VILLA BORGHESE OSPITA IL FESTIVAL DEL GELATO

GELATO FESTIVAL A VILLA BORGHESEAppassionati di gelato preparatevi a trovare il vostro paradiso a Villa Borghese sabato 13 e domenica 14 aprile. La villa romana ospiterà, infatti, il Gelato Festival con 16 tra i migliori gelatieri artigianali under 30 del mondo, ognuno dei quali porterà in assaggio il gusto che l’ha portato al successo internazionale: sarà possibile assaggiare le loro creazioni e votare per il proprio gelato preferito, ma anche scoprire i segreti del mondo del gelato fra assaggi, iniziative a tema e laboratori didattici e tanto altro. Fonte: Romatoday

GOETHE INSTITUT DI VIA SAVOIA: SI DISCUTE DI EUROPA

GOETHE INSTITUTMercoledì 17 aprile 2019, ore 19, presso la Sala Conferenze del Goethe Institut in via Savoia 15 (ingresso libero fino a esaurimento posti) si terrà un dibattito sull’Europa, vista delle prossime elezioni. Per capire l’Unione europea forse bisogna aver vissuto senza l’Unione europea. È questa la considerazione che molti hanno fatto dopo il voto per la Brexit: analizzando astensione e flussi elettorali, è stato subito chiaro che i giovani non si sono recati alle urne. Sembra strano, ma i maggiori interessati, le persone che più potevano trarre beneficio a rimanere in Europa, sono rimasti a casa. Alle elezioni europee succederà la stessa cosa? Quali sono le aspettative, le emozioni, le speranze delle giovani generazioni. Ce lo racconta il giornalista Matteo Tacconi, appena ritornato da un viaggio in cui ha raccolto le testimonianze dirette in Italia e in Germania. Sul divano verde discutono: Gabriele Kreuter–Lenz, Direttrice Generale dei Goethe Institut in Italia e Matteo Tacconi, giornalista freelance.

VERSO LA RIAPERTURA DEI GIARDINI DI VILLA MASSIMO

giardino di villa massimoScrive Emanuele Iannuzzi su Fb: “Sembra che per fine aprile (o forse metà maggio, ma ormai poco cambia) il giardino di Villa Massimo potrebbe finalmente essere riaperto e restituito ai cittadini del nostro quartiere. Oltre sei anni di faticose e difficili battaglie da fondatore e portavoce del Comitato per la riapertura di Villa Massimo stanno forse finalmente arrivando ad un risultato. Personalmente sono stanco, molto stanco, di questa lunga e terribile vicenda, e spero si arrivi ad una conclusione positiva il prima possibile. Più di settanta mesi di lotta contro tutti e tutti, spesso solitaria, tra insulti e minacce da più parti, prese in giro, menzogne, false promesse, rinvii continui, muri di gomma burocratici ed istituzionali, sono lunghissimi e difficilmente sopportabili anche per chi come me difficilmente arriva ad arrendersi. Forse presto questa brutta storia maledetta arriverà alla fine e potrò finalmente dimenticarla, magari in una bella giornata di sole trascorsa nel giardino tra i bambini che fanno festa”.

“PIO LA TORRE, ORGOGLIO DI SICILIA” AL TEATRO TORLONIA

pio la torre“Pio La Torre, Orgoglio di Sicilia” va in scena stasera alle 20 al Teatro Torlonia. Lo spettacolo teatrale, tratto dall’omonimo atto unico di Vincenzo Consolo, racconta la vita e la vicenda di Pio La Torre, sindacalista e politico siciliano ucciso dalla mafia a Palermo il 30 aprile 1982. Dalla strage di Portella della Ginestra all’assassinio di Pio insieme al compagno Rosario Di Salvo, si ripercorrono alcune pagine cruciali della storia siciliana e italiana del secondo dopoguerra. Il movimento dei contadini e delle leghe bracciantili, l’occupazione dei feudi, la lotta contro il potere mafioso, le proteste per la pace e contro i missili di Comiso sono le battaglie che attraversano la storia di un uomo il cui impegno politico e sacrificio sono diventati “orgoglio di Sicilia”.

CASA DEL CINEMA: “VISIONI SARDE NEL MONDO” IN RASSEGNA

Visioni sarde nel mondo si propone di promuovere e valorizzare nel mondo il cinema sardo. Nata nel 2014, la rassegna è diventata sempre più importante mantenendo la sua duplice vocazione: vetrina per il cinema di qualità prodotto in Sardegna, scoperta e valorizzazione dei giovani talenti sardi, a cui offre l’occasione di raggiungere il più vasto visioni sardepubblico nazionale e anche internazionale. Il progetto vuole diffonderne le opere in più continenti attraverso la rete dei Circoli sardi, degli Istituti Italiani di Cultura, dei Comites e della Società Dante Alighieri grazie ai contribuiti della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato del Lavoro. Quest’anno i compiti organizzativi sono stati affidati al Circolo Su Nuraghe di Alessandria che porterà nel corso della giornata di programmazione di lunedì 15 alla Casa del Cinema i seguenti titoli selezionati per l’estero: Dans l’attente di Chiara Porcheddu, Eccomi (Flamingos) di Sergio Falchi, Il nostro concerto di Francesco Piras, La notte di Cesare di Sergio Scavio, Sonus di Andrea Mura, Spiritosanto – Holy Spirit di Michele Marchi, The Wash – La lavatrice di Tomaso Mannoni, Warlords di Francesco Pirisi. Tutti i film sono sottotitolati in inglese. Nel corso dell’incontro avrà luogo la premiazione da parte del pubblico per il miglior cortometraggio. Continue reading

CASINA DI RAFFAELLO: IN MOSTRA “VUOI GIOCARE CON ME?”

image002Benaglia, Concorso ippico, 2006, olio su telaAlla Casina di Raffaello, a Villa Borghese, dal 13 aprile al 2 giugno, si terrà la mostra “Vuoi giocare con me?”, opere di Enrico Benaglia. Attraverso l’esposizione di pastelli, collages e sculture in bronzo viene presentato il mondo fantastico e onirico del maestro, fatto di giardini colorati, bolle di sapone, bimbi che si rincorrono felici. La mostra è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale e realizzata in collaborazione con il Museo Demoantropologico del Giocattolo di Zagarolo.

A VIA ALDROVANDI SI PARLA DI ASTRONOMIA

luigi saravo“Stelle sul Palcoscenico – Dagli astrologi rinascimentali alle suggestioni astronomiche del Teatro Scienza” è in programma lunedì 15 aprile alle 18 nella Sala Conferenze Biblioteche di Roma (ingresso dal Museo Civico di Zoologia, via Ulisse Aldrovandi 18). Al centro, il racconto del cielo nella storia del teatro, tra astrologi lestofanti e scienziati censurati. Alla rievocazione di un nobile passato segue una discussione che allarga il campo ai rapporti tra palcoscenico e scienza tout court. Riflessioni e divagazioni sui science plays, sulla loro natura e sul loro futuro con l’astrofisico del Planetario di Roma Giangiacomo Gandolfi, Francesca Magni, curatrice della collana Formula Sipario – Scienza Express, gli attori e registi Amandio Pinheiro e Luigi Saravo, e Cinzia Belmonte di FormaScienza. L’iniziativa si svolge nell’ambito di “Astri narranti. Un percorso di storytelling celeste”, ciclo di incontri dedicato al rapporto tra il Cielo e la Letteratura. La manifestazione è a cura degli astronomi del Planetario di Roma in collaborazione con l’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) e Biblioteche di Roma. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.