MUSEO DI ZOOLOGIA: DISCUSSIONE A MISURA D’UOVO

uovo-di-dinosauroNell’ambito dell’iniziativa “Educare alle mostre educare alla città”  mercoledì 17 aprile alle ore 16 presso la Sala Balena del Museo Civico di Zoologia, si terrà l’incontro dal titolo “L’uovo: dalla natura al simbolo” a cura di Sergio Guarino e Carla Marangoni. Omne vivum ex ovo, ogni vivente proviene dall’uovo. In questo detto comune è raccolta tutta l’importanza di questa cellula particolare che assicura la continuità della vita e alla quale sono legati numerosi simbolismi. La Pasqua alle porte è l’occasione per una riflessione su un “oggetto” così presente nella nostra quotidianità, attraverso il linguaggio, la cucina, l’arte, etc. L’incontro vedrà una introduzione alla conoscenza dell’uovo, partendo dagli aspetti biologici, per poi indagare i diversi significati che l’uomo gli ha attribuito nel corso dei secoli.  Dal punto di vista biologico, l’uovo è una cellula germinale, o sessuale, perché ad essa è collegata la principale prerogativa degli esseri viventi: la riproduzione. Continue reading

CASA DEL CINEMA, CONCLUSO L’AQUA FILM FESTIVAL

Mario Tozzi ed Eleonora Vallone 13 aprile 2019 AQUA FILMFESTIVAL photo by Cinquantino Lab 2Si è tenuta alla Casa del Cinema dall’11 al 13 aprile la quarta edizione di Aqua Film Festival, il primo festival di cinema internazionale con cortometraggi, incontri e workshop, eventi speciali dedicati al tema dell’acqua in tutte le sue forme, ideato e diretto da Eleonora Vallone (nella foto con Mario Tozzi), attrice, giornalista ed esperta di metodiche d’acqua. Oltre duecento i film arrivati in selezione, provenienti da tutto il mondo, di cui sono stati proiettati 20 film nella sezione Corti, 6 nella sezione Cortini e 5 nella sezione Cortini Aqua&Students, dedicata esclusivamente agli studenti. Inoltre, il festival ha presentato due Lungometraggi sul tema dell’acqua, due Anteprime assolute, quattro film di denuncia per la sezione fuori concorso Fratello Mare, Amico Lago, Caro Fiume e due video musicali sul tema dell’acqua. Grande successo ha quindi ottenuto il workshop su come filmare con uno smartphone, tenuto dal prof. Francesco Crispino. Inoltre, da quest’anno è iniziata una collaborazione con Medicinema Italia Onlus che ha proposto presso le sale cinema dell’Ospedale Niguarda di Milano e del Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs di Roma, una selezione dei corti ad una Giuria speciale composta da pazienti, medici, infermieri e volontari che ha espresso la propria preferenza al corto ritenuto più meritevole.

TANTE MOSTRE AL MAXXI

SENNETNuove mostre in arrivo questa settimana al Maxxi, dalle architetture straordinarie di At Home alla storia del Mondo Perduto raccontato dalle fotografie di Paolo Di Paolo. E ancora, un imperdibile Curator’s Tour in compagnia di Hou Hanru, la musica di Street Music e tutti gli appuntamenti che ti aspettano al DI PAOLOMuseo. Martedì 16 aprile, ore 18, Richard Sennett. Costruire e abitare: etica per la città.  Dal 17 aprile Paolo Di Paolo. Mondo Perduto. Ha ritratto divi del cinema, scrittori, artisti e persone comuni. Ha percorso le coste italiane con Pier Paolo Pasolini raccontando le vacanze degli italiani. È stato il fotografo più amato della AT HOMErivista Il Mondo, dove ha pubblicato oltre 500 foto con reportage dall’Italia e dal mondo. A Paolo Di Paolo, cantore straordinario, delicato e rigoroso dell’Italia che rinasceva dalle ceneri della Seconda Guerra Mondiale, dedichiamo la grande mostra Mondo Perduto, con oltre 250 fotografie, per la maggior parte ARTAPESinedite. Sempre dal 17 aprile At home/progetti per l’abitare contemporaneo. Come è cambiata l’idea dell’abitare dal dopoguerra a oggi? Uno straordinario percorso tra le architetture di grandi maestri italiani del Novecento e di figure emergenti nel panorama internazionale – tutti conservati nella Collezione Maxxi – è in arrivo al Museo per scoprire alcune delle tante risposte che gli architetti hanno dato a questa domanda. E ancora Artapes. Public spaces and interventions. In occasione della mostra La Strada. Dove si crea il mondo, la video gallery del Museo, grazie al sostegno di In Between Art Film, ospita la seconda della tappa della rassegna di proiezioni sui temi della trasformazione urbana, dedicata questa volta al regista cinese Zhou Tao.

