VIA GRAMSCI: SI DISCUTE DI URBANISTICA NELL’ANTICA ROMA

BSRDal 2013 al 2017 un gruppo di lavoro coordinato dalla Soprintendenza di Roma si è occupato dello studio archeologico e del restauro delle sostruzioni settentrionali della Domus Tiberiana. A partire dall’analisi stratigrafica, tecnica e strutturale di questo complesso sono emerse nuove informazioni sulla funzione e fasi cronologiche dei vari ambienti ed edifici, sui processi costruttivi e sull’urbanistica delle pendici nord del Palatino. Ne parla Stefano Camporeale alla British School di via Gramsci l’11 aprile alle ore 18.

CHE PREVEDE IL CONTRATTO PER LE PULIZIE DELLE STRADE MUNICIPALI?

IMMONDIZIA A VIA TEVERESe qualcuno volesse chiedersi perché le strade di Roma sono così sporche, dovrebbe andarsi a leggere le 59 pagine dell’allegato alla bozza di contratto di servizio che gli uffici tecnici del Campidoglio e quelli di Ama si rimpallano da settimane in cerca di una difficile mediazione. Nel rifiuti-in-via-pavia-ii-municipiogiorno in cui la giunta capitolina proroga fino al prossimo 31 maggio il vecchio contratto, sognando di siglare il nuovo con il prossimo consiglio di amministrazione, il quotidiano la Repubblica ha potuto visionarne la bozza scoprendo le ragioni che relegano Roma a un destino di  abbandono e di degrado. Il documento contiene l’elenco delle settemila strade che comune e Ama hanno stilato per pianificare la pulizia delle vie e dei marciapiedi. Scorrendo la lista emerge che alcune delle strade e piazze più frequentate dei san lorenzo rifiutiquartieri Prati, Trionfale e Delle Vittorie verranno pulite appena due volte al mese. Tra queste, piazzale degli Eroi, via Boezio, via Trionfale. Due volte al mese saranno liberati dalle cartacce i Lungotevere Sangallo, Vittoria e Testaccio. Molto peggio andrà ai quartieri Trieste e Parioli: piazza Istria sarà pulita una volta ogni due mesi; stesso discorso per piazza Ungheria e viale Libia, una delle arterie commerciali più affollate del II municipio. Anche a largo Ecuador gli addetti dell’Ama faranno capolino appena una volta ogni due mesi, mentre a piazza Fiume il piano prevede la pulizia ogni trenta giorni. Fonte: la Repubblica

MUSEI CIVICI GRATIS PER LA PRIMA DOMENICA DEL MESE

MIC CARDPer la prima domenica del mese, il 7 aprile 2019ingresso gratuito nei Musei Civici per i residenti a Roma e nella Città Metropolitana. Oltre alle collezioni permanenti dei Musei, è possibile visitare gratuitamente le tante mostre in corso. In particolare nel nostro municipio, da segnalare: al Casino dei Principi di Villa Torlonia prosegue Discreto continuo – Alberto Bardi. Dipinti 1964/1984 e alla Casina delle Civette Il mito rivisitato. Le maschere arcaiche della Basilicata, 38 opere tra maschere e sculture realizzate dall’artista Nicola Toce narratrici di storie legate ai territori lucani e alle loro tradizioni. Anche domenica sarà possibile, per chi risiede o studia a Roma, acquistare la Mic, la card che al costo di 5 euro permette l’ingresso illimitato negli spazi del Sistema dei Musei Civici di Roma per 12 mesi. Con la MIC  sono gratuite le visite e le attività didattiche che rientrano nel biglietto d’ingresso al museo a cura dei funzionari della Sovrintendenza Capitolina, mentre non sono comprese le mostre al Museo di Roma a Palazzo Braschi e al Museo dell’Ara Pacis. Per informazioni www.museiincomuneroma.it

