WEEKEND RICCO DI APPUNTAMENTI NEL NOSTRO MUNICIPIO

MIC CARDRoma capitale della cultura. La città, viva e attiva, raccoglie ogni giorno un fitto calendario di incontri, eventi, mostre, attività. Eccone alcuni per il fine settimana di venerdì 29, sabato 30 e domenica 31 marzo nel nostro municipio. Sono in programma visite guidate condotte da personale specializzato nell’ambito del progetto di accessibilità Musei da toccare, ideato con l’obiettivo di realizzare musei ‘senza frontiere’, a misura di tutti, e offrire all’intero pubblico la possibilità di accedere alle strutture museali e alle aree archeologiche, facilitando l’accesso al patrimonio culturale e valorizzando le buone pratiche rivolte all’inclusione. Venerdì 29 marzo sono previste due visite guidate tattili: la prima (11.00-13.30) La Casina delle meraviglie alla Casina delle Civette di Villa Torlonia. Le maschere ‘ghignanti’ di Nicola Toce: tra tradizione e innovazione è il titolo invece della visita guidata di domenica 31 marzo (ore 11.30) alla mostra “Il mito rivisitato. Le maschere arcaiche della Basilicata” in corso sempre alla Casina delle Civette di Villa Torlonia. Continue reading

AGGRESSIONE DEI GIORNALISTI AL VERANO: ARRESTATI I NEOFASCISTI

AGGRESSIONE NEOFASCISTA AL VERANOArrestati dalla polizia Giuliano Castellino, leader romano di Forza Nuova, e Vincenzo Nardulli, esponente di spicco di Avanguardia Nazionale. Sono ritenuti tra i responsabili dell’aggressione a un cronista e a un fotografo dell’Espresso avvenuta al cimitero del Verano lo scorso 7 gennaio mentre documentavano la celebrazione del gruppo di neofascisti per l’anniversario dei morti di Acca Larentia. Ad occuparsi delle indagini la Digos di Roma. “Ti sparo in testa”, “A me delle guardie non me ne frega un cazzo, io te sparo in testa” queste le frasi rivolte al giornalista Federico Marconi e al fotografo Paolo Marchetti in un frammento di video in cui si vede la parte finale dell’aggressione con le minacce.  Poco prima il cronista dell’Espresso era stato colpito con calci e schiaffi. Continue reading

NUOVO ARRIVO AL BIOPARCO: ARABELLA, FEMMINA DI BINTURONG

Binturong_Arabella3Al Bioparco è arrivata Arabella, una femmina di binturong di 13 anni nata allo Zoo di Dortmund e proveniente dal Safari Park di Longleat (Inghilterra). Binturong, nella lingua malese, significa ”orso gatto”, sebbene l’animale non abbia affinità né con i gatti né con gli orsi: appartiene all’ordine dei carnivori, ma si nutre anche di frutti e fiori, e abita le foreste tropicali del sud-est asiatico, fino a 3.000 m di altitudine. Si tratta di una specie minacciata di estinzione e la sua consistenza numerica in natura si è ridotta del 30% nell’ultimo ventennio. Le principali Binturong_Arabella2cause sono la deforestazione e il bracconaggio per la carne, la pelliccia, il mercato degli animali da compagnia e la medicina tradizionale cinese (le ghiandole perianali sono utilizzate per la cura di malattie mentali). È considerato “Vulnerabile” dalla Iucn (Unione Mondiale per la Conservazione della Natura), per questo il Bioparco partecipa al programma Eep (European Endangered species Programme) per la specie.  Una curiosità su questo schivo animale è che emette un caratteristico odore di pop corn dovuto alla sua urina.