AUDITORIUM: “SHAKESPEARE E GLI ASTRI” IL PROSSIMO 4 MAGGIO

AUDITORIUMShakespeare e gli astri nella costruzione delle sue opere e personaggi. Giunge ad un nuovo appuntamento all’Auditorium Parco della Musica di Roma l’esplorazione di Enrico Petronio sul Bardo, nell’ambito del progetto To Be…Shakespeare. Dopo i precedenti incontri dedicati rispettivamente al rapporto della scrittura shakespeariana con Roma, i Social Media, Mercuzio e le Donne, è ora la volta di “To be 12”, in programma sabato 4 maggio alle ore 11 nell’area Studios. Partendo dai concetti di Astrologia Naturale, Natura, Materia, Scelta libera e Misericordia, fondamenti di tutta l’opera shakespeariana, verranno analizzati dodici grandi personaggi e i corrispettivi segni zodiacali le caratteristiche dei quali – secondo Petronio – sono stati volutamente e coscientemente costruiti da Shakespeare nel linguaggio e nell’agire, seguendone passo per passo il cammino lungo l’arco drammaturgico. Tale teorie verranno evidenziate anche attraverso un coinvolgimento pratico degli attori Barbara Esposito e Giacomo Baroncini nel lavoro sul personaggio in scena, utilizzando le energie psico-fisiche del rispettivo segno zodiacale: ad esempio nella scena del dialogo fra Benedetto e Beatrice di “Molto rumore per nulla”, costruito secondo il segno dei Gemelli o nel monologo di Benvolio in “Romeo & Giulietta”, sotto il segno della Bilancia.

LIBRERIA KOOB: SI PARLA DI “GHETTI”

ghettiOggi, alle 18:30, presso la libreria Koob di piazza Gentile da Fabriano, presentazione di “Ghetti”, di Goffredo Buccini (Solferino). Incontro con l’autore, modera Elisabetta Bolondi Buccini è un raccontatore colto e vivace, un cronista che nel solco tracciato dai grandi (Piovene, Barzini, Pasolini…) ha girato l’Italia, conosce il nostro paese nelle sue pieghe più periferiche, ed è quindi in grado di condurre il lettore per mano lungo quegli interstizi dell’emarginazione che con drammatica prepotenza hanno fatto irruzione sulla scena pubblica degli ultimi dieci anni. Ecco allora l’Italia delle periferie non solo geografiche, ma economiche, sociali, umane. “Ghetti”, appunto. Ghetti ignorati dalla sinistra, ma non dall’orecchio finissimo del populismo.

GNAM: IN MOSTRA 100 SCATTI DI CAIO MARIO GARRUBBA

lontano-caio-mario-garrubbaLontano. Caio Mario Garrubba. Fotografie è il titolo dell’esposizione ospitata dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, curata da Gabriele D’Autilia ed Enrico Menduni, organizzata e promossa da Istituto Luce-Cinecittà. 100 scatti, in gran parte inediti, per (ri)scoprire lo sguardo, i viaggi e gli itinerari umani di un autore ancora troppo poco conosciuto in Italia, stimato a livello internazionale come un autentico maestro. Da Berlino alla Cina, passando per Mosca, New York, Bangkok e Napoli. Finalmente la mostra che restituisce un gigante del reportage fotografico. Cosmopolita per scelta, fotoreporter indipendente tra i primi a varcare la cortina di ferro e a raccontarla al mondo occidentale, la mostra vuole mettere in luce quella tenace e responsabile volontà di documentare che ha caratterizzato la produzione di un reporter al quale poco interessavano gli eventi con la e maiuscola e meno ancora la miseria o le guerre, soggetto privilegiato dei reporter di ieri e di oggi. Gnam, dal 16 aprile al 2 giugno 2019.

