VIA BOSIO, APERITIVO LETTERARIO: “LA ROMA DI PIRANDELLO”

Aperitivo letterario - La Roma di Pirandello nei suoi scrittiVenerdi 24 maggio alle ore 18 presso #villapirandello in via Bosio con Fabrica
Aperitivo letterario – La Roma di Pirandello nei suoi scritti#Roma descritta da Luigi Pirandello; la sua inquietudine; il suo passato difficile; lo sviluppo della metropolis moderna; la Roma umbertina in continua trasformazione ma in continua decadenza. Il lungotevere Mellini, Prati, il Macao ( Castro Pretorio ) e il Nomentano. Costo ingresso: 15€ (inc. aperitivo). Per info e prenotazioni: 06/4403880 info@villapirandello.it

VIA DEI CAMPI SPORTIVI: IL PRINCIPE HARRY IN CAMPO IL 24 MAGGIO

principe-harryIl Principe Harry arriva in Italia. D’altra parte, nonostante sia papà da pochi giorni non può certo smettere di lavorare. Soprattutto se si tratta di beneficenza. Harry sarà a Roma venerdì 24 maggio per competere nella Sandabale Isps Handa Polo Cup del 2019, presso il Roma Polo Club, in via dei Campi Sportivi 43. L’evento contribuirà a raccogliere fondi per Sentebale, organizzazione che sostiene migliaia di giovani affetti da HIV in Lesotho, Botswana e Malawi. Sentebale è stata fondata nel 2006 dal principe Seeiso del Lesotho e dal Duca di Sussex per aiutare i bambini e i giovani più vulnerabili dell’Africa meridionale a ottenere il sostegno di cui hanno bisogno per condurre una vita sana. Per il momento non sono state rilasciate altre informazioni riguardo la visita del principe Harry in Italia, ma si sa per certo che sarà da solo: la moglie Meghan e il figlio Archie resteranno al Frogmore Cottage. Fonte: Grazia

A VIA PAVIA SI FESTEGGIANO I 5 ANNI DELLA LIBRERIA E NON SOLO

Mosche, cavalletti, scarafaggi e premio NobelGiovedì 16 maggio all’altracittà si festeggia il compleanno della libreria! Cinque anni di attività in via Pavia 106. Inoltre, alle 19 incontro con Luigi Garlando, autore del libro “Mosche, cavalletti, scarafaggi e premio Nobel”. Seguirà aperitivo. Luigi Garlando, che si definisce un cacciatore di scintille, così sono per lui le idee da cui parte per scrivere romanzi, quando ha sentito la storia di Luigi Aloe ha detto “questo è un incendio!” Così ha preso vita “Mosche, Cavallette, Scarafaggi e premio Nobel” (Harper Collins): la storia dell’ incontro tra un figlio di pescatori calabresi e una scienziata della buona borghesia torinese, Rita Levi Montalcini. Luigi Aloe è nato ad Amantea in una famiglia poverissima. Prima di morire il padre gli aveva detto che lui era il terzo dito, quello su cui tutti gli altri si appoggiano, così prestissimo incominciò a lavorare. I soldi però non bastavano e, a soli 16 anni, dovette partire per la Germania. Il faticoso lavoro del cantiere lo fece ammalare e lo costrinse a ritornare in Italia. In ospedale il suo primo angelo custode gli trovò un impiego presso l’università: si trattava di prendersi cura delle cavallette da utilizzare come cavie. Continue reading

