (Rouen-Normandie) parlerà di “Pirro Ligorio e gli acquedotti romani”. Dopo la catastrofica alluvione del Tevere del 1557, il controllo del fiume e le riparazioni degli acquedotti rappresentarono i principali problemi urbani che dovevano essere risolti nel contesto della ristrutturazione di Roma. Grandi opere pubbliche furono commissionate, cioè attorno a Castel Sant’Angelo e per la ricostruzione dell’acquedotto denominato “Acqua Vergine”. Questi progetti hanno prodotto numerosi dibattiti e scritti da una serie di individui di diversa estrazione, come il medico Andrea Bacco (1524-1600), l’ingegnere Antonio Trevisi (1564 circa), il giurista e il magistrato romano Luca Peto (1512-1581), e l’antiquario Pirro Ligorio (1512c-1581), tutti desiderosi di attrarre il prestigioso patronato del Papato. Nelle sue opere antiquarie dette “antichità romane”, Ligorio ha prodotto l’unico trattato illustrato esistente sulla ristrutturazione dell’Acqua Vergine. Ginette Vagenheim parleràò appunto di urbanizzazione e idrologia di quel periodo.

VIA FLAMINIA: FILARMONICA ROMANA, IL PREMIO VALENTINO BUCCHI

locandinaIl prossimo venerdì 17 maggio, nella Sala Casella della Filarmonica Romana in via Flaminia, alle ore 20:30, si svolgerà il Premio Valentino Bucchi, concerto dei finalisti del 38° Concorso internazionale di interpretazione della musica contemporanea. Biglietto unico al costo di 2 euro. Dal 1978 l’Associazione prima e la Fondazione poi organizza annualmente a Roma il Premio Valentino Bucchi, concorsi internazionali di esecuzione e composizione per giovani musicisti. La Fondazione Valentino Bucchi mantiene fede alla scelta originale, proponendo la creazione di nuove musiche profondamente legate al nostro tempo ma concepite secondo motivazioni puramente artistiche e assolutamente lontane da una logica di funzione commerciale o di commento e sonorizzazione.

OLIMPICO “BLINDATO” PER LA FINALE DI COPPA ITALIA

coppa italiaSi gioca all’Olimpico la finale di Coppa Italia tra Atalanta e Lazio e la Questura mette a punto il piano della viabilità, con la previsione di una serie di divieti. Il match – dopo la sfida di campionato è fissato per le 20.45 di oggi e con una decina di giorni di anticipo sono arrivate le indicazioni. In particolare, dalle ore 16 e fino a cessate esigenze, alcuni strade saranno interdette al traffico veicolare, fatta eccezione per i mezzi di soccorso, di pronto intervento e di trasporto pubblico, taxi, ncc, residenti, bus, veicoli utilizzati dagli stewards e quelli dotati di pass rilasciati dal Coni e dalle Società Sportive. Si tratta di lungotevere Maresciallo Cadorna, Ponte Duca D’Aosta, lungotevere Diaz nel tratto compreso tra Piazzale De Bosis e largo Maresciallo Diaz (con cambio nel senso di marcia su via Robilant), lungotevere Oberdan, lungotevere della Vittoria.

LIBRERIA KOOB: SI PARLA DI GIOVANI E LAVORO OGGI

libroIl 16 maggio alle. 18, presso la libreria Koob di piazza Gentile da Fabriano, workshop e presentazione del libro “Stressati o sdraiati? Solo in cerca di lavoro. Consigli per giovani disorientati” di Antonella Salvatore, edizioni Franco Angeli. Con l’autrice saranno presenti Andrea Mazzeo, psicologo del lavoro e cofondatore di Elidea – Psicologi Associati e Saul Meghnagi, pedagogista. Ma davvero oggi, in Italia, i giovani devono scegliere tra un divano su cui stare appollaiati con uno smartphone in mano e la frenesia alienante di un test, un esame, o un colloquio dopo l’altro perché chi si ferma è perduto? Che chance ha un giovane “normale”, oggi? Tra critiche a un sistema formativo obsoleto e a genitori troppo protettivi, il volume snocciola consigli fondamentali per i giovani “normali” in cerca di lavoro. E insegna a essere davvero competitivi.

AUDITORIUM: IN MOSTRA “FUTURE LANDSCAPE”

auditoriumUn percorso di ricerca tra arte e scienza sui cambiamenti climatici inaugurato nel contesto delle azioni di attivismo mondiale per contrastare le gravi crisi ecologiche che minacciano il pianeta. Si intitola Future Landscape la mostra dell’artista Andreco a cura di Sara Alberani, visibile presso l’AuditoriumArte – Auditorium Parco della Musica, in via Pietro de Coubertin 30 – fino al 18 maggio auditorium 22019. La pianta è al centro dello spazio espositivo per le sue capacità terapeutiche nei confronti degli agenti inquinanti: da essere vivente viene trasformata all’interno del contesto artistico come “Nature as Art”, pratica consolidata dell’artista, sottolineandone il ruolo processuale e di fitorimedio nei confronti dell’impatto antropico sull’ambiente. La presenza di felci e canapa all’interno dello spazio espositivo – lontana da una visione romantica della natura – sarà illustrata da un punto di vista scientifico, nell’ambito della ricerca che studia i processi attivi delle piante e il loro ruolo nella mitigazione e nell’adattamento alla crisi ecologica e climatica generata dall’attività antropica. Fonte: la Repubblica

FORUM AUSTRIACO DI VIA SAVOIA, L’OPERA “ANDRE CHENIER”

FORUMIl 24 maggio alle ore 19, nella sede del Forum Austriaco in via Savoia,
l’opera “Andrea Chénier”, ingresso libero fino a esaurimento posti. Vuole andare all’opera a Vienna? Allora indossi il Suo abito più elegante e venga al Forum Austriaco di Cultura Roma. La Staatsoper Wien festeggia quest’anno il suo 150° anniversario. In questa occasione il Forum Austriaco di Cultura Roma trasmette in diretta streaming la rappresentazione dell’opera Andrea Chénier di Umberto Giordano. Con Yusif Eyvazov, Marco Vratogna e Anna Netrebko. Continue reading