MUNICIPIO: 1° TORNEO DI CALCIO A 5 INTITOLATO A GIULIO REGENI

REGENIDomenica 14 aprile presso il Circolo delle Muse si è svolto il 1° Torneo di calcio a 5 intitolato a Giulio Regeni, il giovane ricercatore italiano torturato e assassinato tre anni fa in Egitto. Alla manifestazione sportiva, organizzata dal Municipio Roma II in collaborazione con l’associazione Aipi e patrocinata dalla Regione Lazio, dalla Cgil nazionale e da Amnesty International Italia (che da febbraio 2016 ha lanciato, in collaborazione con La Repubblica, una campagna per chiedere verità e giustizia per Giulio Regeni), hanno partecipato 8 squadre Marocco, Etiopia, Egitto, Libia Palestina, Italia, Mauritania e la compagine che rappresenterà il nostro Municipio. Con questo evento –– dichiara la Presidente Del Bello – abbiamo voluto dare un segnale forte affinché la ricerca della verità sulla morte di Giulio prosegua superando gli ostacoli che fino ad ora l’hanno bloccata. Ottenere giustizia in un episodio tanto doloroso ––ha  proseguito – deve diventare un
impegno di tutti per affermare l’inviolabilità dell’essere umano e la difesa dei diritti civili in Italia e nel mondo.

SAN LORENZO, MURALE DI FULCRO CON SALVINI E DI MAIO

SAN LORENZO 2Luigi Di Maio fa il ‘rider’ a San Lorenzo, Matteo Salvini è un agente di polizia, ma è armato solo di una pistola ad acqua. Dopo la sindaca Virginia Raggi, ritratta con una bottiglia di birra in mano, tocca ai due vicepremier finire nel mirino dello street artist Fulcro. Il murale di Di Maio rider è comparso a San Lorenzo, in via degli Irpini, mentre l’alleato di governo è stato ritratto al SAN LORENZO 1Rione Monti. Sul significato dei murales, Fulcro pubblica solo una frase enigmatica sul suo profilo Instagram: “Se non è Salvini a salvarti e se non sono i saldi di gennaio, se non è la la foto di un buco nero, se non è di aiuto manco Di Maio cosa cercherai nel cielo?”. Per il resto, l’interpretazione è lasciata alla fantasia dell’osservatore: il murale di Salvini potrebbe essere un riferimento satirico alla politica muscolare del vicepremier sulla legittima difesa e all’annuncio fatto pochi giorni fa, di voler dotare tutti gli agenti di polizia di una pistola elettrica entro giugno. Mentre quello di Di Maio potrebbe riferirsi agli attacchi mossi dai rider al ministro del Lavoro, accusato di aver progressivamente dimenticato i fattorini del food delivery. Fonte: la Repubblica

OMICIDIO DI VIA DEI LUCANI: IL DNA INCHIODA I COLPEVOLI

san lorenzoLa procura di Roma si avvia verso la chiusura delle indagini sulla morte della 16enne di Cisterna di Latina, Desirée Mariottini, avvenuta nella notte tra il 18 e il 19 ottobre in via dei Lucani, nel quartiere San Lorenzo a Roma. Dagli esiti delle analisi scaturiscono nuove accuse per le persone già coinvolte nella vicenda e attualmente in carcere. In particolare, è stata emessa una nuova ordinanza di custodia cautelare verso il 46enne nigeriano, Chima Alinno, per omicidio volontario e cessione di droga a Desirée. Lo scorso 13 novembre il tribunale del Riesame aveva fatto cadere l’accusa di omicidio per l’uomo che però ora viene incastrato dalle dichiarazioni di alcune persone e dalle tracce del suo dna su un flacone di metadone e su una cannuccia utilizzata anche da Desirée per fumare crack, nella notte in cui morì per overdose. Continue reading