VIA SAVOIA: SI PARLA DI BAUHAUS E AVANGUARDIA FEMMINILE

Giovedì 16 maggio nella sede del Goethe Institut di via Savoia, alle ore 16 conferenza dal titolo ”Bauhaus: l’avanguardia era anche femminile”. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Seguirà la proiezione di documentari. Interverranno: Mary Pepchinski (Technische Universität Dresden), Claudia Mattogno e Chiara Belingardi (Dicea Sapienza), Alessandra Criconia e Domizia Mandolesi (Diap Sapienza), Valeria Palumbo (giornalista). Il seminario proposto a Roma vuole mettere in luce un aspetto meno indagato, ma di grande rilevanza: quello della presenza femminile, docenti e studenti, all’interno della LOCANDINA GOETHEscuola, i ruoli che queste donne hanno ricoperto, la restituzione (spesso mancata o comunque oscurata) del loro apporto, il valore e la specificità delle esperienze artistiche da loro condotte. La scuola inizialmente prometteva un’equità di accesso e di possibilità per tutti, caratterizzandosi così per essere all’avanguardia nel contesto europeo anche sotto questo aspetto. Tuttavia l’esperienza delle donne nel Bauhaus ha una storia specifica, che racconta come fossero diversamente percepite e vissute le loro creatività e progettualità. Lo scopo del seminario è quello di indagare e valorizzare le specificità dell’apporto di queste figure meno note, contribuire a restituire loro la giusta visibilità, far conoscere e diffondere i loro lavori, approfondire le loro biografie e ragionare su tematiche più ampie che investono il ruolo delle donne nelle discipline artistiche e di progetto.

VILLA TORLONIA, IN MOSTRA LA VETRERIA DELLA ‘FRATELLI TOSO’

VETRI TOSOIn mostra presso la Casina delle Civette, Musei di Villa Torlonia (via Nomentana 70), la vetreria artistica della Fratelli Toso a partire dal 1930, l’anno più importante per la ricerca della manifattura, fino al 1980, anno in cui ha cessato la propria attività, attraverso più di 50 opere in vetro, tutti pezzi unici e rari provenienti direttamente dalla collezione privata dei Fratelli Toso. Inaugurazione, il 17 maggio alle ore 17. Apertura al pubblico dal 18 maggio al 15 settembre.

LA SAPIENZA: UTO UGHI FESTEGGIA I 60 ANNI CON LA IUC

UTO UGHISessanta anni fa, il 2 aprile 1959, Uto Ughi debuttava alla Iuc: aveva quindici anni e portava ancora i calzoni corti ma era già una celebrità. Il suo concerto di sabato 18 maggio alle 17:30 nell’Aula Magna della Sapienza festeggia questa ricorrenza e Ughi per questa occasione speciale suonerà alcuni dei suoi cavalli di battaglia. Insieme a lui Michail Lifits, non un semplice “accompagnatore” ma un pianista di primo piano, vincitore nel 2011 del “Ferruccio Busoni” di Bolzano, uno dei più selettivi e prestigiosi concorsi pianistici in campo internazionale. Ughi apre il concerto con la Ciaccona in sol minore di Tommaso Antonio Vitali, vissuto tra Seicento e Settecento e oggi noto per quest’unica ma celeberrima composizione, che è nel repertorio dei più grandi virtuosi e viene preferibilmente eseguita nella revisione ottocentesca di Ferdinand David. Continue reading

AUDITORIUM, ARRIVA L’ECLETTICO ALESSANDRO QUARTA

alessandro-quartaIl violinista, polistrumentista e compositore  Alessandro Quarta, una delle eccellenze della musica italiana in concerto all’Auditorium Parco della Musica presenta “Alessandro Quarta Plays Astor Piazzolla”, primo disco con sonorità jazz registrato in 3d in Germania. Alessandro Quarta, estroverso, esplosivo, selvaggio musicista, esprime la sua arte in diversi linguaggi della musica, viaggiando tra il classico, blues, soul e pop. La sua immagine vigorosa, si sente anche nella sua musica, unita dallo sfrenato modo di suonare lo strumento, giocando con la sensualità del suono. Oggi, alle 21, al Teatro Studio Borgna dell’Auditorium.