OGGI ALLA LIBRERIA KOOB PER PARLARE DI ECONOMIA E FINANZA

paradigmaOggi alle 17:45, presso la libreria Koob di piazza Gentile da Fabriano si parla con Marcello Loprencipe di “Uscire dalla crisi pensando il futuro”. Secondo di una serie di tre incontri, sull’attualità economica e finanziaria. Per uscire da una crisi serve un cambio di paradigma. Bisogna cambiare regole e prospettive, adeguare il proprio sguardo ad un modo nuovo di interpretare la realtà. Marcello Loprencipe vi accompagna alla lettura di Cambio di paradigma, di Mauro Magatti (Feltrinelli). Al termine del ciclo i partecipanti potranno approfondire, grazie ad incontri individuali con il relatore, aspetti legati al mondo dell’economia e della finanza.

MAXXI: 5-7 APRILE, FILMFESTIVAL SULLA SALUTE MENTALE

spiraglioSi svolgerà dal 5 al 7 aprile, presso il Maxxi, la nona edizione de Lo Spiraglio FilmFestival della salute mentale, evento che prevede un concorso di corti e lungometraggi a ingresso gratuito fino a esaurimento posti. Il festival conferma il suo scopo, ovvero di raccontare il mondo della salute mentale nelle sue molteplici varietà, attraverso le immagini. L’obiettivo è quello di avvicinare un vasto pubblico alla tematica, di contrastare lo stigma, di fare promozione della salute e permettere a chi produce audiovisivi, dedicati o ispirati all’argomento, di mettere in evidenza risorse creative e qualità del prodotto. Il festival presenterà lavori realizzati sia dai centri di produzione integrata (centri che lavorano sul disagio psichico) che dai videomaker ed è diviso in una sezione dedicata ai cortometraggi e una ai lungometraggi, con una significativa presenza, mai come questo anno, anche di produzioni provenienti dall’estero, che trattano il tema della salute mentale, in modo esplicito o simbolico, con risultati validi e originali, spaziando in vari generi dal documentario alla commedia, dall’animazione al thriller. Grande attenzione, nella selezione di questa edizione, il rapporto tra salute mentale e ambiente. Secondo filo rosso che attraversa Lo Spiraglio 2019 è senz’altro il rapporto tra infanzia, adolescenza e disagio psichico.

VIA DEGLI APPENNINI: TROVATI DUE SCHELETRI DURANTE SCAVI

via appenniniStavano scavando per la manutenzione delle condutture del gas quando è spuntato dal terriccio, a non più di due metri dal livello della strada, qualcosa di inquietante e inequivocabile: un osso umano. Poi due, dieci. I femori. L’ulna. Parti della calotta cranica. Composti in maniera abbastanza precisa, una volta che l’area di un paio di metri quadrati è stata pulita e messa allo scoperto: erano due scheletri, entrambi, secondo i primi accertamenti, di sesso maschile. Il giallo è ambientato in via Appennini, al quartiere Trieste, a poche decine di metri da via Nomentana e Villa Torlonia. La macabra scoperta è stata fatta dagli operai dell’Italgas al lavoro nella strada da un paio di settimane, in un cantiere che avrebbe dovuto chiudersi il 19 aprile. Continue reading

RICOVERATO AL POLICLINICO MATTEO RICHETTI DOPO INVESTIMENTO

RICHETTIMomenti di grande paura per il senatore del Pd Matteo Richetti, investito in via del Tritone. Immediatamente soccorso, è stato portato al Policlinico Umberto I. A darne notizia nell’aula di palazzo Madama è stata la vicepresidente del Senato Paola Taverna. «Abbiamo avuto notizia di un incidente avuto dal senatore Matteo Richetti questa mattina (ieri, ndr), attualmente è ricoverato al policlinico Umberto I di Roma. La presidenza anche a nome di tutta l’Assemblea gli augura una pronta guarigione». A quanto si apprende da fonti dem il parlamentare avrebbe sbattuto la testa ma le sue condizioni non sarebbero gravi. Fonte: il Messaggero