LA GARA DELLA LIBERAZIONE PASSA PER LE VILLE DEL MUNICIPIO

maglietta-3-ville-2018_origTra le altre iniziative legate al 25 aprile, la sesta edizione della Roma Tre Ville Run – Trofeo Liberazione, in programma dalle 8 alle 11. La gara podistica partirà e si concluderà allo stadio Paolo Rosi e attraverserà il parco di Forte Antenne, Villa Ada e Villa Glori, interessando anche via dei Campi Sportivi, viale della Moschea, via di Ponte Salario e via di Forte Antenne.

“IL VILLAGGIO PER LA TERRA”, CINQUE GIORNATE AL PINCIO

PINCIODopo il Concerto per la Terra del 22 aprile, continuano le celebrazioni ufficiali della Giornata Mondiale della Terra delle Nazioni Unite con l’inaugurazione del Villaggio per la Terra, sempre al Pincio e al Galoppatoio di Villa Borghese, dal 25 al 29 aprile. Eventi organizzati da Earth Day Italia e dal Movimento dei Focolari insieme a centinaia di organizzazioni partner. Cinque giornate di iniziative dedicate alla tutela del Pianeta, con un focus particolare sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite: 17 piazze multimediali saranno dedicate ai singoli obiettivi. Le piazze saranno teatro di talk, laboratori, mostre ed eventi ad opera delle tantissime organizzazioni che aderiscono ogni anno alla manifestazione. Ecco il programma dell’apertura del Villaggio per la terra 2019: Continue reading

“VERSO SERA”, FILM CON MARCELLO MASTROIANNI GIRATO AI PARIOLI

villa balestraSi svolge ai Parioli e dintorni il film di Francesca Archibugi, “Verso sera”, del 1990, con Marcello Mastroianni. Ludovico Bruschi, professore universitario avanti negli anni, vive appunto nella sua villa ai Parioli. Bruschi ricostruisce una serie di eventi avvenuti nel 1977 in una lunga lettera destinata alla nipote, che all’epoca aveva quattro anni. Ludovico, già via monti pariolivedovo da qualche tempo, aveva un rapporto conflittuale con il figlio Oliviero, che desiderava una vita libera e senza regole, in conformità con alcune ideologie giovanili degli anni settanta; il ragazzo, dopo aver convissuto in una comune con Stella, aveva deciso di separarsene e di trasferirsi in una comunità agricola, affidando la bambina nata dalla il barbiereconclusa relazione al nonno. Riportiamo, grazie all’aiuto del Davinotti – sito specializzato in queste ricerche – alcune delle scene del film. Come ogni nonno degno di questo nome il professor Bruschi porta la nipotina al parco. I giardini sono quelli (già visti in “Fantozzi il Ritorno”) di Villa Balestra, ai Parioli. Si osservi l’edificio alle spalle dei due elemosinaprotagonisti.  Come abbiamo detto, la storia si svolge ai Parioli, quartiere romano aristocratico e benestante. In effetti diverse location sono site lì, ma non la villa che risulta, invece, essere in via di Sant’Anselmo 14, nel cuore del quartiere  Aventino. Consuetudine bioparcoquotidiana per il professore è recarsi dal barbiere Galliano (Panelli). Anche quest’abitundine verrà sconvolta dalla nipotina, ribattezzata Pàpere che si mette a chiedere l’elemosina ai passanti davanti all’ingresso. Siamo in  viale dei Parioli. Attenzione alle tende, perché il posto è piuttosto cambiato, da allora…  Il ristorante dove si conclude la storia d’amore con Pina  (Giovanna Ralli) è al  Bioparco di Roma. Lei pensa che lui si sia innamorato della nuora che adesso vive in casa.

AUDITORIUM: COLONNE SONORE IN RICORDO DI AGE & SCARPELLI

AGE & SCARPELLI SUITEUn progetto musicale celebra il centenario della nascita di  Age & Scarpelli, che ricorre quest’anno, per valorizzare la musica dei loro film, delle loro sceneggiature che hanno segnato un momento significativo della nostra storia. Le quattro Suites (rievocanti capolavori cinematografici della commedia all’italiana come “La grande guerra”, “Sedotta e abbandonata”, “C’eravamo tanto amati”, “Riusciranno i nostri eroi….”, “Il postino”, “I soliti ignoti”), verranno eseguite in prima assoluta e la loro unicità sta nelle originali trascrizioni arrangiate da Fabrizio Siciliano appositamente per il Felix Piano Trio, di cui fa parte il figlio violoncellista di Furio Scarpelli, Matteo, in chiare tinte di jazz, swing e bossa nova, suggellate dalla presenza del contrabbasso e della batteria. Introduce la serata il regista e presidente dell’Anac – Associazione Nazionale Autori Cinematografici Francesco Ranieri Martinotti. Stasera alle 21 al Teatro Studio Borgna dell’Auditorium.

TEATRO TIRSO DE MOLINA: IN SCENA “IO UN ATTORE CANE”

indexQuando la recitazione non è proprio di ottimo livello, dell’attore in questione si dice comunemente: recita come un cane. È su questo modo di dire che Enzo Salvi nel nuovo spettacolo teatrale Io un attore cane che porterà al teatro Tirso de Molina a Roma dal 24 aprile fino al 5 maggio gioca molto intelligentemente e sempre con la solita spontanea comicità che conosciamo. Mariano D’Angelo  come si sa è l’altra metà del duo “Mamma Mia Che Impressione” e insieme a Enzo Salvi calca le scene da oltre venticinque anni. Per i pochi che non lo sapessero Mariano oltre che attore è anche noto autore teatrale e tv di grande esperienza, quindi questa volta ha deciso di scendere dalle tavole e dividersi momentaneamente da Enzo per vestire i panni dell’autore di uno spettacolo scritto a due mani con Vittorio Rombolà autore e scrittore, che per come si pone e il tema che tratta sono convinto lascerà il segno.