TOPI ALLA MENSA DELLA VOLSINIO-SANTA MARIA GORETTI

topi-scuola-viale-libiaI topi a Roma sono diventati ormai un problema molto grande. Questa volta a farne le spese sono stati i bambini dell’istituto comprensivo Volsinio-Santa Maria Goretti e la scuola dell’infanzia I sei colori di Ugo di viale Libia. I roditori, a causa del cedimento di un controsoffitto, hanno letteralmente invaso la mensa che adesso non è più accessibile. Il servizio è stato ovviamente sospeso e il servizio di derattizzazione iniziato: ma finché la mensa non sarà di nuovo libera dai topi, i bambini dovranno mangiare in classe sui banchi. Fino ad allora, la ditta che si occupa di rifornire il cibo all’istituto porterà ai bimbi dei pasti pronti che gli saranno consegnati all’ora del pranzo. “I bambini dovrebbero rientrare e mangiare in un ambiente salubre e sicuro, vorremmo che anche la Asl si esprimesse una volta conclusa la disinfestazione – racconta una mamma  – Il Comune dovrebbe poi sistemare definitivamente il controsoffitto, non è possibile che i nostri figli pranzino coi topi sopra la testa”. Non è la prima volta che nelle scuole di Viale Libia vengono avvistati dei topi. Ma è la prima volta che l’intera mensa viene chiusa.

SAN LORENZO, MOTO INCASTRATA TRA DUE TRAM IN VIA DEI RETI

Incidente moto-tram via dei RetiÈ stato dimesso con la frattura del malleolo il motociclista rimasto incastrato tra due tram a San Lorenzo. Il sinistro è avvenuto intorno alle 13 di lunedì 25 marzo quando la Honda Africa Twin condotta dal 35enne romano è rimasta letteralmente incastrata fra due treni che procedevano in senso opposto. Dimesso dal Policlinico Umberto I i familiari del centauro cercano testimoni per ricostruire con esattezza la dinamica del sinistro. In particolare l’incidente è avvenuto su via dei Reti, altezza via dei Piceni. Qui la moto da enduro condotta dal 35enne procedeva in direzione via Tiburtina a distanza da un tram della linea 3. Secondo il racconto del motociclista, il tram davanti a lui si ferma, il centauro controlla l’altra corsia e vede un secondo convoglio della linea 19 in direzione viale dello Scalo di San Lorenzo anch’esso in sosta in fermata. Decide di sorpassare per poter poi girare in via dei Piceni, ma il mezzo pubblico riparte prima che l’Africa Twin riesca a svoltare sulla strada.  Fonte: Romatoday

LA SAPIENZA: CENTESIMO CONCERTO DI BRUNO CANINO PER LA IUC

Bruno_CaninoBruno Canino ha debuttato alla Iuc il 14 marzo 1959, come solista di un’orchestra di giovanissimi, fondata e diretta da un altro giovane debuttante a Roma, il venticinquenne Claudio Abbado. Da allora è tornato alla Iuc moltissime volte e ora festeggia contemporaneamente i sessant’anni dal suo debutto all’Aula Magna e il suo centesimo concerto alla Iuc. Questo evento festoso, che può ben dirsi storico, si svolgerà sabato 30 marzo 2019 alle 17:30 (Aula Magna della Sapienza, Città Universitaria, Piazzale Aldo Moro 5). Dal suo enorme repertorio Canino ha scelto per l’occasione tre compositori del periodo classico, ovvero Haydn, Mozart e Clementi, e quattro musicisti americani dall’Ottocento ai nostri giorni, Gottschalk, Copland, Cage e Corea.

MAXXI: ULTIMI GIORNI PER LA MOSTRA DI ZEROCALCARE

MAXXIAl Maxxi sono gli ultimi giorni con aperture straordinarie (venerdì 29, sabato 30 e domenica, dalle 11 alle 22) per la mostra “Zerocalcare. Scavare Fossati • Nutrire Coccodrilli”. Da sempre legato alla scena underground, portavoce sensibile e consapevole della sua generazione, Zerocalcare mostra al Maxxi il suo talento in un percorso tra poster, un’ampia selezione di illustrazioni, copertine di dischi, tavole originali, magliette, loghi, etichette e un lavoro site-specific disegnato dall’artista per l’occasione.