MATTARELLA AL MAXXI PER I 100 ANNI DI “SAVE THE CHILDREN”

maxxi-mattarella-melandriCento anni di storia segnati da emergenze umanitarie, in Italia e nel mondo, rimaste impresse nella memoria collettiva e in cui a pagare il prezzo più alto sono i bambini. Ieri come oggi, dalle due Guerre Mondiali alla tragedia dei bambini del Biafra, dai conflitti in Vietnam e nella ex Iugoslavia al genocidio ruandese e alla terribile carestia degli anni ’80 in Etiopia, sino ad arrivare agli orrori dei giorni nostri in Siria e in Yemen. Conflitti e disastri naturali, carestie, siccità, epidemie e povertà che, a 100 anni di distanza dalla nascita di Save the Children, rappresentano le sfide più grandi che ancora oggi mettono a repentaglio l’infanzia e il futuro dei minori. Continue reading

MIMMO LUCANO ALLA SAPIENZA SCORTATO DAGLI STUDENTI

LA SAPIENZA 6Striscioni e canti contro il “fascismo che non è una opinione, ma un reato” davanti alla facoltà di Lettere dell’università La Sapienza di Roma per accogliere il sindaco sospeso di Riace, Mimmo Lucano. “Non possiamo permettere che i fascisti entrino nel nostro ateneo”, dice ad una folla di studenti una studentessa. LA SAPIENZA 5Arrivato in piazzale Aldo Moro Lucano, accolto dagli studenti che cantavano “Bella Ciao” e dal coro “Siamo tutti Mimmo Lucano”, ha dichiarato:  “Salvini è uno di quelli che ha creato un clima di odio e di divisioni. Vogliamo riuscire a trasmettere altri messaggi per costruire una società più umana, di uguaglianza, libertà e democrazia, dove il popolo conta. Noi siamo l’onda LA SAPIENZA 4rossa che contrasta l’onda nera che ci sta oscurando”, ha aggiunto Lucano. “Un’emozione indescrivibile, mi sento uno di voi. Sono emozionato. Sono rimasto quello che ha seguito un sogno di umanità e democrazia. Il sogno continuerà fino alla fine”. “Chi vuole contrastare questa manifestazione dice che sono un sindaco che vuole riempire i borghi calabresi con coloni africani – ha detto LA SAPIENZA 3Lucano riferendosi al corteo di Forza Nuova – Una sorta di sostituzione etnica, ma non conoscono la realtà LA SAPIENZA 2dei borghi calabresi, che sono spenti. Gli immigrati non hanno occupato alcuno spazio degli italiani, ma anzi gli immigrati hanno dato anche agli italiani la possibilità di cercare riscatto”. Standing ovation, e ancora cori  “Mimmo, Mimmo” e “Bella ciao” al termine del discorso. “Se oggi avrò convinto anche sola una persona a scegliere l’umanità avrò raggiunto una vittoria” ha detto Lucano concludendo il suo intervento. Il sindaco era stato ‘scortato’ da centinaia di persone nell’aula 1 della facoltà di lettere. “Volevano impedirgli di parlare, ora lo stiamo accompagnando dentro l’aula dove i fascisti di Forza nuova non volevano farlo arrivare”, ha detto una LA SAPIENZA 1ragazza al megafono. Difficilmente riuscirà a contenere tutti i partecipanti al seminario. “Ad ogni convegno di Lucano verremo in massa”, dicono gli studenti, presenti con bandiere della Pace e stendardi tra cui spiccano le frasi: “Sta rottura de cojoni de fascisti” e “La libertà di opinione inizia dove non ci sono i fascisti”. I giovani hanno attraversato la cittadella universitaria al coro: “Siamo tutti LA SAPIENZAantifascisti”. Bandiere dei “No Tav” al vento e fumogeni rossi si sono alternate ai canti. “I fasci ci menano e noi gli rispondiamo con la cultura”, hanno detto i ragazzi in marcia nella cittadella universitaria al coro di “Bella Ciao”. Non sono mancate le proteste rivolte al Rettore, reo, secondo alcuni, di non essersi espresso duramente contro Forza Nuova: “Facciamogli sentire che se lui non ha il coraggio ci saranno gli studenti che con coraggio si opporranno al fascismo”. Mimmo Lucano è un campione di umanità e noi siamo qui per lui”, hanno detto i manifestanti davanti alla Sapienza armati di megafono e in attesa dell’ex sindaco di Riace. Continue reading